Napoli, la neve fa litigare De Magistris e Protezione Civile

Il sindaco: "Non eravamo stati avvisati", la replica: "L'ondata di gelo era stata abbondamente prevista, avvisi già da sabato".

La neve a Napoli fa litigare De Magistris e la Protezione Civile. Il sindaco accusa di non aver avuto informazioni per far partire protocolli di prevenzione ai disagi, la Protezione Civile replica: “Tutto è stato previsto con abbondante anticipo, già da sabato”.

Ieri, il primo cittadino di Napoli aveva espresso il suo disappunto per la vicenda: "Precisiamo subito che il comitato di ieri (lunedi ndr) a cui ha partecipato anche il vicesindaco aveva dato indicazioni assolutamente rassicuranti in base alle previsioni meteo fornite della Protezione Civile regionale. Si parlava di codice “verde”, per intendersi. Non c’era nessun indicatore di tipo precauzionale per emettere qualsiasi tipo di provvedimento tranne quelle relative allo spargimento del sale. Ma non c'era nessuna indicazione per emettere ordinanze di altro tipo. Stamattina, empiricamente, abbiamo verificato che c’erano condizioni assolutamente diverse, uniche. Napoli, credo, che non abbia mai avuto una nevicata così forte. Da stamattina (ieri ndr) abbiamo emesso un provvedimento per invitare i cittadini a non uscire se non strettamente necessario, e per disporre la chiusura delle scuole della città”.

Una ricostruzione che è stata contestata dalla Protezione Civile. Che, in una nota spiega: “La Protezione civile della Regione Campania ha previsto con abbondante anticipo l'arrivo di un'ondata di neve e gelo sul territorio campano. Già sabato 24 ha infatti inoltrato un comunicato di avvertenze a tutti i sindaci e gli enti competenti per preallertare rispetto alle imminenti nevicate e gelate nonché alla necessità di prestare accoglienza e attenzione ai senza fissa dimora. La stessa nota conteneva un elenco dettagliato di attività tecniche che ciascun ente avrebbe potuto attuare in via precauzionale". E ancora: "Domenica 25 la stessa Protezione civile ha diramato un avviso di allerta per nevicate e gelate valevole fino alle 23.59 del lunedì. Ieri tale avviso è stato ulterioremente prorogato e siamo tuttora in allerta (la scadenza è fissata alle 23.59 di mercoledì 28 febbraio)".

Un passaggio arriva anche sulla questione del codice "verde" abbinato all'allerta meteo: "Si ricorda - si legge inoltre nella nota - che il codice colore inserito negli avvisi è valevole per la sola criticità idrogelogica e idraulica, in conformità a quanto previsto dal vigente sistema di allertamento regionale. Per i fenomeni di altra natura (neve, gelo, vento), in considerazione della rilevanza in termini di potenziali danni ed effetti negativi per la popolazione e il territorio, vengono diramate specifiche avvertenze e avvisi, come è stato fatto da sabato scorso, con continuità, con specifiche raccomandazioni ai fini dell'adozione, da parte dei Sindaci, dei piani di emergenza comunali, dell'attivazione dei Centri Operativi Comunali e di ogni altra misura precauzionale e di prevenzione non strutturale in grado di mitigare i danni per la popolazione e l'impatto dei fenomeni al suolo. Si raccomanda ai Sindaci, pertanto, soprattutto in presenza del quadro previsionale meteorologico attuale, che persisterà, con variabilità anche consistente, fino a giovedì sera, di adottare ogni misura precauzionale e di prevenzione idonea a scongiurare possibili disagi o danni per la popolazione".

Commenti

Vairone

Mer, 28/02/2018 - 12:47

sempre scuse

dagoleo

Mer, 28/02/2018 - 13:04

Di fronte alla sua inettitudine si nasconde dietro alle balle. Tipico comportamemento da sinistrato opportunista.

hectorre

Mer, 28/02/2018 - 13:57

giggino sa come attirarsi le simpatie dei napoletani....accusare il calcio del norde tifando napule!!!...dare la colpa agli altri di tutto ciò che accade nella sua città, dallla neve(ampiamente prevista da settimane!!!) alla criminalità(e racconta pure di averla praticamente sconfitta).....mi dispiace ma napoli merita un simile individuo!!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 28/02/2018 - 15:54

hectorre, pur non essendo un elettore di gigino, ringrazio dio che a napoli abbiamo lui e non un pugliese come te!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 28/02/2018 - 16:25

