Pavia, Collettivi rossi contro il ricordo delle foibe: "Fascisti ritornate nelle Foibe"

Un gruppo di 50 persone ha assaltato la commemorazione dell'Associazione culturale Recordari di Pavia. Una violenza arginata dalla polizia che ha interrotto in parte il Ricordo della Foibe

Un incontro per "ricordare una pagina sanguinosa e a lungo taciuta della storia d’Italia". Doveva essere un momento di raccogliemento in memoria delle Foibe. Invece è stata l'occasione per tendere un'imboscata ai tanto odiati fascisti da parte dei Collettivi di sinistra di Pavia.

L'aggressione e gli scontri con la polizia

La tensione attorno alla commemorazione organizzata come ogni anno dall'Associazione culturale Recordari - e che già nel 2016 è sfociata in violenti scontri - è salita nei giorni che hanno preceduto l'evento con la Questura che ha vietato il presidio antirazzista e autorizzato la fiaccolata del Ricordo. Decisione evidentemente troppo fascista per essere rispettata. E infatti gli organizzatori si sono ribellati all'ordinanza e hanno agito ugualemente.

"Eravamo in attesa - si legge in una nota dell'Associazione Culturale Recordari - di spostarci verso Piazza Italia per ricordare i Martiri delle Foibe, quando siamo stati assaltati da un gruppo di antifascisti". Da una strada laterale una cinquantina di persone ha tentato l'aggressione ai partecipanti della commemorazione. Le forze dell'Ordine presenti sul luogo si sono mosse per arginare l'attacco, respingendo i partecipanti della manifestazione fuorilegge.

"È inammissibile che durante una commemorazione - scrivono dall'Associazione - che si è sempre svolta senza causare incidenti, venga messa a rischio l'incolumità dei tanti cittadini, tra cui bambini ed anziani, che intendevano prendere parte all'iniziativa". Il gruppo dei manifestanti infatti si è scagliato anche contro la polizia al grido di "pezzi di merda", "figli di troia venite qua". Ma anche "via i fascisti e la polizia". Come se le intenzioni violente - arginante solo dalla polizia - non bastassero, i manifestanti, una volta allontanati dei partecipanti alla commemorazione hanno intonato: "Me l'hanno insegnato, uccidere un fascista non è reato". E ancora: "Fascisti via, tornatevene nelle Foibe".

Proteste anche a Padova

Un gruppo di manifestanti antifascisti si è riunito anche a Padova dove - all'entrata della sala Caduti Nassirya era organizzata una conferenza e la proiezione del trailer di un film sui martiri delle foibe organizzata da Fratelli d'Italia - ha intonato ed espresso pareri molto decisi sull'iniziativa in ricordo degli eccidi della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia. "Qui si getta fango sui partigiani e gli jugoslavi, descrivendoli come assassini. Non si dice invece che gli italiani per anni hanno occupato la Jugoslavia" dicono i partecipanti alla protesta, come riporta Il Mattino di Padova.

Commenti

Reip

Gio, 08/02/2018 - 11:41

Ecco a voi la dittatura comunista!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Gio, 08/02/2018 - 11:49

ZECCHE ROSSE SCHIFOSE, IN LINEA CON LA TRADIZIONE COMUNISTARDA

gneo58

Gio, 08/02/2018 - 11:56

qui salvini non basta ci vuole ben altro.

Trinky

Gio, 08/02/2018 - 11:56

Ecco la democrazia vera, quella rossa.....! Poi se gli viene ricambiato l'insulto la boldrina insorge e da del razzista mentre loro sono la parte "più migliore".....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 08/02/2018 - 12:08

Tito l'ha insegnato la foiba non è reato. Coraggio compagni.. ahahahaha .. Sempre più avvinazzati.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 08/02/2018 - 12:17

Poi sarebbero i "commmnunisti" quelli "buoni", quelli sempre dalla parte del "giusto" : 70anni di propaganda commmmunista in Italia hanno cercare di inculcare nell'immaginario collettivo dell'opinione pubblica italiana questo messaggio ABERRANTE; addirittura questi "rossi" delle ultime generazioni proclamano messaggi di morte e di violenza per chi non la pensa come loro, specie per gli estremi opposti; e pure ignoranti in materia storica : assai probabilmente, negli anni 45-46 quei bravi ragazzi "commmunisti" di Tito hanno fiondato nelle "foibe" di tutto, senza fare distinzioni di sorta, sia italiani di destra che italiani moderati che italiani "commmunisti" : ci avete mai pensato, razza di stupidi ?

