L'Isis vuole infiltrarsi sui barconi dei clandestini

Un rapporto dello Stato Islamico: i terroristi partiranno dalla Libia, nascondendosi su carrette dirette in Sicilia. Nel mirino del terrorismo: sostieni il reportage

La minaccia è terribile: infiltrare terroristi dell'Isis in Italia tramite l'immigrazione clandestina. È la notizia battuta in queste ore dalle agenzie, che riprendono un rapporto dello Stato Islamico - la cui autenticità, va detto, non è verificabile - rilanciato anche da media libici.

L'obiettivo degli uomini del Califfato sarebbe infatti quello di sfruttare le partenze dei migranti dalle coste libiche per "arrivare in Europa e trasformarla in un inferno". L'Italia, è ovvio, sarebbe la meta privilegiata.

"La Libia ha una lunga costa davanti all'Europa meridionale, che si può raggiungere facilmente con semplici barconi - spiega il rapporto che "i frequenti viaggi" dell'immigrazione clandestina, con circa "500 persone al giorno". "Molti di loro - prosegue - possono superare i punti di sicurezza marittimi e raggiungere il cuore delle città. Se potremo sfruttare questo canale e svilupparlo in modo strategico come si deve, la situazione in questi Paesi del sud dell'Europa si trasformerà in inferno".

Nei giorni scorso l'ex ministro libico del petrolio e delle finanze Ali Tarhouni ha sostenuto, parlando da Davos, che l'Isis potrebbe essere sul punto di assumere il controllo delle partenze dalla Libia, puntando ad infiltrarsi nei cosiddetti "viaggi della speranza". "L'Europa sta sottostimando la possibilità che militanti possano infiltrarsi a Lampedusa, in Sicilia o a Malta", ha detto l'ex ministro.

Nel 2014 gli arrivi di immigrati sulle nostre coste sono triplicati rispetto al biennio 2012-2013, con 170.081 persone sbarcate; nei due anni precedenti si erano contati appena 56.192 sbarchi. Il ministro Angelino Alfano aveva inoltre segnalato l'emergenza dei minori scomparsi dai centri di accoglienza italiani: ben 3.707 minorenni non accompagnati. Il dato sugli arrivi, ripreso tra gli altri anche dal Sole 24Ore, è stato diffuso due settimane fa dalla Fondazione Migrantes in occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato.

Le rotte della disperazione, nelle ultime settimane, stanno cambiando anche a causa di Frontex, l'agenzia europea per la gestione delle frontiere: il ministro dell'Interno appena pochi giorni or sono ha spiegato che sono "in aumento i viaggi dalla Turchia con grandi barconi comprati a poco prezzo e abbandonati alla deriva". Un fenomeno, quello dei natanti abbandonati alle correnti carichi di migranti, che sbaraglia completamente i propositi di lotta agli scafisti, bellicosamente sbandierati dall'Unione Europea con il varo dell'operazione Triton.

Per chi riesce a sbarcare, poi, c'è un altro problema: quello dei controlli. Che esistono solo sulla carta e nella maggior parte dei casi possono essere aggirati senza troppe difficoltà. Sempre più immigrati rifiutano di farsi identificare in Italia, venendo denunciati a piede libero e proseguendo quindi senza grandi problemi per i Paesi del nord Europa, dove arrivano indisturbati grazie all'area Schengen. Sempre che, naturalmente, non decidano di restare in Italia, sfuggendo a tutti i controlli da parte delle autorità. Gli "immigrati fantasma", si calcola, potrebbero essere diverse decine di migliaia.

Un vero e proprio ginepraio, la cui trama si perde in un'odissea di controlli inesistenti, buonismi dannosi per gli stessi immigrati e interessi criminali. A cui, da oggi, rischia di sommarsi anche la minaccia del terrorismo.

Commenti
Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 27/01/2015 - 20:24

....cosa volete che sia...hanno tolto il reato di clandestinità..ben vengano tutti e tutto....

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 27/01/2015 - 20:29

Che bella scoperta! Gli unici che NON VOGLIONO CAPIRLO, sono i delinquenti che ci governano!

