L'ombra di "Igor" su 4 omicidi Ora spunta l'ipotesi serial killer

Igor Vaclavic, ovvero Norbert Feher, l'uomo che da giorni è ricercato in tutta Italia per l'omicidio di un barista di Budrio potrebbe avere ucciso altre persone

Igor Vaclavic, ovvero Norbert Feher, l'uomo che da giorni è ricercato in tutta Italia per l'omicidio di un barista di Budrio e anche per aver ucciso un vigilante, potrebbe essere una sorta di serial killer. Infatti gli inquirenti stanno indagando su altri casi che potrebbero portare la firma dello stesso killer. Il primo omicidio, come riporta Repubblica, riguarda un pensionato di 73 anni, Pier Luigi Tartari ucciso il 9 settembre del 2015 dopo l'assalto alla sua casa da parte di una banda di criminali dell'Est, tutti uomini che conoscevano proprio "Igor il russo". Il secondo episodio invece riguarda l'omicidio di Salvatore Chianese, morto il 30 dicembre del 2015 colpito da alcune fucilate dalle parti di Ravenna. Il fucile che avrebbe sparato contro il lunotto dell'auto di Chianese e che poi lo avrebbe finito sarebbe lo stesso utilizzato da Norbert Feher durante la rapina al bar di Budrio. L'omicidio di Chianese è rimasto senza un colpevole. Adesso gli inquirenti strebbero valutando gli indizi alla luce delle ultime mosse di "Igor". Sono convinti che un filo rosso possa unire questi omicidi. Altri approfondimenti dovranno essere eseguiti per capire chi possa esserci dietro gli omicidi. Intanto proseguono le ricerche: da sei giorni Norbert Feher è introvabile e potrebbe colpire ancora.