Una persona al giornosi toglie la vita per la crisi

La crisi economica è un killer sempre più in attività. Soltanto nel 2010 sono stati 362 i suicidi dei disoccupati, superando i 357 casi registrati nel 2009

Una vittima al giorno tra chi non ha più un lavoro. La crisi economica è un killer sempre più in attività. Conduce alla generazione, alla sofferenza, al suicidio. 

Il secondo Rapporto dell'Eures (istituto che si occupa di ricerche economiche e sociali) offre numeri devastanti. Soltanto nel 2010 sono stati 362 i suicidi dei disoccupati, superando i 357 casi registrati nel 2009, che già rappresentavano una forte impennata rispetto ai 270 accertati in media nel triennio precedente. 

La correlazione tra rischio suicidario e integrazione nel tessuto sociale si è fatta più stretta nell'ultimo periodo. Tra i disoccupati, la crescita dei suicidi riguarda soprattutto coloro che hanno perso il lavoro (272 suicidi nel 2009 e 288 nel 2010, a fronte dei circa 200 degli anni precedenti) piuttosto che quelli che cercano il primo impiego. 

Nel complesso, la crescita dei suicidi dei disoccupati tra il 2008 e il 2010 si attesta al 39,2% del totale, salendo al 44,7% tra quanti hanno perduto il lavoro. 

La categoria sociale più a rischio è quella degli esodati (cioè quei lavoratori usciti dal mercato del lavoro attraverso canali di protezione sociale e che l'attuale riforma Fornero del sistema pensionistico rischia di lasciare privi di reddito) tra i 45 e i 64 anni, una categoria che ha fatto segnare un incremento di casi del 12,6% nel 2010 rispetto al 2009 e del 16,8% rispetto al 2008.

I suicidi nelle regioni del Centro-Nord sono aumentati nel 2010, ma a livello territoriale il triste primato spetta alla Lombardia (con 496 casi, +3% rispetto al 2009), seguita dal Veneto (320, pari al 10,5% del totale, con un aumento del 16,4% sul 2009) e l'Emilia Romagna (278, 9,1%).

Oltre la metà dei suicidi censiti in Italia, secondo lo studio Eures, avvengono in una regione del Nord (1.628 casi nel 2010, pari al 53,4% del totale), a fronte del 20,5% al Centro (624 casi) e del 26,1% al Sud (796 casi). Anche in termini relativi il Nord conferma i valori piu' alti, con 5,9 suicidi ogni 100 mila abitanti, a fronte dei 5,3 del Centro e dei 3,8 del Sud. Ma è il Centro Italia a registrare nel 2010 la crescita più consistente (+11,2% sul 2009, che sale a +27,3% nel Lazio, con 266 suicidi), a fronte di un +1,8% a Nord e di un calo del 3,5% al Sud.

Dando infine uno sguardo al mondo dell'imprenditoria autonoma, il rapporto fotografa una realtà disarmante. Infatti nel 2010 sarebbero stati ben 336, contro i 343 del 2009, gli artigiani, i commercianti e gli imprenditori che hanno deciso di togliersi la vita.

Commenti

curatola

Mar, 17/04/2012 - 11:21

Forse é l'unico sistema adottato da monti per attenuare la disoccupazione. Essendo 3000 annui i i morti per incidenti stradali,neppure tale "metodo" sembra funzionare.

Paul Vara

Mar, 17/04/2012 - 11:26

La crisi esisteva anche prima, solo che il Giornale non si è mai interessato (poichè Berlusconi era al governo), siccome tutto è lecito per attaccare i nemici di Berlusconi, ora il Giornale si fa paladino degli oppressi...

