Papa Francesco telefona a giovane omosessuale: "Non è una cosa grave"

Secondo i media il Pontefice avrebbe chiamato un ragazzo francese: "L'omosessualità non è una cosa grave"

Dopo lo studente padovano e la vittima di uno stuproPapa Francesco avrebbe telefonato a un ragazzo francese che gli aveva scritto per confidargli le difficoltà derivanti dalla sua situazione di omosessuale e cattolico. La notizia, riportata dai media fracesi, è stata però smentita dalla Sala stampa vaticana.

Secondo i giornaili, a Christoper Trutino, un 25enne di Tolosa, il Pontefice avrebbe detto che "l'omosessualità non è una cosa grave". La telefonata risalirebbe al 29 agosto. "A luglio avevo dei dubbi: fin dall'infanzia ho subito insulti e soprusi a scuola o per strada", racconta il giovane, "Questo Papa mi sembrava diverso, più vicino alla gente. Così ho preso un foglio e ho scritto una trentina di righe in cui gli confidavo i miei dubbi. Ho aggiunto i miei recapiti postali e telefonici e ho inviato tutto al Vaticano". Poi un giorno intorno alle 14, sempre nei racconti del ragazzo, il telefono ha squillato: "Ho ricevuto la tua lettera", ha detto il Pontefice dall'altro capo del filo, "Devi essere coraggioso, continuare a credere e a pregare. Prega per me, io pregherò per te".

Commenti

max.cerri.79

Ven, 06/09/2013 - 12:53

la chiesa e i cattolici in generale non li capisco. ...basano la loro fede su un libro ma non sanno quello che c'è scritto. ...credono che se muori vai in cielo quando la bibbia parla di resuscitare i morti sulla terra e paradiso in terra alla fine di questo sistema di cose, parlano di inferno quando l'ha inventato dante, la bibbia condanna i gay e questo dice che non è grave.....mah....p.s. sono ateo ma l'ho letta per cultura personale

Ritratto di albertoscaccia

albertoscaccia

Ven, 06/09/2013 - 13:18

per max cerri 79: così, tanto per cultura personale leggiti il vangelo e vedrai che molti dubbi ti spariscono...

nalegior63

Ven, 06/09/2013 - 13:29

gay nn vuole dire niente...la verita e che SESSO e SESSO e le azioni che uno fa sono un altra cosa,a me nn piace vedere propaganda omosessuale al contrario propaganda lesbo nn mi da fastidio....liberta di pensiero in un mondo non libero con una democrazia di facciata condita da buonismo...in fin dei conti ipocrita come la maggior parte del genere umano accecato dai soldi o potere,che sono la stessa cosa,la miglior medicina x tutti quei malati di complesso di inferiorita verso gli altri

Luigi Farinelli

Ven, 06/09/2013 - 13:30

max.cerri.79: per favore, quel "libro" non leggerlo come fosse "Topolino" e mettici un po' di cervello perché un "piccolo" sforzo occorre farlo per progredire sulla via della saggezza. Soprattutto, smettere di essere superficiali e cercare di entrare nell'ordine di idee che la conoscenza non abita nei talk shows della tv o nelle opere degli autori del pensiero unico omologato, oggi tanto di moda: semmai quella è la maniera per farsi lavare il cervello (l'antidoto è proprio usare il cervello, cominciando magari proprio da "quel libro".

max.cerri.79

Ven, 06/09/2013 - 13:32

dimmi il passo esatto e ti sbugiardo stasera bibbia alla mano. garantito

cgf

Ven, 06/09/2013 - 13:37

@max.cerri.79 Che sfoggio di KULtura!! Quindi i Cristiani, nel caso specifico anche il Papa, non sanno quello che c'è scritto? Pensi che nella professione della propria fede si dichiare anche di credere nella resurrezione della carne. Ma lei è ateo e non professa, però le piacese 'professorare'?? Guardi poi che ANCHE nel Nuovo Testamento è affermato chiaramente: "Colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi" QUINDI... s'informi prima di scrivere e l'inferno non esiste solo perché lo ha destritto Dante, il quale ha dato una raffigurazione con vari gironi che era già nota da secoli e secoli prima. Lo stesso Gesù ha paragonato più volte il luogo di maledizione eterna come la Genna, nella valle di Hinnon fuori dalle mura di Gerusalemme, dove c'erano costantemente fuoco e fiamme per via del continuo bruciare i rifiuti, però vi aggiunse anche 'pianto e stridore di denti'. OK, lei è ateo, però certe riflessioni le abbia allo specchio per continuare ad autoconvincersi altrimenti si acculturi meglio prima di sfoggiare la 'propria cultura personale'.

