Le mani della 'ndrangheta sui padiglioni Expo di Cina ed Ecuador

Blitz della Guardia di finanza: sequestrati beni per 15 milioni di euro riconducibili ad alcuni imprenditori del nord Italia ritenuti contigui alle cosche di ’ndrangheta Aquino-Coluccio e Piromalli-Bellocco

Maxi blitx della Guardia di finanza contro la 'ndrangheta. Sequestrati beni per un valore di circa 15 milioni di euro, riconducibili ad alcuni imprenditori del nord Italia, ritenuti vicini alle cosche Aquino-Coluccio e Piromalli-Bellocco. L'operazione si snoda nelle province di Milano, Reggio Calabria, Catanzaro, Catania, Bergamo, Bologna, Brescia e Mantova. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, riciclaggio, estorsione, induzione alla prostituzione, detenzione illecita di armi da fuoco, con l'aggravante del metodo mafioso. L'indagine è partita da un'intensa attività investigativa volta a disarticolare un'organizzazione criminale calabrese, dedita al controllo di diverse attività economiche fittiziamente intestate a persone "compiacenti aggiudicandosi, anche con il ricorso a metodi mafiosi, appalti o sub-appalti per la realizzazione di opere importanti". "Tra queste - scrive la Gdf in una nota - l'organizzazione criminale, attraverso anonime società del nord Italia, si è occupata della realizzazione dei padiglioni della Cina e dell'Ecuador, delle opere di urbanizzazione e delle infrastrutture di base nella fiera Expo 2015, del subappalto per la società Ferrovie del Nord, dell'ipermercato di Arese e del consorzio di Bereguardo (Pavia)".

L'operazione delle forze dell'ordine, denominata "Rent", si è svolta anche fuori dall'Italia. internazionale. Sono stati attentamente monitorati, ad esempio, alcuni lavori per la realizzazione di un complesso turistico-sportivo, in località Arges Pitesti (Romania) e del resort Molivişu, per un valore complessivo di 80 milioni di euro di cui 27 a carico dell'Unione Europea, nonché di un immobile in Marocco.

Molti dei componenti delle cosche sono già stati destinatari del provvedimento restrittivo emesso dalla Procura di Milano-Dda nell'ambito dell'operazione "Underground" eseguita lo scorso 3 ottobre dalla Gdf di Milano. Oltre al provvedimento di perquisizione, sono stati eseguiti i sequestri patrimoniali di beni immobili (appartamenti e locali), mobili, mobili registrati (autoveicoli di lusso, motoveicoli e autocarri), società, polizze assicurative e conti correnti bancari e postali, per un valore stimato in oltre 15 milioni di euro.

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 25/10/2016 - 11:22

Strano che Sala non se ne sia accordo oppure se ne sarà dimenticato come la casa in Engadina

kayak65

Mar, 25/10/2016 - 12:32

cantone il super magistrato colui che tutto sorveglia dove e' stato fino adesso? e sala sindaco ? vergogna per I milanesi

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Mar, 25/10/2016 - 12:35

SIAMO DEI VIP INTERNAZIONALI||||

giovauriem

Mar, 25/10/2016 - 12:43

il giornale scrive "sequestrati beni per 15 milioni di euro riconducibili ad alcuni imprenditori del nord italia ritenuti contigui alle cosche di 'ndrangheta" non sarebbe stato più vero e onesto scrivere : sequestrati beni per 15 milioni di euro a 'ndranghetari del nord italia affiliati con 'ndranghetari calabresi ?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 25/10/2016 - 14:00

Anche Sala ha ricevuto la sua MAZZETTA???

vittoriomazzucato

Mar, 25/10/2016 - 15:42

Sono Luca. Ma Sala il "super commissario" dell'EXPO di Milano non si era accorto che 'ndrangheta "ci covava". E' diventato Sindaco di Milano per i meriti acquisiti con l'Expo e poi con il passare del tempo gli cascano addosso queste cosucce. POVERI MILANESI!!!!!.GRAZIE.

vittoriomazzucato

Mar, 25/10/2016 - 15:42

Sono Luca. Ma Sala il "super commissario" dell'EXPO di Milano non si era accorto che 'ndrangheta "ci covava". E' diventato Sindaco di Milano per i meriti acquisiti con l'Expo e poi con il passare del tempo gli cascano addosso queste cosucce. POVERI MILANESI!!!!!.GRAZIE.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 25/10/2016 - 16:48

Sala e Cantone non sanno niente?

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 25/10/2016 - 17:15

Ma guarda te, e pensare che Sala non si è mai staccato per vigilare H24, infatti l'hanno fatto sindaco per quello.

ziobeppe1951

Mar, 25/10/2016 - 18:47

Sala se c'era dormiva