Paolo Becchi offende Calabresi: "Repubblica? Giornale dell'orfano"

Le parole di Paolo Becchi contro il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. La reazione di Skytg24: "Parole inaccettabili"

Skytg24 costretta a prendere le distanze dalle parole di Paolo Becchi. Il professore, infatti, durante una diretta sul telegiornale h24 di Sky, ha attaccato il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. Becchi ha definito la testata "il giornale dell'orfano", facendo evidentemente riferimento alla prematura morte del padre di Calabresi, assassinato a Milano il 17 maggio del 1972.

Daniele Bellasio, giornalista di Repubblica, che era in collegamento durante la dichiarazione choc, si è irrigidito sulla sedia comunicando alla redazione di Sky di non aver più intenzione "di dialogare con quella persona". E così si è alzato e se ne è andato. Renato Coen, che stava guidando il dibattito, non è intervenuto immediatamente. Forse complice un problema con l'audio, sembrava non aver colto l'offesa nelle parole di Becchi. Poi, però, riascoltata la registrazione, ha chiesto al professore di scusarsi e ha stigmatizzato subito l'accaduto. Ma lui, sostenendo di aver "detto la verità", ha risposto: "Non ci penso nemmeno".

E così sulla questione è dovuta intervenire Sarah Varetto, direttore di Skytg24. Che in un tweet ha definito "orribili" le parole di Becchi, scusandosi per l'accaduto. "Ci dissociamo completamente dalle parole di Paolo Becchi - ha scritto la Varetto - Inaccetabili". E sempre su Twitter ghi ha fatto eco lo stesso Renato Coen, scrivendo: "Imbarazzante per chi l'ha detto e purtroppo per noi che nostro malgrado lo abbiamo trasmesso". L'ultimo scontro in diretta tx di Becchi era andato in onda a Tagadà (La7), quando il professore si scontrò con Enrico Mentana sui poteri del Presidente della Repubblica. Erano i giorni del "no" di Mattarella a Paolo Savona.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 08/06/2018 - 11:21

dove ha sbagliato becchi? il signor calabresa ha barattato il "carrierone" con il silenzio!

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 08/06/2018 - 11:22

Gli sarà scappata involontariamente, ma ci ha azzeccato. E che siamo in un convento di Orsoline?

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 11:47

----giovinap--silenzio su cosa?--se io fossi il figlio del commissario calabresi non sarei certo fiero di mio padre--perchè il commissario calabresi --al netto di come siano andate esattamente le cose --ha una responsabilità morale gigantesca sulla morte di pinelli--nonostante molti indizi facessero prevalere la pista fascista sulla bomba a piazza Fontana--calabresi andò controcorrente e fece arrestare l'anarchico pinelli--lo tenne in stato di fermo per più di due giorni in barba a tutte le leggi di garanzia e mai si prese la briga di verificare l'alibi che pinelli dichiarò di avere da subito--alibi che si verificò essere veritiero solo dopo la morte dello stesso pinelli--ripeto--fossi il figlio di calabresi non sarei certo fiero dell'operato senza regole fatto da mio padre---amen

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 08/06/2018 - 11:53

Nell' Italia porkessista si può tranquillamente dare del caimano in prima pagina al Presidente del Consiglio se di cdx.... ma è inaccettabile, imbarazzante etc dire semplicemente la verità ( congiunto, orfano etc ) ! E' il politicamente corretto a senso unico della scuola di Francoforte post-comunista ! Una piccola domanda : perchè si diventa direttori di rcs, corriere, stampa, repubblica, etc ?

nonna.mi

Ven, 08/06/2018 - 12:16

elkid, sta attento: hai detto che hai un figlio per ora piccolo,ma in futuro potrebbe ampiamente contestarti con ragione... nonna Myriam.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 12:30

----nonna.mi---hai detto una cosa lapalissiana--i figli non hanno forse il diritto di sconfessare i propri genitori se non condividono le idee degli stessi?--il grado di parentela non garantisce di per sè automaticamente le stesse finalità e filosofia di vita---io spero solo che i convincimenti politici e di vita di mio figlio un giorno saranno il frutto ponderato di studi e letture di ampio respiro e non di ripetizioni a pappagallo di influenze del primo stupido di passaggio---io cercherò di insegnargli un metodo---le conclusioni alle quali arriverà saranno tutte sue --legittime ed individuali--