amfortas75

Ven, 06/09/2013 - 13:40

se posso: Il cattolico non basa la sua fede su un libro (a differenza dei musulmani, per esempio o di altre confessioni cristiane), ma su una Persona, che è Gesù Cristo. Se si legge il Vangelo, si capisce bene che l'inferno e il paradiso sono realtà di cui Gesù Cristo parla (magari usando le parole "fuoco inestinguibile" o "seno di Abramo"...); Dante non ha fatto altro che rivestire di poesia, cultura ecc, realtà cui i cristiani hanno creduto da sempre. La Bibbia, come tutta la tradizione cristiana non condanna i gay (che chiama sodomiti) in quanto persone, ma condanna l'atto omosessuale; condanna il peccato, non il peccatore. Riguardo le parole del papa: chi l'ha sentito? qual è il contesto? chi ha riferito le parole?

cgf

Ven, 06/09/2013 - 13:41

ok, è ateo e DISPREZZA il credo di chi ha fede, giusto? Quindi anche le vergini che attendono il 'buon mussulmano' in paradiso è tutto un bluff? provi andare in un Paese dove vi è la maggioranza di mussulmani a scriverlo pubblicamente. Sarà il suo testamento. Lei è un sottoKULturato, e non ha mancato occasione di farlo notare.

doctorm2

Ven, 06/09/2013 - 13:53

C'è una cosa che sfugge all'articolista. La Santa Sede ha smentito categoricametne questa conversazione....Per cui, prima di scrivere certi articoli, occorrerebbe quantomeno documentarsi e , casomai, rettificare.

Luigi Fassone

Ven, 06/09/2013 - 14:20

Fino alle ore 14,19 odierne considero il commento più "saggio" quello del Sig.amfortas75,ore 13,40. Se scrivessi,copierei da lui,quindi,mi astengo...!

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 06/09/2013 - 14:21

max.cerri.79...Probabilmente lei ha letto una Bibbia tutta sua...Probabilmente in quella sua bibbia non è contemplato il ritorno di Cristo e il ratto della Chiesa (ogni figlio di Dio è Chiesa), dopo la Grande Tribulazione. I morti in Cristo resusciteranno e saliranno al Secondo Cielo in puro Spirito, assieme ai vivi.Forse in quella sua bibbia non c'è il Nuovo Testamento, dove Luca testimonia di Lazzaro e del ricco " E nell’Ades, essendo ne’ tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno; ed esclamò: Padre Abramo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell’acqua per rinfrescarmi la lingua, perché son tormentato in questa fiamma. Ma Abramo disse: Figliuolo, ricordati che tu ricevesti i tuoi beni in vita tua, e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato"....Mi sia permesso un consiglio gratuito: cerchi una versione diversa della Bibbia...E.A.

janry 45

Ven, 06/09/2013 - 14:23

Non vorrei essere irriverente,ma quelle parole"l'omosessualità non è una cosa grave" sono alla Checco Zalone.

BlackMen

Ven, 06/09/2013 - 14:23

max.cerri.79: sta facendo un po di confusione. Il cattolicesimo si basa sui vangeli. Quelli della bibbia sono i protestanti. Entrambi appartengono alla sfera del cristianesimo. A messa, nei paesi cattolici, si leggono i vangeli, mica i passi della bibbia.

Acerbio

Ven, 06/09/2013 - 14:27

Notizia SMENTITA, anche il Giornale sta perdendo colpi? Non deludetemi anche voi.

max.cerri.79

Ven, 06/09/2013 - 14:28

dai commenti di certe persone è venuta solo fuori una fede cieca senza fondamento. ..per me potete credere in tutte le cazzate che volete, ma ripeto...citatemi dove si parla di inferno senza chiamarlo 'vaso di fiori' , 'panino al salame' o altri termini ai quali volete dare a tutti i costi quel significato.

Ritratto di £aMe£ma

£aMe£ma

Ven, 06/09/2013 - 14:34

"L'omosessualità non è una cosa grave"(si cura) lol

cgf

Ven, 06/09/2013 - 14:35

@doctorm2 quale Santa Sede? qui http://www.news.va/it non dice lei ha altre fonti a parte Repubblica? Visto che la telefonata ad Assad invece è stata smentita ed in ogni caso NESSUNO è tenuto a "dare risposte sulle questioni della sfera privata del Santo Padre", così ha risposto padre Federico Lombardi interpellato su questa telefonata, le supposizioni successive sono solo.. supposizioni. Lei abbocca sempre a Repubblica, vero?