Dani55

Gio, 08/02/2018 - 12:42

Certamente deprecabili e inaccettabili questi insulti, ma anche vedere che questre tragiche vicende sono oggi strumentalizzate proprio dagli eredi di coloro cui va la responsabilità primaria della perdita dell'Istria e della cacciata degli Italiani, da il voltastomaco. In realtà è il nazionalismo che il Nazi Fascismo ha esaltato ed interpretato nel modo "migliore", ad aver segnato negativamente il destino dell'Europa. Non a caso gli Anglo-Americani - furbescamente - con Wilson hanno soffiato sul fuoco del nazionalismo con il pretesto dell'autodeterminazione dei popoli, accendendo la miccia di infinite diatribe etniche e geopolitiche che hanno portato alla II guerra mondiale. E uno di questi conflitti vede Mussolini scegliere come prima sua vittima dell'espansionismo militarista, la Grecia retta da Metaxas che - ironia del destino - era un dittatore ammiratore del Duce.

killkoms

Gio, 08/02/2018 - 12:47

è ovviamente i comunisti non si scandalizzano!

jaguar

Gio, 08/02/2018 - 12:47

I democraticissimi centri sociali, ma il vento sta girando, se ne accorgeranno.

marco.olt

Gio, 08/02/2018 - 12:51

Alla faccia dei sinistri democratici, questi sono peggio dei Khmer Rossi!! A loro tutto è permesso e le frasi shock sono una inezia per la elite bacata, finto intellettuale che domina et impera

claudioarmc

Gio, 08/02/2018 - 12:59

Facile identificarli per consegnarli alla giustizia, troppo poche legnate somministrate a questi delinquenti

fedeverità

Gio, 08/02/2018 - 13:04

Parto dal concetto che tutti gli estremisti non piacciono e per niente...ma devo denunciare il fatto che se azioni di violenza vengono fate da certi soggetti,tipo centri sociali(da chiudere subito)ecc..viene un pò sminuito,mentre se vengono fatti da casa pound(da chiudere subito) vengono criminalizzati...allora mi domando,perchè c'è questa differenza....per me sono i soliti...da arrestare! viva l'Italia!

fedeverità

Gio, 08/02/2018 - 13:05

Nel caso specifico,che è veramente uno schifo...questa è gente che andava presa per le orecchie...e portata in caserma per una lezione come si deve! SCHIFOSI!

VittorioMar

Gio, 08/02/2018 - 13:06

..HO AMICI DI SCUOLA CONI QUALI PARLIAMO ANCORA...QUESTI NON NE INCONTRANO NESSUNO ?..CHE STRANO !!..IL MIGLIOR CIECO E' CHI NON VUOLE VEDERE!!..IL MIGLIOR SORDO E CHI NON VUOLE SENTIRE !!!!

Giorgio Colomba

Gio, 08/02/2018 - 13:22

Ancora i "collettivi rossi"... La madre del demente è una pluripara permanente.

Mannik

Gio, 08/02/2018 - 13:28

Ritengo questi "assalti" fuori luogo. Mi sembra però che la polizia non intervenga mai alle sfilate dei neofascisti... e mi pare che nessuno di voi ipocriti abbia condannato il blitz di Forza Nuova alla redazione di Repubblica o quello dei fascisti der terzo millennio a Varese, o...