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 08/06/2018 - 12:33

Trovo che scandaloso sia il fatto che l'orfano abbia fatto carriera sotto l'ala protettrice di uno dei mandanti morali dell'assassinio di suo padre.

giovanni235

Ven, 08/06/2018 - 12:54

Mi sono sempre chiesto come possa diventare comunista un uomo il cui padre è stato ucciso dai comunisti.Una cosa così aberrante non l'avrei mai immaginata.Il nome ha saputo sfruttarlo al meglio,ma sempre un poveretto rimane!!!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 12:56

---centocinque--ala protettrice?--lei non sa di cosa parla---glielo faccio io un esempio ipotetico ma calzante--innanzi tutto separiamo le cose- una cosa sono le brigate rosse un'altra cosa è la sinistra--così come una cosa è essere di destra altro è essere un NAR--- se lei fosse di idee di destra e lavorasse per un giornale di destra--ma un bel giorno spuntasse dal cilindro un giusvafioravanti del cavolo e si scoprisse essere implicato nell'uccisione di un suo parente stretto --lei cosa farebbe? rinnegherebbe le sue idee di destra ed il suo lavoro in un giornale di destra?--non credo proprio--sarebbe in grado di discernere la differenza tra idee di destra e terrorismo di destra--stessa cosa ha fatto calabresi figlio -che ha continuato a credere nelle sue idee di sinistra nonostante il padre sia stato assassinato da terroristi rossi--non ci vedo nessuna incoerenza e nessun tradimento--

mike63

Ven, 08/06/2018 - 13:03

Mi dispiace ma Becchi ha ragione. Calabresi è lì per il nome che porta e per scelte politiche sue (che preferisco non commentare).

Atlantico

Ven, 08/06/2018 - 13:13

Un vero signore questo Becchi, ridicolo personaggio in cerca d'autore.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 13:29

---quando calabresi padre è stato ucciso--il figlio aveva appena due anni---non aveva dunque tutto il diritto di farsi le proprie convinzioni politiche in maniera indipendente?--e continuo a ripetere --cosa c'entrano le brigate rosse con le idee politiche di sinistra?--

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 08/06/2018 - 13:33

elkid, lascia perdere non hai titoli per parlare di vicende in cui non eri neppure nato e il visto che studi diritto dovresti sapere che la "responsabilità morale" , tutta da provare perché è una tua opinione non è un reato . La cosa certa perché è verita giudiziaria è che Pinelli è stato vittima di un malore mentre Calabresi non era presente nella stanza e che Calbresi è stato ucciso per ordine di Adriano Sofri. Quindi Calbresi era un servitore dello Stato ucciso dai terroristi e la sua famiglia deve esserne fiera .

nopolcorrect

Ven, 08/06/2018 - 13:39

La qualifica di "Orfano" fu data a Calabresi da Feltri indignato perché il figlio del Commissario Calabresi, assassinato dai criminali comunisti, fosse Direttore di un giornale da sempre filo-comunista.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 14:02

--Maximilien1791--ho usato l'espressione di responsabilità morale per amor di patria in realtà---le responsabilità del commissario calabresi nel non rispetto delle regole sul fermo di pinelli ci sono tutte e sono evidenti-non ha rispettato le leggi--si certo--maxim --ha avuto un malore ed ha scavalcato la finestra--ma taci che è meglio--anche se calabresi non era nella stanza in quel momento--era il più alto in grado e l'incolumità del fermato dipendeva da lui---

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Ven, 08/06/2018 - 14:12

Figlio indegno che ha accettato di fare il direttore di un giornale fazioso fra i cui dirigenti ci sono gli assassini, morali e materiali, di suo padre. Persino Sofri, il mandante dell'omicidio, si è dimesso dal giornale quando Calabresi è diventato direttore, dimostrando in questo più dignità di lui. Quanto alla pista anarchica, non è stata mai del tutto abbandonata, Calabresi forse aveva visto giusto, Valpreda era un tipo losco e potrebbe benissimo essere stato lui, assieme agli altri anarchici, Pinelli compreso, ad organizzare il massacro

