La polizia a bordo della Diciotti per trovare i clandestini ribelli

Trapani attende per domattina lo sbarco della Diciotti alle 8:00. A bordo della nave ci sono i 67 migranti salvati dal rimorchiatore Vos Thalassa

Lo sbarco della Diciotti potrebbe avvenire a Trapani domattina alle 8:00. A bordo della nave ci sono i 67 migranti salvati dal rimorchiatore Vos Thalassa. Quello che avverrà domattina è uno sbarco particolare. Infatti a bordo della Thalassa qualcosa è andato storto. Non è stato uno dei soliti salvataggi nel Mediterraneo. Una volta a bordo del rimorchiatore alcuni migranti avrebbero minacciato pesantemente l'equipaggio per evitare un ritorno in Libia. "Adesso fai rotta verso Nord", avrebbero detto alcuni migranti al comandante costringendolo di fatto a cambiare i piani di navigazione. Sulla Thalassa è scoppiata una vera e propria rivolta guidata a quanto pare da un sudanese e da un ghanese che sarebbero stati già identificati.

Poi l'allarme alla Guardia Costiera e l'intervento della Diciotti che ha trasbordato i migranti. Il ministro degli Interni, Matteo Salvini, in queste ore a Innsbruck per un vertice sull'immigrazione, su questa vicenda è stato chiaro: "I responsabili della rivolta dovranno scendere dalla nave con le manette". E sul fronte delle indagini qualcosa già si muove. Infatti a bordo della Diciotti ci sarebbero già degli uomini della Capitaneria di Porto e della Polizia di Stato. Il loro compito è quello di raccogliere elementi per l'autorità giudiziaria su quanto accaduto a bordo della Vos Thalassa. Infine Salvini ha ribadito: "Il porto per la nave Diciotti sarà assegnato solo dopo che saranno fatti i nomi dei finti profughi che invece che in un albergo finiranno in prigione per le loro azioni a bordo della Vos Thalassa".

Commenti
Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 11/07/2018 - 18:53

Seee... come se fossero tutti lì ad accusarsi a vicenda... Hanno già detto che le loro erano solamente richieste pacifiche e lecite. Quindi da domani tutti in un buon 3***.

Happy1937

Mer, 11/07/2018 - 18:57

L'identità dei facinorosi ce l'hanno già comunicata i Libici. L'arresto è quindi facilissimo. Se c'è qualche dubbio abbondiamo senza tentennamenti negli arresti. Il problema saranno i magistrati rivoluzionari che li lasceranno subito liberi. In quel caso mettiamo in galera anche loro.

flip

Mer, 11/07/2018 - 19:02

in galera e catene ai piedi. anche a chi li difende.

INGVDI

Mer, 11/07/2018 - 19:12

Perché sono stati portati in Italia dalla Diciotti? Perché non sono stati consegnati ai libici?

DRAGONI

Mer, 11/07/2018 - 19:22

SARA' COMPITO DEL COMANDANTE DEL RIMORCHIATORE E DI ALTRI MEMBRI DELL'EQUIPAGGIO A FORNIRE I NOMINATIVI DEI CAPI DEI RIVOLTOSI NONCHE' AD EFFETTUARE IL LORO RICONOSCIMENTO.SCENDERANNO AMMANETTATI E TRADOTTI NEL CARCERE DIPARTIMENTALE DI TRAPANI.IL REATO CHE HANNO COMMESSO E' PARTICOLARMENTE GRAVE E SARA' ESTREMAMENTE DIFFICILE CHE UN GIUDICE, SEPPURE CATTO COMUNISTA, NON LI CONDANNI.

nunavut

Mer, 11/07/2018 - 19:33

@ Happy1937 18:57 Mi spieghi come hanno fatto i libici a identificare i facinorosi,se ciò fosse avvenuto,avrebbero DOVUTO intervenire LORO con le LORO regole d'ingaggio e riportarli tutti in Libia.Questa é una commedia à la française,almeno secondo me,constatando per chi lavora la nave in questione inoltre vorrei sapere se l'equipaggio é francese o italiano, tutti sia la Diciotti sia certi personaggi libici,i quali auspicano che la manna non finisca.