"Non eravamo stati avvisati"? Basta guardare uno dei siti a caso delle previsioni del tempo. Chissà perchè quasi tutti i cittadini lo sapevano, tranne chi doveva sapere. Incredibile. Scuse banali. Prendetevi le responsabilità, siete pagati per questo.

daniel66

Mer, 28/02/2018 - 16:43

UN ALTRO EROE DELL'INFIGARDAGINE NAZIONALE IN SERVIZIO PERMANENTE EFFETTIVO. NON MERAVIGLIATEVI POI SE IN CERTI PUNTI DELL'ITALIA NUTRONO PER IL SUD DISPREZZO E DIFFIDENZA.

hectorre

Gio, 01/03/2018 - 07:49

caro giovinap, ognuno ha ciò che si merita....napoli è una delle piu belle città d'italia......purtroppo ci abitano i ............ p.s. pugliese?????

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 01/03/2018 - 10:40

Giggino a manetta non ha alibi,fa il bambino lui ed il suo vicesindaco.Che sarebbe nevicato lo sapevano anche i mongoli.

jeanlage

Gio, 01/03/2018 - 15:03

Il problema è che la neve, anche se bianca deve avere un'anima nera. Se fa piangere Giggino, deve essere sicuramente fascista e cammorrista. La conferma ce la darà sicuramente Saviano con un libro, magari copiato da Bernacca in cui ci spiega la correlazione fra grandine, neve, cocaina ed eroina.

scala A int. 7

Gio, 01/03/2018 - 15:57

Costui non ha mosso un dito a favore dei nostri tre concittadini sequestrati e scomparsi in messico , anche in presenza di una situazione poco trasparente ( e' sempre il campo delle ipotesi ) , lui in qualita' di sindaco avrebbe dovuto intraprendere un'iniziativa presso il consolato messicano ,portare una parola di solidarieta' alle famiglie , NIENTE !! Aavrei voluto vedere se fossero stati tre aderenti ai centri sociali ( suoi figliocci ) arrestati in territorio estero durante una manifestazione.....si sarebbe comportato in tuttaltra maniera

GioZ

Gio, 01/03/2018 - 16:48

De Magistris è un artista dello scaricabarile, ma stavolta non ha scuse: il sindaco è lui, che si assuma onori e oneri della carica che ricopre.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 01/03/2018 - 18:01

hectorre il pugliese(cosa c'è di strano anche celentano e teo teocoli,tra gli altri sono pugliesi, quasi tutti da li veniti i patani)fammi una cortesia non "adulare la mia città!" tu sei un suddito di appendino o di sale, vediamo chi sta meglio tra me e te.ripeto giggino non è il mio tipo...politico.

hectorre

Gio, 01/03/2018 - 21:16

giovinap, cambia pusher e nel frattempo ripassati un po l'italiano o cambia la tastiera....

sparviero51

Ven, 02/03/2018 - 10:17

GIGINO È DIVENTATO DALTONICO , NON RICONOSCE PIÙ LA NEVE . LUI VEDE TUTTO ARANCIONE !!!

giovanni951

Ven, 02/03/2018 - 11:06

qursto sindaco é un genio....dá la colpa alla protezione civile che non lo avrebbe allertato. Robacda matti....ma i telegiornali non li segue?i giornali non li legge? piú facile fare la vittima ed incolpare altri.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 02/03/2018 - 12:15

Eh be',certo,ogni tanto può anche nevicare....capita,vero Giggino?

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 02/03/2018 - 13:08

mbferno/gzorzi e giovanni951, vi aspetto sull'articolo dei 10 centimetri di neve al nord che hanno bloccato strade, autostrade e ferrovie; buffoni!

il corsaro nero

Ven, 02/03/2018 - 15:21

@giovinap: a Milano ieri c'erano 20 cm. di neve e continuava a fioccare, eppure la città non è fermata, come mai?

il corsaro nero

Ven, 02/03/2018 - 15:22

@giovinap: a Milano ieri c'erano 20 cm. di neve e continuava a fioccare, eppure la città non si è fermata, come mai?