L'ultima truffa la bancomat che rovina l'estate ai turisti

Occorre fare molta attenzione quando si usano le carte per i pagamenti, ma anche quando si usa il bancomat allo sportello automatico

Gli italiani sono pronti per partire per le vacanze. Le ferie sono state attese con pazienza a lavoro e tra poco giunge il momento di godersele. Ma di fatto i rischi per le vacanze sono proprio dietro l'angolo. Bisogna fare molta attenzione quando si usano le carte per i pagamenti, ma anche quando si usa il bancomat allo sportello automatico. Le tecniche dei truffatori sono sempre più affinate e l'ultima è stata scoperta da una famiglia in vacanza a Vienna. L'uomo è andato a prelevare qualche banconota alla cassa automatica davanti alla cattedrale di Santo Stefano a Vienna. Per precauzione ha controllato il lettore di schede per paura di truffe. E ha scoperto che il lettore era posticcio e fasullo. Fatto sapientemente su misura per coprire quello reale e consentire allo skimmer installato in quello falso di copiare i dati della carta di credito. Intanto proseguono anche le truffe che colpiscono gli anziani.

Verso l'ora di pranzo una donna di 83 ann di Milano i è stata contattata sul telefono di casa, in via Bellerio, da uno sconosciuto. L'uomo, dall'altra parte della cornetta, ha raccontato all'anziana che il nipote aveva fatto un brutto incidente in viale Certosa, e aveva urgente bisogno di 8mila euro in contanti. La donna si è precipitata in banca per prelevare, ma il direttore dell'istituto di credito, insospettito dalla somma richiesta, ha chiamato la polizia. Così il tentativo di truffa è andato a vuoto, e l'anziana ha verificato che al nipote non era successo niente.

Commenti

michele lascaro

Dom, 26/06/2016 - 08:24

Sarà sempre messa al mondo gente credulona e pronta per l'estrema fregatura, ma grazie a Dio, per i due signori dell'articolo è andato proprio bene.