Royfree

Mer, 11/07/2018 - 19:55

Non in prigione ma gentilmente rispediti nelle mani dei Libici. Risparmiamo e evitiamo che esca fuori l'ennesimo giudice idiota che li scarcera.

claudio63

Mer, 11/07/2018 - 19:59

MAH! se questi hanno" forzato" il comandante della thalassa a cambiare rotta allora non e' un atto di pirateria?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 11/07/2018 - 20:08

Onefirsttwo dice che le cose semplici in Italia sono sempre complicate . Onefirsttwo dice che il suo piano 48-ore bypassa qualsiasi complicazione . Onefirsttwo dice una mano lava sempre l'altra . Onefirsttwo dice che il mondo si chiede perché il piano 48-ore non è applicato . Yeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di tigredellamagnesia

tigredellamagnesia

Mer, 11/07/2018 - 20:16

Quasi quasi domani riesumo il mio vecchio canotto a 6 posti, e mi spingo a remi fin davanti alla Costa Crociere che parte dal porto di Savona, poi appena mi vedono buco il canotto e aspetto che mi salvino. Siccome voglio andare in Sardegna minaccerò con un coltellino svizzero l' equipaggio, e mi farò sbarcare a Porto Pollo.

giancristi

Mer, 11/07/2018 - 20:22

Il problema dell'Italia sono i magistrati comunisti, pronti a mettere in libertà ladri e assassini. Questi poveri migranti avevano ragione, perché i respingimenti sono proibiti e consegnarli ai libici sarebbe stato un respingimento. Quindi liberi tutti.

brunicione

Mer, 11/07/2018 - 20:23

Con i giudici che abbiamo in Italia, finirà tutto in niente, forse qualche clandestino entrerà in politica...

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 11/07/2018 - 20:27

Saranno denunciati!Huu che paura!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 11/07/2018 - 20:32

Dragoni: "sara' estremamente difficile che un giudice, seppure catto comunista, non li condanni"? Non ci speriamo troppo; i giudici sono capaci di questo e altro. Bene che vada gli riconosceranno di aver agito in stato di necessità e guidati dalla paura di tornare in Libia.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 11/07/2018 - 20:43

Dei criminali che sicuramente vedono la TV italiana, forse Rai 3 o qualche altro talk show dialtra emittente che giornalmente vanno in onda al mattino nelle nostre TV, dove intellettuali e giornalisti r politicanti cialtroni fanno a gara nel dare del criminale a Salvini. Che dire, questi criminali africani si sentono legittimati e protetti nei lororo comportamenti da quei cialtroni del piccolo schermo

poli

Mer, 11/07/2018 - 20:47

I l Popolo ITALIANO ringrazia Salvini per il grande impegno per la gestione del suo Ministero, cosa mai capitata qui da Noi in Italia. Dai, che forse ce la faremo a diventare Grandi.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 11/07/2018 - 20:57

Non sanno più come fare per importarli! Adesso anche i delinquenti conclamati li dobbiamo mantenere in albergo o in galera... che poveri pxxxa che siamo!

fedeverità

Mer, 11/07/2018 - 21:05

Guardate che facce....questi non sono profughi....se li fate sbarcare la fiducia anche in questo governo,...non c'è più..... SE SIAMO SOLI....FACCIAMO DA NOI!!!! BASTA>!!!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 11/07/2018 - 21:37

FUORI TUTTI DALLE BALLE!

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mer, 11/07/2018 - 22:07

non e' cambiato nulla solite scorregg..solito odore

billyjane

Mer, 11/07/2018 - 22:37

caricarli su un gommone, sgonfiato, con una bottiglietta di acqua salata ed una ventola a pila con direzione sud sud sud.