Spaccaossa

Mar, 27/01/2015 - 20:37

Quando gli Albanese tentarono di migrare si diressero prima verso la Grecia che li accolse a cannonate. Si diressero allora verso l'Italia che si dimostrò accogliente. Non si potrebbe fare come fece allora la Grecia? Ah, già, dimenticavo: la Boldrini.

moichiodi

Mar, 27/01/2015 - 20:37

ORA l'isis vuole infiltrarsi. ma se il giornale e salvini l'hanno sgamato da vari anni. anzi prima che nascesse il califfato. il fatto è che mentre si sta lavorando per eleggere il capo dello stato, il giornale getta sabbia negli occhi: almeno tre articoli al giorni sull'islam. senza risolvere nulla. anzi sapendo che non serve a niente. queste problematiche sono affrontate dai servizi segreti, dalla politica estera e dalle forze dell'ordine dislocate nel territorio financo allo sbarco dei barconi. buoni soliti commenti a tutti!

Miraldo

Mar, 27/01/2015 - 20:44

Grillini e sinistra infame un giorno pagherete caro quello che state facendo.

Giorgio5819

Mar, 27/01/2015 - 20:53

Colpire gli scafi appena entrano in acque territoriali italiane. Un paio di volte e il fenomeno svanisce d'incanto. La sicurezza nazionale sopra ogni cosa.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 27/01/2015 - 21:02

se voi de il giornale volete beccarvi una bella denuncia per razzismo e violazione dei diritti umani ditelo subito. questi sono i turisti della sbldrina, e risorse dell'argentino vestito di bianco e di pisapia!!

Solist

Mar, 27/01/2015 - 21:06

cominciare a bombardare tutto quello che galleggia sulle loro coste! sarebbe ora che la nostra marina invece di specializzarsi nel traghettamento di barconi cominci a usare l'armamento costato miliardi per difendere i nostri confini! KAZZOOOO!!!!

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mar, 27/01/2015 - 21:43

Mai fasciarsi la testa a priori! Questi appena sbarcano, di fronte a una bel piatto di pasta alla Norma, una cassata, e un bel litrozzo di Passito di Pantelleria si pentono di tutto e diventano angioletti, anzi, angelini, aha aha...

angelomaria

Mar, 27/01/2015 - 22:01

"CRIMINALI" ECCO COSA SIETE

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 27/01/2015 - 22:21

Tranquilli non ci sono pericoli, lo ha detto Alf-ano. Possiamo tutti dormire sonni tranquilli, l'isis sta a 500km dall'italia e la distanza è così elevata che è certo al 100% che non arriverà nessun terrorista. Ok? Alfano ma vaff******!

Mobius

Mar, 27/01/2015 - 23:05

Questo, semmai, ci offre il destro per respingerli tutti, magari a cannonate. Ma al primo strillo faremo subito dietrofront.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 27/01/2015 - 23:24

perché mai le nostre navi dovrebbero sparare sui barconi? per primo le nostre navi da guerra hanno nomi di santi e sante e non starebbe bene, oltre che sacrilego fare partire una cannonata dalla dall'unità di nome: madre santissima inviolata intemerata, per secondo gli addetti fanno un mare di ore lavorative c'è chi dice che segnino fino a 26 ore di straordinario al giorno

vince50_19

Mar, 27/01/2015 - 23:28

Certo che ci vuole un coraggio leonino a credere che non esistesse anche in precedenza questa possibilità! Vero Alfano? Buonanotte, eh!!!

Cobra71

Mar, 27/01/2015 - 23:38

Quale novità... è da un pò che lo stanno facendo! E noi li aiutiamo pure a sbarcare sul territorio italiano a suon di milioni con la BUFFONATA di marenostrum!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 27/01/2015 - 23:55

Ma di quale minaccia si sta parlando? L'infiltrazione dei terroristi nei barconi dei clandestini è in atto da parecchio tempo. È da veri gonzi affermare che l'ISIS "potrebbe" infiltrare terroristi tra i clandestini. ORMAI NE HANNO GIÀ INFILTRATI A SUFFICIENZA PER CREARE QUALCHE TERRIBILE ATTENTATO. Solo degli incoscienti come Gentiloni e Alfano ciarlano stoltamente di una realtà CHE SI SONO LASCIATI SFUGGIRE A CAUSA DELLA LORO IMPERDONABILE INCAPACITÀ.