Massimom

Gio, 08/02/2018 - 13:33

Caro Dani55 il problema non è la lettura o l'interpretazione storica del novecento, né, a mio parere, la discussione sulle foibe, finalmente ricordate con una giornata dedicata. Il problema è che una minoranza di italiani, comunista, si arroga il diritto di discriminare chi non la pensa come stalin o pol pot, giungendo al punto di volerne limitarne i diritti civili ed inneggiando all'assassinio di avversari politici. A parte il fatto che l'istigazione all'omicidio dovrebbe essere un reato, ma tutto ciò viene allegramente ignorato dai nostri magistrati che si rendono automaticamente rei di omissione di atti d'ufficio, stia attento che, dopo i cattivi fascisti, i rossi, di solito, passano all'eliminazione dei cosiddetti moderati, quelli che di solito girano la testa dall'altra parte.

umbertoleoni

Gio, 08/02/2018 - 13:39

ecco perche' ELPIRL, PRAVDA69, BASSFOX e LA PASIONARIA DEL CESSO, erano assenti dal blog ! Erano tutti alla manifestazione a favore degli assassini rossi titini !

Libertà75

Gio, 08/02/2018 - 13:45

negare le foibe è un po' come negare l'olocausto, solo i nazicomunisti possono tanto

ARGO92

Gio, 08/02/2018 - 13:45

per chi non lo sa LE FOIBE SONO STATE RIEMPITE PER LA MAGGIOR PARTE DOPO LA GUERRA E NON DAI TITINI MA DA NOSTRI CONNAZIONALI CHE USAVANO IL FASCISMO COME MOTIVAZIONE AD USO PERSONALISSIMO beghe famigliari proprieta di case o terreni etc etc la foiba di BASOVIZZA e stata usata da questi infami KRIMINALI PARTIGIANI

TSUBAME1

Gio, 08/02/2018 - 13:48

Tornare nelle foibe ? Mi ricorda quando mi dicevano che a Piazzale Loreto c'è ancora posto e io rispondevo che a Bergen Belsen c'è nè di più.... . SEMPRE DECIMA !!

baronemanfredri...

Gio, 08/02/2018 - 13:57

FIGLI DI RICCHI MANTENUTI E PROTETTI DALLA POLITICA, TRA I PRIMI PROVVEDIMENTI OLTRE IL RIMPATRIO DI TUTTI I CLANDESTINI, AGGRAVAMENTO DEI REATI CONTRO IL PATRIMONIO E OMICIDI DA PARTE DI BASTARDI CLANDESTINI C'E' IL PROVVEDIMENTO DI FAR SCOMPARIRE QUESTI BASTARDI CHE NEGANO GLI OMICIDI DI BAMBINI NELLE FOIBE. BISOGNA DICHIARARE QUESTI PERICOLOSI PER LO STATO E ARRESTARLI CON L'AUMENTO DI PENA DA ANNI 15 IL MININO AD ANNI 22 IL MINIMO. INOLTRE REQUISITI TUTTI I BENI DI QUESTI E SCOPERTA CHI LI FINANZIA E LI DIRIGE E ADDESTRA.

DRAGONI

Gio, 08/02/2018 - 14:00

SEMPRE ONORE AI NOSTRI FRATELLI INFOIBATI DAI COMUNISTI TITINI CHE PERSEGUIVANO LA "PULIZIA ETNICA" CON LA ORRENDA PARTECIPAZIONE DEI PARTIGIANI ROSSI ITALIANI!!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Gio, 08/02/2018 - 14:04

- 19.. maca poco...

01Claude45

Gio, 08/02/2018 - 14:04

Gruppi di cerebrolesi indottrinati di komunismo senza possibilità di recupero. Ripristino IMMEDIATO dei manicomi. I clienti non mancano: basta pescare nel popolo rosso.

venco

Gio, 08/02/2018 - 14:07

Nelle foibe non finirono i fascisti, scapparono in Italia prima dell'invasione titina dell'Istria.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 08/02/2018 - 14:17

