Ogni anno uccidiamo 150 miliardi di animali

Gli amanti della fauna gridano allo scandalo, aumentano vegani e vegetariani. Ma l'umanità non può fare a meno di carne e pesce

Se oggi avete intenzione di addentare una fiorentina al sangue, non leggete questo articolo. I sensi di colpa potrebbero mandarvi il boccone per traverso. Esattamente come è accaduto ieri a noi quando, in procinto di gustarci un croccante pollo arrosto, abbiamo avuto l'idea indigesta di cliccare sul sempre ben informato sito www.linkiesta.it , imbattendoci nel seguente titolo: «Ogni anno, oltre al leone Cecil, uccidiamo 50 miliardi di animali». Chi sia il leone Cecil lo sanno tutti, ma che quei cattivoni di uomini ogni anno facessero la festa a 50 miliardi (miliardi!) di animali (se nell'elenco aggiungiamo i pesci si sale addirittura a 150 miliardi ndr) è uno scoop davvero bestiale.

L'articolo de linkiesta esordisce subito con un ruggito di sano buonismo animalista: «Giustamente, ci siamo tutti indignati per la morte di Cecil, il leone africano, simbolo dello Hwange National Park in Zimbabwe, ucciso da un dentista americano per divertimento, nonché per le foto che lo stesso dentista ha postato su Facebook per vantarsi dell'impresa».

Seppellito Cecil, si passa al vero cuore della vicenda: «Le bolle di indignazione mediatica e social, tuttavia, rischiano di far perdere il senso della misura e delle proporzioni. Per un leone, in questo caso, si è mosso il mondo. Ma quanti animali vengono uccisi, ogni anno, per mano umana? Le associazioni animaliste hanno contato la cifra, oggettivamente spaventosa, di 150 miliardi di animali ammazzati ogni anno. Cifra, peraltro, calcolata al ribasso, che include solo le uccisioni per scopo di nutrizione». Ma da dove ha ricavato Linkiesta un dato tanto clamoroso? Nel pezzo non si cita la fonte, ma da una verifica sui principali siti che si occupano di temi animalisti la cifra trova conferma. Insomma, non si tratta di una bufala. Anche perché tra le specie più soppresse ci sono proprio i bufali (23 milioni all'anno). Una bazzecola, comunque, rispetto alle stragi di polli (45,9 miliardi), anatre (2,3 miliardi), maiali (1,2 miliardi), conigli (857 milioni), tacchini (691 milioni), oche (533 milioni), pecore (515 milioni), capre (345 milioni), mucche (292 milioni). L'elenco del «genocidio» prosegue con 65 milioni di roditori, 63 milioni di uccelli, 4 milioni di cavalli, 3 milioni di asini e muli. Chiudono la classifica dello «sterminio», 2 milioni di cammelli e dromedari che per fortuna, almeno in Italia, non hanno gran mercato. Ma non si può mai dire, considerato che all'Expo di Milano tra i nostri connazionali pare siano stati assai graditi gli hamburger con carne di zebra e coccodrillo. Gusto per un - diciamo così - «menù Savana» che animalisti e vegetariani contestano con la forza di altri numeri, anch'essi grondanti indignazione: «Per ognuno di noi, in media, ci sono quasi 10 o quasi 30 animali morti all'anno». Con buona pace per il boom di vegani e vegetariani.

Se queste cifre non bastano a rendere l'idea, l'attivista Barna Mink di SFVegan.org ha creato qualche tempo fa un contatore in tempo reale degli animali uccisi sulla Terra. Se siete ansiosi, o semplicemente avete ordinato una bistecca, meglio lasciar perdere.

Commenti

Giorgio Rubiu

Gio, 13/08/2015 - 10:29

Il fisico ha bisogno di proteine animali.Quelle dei legumi non bastano.Dobbiamo la nostra evoluzione da preominidi che si nutrivano degli avanzi dei predatori all'aver imparato a rompere le ossa delle carogne per mangiare i nutrienti midollo e cervella.Oggi,essendo diventati Homo Sapiens,siamo in grado di combinare l'abilità manuale con quella intellettuale ed è così che si sono sviluppate medicina,chirurgia, farmacopea e tutte le altre invenzioni della vita odierna.Si facciano avanti i Vegani ed i Vegetariani che non hanno mai viaggiato in treno o non hanno mai usato un cerotto.E poi,si ricordino che anche frutta e verdure sono "esseri viventi" coltivati per il nostro nutrimento esattamente come si fa allevando polli e conigli!

vince50

Gio, 13/08/2015 - 10:34

Ci si pone questo dilemma per una ragione molto semplice,per fortuna non abbiamo più tanta fame(quella vera però).Se non ci fossero gli allevanti intensivi di carne(si fa per dire)se ne mangerebbe ben poca.Chi non vuole mangiarla faccia come crede però detto in modo moooolto soft:non rompa le palle al prossimo.

