Ivanka, la figlia prediletta di Trump che ha conquistato tutti

Ovunque vada Ivanka Trump riesce a catturare l'attenzione del pubblico. Questa volta, mentre il padre si preparava all'ultimo intervento televisivo, la 35enne ha incanto tutti con un accavallamento di gambe alla "Basic Instinct"

Mentre il padre Donald preparava l’ultimo dibattito televisivo, Ivanka Trump ancora una volta conquistava la scena.

La figlia prediletta del candidato ha quasi 35 anni e con il suoi modi di fare, ma soprattutto con il suo aspetto fisico ha incantato tutti. Ivanka, era al Fortune Most Powerful Women Summit 2016 a Dana Point in California, quando suo padre si preparava all'ultimo dibattitto televisivo contro Hilary Clinton.

La bellissima Ivanka è apparsa in pubblico con un abito vinaccia e uno spacco vertiginoso. Durante un'intervista ha ribadito più volte che il linguaggio usato da Donald Trump nel 2005 è stato assolutamente "molto crudo" e quindi sbagliato. La 35enne, poi, ha parlato degli obiettivi prioritari della politica del padre. Ma le belle parole non sono bastate a Ivanka per attirare l'attenzione, il suo accavallamento di gambe alla Basic Instinct ha fatto molto di più. (Guarda le foto)

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Gio, 20/10/2016 - 13:01

Quasi quasi è più serio pubblicare l'oroscopo quotidiano.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 20/10/2016 - 13:10

Magari non lo pubblicate (anzi, quasi certamente) ma vorrei chiedere ad Anna Rossi se le capita mai, a fine giornata, di chiedersi se pensa che occupare il tempo e spendere energie e capacità per pubblicare notizie come questa su Ivanka che accavalla le gambe, sia un lavoro serio o no. Se pensa che non lo sia, e lo fa giusto perché viene retribuita per farlo, è onesto da parte sua, ma disdicevole moralmente. Se invece pensa che sia un'occupazione seria, un lavoro serio e queste siano notizie serie, allora è ancora peggio; è più grave del previsto.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 20/10/2016 - 13:34

Grazie per averlo pubblicato (avrei scommesso che non sarebbe passato, come succede troppo spesso). Non intendo essere offensivo, ma è una domanda che mi pongo seriamente e seriamente vorrei porla ad Anna Rossi. Semplice curiosità.

pasquinomaicontento

Ven, 21/10/2016 - 14:25

A Giano tre messaggi,13,01-13,10- 13,34...la signora Anna Rossi fa quello che je pare.Se a lei non je piace quello che scrive passi a 'n'antra notizia. -Elementary my dear Watson- sussurrava uno Sherlock Holmes ar peperoncino...calabro naturalmente.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 21/10/2016 - 17:06

bella gnocca...

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 21/10/2016 - 17:13

@pasquino...Rossi ha il diritto di fare quello che le pare ed io ho il diritto di commentare. Se a lei non sta bene che io commenti o non è d'accordo sul mio giudizio, passi oltre.

Martinico

Sab, 22/10/2016 - 09:44

Giano tu hai perfettamente ragione ma credimi che questi articoli vengono letti da più persone di quanto tu possa immaginare. Magari è un giornalismo leggero, frivolo, sterile o come tu lo vuoi definire ma c'è tanta gente che tra un articolo depressivo e l'altro catastrofico, si alleggerisce leggendo queste notizie. Lasciamo che Anna Rossi faccia il suo mestiere. Non fa male a nessuno, anzi.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 23/10/2016 - 05:04

Martinico: dici che questo genere di articoli servono ad alleggerire? Allora forse sono io ad essere strano, perché a me più che essere rilassanti fanno l’effetto contrario, li trovo irritanti e quasi offensivi, anche solo leggendo i titoli. Ho l'impressione di essere preso per i fondelli. Come se chi scrive dicesse "Ora scrivo questa stupidaggine inutile e la faccio passare come notizia da prima pagina; tanto voi siete imbecilli e vi bevete tutto". Ecco, questa è la sensazione. Queste non sono notizie e non è informazione. Servono solo a riempire le pagine. Tanto vale allora, se vogliamo leggere qualcosa di rilassante e leggero, riempirle la pagina con barzellette e vignette. No?