Mordechai

Gio, 12/07/2018 - 01:13

Va premesso che non tocca al ministro dell'interno decidere chi va arrestato, spetta ai magistrati (procura e Gip) di Trapani. Salvini, come al solito, dice scemenze. Ma ci si dovrebbe chiedere perché si è arrivati a questo punto; ammesso che il racconto fatto dagli uomini della Thalassa sia vero, alcuni (pare due) profughi sono insorti quando hanno capito che li si voleva rimandare in Libia. Cioè nei lager dove vengono torturati,, stuprati, affamati, picchiati e fatti vivere in condizioni spaventose migliaia di disgraziati. E' su questo che occorre riflettere: bisogna che i centri libici diventino luoghi di accoglienza, magari precaria, ma almeno umana; finché restano campi di concentramento paranazisti la situazione non cambierà. Quindi la magistratura proceda pure, se ci sono stati reati, contro i colpevoli, ma il problema resta.

mila

Gio, 12/07/2018 - 04:32

@ tigredella magnesia -Invece io voglio andare in Svizzera. Mi metto su un vecchio canotto nel lago davanti a Lugano e chiedo aiuto. Poi, una volta in Svizzera, chiedo asilo politico perche' oppressa da Salvini, e vedo che cosa succede.

maxxx666

Gio, 12/07/2018 - 06:51

I due ammutinati sono stati subito identificati! Allora perchè quando arrivano in Italia ci vogliono 18 mesi per fare altrettanto? Indagate piuttosto su come fanno ad avere tutto quel denaro per pagare gli scafisti visto che con quelle somme ci campano 10 anni.

rise

Gio, 12/07/2018 - 07:32

Balordi e in Italia apologeti dei reati: è stato un atto di pirateria, pilotato da scafisti e trafficanti di uomini. Un affare che puzza vomitevolmente e fa fruttare più soldi del traffico di droga e contrabbando. Vogliamo una seria commissione di inchiesta sui contigui e quindi complici di questi mafiosi, altro che magliette rosse. PORCI!!!!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 12/07/2018 - 07:40

Ribelli : verifica e spedizione al mittente. Se ne restituiremo qualcuno in più pazienza ,ma basta con continuare a sottostare ai "buoni" che hanno Saputo creare un business infernale per malvagità e finzione. Salvini fa molto bene e va difeso .

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Gio, 12/07/2018 - 07:52

Beh, a quanto pare i facinorosi ribelli sono stati premiati, avendo ottenuto quello che volevano, ossia entrare illegalmente in Italia. Gli altri 65 (credendo che siano solo 65 i clandestini sedicenti profughi "non facinorosi") saranno sicuramente assai riconoscenti (ai due facinorosi, non certo agli italiani che sono le mucche da mungere).

Mannik

Gio, 12/07/2018 - 08:05

claudio63 - Un sudanese e UN ghanese contro 12 marinai e lei parla di pirateria? Ma chi erano Superman e Capitan America? La cosa è molto più semplice se ci pensa un attimo (e ricordi che la Diciotti ha già salvato vite in passato). Fatto sta che Salvini come al solito fa la voce grossa senza la minima competenza. Non ha ancora capito che adesso deve lavorare non andare avanti a slogan come ha fatto per oltre 20 anni.

cesare caini

Gio, 12/07/2018 - 08:08

Grande severità !

roseg

Gio, 12/07/2018 - 08:11

Metteteli tutti in galera...sperando che poi non arrivi la Diciannovi la Venti la Ventuni la Ventidui ecc...