Sandro Marti

Mar, 17/04/2012 - 11:27

E' ritornato il metodo Fede. Nessuno si accorge che con B. al governo queste notizie non si davano? Sarà divertente quando comincerà la campagna elettorale...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/04/2012 - 11:29

Ma il lavoro c'è... come contadini, badanti, idraulici, infermieri... c'è.

delfino47

Mar, 17/04/2012 - 11:29

Ogni commento è superfluo, augurandomi che il Loro gesto faccia almeno riflettere.

curatola

Mar, 17/04/2012 - 11:30

Con un sinistrume che spinge ad aumentare la spesa pubblica attenuando i vincoli di stabilità locali (bersanov) ed estendere la massa dei mantenuti dallo stato senza lavoro (inducendoli al nero) bloccando i licenziamenti con la conseguenza di perpetuare le mancate assunzioni (salvo quelle in nero),sono convinto anch'io che la recessione continuerà per tutti salvo la germania. Il sinistrume spera di fare con lo stato tedesco e con la bundes bank quello che ha sempre fatto con quello italiano: aprire il portafoglio (sfondare il bilancio) per dare i soldi al proprio elettorato. Marameo!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/04/2012 - 11:31

Esodati??? eufemismo indecente ... la volgaritàè una brutta cosa... ma rende meglio la realtà in certi casi.. io li chiamerei "in.... gannati"

aladino77

Mar, 17/04/2012 - 11:33

Tutti questi suicidi nel 2009 e nel 2010? E io che pensavo che la crisi fosse soltanto psicologica e che i ristoranti fossero tutti pieni.....

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mar, 17/04/2012 - 11:35

uno che si suicida mi fa pena perchè è una persona debole, ascolta le baggianate degli altri . ci sono i soliti che sanno tutto , che fanno gli psichiatri in televisione senza averne la capacità intellettuale . è una persone bastonata dalla vita , e dagli imbecilli che sanno tutto , dalla chiesa piena di cardinali che pensano solo alla loro pancia e ai mangia soldi degli italiani , leggi extracomunitari musulmani , cosa resta da fare ? suicidarsi . Bagnasco dall'alto del suo pulpito ha detto "l'italia ce la fa " anche lui se l'italia non ce la fa ed in fretta , come farà a regalare ai musulmani quello che di diritto spetta a noi ? l'idiota di turno , leggi Direttore generale dell'agenzia delle entrate , che urla contro gli evasori mentre sono disperati che non sanno come fare a pagare i debiti , che sono maggiorati anche del 500% in cartella esattoriale . egregio idiota , prendi il tuo stipendio , trattieni 1500 euro per vivere e il resto regalalo agli imprenditori .

gr-1-

Mar, 17/04/2012 - 11:40

Pensate che il soprascritto ha realmente paura che, tramite l'e-mail associata, I politici possano controllare ed eliminare chi dice la verità, perlomeno la sua verità.

cioccolatacalda

Mar, 17/04/2012 - 11:45

Quando la vita diventa un inferno e la morte è vista come liberazione, come pace, quasi un dispetto a chi ti perseguita...lo Stato!

deluso

Mar, 17/04/2012 - 11:53

2009 2010... quindi mentre Berlusconi diceva che la crisi non esiste la gente si suicidava... bello statista. E perchè il giornale ne parla solo ora?

peterjac

Mar, 17/04/2012 - 12:00

dispiace veramente per queste persone oneste che trovatesi nel gorgo hanno scelto la via peggiore. sicuramente hanno taciuto ai cari la situazione di difficoltà e poi davanti all'evidenza non hanno retto coi nervi. ma la colpa gravissima stà esclusivamente ed in maniera pesantissima dalla parte della classe dirigente, inetta, inadeguata, corrotta e delinquenziale. tutto quello che stanno facendo al paese ed alla collettività ricadrà su di loro. non possiamo difenderci perchè loro sono dentro al palazzo e gestiscono tutto come vogliono. ma la resa dei conti si avvicina ed anche se loro la posticipano e cercano regole che li possano difendere arriveremo alle elezioni e come diceva sergio romano non servono le pistole per una rivoluzione basta una matita e ed un pò di consapevolezza e quelli che si sentivano degli intoccabili bruceranno come noi nella vita d'ogni giono.