Ritratto di raoul1214

raoul1214

Mer, 28/01/2015 - 00:06

Sono gia' in Italia e presto metteranno a ferro e fuoco il nostro bel paese. Ma la colpa non e' dei politici, la colpa e' di coloro che hanno permesso tutto cio'= gli Italiani.

Alessio2012

Mer, 28/01/2015 - 00:07

Prima pensiamo ai comunisti... Inutile fare i duri con i clandestini se non siamo capaci di combattere i comunisti!

FRANCO1

Mer, 28/01/2015 - 01:10

Senza fare nessun morto la soluzione è affondare tutto quello che galleggia lungo le coste libiche..anche i patini e gli stronzoli, mi pare che la marina militare dovrebbe sapere come fare.

unz

Mer, 28/01/2015 - 01:43

i buonismo è idiota come le cannonate ai barconi. senza ammazzare esseri umani è sufficiente che le navi della marinai carichino a bordo e li scarichino sulle coste da dove sono partiti. dopo qualche viaggio finisce la storia.

moltoschifato

Mer, 28/01/2015 - 01:54

Non c i posso credere ....davvero? Ci sono infiltrati terroristi nel lerciume che sovrabbonda nelle risorse che arrivano? Non ci avrei mai creduto ..queste sono risorse che la boldrini vuole ma non se le porta a casa sua

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mer, 28/01/2015 - 07:31

siete sicuri che non siano fia' arrivati da tempo con i barconi?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 28/01/2015 - 07:36

Il problema è risolto molto facilmente, senza tanti preamboli. Nel canale o altre zone dove si avvistano i barconi, si rimorchiano immediatamente e si riportano in Africa.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 28/01/2015 - 07:39

TANTO NOI PAGHIAMO. GOVERNANTI INCAPACI, PENSATE SOLO A VOSTRO SPORCO COMODO. ADESSO SIETE AL MERCATO A CONTRATTARE.... LADRI!

elgar

Mer, 28/01/2015 - 07:51

Con buona pace di Alfano e Gentiloni il quale diceva di non confondere tra immigrazione e terrorismo. Infatti la confusione si fa direttamente sui barconi.Questi sono i risultati del buonismo, del Vaticano, dell' abolizione del reato di clandestinità, dell'intervento in Libia di Sarkozy e di Obama che di fatto sono le basi di partenza dei migranti che grazie a mare nostrum siamo andati a prendere a domicilio. Chi ancora aveva dei dubbi sui rischi immigrazione veicolo di terrorismo ora è servito.Dagli stessi dell'Isis.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 28/01/2015 - 08:13

Secondo me già si sono abbondantemente accasati qua da noi, famiglie comprese! Aspettiamoci il peggio, dunque!

Marzio00

Mer, 28/01/2015 - 08:21

Beh giusto, ci voleva una dichiarazione ufficiale per mettere in luce quanto accaduto negli ultimi 2 anni: questi anno fatto traffico di uomini (grazie a noi) infiltrando guerriglieri. Su circa 500.000 arrivi basta lo 0,01% di fanatici per creare lo scompiglio in casa nostra, fate i conti!

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 28/01/2015 - 08:30

Basta una telefonata....e la Marina corre a prenderli...e son risorse!!!

GB01

Mer, 28/01/2015 - 08:38

ma non è vero...non c'è problema...l'ha detto Alfano! Ahahaha

max.cerri.79

Mer, 28/01/2015 - 09:03

Ah perchè, non lo fanno già?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 28/01/2015 - 09:36

Sono già sbarcati ma i nostri ciechi e imbecilli Politici sono gli unici ad NON averlo capito o probabilmente fanno finta di niente per comodità di intascare denaro fregandosene degli ITALIANI!!

anna.53

Mer, 28/01/2015 - 09:44

E' un falso scoop! Il pietismo e la solidarietà non oculata accompagnati da nulla lungimiranza e basso senso dello Stato dei politicanti nostrani hanno portato a progressiva insicurezza dei cittadini. I veri poveri vanno aiutati. Ma i profittatori e i falsi ospiti che vogliono dettar legge a pedate non li cacciano i nostri inetti Alfano & c! Tardi eè tardi

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Mer, 28/01/2015 - 10:00

Questo non é uno scup. Sono loro questi politicini, che si accorgono le cose sempre in ritardo abbondante, é ,,,, venti'',, dieci''',, anni che vengono ,,, quanti infiltrati ci sono?. Saluti. E quelli che non sono guerriglieri di allha, chi sono!!i buon samaritani, che danno fuoco anche gli edidfici dove vencono accolti, al primo ceppo, ma finiamola. Saluti