Schifosi ROSSI

Raffaello13

Gio, 08/02/2018 - 14:42

Questi imbecilli anti democratici che difendono i partigiani Jugoslavi che hanno trucidato cittadini ITALIANI della Dalmazia, regione che NON era Jugoslavia, ma faceva parte da Centinaia di Anni della Repubblica di Venezia, poi ceduta da quell'assassino avventuriero di Napoleone agli Austro Ungarici. Altro che Italiani invasori. Ma gli ignoranti e fanatici politici sono gli animali più feroci perchè colpiscono senza pietà.

timba

Gio, 08/02/2018 - 14:57

Mannik. nell "assalto" a Repubblica, c'erano 5 idioti che hanno sventolato una bandiera davanti all'ingresso. Non hanno avuto scontri con la polizia. Qui si tratta di 50 anarchici fancazzisti in servizio permanente effettivo che se non fermati dalla polizia avrebbero fatto disastri. Ha pienamente ragione Fedeverità. Su 10 assalti, 9 sono dell'immondizia di sx, ma chiaramente non fanno notizia. Se poi uno di dx sventola il tricolore davanti a Repubblica ci si interroga sul possibile ritorno del fascismo... Siete esilaranti...

Dani55

Gio, 08/02/2018 - 15:07

Massimom forse sono un po' "off topic" è vero, ma cosa vuoi che contino quei quattro sfigati sono sempre di meno e sempre più isolati, se fanno reati devono essere denunciati come pure quelli dall'altra parte della barricata. Io direi che dobbiamo tollerare tutte le ideologie salvo che in nome di queste non si commettano reati e allora perseguire quei reati.

poli

Gio, 08/02/2018 - 15:17

c'era anche Veronica padoan,il papi e a siena e lei a pavia,che bel quadro familiare.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 08/02/2018 - 15:23

Mannik,lei fa parte di alcuni commentatori ,che quando hanno flautolenza gli entra aria dalle orecchie.

Dani55

Gio, 08/02/2018 - 15:27

Raffaello13 non dire stupidaggini. La Dalmazia ormai faceva parte da oltre un secolo di un grande impero multietnico che forse se si fosse democratizzato per tempo invece di lasciarsi prendere nel vortice distruttivo dei nazionalismi (adeguatamente fomentato dagli anglo-sassoni), avrebbe potuto costituire il nucleo centrale di una Unione Europea ante litteram, che come minimo avrebbe evitato la sciagura di due guerre mondiali che hanno regalato agli USA il dominio dell'Occidente.

cabass

Gio, 08/02/2018 - 15:57

Le boldrine e le anime belle varie si scandalizzano per i naziskin che leggono pacatamente, senza torcere un capello a nessuno, un comunicato di dissenso a una riunione PUBBLICA (a porte aperte!) di un'associazione pro-risorse... Invece per gli assalti (VERI) dei kompagni, manco un cip! Alle urne ce ne ricorderemo, eccome se ce ne ricorderemo!

Controcampo

Gio, 08/02/2018 - 16:17

Contestavano l'operato dei fascitti ma loro comunisti hanno fatto di peggio!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 08/02/2018 - 16:29

La Boldrini aizzando apertamente contro il fascismo, """STA FACENDO COMINCIARE UNA GUERRA CIVILE"""!!! È proprio quello che ci vuole in Italia per dimezzare quell`immondizia che in questi ultimi 5 anni hanno governato illecitamente il paese"""!!!

27Adriano

Gio, 08/02/2018 - 16:34

E' solo colpa del magistrume rosso se i violenti intolleranti gruppi extraparlamentari komunisti non sono condannati.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 08/02/2018 - 16:38

e poi questi maiali di sinistra hanno il coraggio di chiamare "fascisti" gli altri !!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 08/02/2018 - 16:44

Questi episodi -attacchi da parte di simpatizzanti di "sinistra" verso partiti opposti- stanno cominciando a diventare un pò troppo all'ordine del giorno, sintomo che essi sentono che gli stà per venire a mancare la terra sotto i piedi (visto che il 4 Marzo si avvicina); francamente la cosa inizia anche a infastidire (oltre che a preoccupare) : questi di sinistra attaccano con tecnica squadrista (muovendosi in gruppo) e intimidatoria, per adesso solo verbale, ma sarebbe il caso di sollecitare il ns Ministero degl Interni a vigilare, dato che in questo momento pare emergere in ITALIA una PERICOLOSA DERIVA DI MATRICE COMUNISTA, ANTIDEMOCRATICA e INTIMIDATORIA.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 08/02/2018 - 16:51