pintoi69

Mar, 17/04/2012 - 12:03

Io non capisco una cosa: quando al Governo stava quel pupazzo, in Italia andava tutto bene, il Governo del fare stava lavorando e risolvendo i problemi, e lui stesso fino all'ultimo sosteneva che in Italia tutto funzionava, i ristoranti pieni, etc etc ! Ora al Governo stanno altri pupazzi e Il Giornale si sveglia ...

ntn59

Mar, 17/04/2012 - 12:39

Ogni tanto, su questi forum, ci sono persone che dicono di pagare e stare zitti perchè abbiamo voluto Berlusca e queste sono le conseguenze. Probabilmente sono quei pensionati della CGIL andati in pensione a 55 anni con l'80% dell'ultimo stipendio (sistema retributivo). Dato che si tagliano le spese su tutto, perchè non tagliare anche a coloro che sono andati in pensione con tutti quei vantaggi? Perchè non applicare il sistema contributivo anche a loro? Sono andati in pensione 10 anni prima di quando ci andremo noi, almeno applichiamo le nuove norme anche a loro. Se tutte le certezze di un tempo stanno venendo meno (vedi art. 18, prima casa, ecc..) perchè mantenere tutti quei privilegi a chi ha avuto la fortuna di andare in pensione prima degli altri? Perché noi lavoratori attuali ci dobbiamo far massacrare per mantenere i loro privilegi?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 17/04/2012 - 13:20

2009 e 2010. I ristoranti erano pieni e l'economia andava bene. Tutti si rilassavano gustando il loro ultimo pasto, poi subito a casa a tendere il cappio della corda.

agostino.vaccara

Mar, 17/04/2012 - 13:54

Se tutti quelli che perdono il lavoro o che sono in difficoltà economica si dovessero togliere la vita, in Italia ci sarebbero diversi milioni di suicidi. Per fortuna non è così! Chi si suicida lo fa perchè non ha il coraggio di affrontare la realtà. Chi invece ha questo coraggio la vita la affronta, anche se è difficile affrontarla. In un film di tanti anni fa, Leopoldo Trieste diceva al nuovo Papa( il film era: nei panni di Pietro) "morire è facile, vivere è difficile".

Imbry

Mar, 17/04/2012 - 14:34

Di questo passo a fine anno Monti potrà dire di aver ridotto la disoccupazione.

nigher

Mar, 17/04/2012 - 15:27

rimpiango berlusconi ,in quei periodi riuscivo ad andare in pizzeria,in vacanza,ecc...ora quest'anno faccio piu fatica.Bravi a tutti gli anti berlusconi.

Lolly

Mar, 17/04/2012 - 15:37

già, ci credo, ma non si preoccupa nessuno...ci sabbe un CASO, se fossero rumeni, o tunisini...MA DEGLI ITALIANI NON INTERESSA PROPRIO A NESSUNO....rimaniamo in attesa di sapere dove possiamo versare un litro di sangue tutte le mattine....ma di sicuro, solo ed esclusivamente I SOLITI....ma occhio...non diamo la colpa a monti o berlusconi..... SONO TUTTI I NS POLITICI...INCOMPETENTI...E FURBI...TUTTIIIIIII ANCHE CHI è ALL'OPPOSIZIONE TIENE COMUNQUE IN SACCO.....