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 28/01/2015 - 10:21

Alf ano, "ministro" dell'interno NON LO SA !!!! Avvisiamolo subito e vedrete che STRONCA l'isis !!!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 28/01/2015 - 10:23

Sui libri di storia tra qualche anno... Mare Nostrum Mare Nostrum è una macchina da guerra spacciata per aiuto umanitario che, fu usata dai musulmani per espugnare l'Italia e successivamente l'Europa. Questo termine è entrato nell'uso letterario, ma anche nel linguaggio comune, per indicare uno stratagemma con cui penetrare le difese.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 28/01/2015 - 10:34

Io penso lo abbia già fatto da tempo ma forse sono pessimista.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/01/2015 - 10:37

questi sono i futuri italiani vedete che belli? accoGlieteli e amateli in futuro la Italia sarà la loro un futuro molto vicino, AUGURI COMPAGNI ITALIANI.

Spaccaossa

Mer, 28/01/2015 - 10:54

Ma i nostri governanti hanno un quoziente intellettivo almeno sufficiente? Ritengo impossibile che non capiscano ciò che sta avvenendo.

Lucky52

Mer, 28/01/2015 - 11:14

Ma chi ha scoperto l'acqua calda? Sinora cos'hanno fatto ? Solo i rappresentanti della sinistra italiana nei vari talk show negavano tale possibilità dicendo che i terroristi non avrebbero mai rischiato di annegare. Ma gente disposta a farsi saltare per aria con chili di tritolo che paura possono avere di annegare. E' da anni che li andiamo pure a prendere con le ns navi e li accompagniamo in Italia con beneplacido del ministro Alfano. Mai visto menti più ottuse.

Ma.at

Mer, 28/01/2015 - 11:20

E' sufficiente respingere i barconi come fanno tutti i paesi civili!

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 28/01/2015 - 11:30

Ma qualcuno dei nostri politici si è mai chiesto perché, passando nelle vecchie cittadine d'Italia, queste sono posizionate spesso su alture, in posizioni difficilmente raggiungibili un tempo, contornate da alte invalicabili muri di cinta, frequentemente con ampi fossati e, a volte, ponti levatoi? Servivano forse ai nostri avi per difendersi dai marziani? O forse i nostri politici stanno puntando proprio a quello? Costringere gli italiani che per essere sicuri dovranno tornare a comportarsi come nel medioevo e anche prima? Ce lo facciano sapere, così ci portiamo avanti col lavoro...

honhil

Mer, 28/01/2015 - 11:50

C’è da chiedersi dove sta la notizia. Politici, politologi, giornalisti, faccendieri vari e ministri con o senza portafoglio, buon ultimi, hanno scoperto che la cicoria è amara. Si, cari signori, i terroristi sono tra di noi. In agguato dentro le nostre case o in comodi alberghi a tre stelle. Vitto ed alloggio gratis, insomma, più le paghette per soddisfare altre necessità. E agli italiani con la pancia vuota non resta che subire questa pericolosa realtà. Lo Stato, con la faccia del ministro degli Interni, quella degli Esteri e quella del Premier che tutte coordina, facendo finta di non sapere, alleva così in gran quantità le pericolose pedine dell’Isis e foraggia i vari racket che dell’accoglienza, grazie ai tanti predicatori con spesse fette di prosciutto ideologico sugli occhi, ne hanno fatto il loro Eldorado.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 28/01/2015 - 19:00

Quest'Italia colabrodo é messa peggio di quel che sembra viste le mosse di gentiloni e alfano contrabbandate come strategie antiterrorismo ma che in realtà son solo fumo e polvere per pararsi il cxxo in caso succedesse qualcosa di brutto.La polizia faccia questo e quello....e con cosa? Visto il taglio dei fondi non hanno nemmeno i soldi per la benzina che per tornare in caserma,a volte, chiedono un passaggio al malvivente.Con le loro belle frasi..non dobbiamo sottovalutare il problema,non abbassiamo la guardia,ecc hanno fatto il compitino convinti di avere fatto oltre il dovuto in contrasto al terrorismo