Giorgio Colomba

Ven, 08/06/2018 - 14:34

La locuzione di Becchi è tecnicamente ineccepibile. Diverso, ovviamente, per quanto attiene l'opportunità. Ma a far strame di questa ci aveva già pensato lo stesso Calabresi, divenuto sodale dei firmatari dell'appello che nel '72 armò i boia di suo padre.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 08/06/2018 - 14:36

elkid,vuoi sbolognare a me la propaganda comunista degli anni 60 e 70che il pci e il sindacato comunista,propinavano agli italiani per coprire i terroristi rossi,che ammazzarono anche calabresi?ad ogni attentato dei rossi del gruppo XXII ottobre, gruppo feltrinelli, brigate rosse fiancheggiati e coperti dagli extraparlamentari(termine ideato dai comunisti,per non voleri chiamare con il loro vero nome:terroristi!)potere operaio,lotta continua,avanguardia operaia,lotta comunista,autonomia operai che a ogni attentato rosso organizzavano una manifestazione antifascista per coprire la verità,alla fine il pci prese sotto la sua protezione i figli del commissario(come facevano i gesuiti e i bolscevici con i figli dei dissidenti che avevano ammazzato)rimanendo ai fatti il commissario calabrese venne ucciso dai rossi.e la famiglia non l'ha mai detto apertamente in cambio di qualche medaglietta alla moglie e una buona carriera per i figli.elkid questi sono i fatti!

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 08/06/2018 - 14:57

elkid, ti faccio un riassunto promemoria della "migliore gioventù comunista" che firmò il manifesto contro il commissario calabrese:bobbio, fo, moravia, hack, giulio einaudi, scalfari, bocca, carniti e addirittura inge feltrinelli moglie di quel miliardario galantuomo rosso che era saltato a maggio 1972 su una sua bomba. tutti gli altri fecero una fulgida e fulminea carriera nella loro professione e sotto le ali protettrici del partito comunista comunisti.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 08/06/2018 - 15:09

elkid, leggiti le sentenze non la propaganda della sinistra.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 15:16

-giovinap-posso ribaltare il tuo ragionamento in maniera esattamente speculare e parlare di estremismo di destra extraparlamentare con pino rauti ed almirante con le dita nella marmellata in maniera addirittura più palese di quanto avveniva a sinistra-dai Nuclei armati rivoluzionari ad Ordine Nuovo- Avanguardia nazionale-Ordine nero e via ad andare-il loro zampino c'è-ma io al contrario di lei non sono tanto fesso da considerare un missino di oggi-con un sillogismo spinto-un terrorista di destra-ripeto-c'è una bella differenza tra idee e visioni politiche e lotta armata-calabresi giornalista aveva 2 anni al tempo del delitto del padre-ha avuto tutto il tempo frequentando l'università -di maturare le proprie idee politiche-gli fa onore il fatto di non essersi lasciato influenzare nella sua vita dall'atto terroristico che ha subito la sua famiglia-lo so che semplicisticamente lo avreste voluto di destra a prescindere-come atto dovuto-ma non è così che funziona la vita

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/06/2018 - 15:31

---giovinap---se l'anagrafe mi avesse permesso di vivere quegli anni--lo avrei firmato pure io di corsa quel manifesto--ti ripeto leggiti gli atti--il commissario calabresi non rispettò le leggi e trattenne pinelli in stato di fermo oltre il consentito--pinelli appena entrò in stanza fornì un alibi che calabresi si guardò bene dal verificare--come dimostrarono i fatti quell'alibi reggeva e se fosse stato verificato in tempo pinelli non sarebbe morto--dunque calabresi fu tutt'altro che innocente---amen

ESILIATO

Ven, 08/06/2018 - 15:32

A volte la verita fa male........

dank

Ven, 08/06/2018 - 15:34

orfano non è una parolaccia, Becchi non ha offeso la memoria del padre. Tra poco non si potrà neanche dire che il sole sta in cielo.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 08/06/2018 - 15:50

Allora siete duri! I trolls vanno ignorati, punto.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 08/06/2018 - 16:17