Una volta certe "paturnie" venivano trattate efficacemente con un vecchio lassativo "total bio" e una bella spolverata sul groppone. Forse è l'ora di riprendere questa terapia.

mariod6

Gio, 08/02/2018 - 17:11

Adesso Orlando sarà fiero dei suoi scagnozzi che non hanno paura di infangare i morti in nome del comunismo. Pagliaccio, falso, ipocrita, buffone, complice dei criminali comunisti che hanno ammazzato migliaia di innocenti...ecc. ecc. Si porti appresso anche la Boldrini, Grasso, Fiano, la Kyenge e tutta la cricca di infami.

mariod6

Gio, 08/02/2018 - 17:13

E adesso se qualcuno prende un badile e si fa vento in mezzo a questi delinquenti viene anche condannato per oltraggio allo stato !!! Mentre i kompagni rossi possono distruggere tutto che nessuno se li fila.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 08/02/2018 - 17:27

maiali rossi, non preoccupatevi, le pagherete tutte!

massmil

Gio, 08/02/2018 - 17:43

soliti bastardi rossi

Libertà75

Gio, 08/02/2018 - 17:44

@mannik, ti stimo, non per quello che dici, che è palesemente disancorato dalla realtà come spesso i tuoi commenti. Ma ti stimo, perché sei l'unico cocomeriota che ha avuto il coraggio di difendere i suoi simili, mentre per gli altri commentatori tuoi pari, persino questo è troppo. I tuoi paragoni non reggono, perché dovresti trovare una manifestazione di destrisocialini che rinnegano l'olocausto. Ora, spero tu sia uomo da fare le tue scuse alle vittime delle foibe. Ma forse, il mio appello cadrà nel vuoto. Ciaone

donald2017

Gio, 08/02/2018 - 17:44

i soliti ignoranti parassiti delinquenti, teste vuote dotate solo di segatura, con tutto il rispetto per la segatura.

Cinghiale

Gio, 08/02/2018 - 17:46

Da notare che i compagni agiscono sempre in gruppi numerosi, contro gruppi più piccoli o formati da donne e bambini. Sempre incappucciati o con il volto mascherato da sciarpe. Bravi compagni, voi si che siete democratici.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 08/02/2018 - 17:51

Tutti voti in più per il CDX!

RNA

Gio, 08/02/2018 - 18:09

INUTILE LAMENTARSI, MA FAR VALERE LE PROPRIE RAGIONI IN OGNI SEDE ISTITUZIONALE, ARRIVARE ALLE DENUNCE E ALLE CONDANNE DI QUESTI FACINOROSI. TE LI RITROVI NEGLI ENTI, NELLE SCUOLE E TI VIENE DA PENSARE "SE MI COMPORTASSI COME LORO". I TITINI ATTUARONO UNA PIANIFICATA STRATEGIA DI PULIZIA ETNICA, PROSEGUITA FINO AGLI ANNI 90 IN CROAZIA, SLOVENIA, SERBIA E BOSNIA. TITO FU COME MILOSEVIC, COMUNISTA E CRIMINALE DI GUERRA.

Ritratto di Tram94

Tram94

Gio, 08/02/2018 - 18:28

Gente ignorante che gode per la morte di fascisti e neanche sa o fa finta di non sapere che nelle foibe non ci sono finiti solo i fascisti ma chiunque avesse avuto la sfortuna di imbattersi in quegli animali che erano i partigiani di tito.

giosafat

Gio, 08/02/2018 - 18:34

Dopo il 4 marzo sarà prioritario dare mano libera, e pesante, alla polizia nel fronteggiare questi cialtroni deficenti. E se non bastasse ....

piazzapulita52

Gio, 08/02/2018 - 18:41

I TEMPI SONO MATURI! PREPARIAMOCI ALLA GUERRA CIVILE!!!