Asimov1973

Gio, 13/08/2015 - 11:49

mangiare una mucca che esiste sulla Terra solo perché é stata concepita per questo scopo non é grave come uccidere un animale come un leone che non ha nessuna utilità a fini nutrizionali....a tutti i cacciatori che uccidono per divertimento vorrei far notare che se proprio proprio non possono fare a meno di sparare, recatevi in un allevamento, comprate un maiale o una mucca e sparateli. Smettetela di uccidere animali in estinzione o in parchi naturali...esercitatevi piuttosto al tiro al migrante mettendovi sulle nostre coste: farete del bene all'Italia e all'Europa senza il rischio di provocare la loro estinzione in quanto ognuno di loro e in grado di produrre dai 3 ai 15 figli per moglie in quanto servi del Corano che impone loro di invaderci e convertirci grazie all'utero delle loro donne.

yyrlvjng@getair...

Gio, 13/08/2015 - 14:25

Sig rubio... non c'è limite alla panzane che ho letto nbel suo post. Commentare con lei è superfluo, sarebbe come parlare con il pollo che lei mangerrebbe. La saluta margarita hack, campata 90 anni senza mangiare carne e facendo scoperte scienfiche, alla faccia delle sue teoria sull'esenzialità del cibo animale e della relazione scoperte scientifiche -> nutrizione di carne. Pensi che scoperte faremmo se fossimo carnivori puri invece che onnivori! Altro che cerotti e treni!

yyrlvjng@getair...

Gio, 13/08/2015 - 14:26

Sig rubio... non c'è limite alla panzane che ho letto nbel suo post. Commentare con lei è superfluo, sarebbe come parlare con il pollo che lei mangerrebbe. La saluta margarita hack, campata 90 anni senza mangiare carne e facendo scoperte scienfiche, alla faccia delle sue teoria sull'esenzialità del cibo animale e della relazione scoperte scientifiche -> nutrizione di carne. Pensi che scoperte faremmo se fossimo carnivori puri invece che onnivori! Altro che cerotti e treni!

luigi.muzzi

Gio, 13/08/2015 - 14:36

e basta con 'sto terrorismo vegano ! siete amanti della carita e del fagiolo ? odiate carni e derivati ? ok, liberi di fare la vostra scelta... ma non rompete i maroni !

unz

Gio, 13/08/2015 - 14:49

lascia perdere te con vegani e vegetariani. I bambini alimentati alla vegana non crescono. Siamo in animale onnivoro che ha una dieta che prevede anche carne e pesce. Siamo cattivi? No viviamo secondo natura come i felini e i bovini che mangiano quello che prevede il loro codice evolutivo. volete mangiare verdura e basta? fatelo senza romperci i coglioni. p.s. pare che le piante abbiano una specie di sistema nervoso ed è stato misurato durante il taglio della pianta commestibile una variazione di stato assimilabile al dolore. per cui mangiate solo la frutta gia caduta dalle piante, ma mentre lo fate vi sia ben presente che state sottraendo concime bio alla terra e nutrimento agli animaletti che se ne ciberebbero in vostra vece. ps.2 da qualche decennio c'è un genocidio che ha provocato milioni di morti. Voi che siete contro la pena di morte, sicuramente no? occupatevi dei bambini uccisi con l'aborto, che curiosamente si ammazzano entro i 90 giorni e non dopo, e che altrettanto curiosamente vengono chiamati embrioni. Forse cosi è piu facile. Ancora: nei bracci della morte dei paesi che praticano la pena capitale (che non condivido), vi sono assassini seriali che stimolano la vostra pietà. Ebbene i bambini in pancia alle madri ancora non hanno ammazzato nessuno. e per finire: l'utero è della donna infatti nessuno vuole espiantarlo per metterlo in commercio. Il suo contenuto no. Non è della donna non è dell'uomo non è dello stato. È di se stesso. buon lavoro vegani convertitevi all'anti genocidio abortivo.

unz

Gio, 13/08/2015 - 14:51

solidarieta per Rubiu. yyrlvjng varti a fare un panino col salame.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 13/08/2015 - 15:31

muoiono 150 miliardi di animali e nessun pietismo, annegano 2000 migranti e si alza un polverone. Eppure magari quei 2000 erano cibo per qualcuno. Pensate che se moriamo noi a parte i parenti ed amici a qualcun'altro gliene frega? A già noi non andiamo in televisione e tanto meno sui giornali, al massimo nella pagina del necrologio.

yyrlvjng@getair...

