Nel Lucchese si celebra l'eroe russo di Palmira

A Vagli, comune toscano in provincia di Lucca, è stata inaugurata la statua dedicata al soldato russo Alexander Prokhorenko

Nella singolare collezione di statue del parco di Vagli Sotto, comune del Lucchese che non conta nemmeno mille anime, spicca una new entry. Accanto agli omaggi scultorei dedicati alla medaglia d’oro al valor civile Fabrizio Quattrocchi e al cane-poliziotto Diesel, adesso c’è anche l’eroe di Palmira Aleksandr Prokhorenko. Il militare russo che, a marzo 2016, ha ordinato ai propri bombardieri, impegnati nelle operazioni di riconquista della Perla del Deserto, di far fuoco sulla sua posizione per non cadere vivo nelle mani dei miliziani dello Stato islamico.

Una cerimonia d’inaugurazione in grande stile, che si è svolta domenica scorsa ed ha attirato nel piccolo comune della Garfagnana anche l’ambasciatore della Federazione Russa ed alcuni esponenti delle forze armate russe ed italiane.

Si tratta di “un tributo di rispetto all’eroe russo che ha sacrificato la sua vita nella lotta al male universale per tutti noi che è l’Isis, immortalando la memoria del soldato in marmo”. Così commenta Mario Puglia, eclettico sindaco di Vagli e noto estimatore del numero uno del Cremlino Vladimir Puntin, che immaginò il parco delle statue – ispirato ai temi dell’onore e del disonore – per “riaffermare i due valori con una distinzione chiara”.

Ma a Vagli le sorprese non sono finite. Entro la fine dell’anno, per le migliaia di visitatori sarà possibile ammirare anche le fattezze di gesso del quarantacinquesimo presidente Usa Donald Trump. “Uno che - dice Puglia - ha mantenuto le sue promesse”.

Commenti

killkoms

Ven, 11/08/2017 - 11:11

con la speranza che il monumento non venga censurato in nome del politicamente corretto..!