Cheyenne

Gio, 08/02/2018 - 19:46

E RICORDIAMOCI CHE IL CRIMINALE TOGLIATTI VOLEVA DARE AL CRIMINALE TITO PURE LA VENEZIA GIULIA E IL VENETO

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 08/02/2018 - 20:17

Bastardi rossi.Col prossimo governo dovete sparire.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 08/02/2018 - 21:07

collettivi rossi vi aspettano ad Auschwitz.

InesM

Gio, 08/02/2018 - 23:00

Cosa sanno loro? Cosa capiscono? Nulla! Che rabbia! Mio papa e famiglia erano profughi dall'Istria, che hanno dovuto lasciare la loro bella terra per l'Australia. Non siamo fasciti e mai stati. Siamo da sinistria. Infatti mio zio, fratello di mia nonna, e' morto in Spagna contro Franco e l'altro zio partigiano contro i Tedeschi. E oggi in Rovigno, la Croazia onorarli come se fossero loro. Manifestanti ignorante.

giza48

Gio, 08/02/2018 - 23:04

Secondo voi quale sarebbe il titolo di prima pagina di "Repubblica" se a Pavia (nome a caso)nel giorno del ricordo della Shoah ci fosse un gruppo organizzato di ultra destra all'attacco della polizia e di un corteo antifascista? I titoloni sulla recrudescenza fascio-nazista si sprecherebbero. I fermati verrebbero sbattuti in prigione e processati per direttissima. Cori di giusto sdegno salirebbero da tutti i "giusti democratici" Orbene nelle giornate a ricordo del martirio nelle foibe di tantissimi italo-giuliani-istriani-dalmati perpetrati in stile pulizia etnica dalle forze partigiane comuniste juguslave con la collaborazione dei comunisti italiani guidati da Togliatti, un fatto uguale a quello supposto, nessun commento di allarme per la tenuta della democrazia è stato segnalato, nessun arresto è pervenuto!!!continua

InesM

Ven, 09/02/2018 - 00:27

Cosa sanno loro? Cosa capiscono? Nulla! Che rabbia! Mio papa e famiglia erano profughi dall'Istria, che hanno dovuto lasciare la loro bella terra per I'Australia. Non siamo fasciti e mai stati. Siamo da sinistria. Infatti mio zio, fratello di mia nonna, e' morto in Spagna contro Franco e l'altro zio partigiano contro i Tedeschi. E oggi in Rovigno, la Croazia onorarli come se fossero loro. Manifestanti ignorante.

RNA

Ven, 09/02/2018 - 06:41

cheyenne : TOGLIATTI FACEVA GIA' PARTE DEL GOVERNO BONOMI E LA SUA POSIZIONE PER IL FRIULI ERA IN DISACCORDO CON IL PCI GIULIANO FILOJUGOSLAVO. SPIEGO IL OTIVO: LE DIRETTIVE LE PRENDEVA DA STALIN SULLA QUESTIONE TRIESTE, DI VITTORIO SI RECO' A MOSCA PER RICEVERE E RIPORTARE GLI ORDINI. STALIN PER MOTIVI SOLO STRATEGICI E DI ANTAGONISMO CON TITO DECISE CHE TRIESTE DOVEVA ESSERE INTERNAZIONALIZZATA, COME BERLINO. GLI JUGOSLAVI OCCUPARONO PER 40 GIORNI TRIESTE FACENDO INDICIBILI MASSACRI E VIOLENZE, MA SI DOVETERO RITIRARE PERCHE' NON AVEVAVO L' APPOGGIO DELL' URSS.

pisopepe

Ven, 09/02/2018 - 08:50

MA QUESTI SONO PAZZI. MA SONO PROTETTI DAI SINISTRORSI COMPRESO ORLANDO!!!!

giovanni951

Ven, 09/02/2018 - 09:19

e le zecche rosse dove le spediamo?

Libertà75

Ven, 09/02/2018 - 10:33

il mio appello è caduto nel vuoto, manca qualità morale palesemente