Gio, 13/08/2015 - 17:27

"I bambini alimentati alla vegana non crescono." questa è un'altra panzana facilmente smentibile. Quanto all'aborto, ovviamente sono contrario (fatti salvi comprovati rischi di salute per feto e madre). Ma poi cosa c'entra sta spatafiata sull'aborto? C'è qualche vissuto personale che vuoiu rivendicare?

yyrlvjng@getair...

Gio, 13/08/2015 - 17:30

Neurobiologia Vegetale sig unz... https://it.wikipedia.org/wiki/Neurobiologia_vegetale Le consiglio di discuterne coi parlamentarti del M5S, lì troverebbe ampio supporto.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Gio, 13/08/2015 - 17:30

Rispetto le opinioni di tutti. Tempo fa tre bimbi piccoli ed animaletti da compagnia, previa segnalazione pediatrica e veterinaria, sono stai allontanati da una coppia perché 'imponeva' loro alimentazione vegana. Al momento la famigliola è riunita e quotidianamente 'osservata.' Gli adulti decidano la 'propria' alimentazione, ma evitino di imporla.- Si chiama buonsenso-

Giorgio Rubiu

Gio, 13/08/2015 - 20:45

@@-unz-e DASMODEL-Checchè ne dica yyrlving@getair la dieta altamente proteica dei nostri antenati più remoti (midollo e cervella) è stata la base sulla quale si è fondata la nostra evoluzione cerebrale e, con essa,anche quella dell'abilità fisica mentre gli altri animali che ci erano compagni di viaggio sono rimasti delle bestie.Il "pollice opponibile" ha fatto il resto;ma è diventato tale nel corso dell'evoluzione.Anche i primati (Gorilla, Scimpanzé e Oranghi) hanno una parvenza di pollice opponibile,ma non hanno sviluppato l'intelletto sufficiente per utilizzarlo tecnologicamente. DASMODEL,grazie per averci ricordato l'episodio degli infanti denutriti,figli di Vegani, che stavano per morire.Il rachitismo li accompagnerà per il resto della loro vita grazie a papà e mamma Vegani.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 14/08/2015 - 01:10

Mi chiedo se un giorno qualche "scienziato" statunitense, perché solo loro sono bravi in queste imprese, riuscirà a contare i FANTASTILIARDI DI BATTERI CHE NASCONO E MUOIONO IN OGNI ISTANTE. Così, se per caso voleste fare una passeggiata e siete animalisti sensibili dovreste starvene a casa. Potreste avere sulla coscienza inconsapevolmente LA MORTE DI QUALCHE TRILIARDO DI BATTERI.

Ritratto di dante57

dante57

Ven, 14/08/2015 - 23:40

yyrlvjng@getair... e te pareva, un grillino ,che prende Wikipedia come una bibbia invece è una sòla come si dice dalle mie parti , e i suoi amici parlamentari per lui tutti nutrizionisti, invece la maggior parte sono degli ignoranti della peggior specie ..

flip

Sab, 15/08/2015 - 17:43

siamo onnivori o no?. la carne animale è la nostra vita e quindi alleviamo ed ammazziamo un certo tipo si animale. non uccidiamo per il gusto di uccidere. anzi se si guardasse come vengono allevati, e sezionati per la nostra alimentazione passa la voglia di mangiare pollo o piccione o altro. perciò quanto scritto nell' articolo è solo retorica. la costata alla fiorentina, che pochi si possono permettere era una squisitezza, ora non lo è più non ha più il sapore di una volta e l' animale veniva ammazzato in un determinato modo. ora industrialmente. orrendo. così per i volatili, i suini, gli ovini, ecc. altro che isis

paolonardi

Dom, 16/08/2015 - 13:03

E' mai possibile che la mamma degli imbecilli sia sempre incinta? Si piange sui poveri animali a sangue caldo, tranne quelli brutti come il cingiale, ma si sorvola sui rettili, pesci ed insetti con un'ipocrisia eccezionale. Anche i vegani mangiano il pane sena contare che e' il prodotto di microrganismi come i lieviti e si curano uccidendo con adatti medicinali i batteri anch'essi esseri viventi per non parlare delle difese immunitarie che combattono, spesso uccidendo, gli agenti infettivi. E' la vita frutto dell'evoluzione; annuncio coram populo che sono un carnivoro, quasi esclusivo, convinto e cacciatore che mangia tutto cio' che ha catturato per procurarmi quanto molto spesso non e' reperibile nei mercati. Buon appetito con un bella fiorentina di 800 grammi cotta al sangue...... tie'!

lahepelixe@tech...

Lun, 17/08/2015 - 10:55

Si parla anche di pesci e animali in generale per il sustentamento umano nell'aritcolo... ma che livello di gente gira qui?