Mborsa

Gio, 12/07/2018 - 08:49

E' inutile girarci attorno, dirottare una nave è un reato! Se la polizia ha individuato alcuni dei responsabili e ha segnalato i fatti alla procura, dovrebbe scattare un provvedimento di arresto cautelare per i presunti responsabili. Quindi dovrebbero scendere in manette e andare in carcere in attesa del processo o meglio di un decreto di espulsione. Il comandante della nave, che non ha ottemperato all'ordine di lasciare intervenire la Libia, ha qualche responsabilità o corresponsabilità nei presunti reati compiuti?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/07/2018 - 08:52

Praticamente Salvini questa volta ha fatto buca e s'è fatto fregare dai cialtroni del m5s che tentano sempre di mettergli i bastoni tra le ruote. Questa è l'ennesima prova che sarebbe molto meglio denunciare il famoso "contratto di Governo" e andare alle elezioni dove la Lega stravincerà e non avrà più alcun bisogno di governare a mezzadria con l'accozzaglia sinistra dei grillini.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/07/2018 - 08:53

Ora vediamo come Salvini darà seguito ai rimpatri. Siamo proprio curiosi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 12/07/2018 - 08:54

Quindi secondo il diversamente intelligente Salvini il nostro pattugliatore d'altura (Nave Diciotti) dovrebbe starsene alla fonda fino alla conclusione delle indagini? Sulla Vos Thalassa c'è stato un dirottamento ed è un reato molto grave che richiede un'indagine seria (proprio perché tutti i responsabili devono essere individuati) che non può essere fatta con una settantina di persone a bordo tra cui alcuni bambini. Mi duole constatare (ma non ce n'era bisogno) che Salvini è bravissimo coi proclami e le sparate ad effetto ma molto meno incisivo quando si tratta di "quagliare"

Giorgio1952

Gio, 12/07/2018 - 09:17

Appena una settimana fa Camilleri disse : “Non voglio fare paragoni ma intorno alle posizioni estremiste di Salvini avverto lo stesso consenso che a dodici anni nel 1937, sentivo intorno a Mussolini. Ed è un brutto consenso perché fa venire alla luce il lato peggiore degli italiani, quello che abbiamo sempre nascosto”. Dopo il minacciato “censimento Rom”, il 40% dei quali è già cittadino italiana, oggi siamo a "I responsabili della rivolta dovranno scendere dalla nave con le manette", inoltre Salvini ha ribadito: "Il porto per la nave Diciotti sarà assegnato solo dopo che saranno fatti i nomi dei finti profughi che invece che in un albergo finiranno in prigione per le loro azioni a bordo della Vos Thalassa". Siamo già a metodi da Gestapo, l’ultimo passaggio sarebbe quello di metterli su un treno e portarli ad Auschwitz, Dacau o Buchenwald e la metamorfosi leghista sarebbe compiuta.

pollicino46

Gio, 12/07/2018 - 09:19

..tigredellamagnesia - 20:16...scusa non riesco a capire il nesso tra il coltellino svizzero e la Sardegna dove vorresti sbarcare...vuoi paragonare gli svizzeri ai migranti che invadono l'Italia. Sono interessato al tuo parere dato che piu volte ho fatto crocere nel Mediterraneo e oltre partendo da Savona e pure soggiornato per le vacanze in Sardegna. Sempre pagato regolarmente il conto e anche salato...!!!

pollicino46

Gio, 12/07/2018 - 09:23

...tigredellamagnesia..20:16....è pur vero che anche noi svizzeri siamo estra-comunitari per voi (pero' dico io sai che fortuna...voi non lo potete capire neanche lontanamente)

blackbird

Gio, 12/07/2018 - 09:30

Stesso trattamento riservato ai dirottatori di aerei...

pollicino46

Gio, 12/07/2018 - 09:31

..mila..4.32...sicuramente verresti soccorsa e accolta...poi se la tua domanda non fosse pertinente immediatamente respinta....cosi si fa se non ci si vuole trovare impegolati con 600'000 clandestini girovagare senza meta in Italia...

cgf

Gio, 12/07/2018 - 09:37

porto di trapani - aeroporto di trapani, riportarli in Libia, stop

roberto zanella

Gio, 12/07/2018 - 09:47

SVEGLIAAAA !!!!!!! E' L'INTERO EQUIPAGGIO DA ARRESTARE...SONO LORO CHE HANNO INVENTATO LA STORIA DELL'ARREMBAGGIO ...!!!!!! SVEGLIA !!!!!E' STATA UNA MESSINSCENA !!!!