ciro4113

Mar, 17/04/2012 - 15:48

La gente si illude che con le prossime votazione qualcosa cambia,ma non puo cambiare niente perchè il sistema è sempre uguale,finchè ci sarà il magna mangna,non può cambiare niente,dirigenti di enti che producono debiti con stipendi da capogiro,che vanno in pensione con l'ultimo stipendio,migliaia di enti inutili che servono solo a rubare soldi....soldi che si potrebbe salvare qualcuno dalla fame o dal suicidio,sapendo tutto ciò ed altro,mi si dica dove si va a trovare la voglia di pagare le tasse,è perfettamente logico l'evasione,quando si va a prendere soldi da una pensione minima per pagare un fannullone che va a pigiare il bottone alla camera una volta al mese,la logica è che se un tizio magna e non produce,di sicuro c'è un caio che produce per tizio....purtroppo i tizio sono in maggioranza

maan

Mar, 17/04/2012 - 16:09

Considerando il significato profondo della parola "democrazia" ma anche di "politica", direi che abbiamo dei rappresentanti popolari che potrebbero essere sospettati di essere niente di meno che dei ladri se non anche degli assassini. Le loro malefatte decennali, che continuano a perpetrare, a questo hanno portato. Loro ingrassano nonostrante tutto e le vittime finali si suicidano : perfetto esempio di democrazia e dedizione politica.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 17/04/2012 - 16:13

@nigher evidentemente tutte le persone che si sono suicidate in quel periodo si sono sbagliate. Magari avrebbero dovuto suicidarsi ora e trascorrere allegramente gli scorsi anni in pizzeria insieme a lei. Eh si, la cicala si lamenta sempre dell'estate, non ricorda mai quello che è successo in inverno.

ufficiostampasa...

Mar, 17/04/2012 - 17:02

NOI OLTRE CHE SOLLECITARLI AD INTERVENIRE DANDO IL NOSTRO CONTRIBUTO . CHIEDIAMO A TUTTI CHE CI LEGGONO DI FARE PROPRIO QUESTO APPELLO E DI DIFFONDERLO Presidente Regionale Calabria Confartigianato Edilizia e Coordinatore Nazionale Gruppi di Proposta Eventuale contatto 366 3017413 337 871541 0961 794426 Leggete i link [url]https://docs.google.com/document/d/1781Ln3RK5f7NstD2sFDOtmnReO5pvZrH_k60x3sW65U/edit#[/url] [url]http://www.clubpanterarosa.com/dblog/articolo.asp?articolo=258[/url] [url]http://www.camera.it/_dati/lavori/stampati/pdf/16PDL0048990.pdf[/url]

gbsirio_1962

Mar, 17/04/2012 - 17:36

...operai, imprenditori, pensionati, lavoratori disoccupati...... non esiste ne destra ne sinistra.. Quando gli italiani finalmente capiranno che, con la storiella del bipolarismo, questi partiti si sono mangiati la torta alle nostre spalle...forse forse voteranno diversamente e magari cambierà qualcosa... (fateci caso...i nostri beneamati politici non si sono diminuiti lo stipendio e/o i vitalizi neanche di un euro )

AnnoUno

Mar, 17/04/2012 - 17:41

Uno al giorno? Se si trattasse di parlamentari avremmo risolto 1/3 dei nostri problemi..

Gianna Lorella

Mar, 17/04/2012 - 18:27

Risultati oggettivi del professore. Bravo continua così: stai facendo un ottimo lavoro nel risolvere il problema demografico.

Il giusto

Mar, 17/04/2012 - 18:32

curatola...direi piuttosto...curato male!Ma hai scritto 4000 commenti cosi' insulsi?Sei da guinness dei primati...1 invio 18.32

Giande

Mar, 17/04/2012 - 19:13

E finitela con sta storia "grazie monti" è veramente incredibile che si continuino a dare le colpe di Berlusconi a monti i dati son del 2009 e del 2010.. al governo era presente il centro destra e solo che nessuno al governo si occupava di queste povere persone che si toglievano la vita, non si poteva dire che la crisi era in atto.... magari nel 2013 usciranno i dati dei suicidi del 2012 e allora potrete dare la colpa a monti, ma ora date la colpa a berlusconi e al suo governo che era al potere nel periodo di riferimento dei dati citati nell'articolo. Poi se volete per forza dare la colpa a monti, fatelo così magari siete piu' felici...

peropix

Mar, 17/04/2012 - 20:29

Pero le tv e i giornali dedicano pochissimo spazio a queste persone, forse perche' non sono calciatori?

cavecanem

Mer, 18/04/2012 - 07:27

Per Giande #29. Speravo che il suo commento fosse solo del sarcasmo....Povera Italia.

