Milano, ragazzo accoltellato in stazione centrale

Un ragazzo di 16 anni è stato ferito, stamani, a Milano, mentre si recava a scuola. È accaduto in Stazione Centrale, dove il giovane ha subito un tentativo di rapina ed è stato anche picchiato

Un ragazzo di 16 anni è stato ferito, stamani, a Milano, mentre si recava a scuola. È accaduto in Stazione Centrale, dove il giovane ha subito un tentativo di rapina ed è stato anche picchiato. Il ferito, colpito a un fianco con un coltellino, non si troverebbe in pericolo di vita.

Secondo le prime informazioni sulla dinamica dei fatti, è stato lo stesso ragazzo a raggiungere la scuola, l'istituto dei Salesiani che si trova non distante dalla stazione, in via Copernico. Lì ha chiesto aiuto a una pattuglia di militari che hanno chiamato il 118. Alla polizia il giovane ha raccontato di essere arrivato in treno come ogni mattina intorno alle 8, e di essersi recato nelle toilette della stazione dove è stato avvicinato da un uomo, a suo dire straniero, che gli ha intimato di consegnare il cellulare e i soldi. Lui ha reagito ed è stato prima picchiato e poi accoltellato. È stato trasportato in codice giallo a Niguarda. Avrebbe riportato ferite di striscio all' addome laterale e a una gamba.

Annunci

Commenti

KAVA

Ven, 05/02/2016 - 11:33

Al cesso di Stazione Centrale??? Quando la scuola è li a due passi? E poi anziché chiamare la Polizia dalla Stazione (e c'è un poliziotto ogni 10 metri), è andato fino a scuola... Stazione Centrale la frequento ogni giorno. Piena di immigrati...ma anche di Polizia e Carabinieri e con telecamere ovunque. Gli immigrati in Centrale non brilleranno per doti intellettive, ma sarebbero davvero stupidi a rapinare un ragazzino all'interno della Stazione. Il ragazzino avrà molto da raccontare...

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 05/02/2016 - 11:33

Altra "RISORSA" clandestina?????

Paul Bearer

Ven, 05/02/2016 - 11:36

...mmmmmmmm storia strana...che ci va a fare un ragazzo di 16 anni alle 8 di mattina nei cessi della stazione?

perSilvio46

Ven, 05/02/2016 - 11:45

Le risorse della boldrini in azione! "Il loro stile di vita sarà il nostro stile di vita" (boldrini). Cosa aspettiamo a cacciare tutta questa gente dalle strade e dal parlamento?

fisis

Ven, 05/02/2016 - 11:46

Prima stuprano le donne, ora accoltellano i ragazzini. Queste sono le conseguenze meravigliose dell'invasione favoreggiata da questo governo. Spero che in tanti si rendano conto della necessità di cambiare registro. E' l'ora della destra, se non dell'estrema destra, per salvare noi e i nostri figli da un futuro buio.

maurizio50

Ven, 05/02/2016 - 11:49

Siamo arrivati al punto che le Stazioni Ferroviarie ed i treni sono il ricettacolo di tutti quei "poveri immigrati" che per passare il tempo non trovano di meglio che spacciare droga e commettere rapine nei confronti dei soggetti indifesi. A questo ci ha portato la politica cattocomunista del "buonismo" avanzata 24 ore al giorno dai defi.cie.nti del PD e dai preti! Unico rimedio: la militarizzazione dei treni e delle Stazioni. Grazie Compagni. ogni giorno ci portate sempre di più nella m....!!!!!!!!!!!!

venco

Ven, 05/02/2016 - 11:50

I clandestini non devono circolare nel territorio, è illegale.

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 05/02/2016 - 12:11

....a comprare il fumo..?!

maricap

Ven, 05/02/2016 - 12:12

Scusate, se scendo dal treno e mi scappa, devo andare al cesso che è a poche decine di metri, o farne almeno 5/600 per arrivare a scuola? (Abito in zona) Poi cosa certa è, che il telefonino è un forte richiamo per i trogloditi arrivati in Italia; sia come status simbol, che come refurtiva da riciclare. Basti pensare che rubano le bici, che poi vendono a 25/30 euro, con il cell sicuramente ci fanno molto di più, pur essendo meno ingombrante. Pertanto, ai due soloni di cui sopra un solenne vaffan.....

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 05/02/2016 - 12:45

KAVA, a lei Shelock Holmes fa un baffo, vero?

fisis

Ven, 05/02/2016 - 13:27

Ai buonisti difensori degli invasori a tutti i costi: non mi interessa se il ragazzino eventualmente si fa le canne (e ciò è comunque da dimostrare, senza fare gratuite elucubrazioni mentali), ma il fatto che venga accoltellato. Se poi l'accoltellatore è una preziosa risorsa, magari anche clandestina, come già successo in altri casi, la cosa è ancora più proccupante e un motivo in più, fra i tanti, per mandare a casa questo governo cattocomunista pericoloso per noi, i nostri figli, le donne.

berserker2

Ven, 05/02/2016 - 13:38

KACA....oh non te se pò nascondere proprio niente a te.....hai capito e svagato tutto.....a te non la si fa, ammappa che vorpe che sei!!!!

KAVA

Ven, 05/02/2016 - 13:56

...il bello è che ad usare la testa si passa sempre per buonisti difensori degli invasori. Ma si... facciamo come @MarioGalaverna, o come @fisis, o @maricap che ha problemi di vescica e deve assolutamente andare al cesso in Centrale pur abitando in zona... Meno male che c'è qualcuno (e pure un leghista!) che si pone delle domande...come faceva lo Sherlock Holmes sucitato. Io Centrale la frequento di giorno e di notte. Non so se a Milano esista un posto così sorvegliato. E' davvero improbabile che capiti qualcosa a qualcuno con un minimo di cervello. L'ultimo caso che ricordi è di una turista straniera ventenne che di notte ha accettato un passaggio, in Centrale, da due tunisini sconosciuti... Mi spiace per quello che le è capitato. Ma temo che prima o poi le sarebbe capitato anche a Berna, con quel cervello che si è ritrovata.

berserker2

Ven, 05/02/2016 - 16:08

KAVA si......forse anche a Berna le sarebbe capitato, ma sempre con i tunisini o i marrucchini o gli afrigani di afriga londana, o arabi in genere......possono cambiare le città europee, ma sempre di questi clandestini che alcuni ancora si ostinano a definire migranti, si tratta.