Cronache

Paolo Becchi offende Calabresi: "Repubblica? Giornale dell'orfano"

Le parole di Paolo Becchi contro il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. La reazione di Skytg24: "Parole inaccettabili"

Paolo Becchi offende Calabresi: "Repubblica? Giornale dell'orfano"

Skytg24 costretta a prendere le distanze dalle parole di Paolo Becchi. Il professore, infatti, durante una diretta sul telegiornale h24 di Sky, ha attaccato il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. Becchi ha definito la testata "il giornale dell'orfano", facendo evidentemente riferimento alla prematura morte del padre di Calabresi, assassinato a Milano il 17 maggio del 1972.

Daniele Bellasio, giornalista di Repubblica, che era in collegamento durante la dichiarazione choc, si è irrigidito sulla sedia comunicando alla redazione di Sky di non aver più intenzione "di dialogare con quella persona". E così si è alzato e se ne è andato. Renato Coen, che stava guidando il dibattito, non è intervenuto immediatamente. Forse complice un problema con l'audio, sembrava non aver colto l'offesa nelle parole di Becchi. Poi, però, riascoltata la registrazione, ha chiesto al professore di scusarsi e ha stigmatizzato subito l'accaduto. Ma lui, sostenendo di aver "detto la verità", ha risposto: "Non ci penso nemmeno".

E così sulla questione è dovuta intervenire Sarah Varetto, direttore di Skytg24. Che in un tweet ha definito "orribili" le parole di Becchi, scusandosi per l'accaduto. "Ci dissociamo completamente dalle parole di Paolo Becchi - ha scritto la Varetto - Inaccetabili". E sempre su Twitter ghi ha fatto eco lo stesso Renato Coen, scrivendo: "Imbarazzante per chi l'ha detto e purtroppo per noi che nostro malgrado lo abbiamo trasmesso". L'ultimo scontro in diretta tx di Becchi era andato in onda a Tagadà (La7), quando il professore si scontrò con Enrico Mentana sui poteri del Presidente della Repubblica. Erano i giorni del "no" di Mattarella a Paolo Savona.

Commenti