BlackMen

Ven, 06/09/2013 - 14:39

max.cerri.79....sono ateo...ma questa non è fede...è cultura generale

briancondor

Ven, 06/09/2013 - 15:18

Spiace contraddirvi, se ci mettiamo a leggere la Bibbia e facciamo a gara a chi ci capisce di più facciamo come gli eretici. Lasciamo le interpretazioni bibliche agli esegeti, la Chiesa già insegna la verità tutta, basta aprire il catechismo della Chiesa Cattolica, facilmente reperibile da sito ufficiale del Vaticano. Qui troviamo i concetti già correttamente interpretati e spiegati con linguaggio chiaro ed inequivocabile. Nella fattispecie consiglio i punti 1867, 1868, 1869 del catechismo della chiesa cattolica, reperibile al link http://www.vatican.va/archive/ccc_it/documents/2663cat473-668.PDF il resto è fuffa. Ricordiamoci sempre che morto un Papa se ne fa un altro (adesso anche prima) e non possiamo rincorrere sempre i gusti personali e le opinioni, spesso errate, dei vari pontefici, la verità non cambia.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 06/09/2013 - 17:16

briancondor....Tutti siamo nati nel cattolicismo (o cattolicesimo, dipende dai punti di vista).Non rinnego le mie origini cattoliche,anzi..Nel cammino della vita,poi, c'è chi rimane ( a torto a o ragione)nella religione e chi viene "chiamato" alla Legge. In morte e Resurrezione di Gesù, il velo si è diviso a metà: da una parte la religione (dottrina fatta da uomini per gli uomini) dall'altra la Legge di Dio. Il Signore non ha scritto, tramite i profeti e gli evangelisti, il catechismo della Chiesa Cattolica, ma la Santa Bibbia..Concordo con Lei,comunque, che rincorrere i gusti personali e adattarli al Pontefice di turno, è esercizio piuttosto facile, oltrechè banale..Adatto ovviamente ai geneticamente superiori (ricorderà sicuramente la "teologia della liberazione"!!!!...La verità e la Verità, sono assolutamente da non confondere, e la verità di certuni è senz'altro estremamente "mutevole"...Cordialitè, E.A.

Acerbio

Ven, 06/09/2013 - 18:04

@cgf: il sito in questione non riporta minimamente tale falsa notizia. Lei si è dato la zappa sui piedi.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 06/09/2013 - 18:32

Acerbio...al contrario...Il signor cfg, nel suointervento, voleva proprio dimostrare che la notizia non esisteva...A proposito di zappe....E.A.

cgf

Ven, 06/09/2013 - 21:30

@nestore55 non ha importanza se la notizia è vera o falsa, fa ribrezzo come certa gente si scandalizza se la notizia fosse mai stata vera!! Bergoglio è sempre stato in mezzo agl'ultimi, a Buenos Aires era facile incontrarlo nel SUBTE o sull'autobus, ogni settimana visitava un carcere ed ancora oggi, tutte le settimane, telefona e parla con i detenuti. Non è più libero di chiamare chi vuole?

enzoinlinea

Dom, 08/09/2013 - 11:18

"non buttiamo perle ai porci"

briancondor

Lun, 09/09/2013 - 09:57

nestore55, grazie per il riscontro, tuttavia non capisco la logica sottesa alle sue osservazioni, in particolare non capisco la scissione, in vero tutta da dimostrare, tra Fede e Catechismo. Se quanto dice lei fosse vero bisognerebbe far crollare tutto, perché il vaticano che riconosce questo catechismo come il proprio, sarebbe quindi ipocrisia fatta struttura, e si negherebbe la santità degli uomini che quel catechismo hanno ricavato dagli insegnamenti biblici. Sarebbe come affermare che lo Spirito Santo non sia mai esistito, soffiando sulla Chiesa e ispirando appunto i suoi uomini rappresentativi. Sarebbe una forma, gravissima, di sedevacantismo al contrario. Le consiglio invece di leggere con attenzione quegli articoli del catechismo perché, come tutti gli altri articoli, sono fortemente ispirati e direttamente fondati sulla Sacra Scrittura, vedrà che questa artificiosa dicotomia che lei applica al magistero bimillenario della Chiesa Cattolica non ha ragione d'essere. Spesso noi peccatori ci creiamo pretesti per poterci dichiarare cattolici ma continuando a farci i fatterelli nostri. D'altro canto l'adagio "Dio si Chiesa no" non è solo il primo sintomo della malattia relativista dell'ora presente, ma solo una parte del grande male modernista già condannato dall'ultimo papa santo già un secolo fa.