Palermo, trovati 8 clandestini dentro nave proveniente da Tunisia

I clandestini, nascosti dentro due semirimorchi trasportati nella nave diretta a Salerno, sono stati fortunatamente individuati dai poliziotti del porto di Palermo, insospettiti da alcune anomalie rilevate sui mezzi ispezionati. Gli otto extracomunitari, tutti uomini e privi di documenti, faranno ritorno nel loro paese di origine

Mentre ancora si discute del caso “Diciotti”, e dall’Onu viene inviata Michelle Bachelet per verificare la situazione italiana in merito al tema razzismo, a Palermo sono stati individuati altri 8 clandestini, nascosti all’interno di una motonave.

Questa, partita da Tunisi e diretta a Salerno, ha fatto scalo al porto palermitano. Qui la polizia di frontiera marittima ha potuto effettuare delle verifiche di carattere ordinario. Gli agenti, accompagnati da alcuni colleghi della Digos, hanno controllato i 903 passeggeri ed i 236 veicoli a bordo della nave “Catania”. Proprio in questa circostanza sono stati scoperti gli 8 stranieri, di probabile nazionalità tunisina.

I clandestini, che si erano nascosti dentro due semirimorchi, sono tutti uomini ed hanno un’età che varia dai 18 ai 40 anni. Nessuno di loro è stato trovato in possesso di documenti d’identità e, stando a quanto riferito dalle autorità, verrano rispediti nel loro Paese una volta espletate le regolari procedure.

“Nel prosieguo delle operazioni, all’interno di un semirimorchio frigo, sono stati rinvenuti attrezzi metallici come scalpelli, martelli, trapani e seghe, evidentemente utilizzati dai clandestini per forzare durante la navigazione le strutture dei veicoli commerciali ed entrarvi per aggirare i controlli di polizia”. Questa una delle dichiarazioni della questura di Palermo, come riportato da “SalernoToday”.

Il ritrovamento è stato possibile proprio grazie all’accurata ispezione degli agenti, che si sono accorti di anomalie presenti su due semirimorchi, proprio quelli dove avevano trovato rifugio i clandestini. I mezzi, che presentavano ancora i sigilli doganali apposti in occasione della partenza, apparivano inizialmente integri. Tuttavia delle evidenti incisioni sul tendone di copertura hanno insospettito e non poco i poliziotti. Gli 8 extracomunitari sono stati ritrovati dietro a dei pannelli metallici, sfruttati come barriera per fortificare ulteriormente il loro nascondiglio.

Commenti

autorotisserie@...

Mar, 11/09/2018 - 20:31

...PER CHI NON LO SAPESSE ...LI LA GUERRA IMPAZZA....NOOOOOOOVENGONO DA NOI PERCHE' SI RUBA BENE E STAI SEMPRE FUORI...PERCHE'???????IL CLANDESTINO PUO' ...PERCHE' NON PRENDONO UN TRAGHETTO UN AEREO ...SAREBBE MEGLIO ......

Aegnor

Mar, 11/09/2018 - 22:02

Maledetto Scipione, ma falla finita una buona volta con le guerre puniche

seccatissimo

Mar, 11/09/2018 - 22:08

Mi va anche bene che i clandestini invasori citati nell'articolo vengano rispediti "immediatamente(?)" nei loro Paesi, ma sarebbe meglio buttarli a mare nelle acque internazionali, così almeno le probabilità che tentino di ritornare in Italia sarebbero molto scarse !