Certo che l'ipocrisia si può tagliare a fette grosse, molto grosse. Presumo che nessuno, con un briciolo di dignità, possa accettare il pagamento di una polizza vita del proprio padre e condividerne le responsabilità. Peggio ancora, questi assassini, materiali o mandanti, permettersi di pagare la polizza all'erede. Che squallore che miserabilità. Tipico di gente piccola e dei sinistri.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 08/06/2018 - 16:22

elkid, c'è un solo fesso e sei tu! tutto quello che mi hai risposto alle 15,16 e 15,31 è solo un bla bla bla adatto ai tipi come te che si sono abbeverati alle fonti "culturali" delle sezioni del pci, nell'articolo che stiamo commentando si parla dell'assassinio del commissario calabresi, quando si parlerà di altro ne riparleremo, sul fatto che tu avresti firmato quel manifesto infame che fu istigazione all'omicidio(che poi avvenne) non avevo nessun dubbio.tu scrivi"leggi gli atti" quali atti quelli della magistratura rossa, militante e contigua dell'epoca? altro appunto tu non avresti vissuto nell'epoca dei fatti? secondo me tu hai almeno 75 anni!

baronemanfredri...

Ven, 08/06/2018 - 16:58

IL COMMISSARIO CALABRESI, CHE SI PARLA DI LUI QUANDO SONO CON POLIZIOTTI IN PENSIONE ED ERANO PRESSO LA QUESTURA DAL 1969, ANNO DEL PRIMO OMICIDIO DELLA SINISTRA DEL POLIZIOTTO ANNARUMMA NON LO DOBBIAMO DIMENTICARE PER NESSUN MOTIVO, PARLIAMO DI OMICIDIO COMMISSARIO CALABRESI DA PARTE DELLA SINISTRA. DOVE ALLORA TUTTI I CD "INTELLETTUALI", MA QUANDO MAI INTELLETTUALI ATTORI SALTI BANCHI, ATTRICE SAREBBERO QUESTI GLI INTELLETTUALI, AL PARI DI ALTRI 700 HANNO FIRMATO UNA LETTERA CHE POI SI E' TRAMUTATA IN CONDANNA A MARTE DEL COMMISSARIO. QUESTA E' LA STORIA SCATENATA DALLA STAMPA DI SINISTRA.

baronemanfredri...

Ven, 08/06/2018 - 17:02

ELKID HO LETTO VELOCEMENTE NON TUTTI GLI INTERVENTI, ALLORA PERCHE' SEPARARE LA SINISTRA CON LE BRIGATE ROSSE? FORSE ANCORA NEL 2018 CERCHIAMO DI INGANNARE LA POPOLAZIONE CON IMBROGLI E OSCURAMENTO DELLA STORIA DI QUEI DISGRAZIATI ANNI PROVOCATI DALLA SINISTRA E DA TUTTI I BABBEI CHE LA VOTAVANO CHE ERANO MUCCA LAPUNI? IN SICILIANO MUCCA SIGNIFICA MANGARE LAPUNI MOSCONI CHE ALZANO LA TESTA APRONO LA BOCCA E NON PARLANO MA VEDONO SE I MOSCONI PASSAN SOPRA DI LORO IN PRATICA BABBEI DI PAESE. ALLORA LA VERITA' CHE LE BRIGATE ROSSE ERANO E SONO ANCORA, VISTO COME PARLANO QUANDO SONO INTERVISTATI, SONO COMUNISTI SONO ROSSI SONO DI SINISTRA. QUINDI CHI HA FIRMATO IL MANIFESTO CONTRO CALABRESI CERTAMENTE NON ERANO NE' DEL PLI DC PRI O PSDI ERANO E SONO DI SINISTRA. VEDA GIORNALISTI O ATTRICI E ATTORI DI SINISTRA. ELKID LA VERITA' E' LA STORIA.

ASTOLFO

Ven, 08/06/2018 - 17:03

La cosa grave è che Calabresi è il direttore di un giornale fondato e a lungo diretto da Eugenio Scalfari, che è uno degli 800 firmatari del manifesto di "intellettuali" (?!), tra cui altri collaboratori di Repubblica, che indicavano nel commissario Calabresi l'assassino di Pinelli e che hanno perciò contribuito, anche se involontariamente, a creare il clima nel quale è maturato l'attentato. Inoltre, per l'omicidio non sono stati condannati dei terroristi, ma alcuni militanti di Lotta continua, che operavano alla luce del sole come partito.

baronemanfredri...

