Minacce a capo scout: "Cristiano di m... , ti ammazzo"

Il responsabile regionale per le Marche degli Agesci è stato raggiunto da una telefonata anonima di minacce: la polizia indaga su una voce dall'accento arabo

Una telefonata nel cuore della notte, quindi una minaccia proferita confusamente: "Ti ammazzo, cristiano di m..."

È questo l'inquientate racconto che ha fatto alla Digos Matteo Carlocchia, il responsabile regionale per le Marche dell'Agesci, l'associazione di scout cattolici più importante d'Italia. Come riporta il Resto del Carlino, sabato sera Carlocchia è stato raggiunto al telefono da un numero anonimo: quindi una voce dall'accento arabo lo ha minacciato di morte.

"Sabato sera verso le 23.30, mentre dormivo, ho ricevuto una telefonata anonima – racconta –. Dall’altra parte un ragazzo dall’accento arabo. Non ho ben capito tutto quello che ha detto, ma di sicuro ricordo perfettamente di avere sentito bestemmie in italiano, frasi del tipo ‘ti ammazzo cristiano di m...’ e in conclusione ha inneggiato ad Allah. Poi la telefonata si è interrotta."

Immediata la denuncia alla polizia, che sta indagando sull'accaduto. Carlocchia si augura che si tratti solo di uno scherzo, anche se paarlando con la Digos ha menzionato un recente convegno sull'integrazione organizzato a Macerata dall'Agesci: un appuntamento che forse non è piaciuto a chi lo ha minacciato.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 07/03/2016 - 14:40

Suvvia,da buon cattolico,porgi l'altra guancia ai tuoi nuovi fratelli!!!

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 07/03/2016 - 15:07

Questi cattolici, indubbiamente in buona fede, impareranno sulla loro pelle che non si possonono integrare coloro che, per precise disposizioni religiose, non possono né vogliono integrarsi. Bimbo mio, o ti fai mussulmano o l'integrazione la saluti, checché ne dica il tuo capo Francesco.

giuliana

Lun, 07/03/2016 - 20:01

Niente paura sono i fratelli di bergoglio chiamati da renzi e alfano, le risorse della boldrini, chaouki, kyenge. Le referenze, per loro, sono firmate direttamente da napolitano e mattarella (il minuscolo è voluto).

fisis

Lun, 07/03/2016 - 22:34

Primi timidi, ma inquietanti segnali di persecuzione islamica in Italia.