Notte di vandalismo a Carpi. Minibus come arieti contro scuola

Tre minorenni indagati. Con due mezzi hanno devastato l'istituto Meucci

Cinque minibus danneggiati, due quali utilizzati come degli arieti, per sfondare il cancello e l'ingresso principale della scuola Meucci di Carpi, dopo averli sottratti dal deposito della Seta della cittadina nel Modenese.

Una notte di atti vandalici (video) per tre minorenni (due tunisini ed un centroafricano) che i Carabinieri considerano i responsabili dei danni subiti dall'istituto e che potrebbe ora costare molto cara ai baby-vandali, tenuti a disposizione della procura mentre si attende per loro una convalida del fermo.

Due dei minorenni sarebbero studenti dell'istituto preso di mira, mentre il terzo è un amico che non frequenta il Meucci. Massimo il riserbo sull'identità degli autori del vandalismo, tutti ancora minorenni, e non è neppure escluso che altri nomi possano aggiungersi al fascicolo delle indagini.

Guida senza patente, furto e danneggiamento aggravati. Sono queste le accuse contro i responsabili di quanto avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì e del danneggiamento di tre degli automezzi, due dei quali mandati a schiantarsi contro la scuola, mentre un terzo veniva lasciato tra la vegetazione con i vetri rotti.

Commenti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 24/04/2017 - 19:25

I due "punti fermi" del grave episodio sono 1) l'essere avvenuto nella ROSSA Modena e 2) ad opera di minorenni afrikani,che resteranno ovviamente impuniti. Vedo che hanno assimilato molto bene le tecniche jihadiste. A proposito, cari modenesi,alle prossime elezioni,mi raccomando,votate sempre PD.

Ritratto di hernando45

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Lun, 24/04/2017 - 19:41

Spero che la scuola devastato almeno gli faccia pagare i danni e i propri alunni siano bocciati ...

Ritratto di GiovanniBagheria

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

fifaus

Lun, 24/04/2017 - 20:28

Olio di ricino e lavori pesanti

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Lun, 24/04/2017 - 20:47

Rimandarli al paese loro con al seguito 10 parenti.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 24/04/2017 - 20:56

vengono su proprio bene...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Beppe-MB

Beppe-MB

Lun, 24/04/2017 - 21:33

Ma si', che volete che sia, una tiratina d'orecchie e tutti a casa.

ziobeppe1951

Lun, 24/04/2017 - 21:35

Peccato che non ci siano morti

magnum357

Lun, 24/04/2017 - 22:15

Naturalmente i beni pubblici vengono lasciati incustoditi............

lorenzovan

Lun, 24/04/2017 - 22:25

allora non mi ero sbagliato..lolololol..l'avevo gia' scritto due giorni fa...appena uscit la notizia...mica ci voleva la afera di cristallo pér capirlo

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 24/04/2017 - 23:30

Minori o meno, con la famiglia che non ha saputo educarli, a casa loro in Africa. Tutti. Prima pagano i danni.

uberalles

Mar, 25/04/2017 - 00:16

Niente paura ragazzi, mica siete Italiani: al massimo un buffetto e poi tutti in discoteca a festeggiare!!

giagir36

Mar, 25/04/2017 - 00:20

Sono minorenni. Pagano i genitori: rimpatriare tutta la famiglia dopo aver sequestrato quello che possedevano (auto, telefonini, televisori,…) fino alla copertura del danno.

Ritratto di Luigi1671

Luigi1671

Mar, 25/04/2017 - 08:14

"Una notte di atti vandalici per tre minorenni (due tunisini ed un centroafricano)": ma chi l'avrebbe mai immaginato, tre africani (su tre)! Largo agli stranieri, viva l'itaglia!!

CarloLinneo

Mar, 25/04/2017 - 08:54

L'Italia è uno Stato di DIRITTO (solo DIRITTI), perciò non può fare nulla o quasi contro i minorenni. E gli immigrati sanno perfettamente che non vengono trattati come in Tunisia, in Mali o nell'Ecuador. In aLtre parole: CE LO MERITIAMO.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 25/04/2017 - 09:17

Bell'educazione che ricevono i giovani....

Happy1937

Mar, 25/04/2017 - 09:35

Devono pagare tutti danni loro e i disgraziati che lasciano aperte le porte di un deposito di autobus, per di piu' con le chiavi inserite sul cruscotto. Poi tutti in casa di cura psichiatrica.

hectorre

Mar, 25/04/2017 - 10:31

e non chiamiamoli italiani!!!...avranno la cittadinanza,gentilmente offerta da qualche genio sinistro, ma non la meritano....foglio di via con le rispettive famiglie, basta!!!

Ernestinho

Mar, 25/04/2017 - 10:38

Questi sono aspiranti terroristi, li si mandi via prima che comincino ad uccidere!