Ven, 08/06/2018 - 17:07

QUANDO ALLORA SI FACEVANO INDAGINI SI INDAGAVA A TUTTO CAMPO SIA DALLA SINISTRA CHE DALL'ESTREMA DESTRA. C'ERA UN OMICIDIO ERA I FASCISTI O VICEVERSA, ELKID. SUBITO SI SCENDEVA IN PIAZZA, COME ORA SI CALUNNIA SU UN GOVERNO CHE NON E' CATTOCOMUNISTA O DI SINISTRA O ES. TRUMP. VEDA ELKID CHE QUANDO C'ERANO ATTENTATI SI INDAGAVA SUBITO COME DEL RESTO LE CENTINAIA DI OMICIDI E ATTENTATI DELLE BRIGATE ROSSE. POI ALLA FINE SI TROVAVANO I COLPEVOLI. VISTO CHE ELKID E' COSI' PRECISO NELL'ANALIZZARE I FATTI PERCHE' NON CI DICE I MANDANTI, O COLORO CHE HANNO BLOCCATO LE TRATTATIVE CON LE BRIGATE ROSSE (COMUNISTI) NELLA EX DC CAUSA L'OMICIDIO MORO E DOPO DI ALLORA IL MINISTERO DEGLI INTERNI HA TOCCATO IL FONDO? ELID NON CI DOBBIAMO DIMENTICARE CHE OLTRE LE BR C'ERANO ALTRE SIGLE CHE ANNO AMMAZZATO. ORA TUTTI QUEI 750 "INTELLETTUALI" SONO MORTI DI MORTE NATURALE O SONO VECCHI E RICCHI HANNO FATTO CARRIERA ANCHE INSULSI PROTAGONISTI ITALIANI.

VittorioMar

Ven, 08/06/2018 - 17:13

..è un Gruppo Editoriale decisamente Anti ITALIANI !!...di una NOIOSITA' IRRITANTE !!

baronemanfredri...

Ven, 08/06/2018 - 17:27

ELKID LEGGITI L'ARTICOLO DEL GIORNALE OGGI RIPROPOSTO DEL 14/02/2007, 150 SINDACALISTI CGIL HANNO MILITATO NELLE BRIGATE ROSSE. L'OMICIDIO D'ANTONA CHI HA PARLATO CONTRO QUESTO ASSASSINATO? TU VOLEVI FIRMARE QUEL MANDATO DI OMICIDIO AL PARI DI ALTRI 757? NON HAI POTUTO PENSO CHE ERI MAGGIORENNE PERCHE' NON CONTAVI NULLA. FORSE ERI UN SEMPLICE CONTESTATORE DI BARRICATE ALL'UNIVERSITA'. ELKID SCRIVERE IO AVREI FIRMATO E C'E' L'OMICIDIO, IO LO CHIAMO ISTIGAZIONE ALL'OMICIDIO. ED E' REATO GRAVISSIMO. STAI ATTENTO E PENSACI A CIO' CHE SCRIVI. CERTO NESSUNO DI QUEI OLTRE 750 SONO STATI DENUNZIATI E CONDANNATI, ANZI HANNO FATTO FORTUNA, PERO' L'ISTIGAZIONE ALL'OMICIDIO IN CONCORSO C'E' STATO. UN GIORNALISTA DELLA RAI HA DETTO SONO PENTITO O NON L'AVREI FIRMATO L'ISTIGAZIONE C'E' STATA. EKDI OGGI CLANDESTINI MASSACRANO E AMMAZZANO E SONO SUBITO FUORI C'E' FORSE DIFFERENZA?

Pietro43

Ven, 08/06/2018 - 17:29

-elkid- c'è o ci fa?. Scalfari fu uno dei firmatari del "j'accuse" contro il commissario Calabresi. Se al figlio non interessa, mi sa che la sua è carità pelosa. Per sua intendo di lei e del figlio Calabresi.