Minaccia l’ex moglie di diffondere foto hot se non paga 200mila euro

Arrestato un 59enne di Caserta accusato di sequestro di persona, violenza privata, estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia

È stato arrestato questa mattina un 59enne di Caserta, accusato di sequestro di persona, violenza privata, estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Gli agenti della polizia del commissariato di Telese Terme, in provincia di Benevento, hanno rinvenuto alcune foto compromettenti che venivano utilizzate dall’uomo per ricattare la propria vittima.

Il 59enne, oltre alle violenze fisiche nei confronti dell’ex moglie, costringeva quest’ultima a mettersi in posa per degli scatti hot. L’intento dell’uomo era quello di estorcere denaro alla donna, con richieste esose, fino a 200mila euro. La minaccia era quella di rendere pubbliche le foto sui social se il non ci fosse stato il pagamento dell’intera somma.

I poliziotti, a cui si è rivolta la donna denunciando i maltrattamenti e i ricatti subiti, hanno effettuato tutti i riscontri del caso prima di effettuare l’arresto. Dalle indagini è emerso che il 59enne era solito picchiare in maniera selvaggia l’ex moglie, con calci e pugni, percosse che servivano a convincerla a farsi fotografare nuda.

Due anni fa ad essere ricattato fu un padre di Reggio Calabria. Ad essere arrestati furono due uomini che minacciavano il genitore di una giovane ragazza di pubblicare le foto osé sul web se non avesse pagato la somma richiesta.