PierPierPiero

Mer, 18/04/2012 - 08:36

in questa storia veramente triste c'è un lato divertente: il Giornale se ne accorge solo ora. O forse nel 2010 la gente si ammazzava perchè non riusciva ad entrare nei ristoranti perchè troppo pieni, no?

PEPPINO255

Mer, 18/04/2012 - 09:45

ATTENZIONE, ITALIANI. NON PERDIAMO L'OCCASIONE, ALLE PROSSIME ELEZIONE, DI ZITTIRE PER SEMPRE QUESTO SOGGETTO CHE HA AVVELENATO L'ITALIA PER PIU' di 20 ANNI. NESSUNO VUOLE METTERE IN CRISI IL PDL CHE, IN CRISI, E' ANDATO DA SOLO !!!

PEPPINO255

Mer, 18/04/2012 - 09:55

Dispiace tantissimo per chi si toglie la vita. Ma bisogna affrontare la realtà con coraggio e star vicino a chi non ce la fa. La responsabilità, però, oltre che dei politici, è da attribuire agli interessi delle imprese stesse che impediscono che vengano adottati quei miglioramenti economici per i lavoratori dipendenti e pensionati che consentirebbero una ripresa dei consumi e del mercato interno. Questa ripresa avrebbe ripercussioni più che positive per le imprese stesse che troverebbero sfogo per la loro produzione, con buona grazia anche per l'Erario e le Casse degli enti assicurativi. Perciò, cari imprenditori, se volete sopravvivere economicamente, cominciate a considerare la forza lavoro come una risorsa anziché un peso. Cercate di trarre esempio dalla Germania, senza prendere dal sistema tedesco soltanto quel che vi fa comodo. Pagando ai lavoratori il giusto salario, la Germania produce delle auto che anche se costano di più trovano mercato perché tutti possono comprarle.

sergiom

Mer, 18/04/2012 - 09:56

Il vero allarme sono le inefficienze della politica, piena di ladroni e fannulloni, di cui lui fà parte. In 20 anni non si ricorda un solo passo verso i cittadini, è solo interessato a festini, frequenze, e giochi online. Vero Berlusca ? Un tuo ex, molto ex, elettore.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 18/04/2012 - 15:52

se ogn'uno di questi martiri anziche uccidersi avessi fatto fuori un politico ladro,non era meglio? faccio le mie piu sincere condoglianze!

voce.nel.deserto

Mer, 18/04/2012 - 18:35

Hanno preferito morire che essere oggetto di occhiuta rapina che avrebbe finanziato non certo i servizi per la gente,ma i vizi della classe politica (lingotti,diamanti,ville de Genzano de Roma,auto di lusso naturalmente tedesche, belle barchette etc) e la speculazione. A sud il fenomeno è in calo e meno grave.A sud l'aggressività si manifesta di più verso l'esterno.L'imprenditore del sud è portato ad evadere le imposte o ad aggredire chi reca disturbo piuttosto che a rivolgere l'arma verso se stessi). Ma il fisco non demorderà:l'obbligazione tributaria è trasmissibile agli eredi mortis causa,a meno che non si tratti di sanzioni pecuniarie di carattere penale:la multa e l'ammenda non sono trasmissibili mortis causa.Ma attenzione questi sarebbero capaci di modificare la Costituzione sul punto della personalità della responsabilità penale per fare cassa.. L'uomo del nord offeso tende ad uccidersi,l'uomo del sud tende ad uccidere.Sono antropologicamente diversi? Dio guardi.