DRAGONI

Gio, 12/07/2018 - 09:54

E' DOVEROSO DA PARTE DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA E GUARDIA COSTIERA DARE I NOMI DEI RIVOLTOSI CLANDESTINI SIA A SALVINI CHE ALLA MAGISTRATURA INQUIRENTE!!I DELINQUENTI SE GIUDICATI COME DEI VIOLENTI DEVONO ESSERE "AMMANETTATI" PRIMA DI FARGLI METTERE PIEDE A TERRA.

robby82

Gio, 12/07/2018 - 09:55

Complimenti ci portiamo in casa altri parassiti pronti ad azzannarci!!! Quando finirà questa storia??? siamo stanchi di non essere più al sicuro nelle nostre case nelle nostre città nel nostro povero paese!

cgf

Gio, 12/07/2018 - 09:57

@mila certe cose si fanno, non si dicono, oppure conosce bene come funziona e non ha perso occasione per fare ginnastica alle dita.

perseveranza

Gio, 12/07/2018 - 09:58

Se, come sembra, i clandestini recuperati in mare si sono resi responsabili di rivolta e atti violenti contro l'equipaggio perché temevano di essere riportati in Libia, devono essere identificati, puniti e rimpatriati immediatamente. Se non si farà si creerà un precedente che autorizzerà tutti i prossimi "naufraghi recuperati" ad esercitare violenza per essere sbarcati la dove farà a loro piu' comodo (ossia sempre in Italia). La sinistra, i buonisti vari di professione, le ong, il vaticano, Strada, Saviano e Boldrini strpitino pure fin che vogliono, i facinorosi vanno identificati, puniti ed espulsi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 12/07/2018 - 10:11

E' una manfrina continua,con Salvini sempre più impastrocchiato,in lacci,lacciuoli,"accordi","regole internazionali",magistratura(che annullerà tutto),spese di ogni genere....Salvini,fai saltare tutto!Ritorniamo a votare,e con un bel 35%(alla prossima tornata),si troveranno i "partner" giusti,per portare avanti questa battaglia ed altre!

Ritratto di ElanRoigli

ElanRoigli

Gio, 12/07/2018 - 10:18

Giorgio1952, se lo vede, dica al sior Camilleri che il consenso a Salvini è arrivato dopo che la sinistra ha imperversato contro gli italiani per tanti-troppi anni. Il censimento ROM non ricorda nessun campo di concentramento e nessun nazismo, visto che gli italiani si lasciano censire ogni dieci anni senza evocare matytanze naziste e, se si rifiutano di farsi censire finiscono nei guai con lo Stato. Per quanto riguarda gli ammutinati diversamente colorati, posso capire che a lei e il sior Camilleri, sarebbe piaciuto poterli accogliere a gamb... ehm braccia aperte come eroi e salvatori, purtroppo per voi l'ammutinamento, le minacce, il dirottamento ecc ecc sono tutte cosette da codice penale. Quindi niente nazismo in vista, dovete solo rimandare la festicciola.

Giorgio1952

Gio, 12/07/2018 - 10:50

ElanRoigli le faccio i miei complimenti per la sua risposta che tende a sdrammatizzare, colgo anche una leggera ironia ma rassicuro che io e il sior Camilleri come lo chiama lei non ci conosciamo neppure; i ROM sono cittadini europei e sul censimento degli italiani avrei qualcosa da dire ma non è importante; gli ammutinati da lei evocati non sono quelli del Bounty che scorrazzavano in Polinesia su un veliero, non stipati in gommoni affondanti o barconi fatiscenti. Questa mattina ho sentito l’ex ministro socialista Martelli, che ha fatto un’analisi corretta, dicendo che Salvini affronta il problema immigrati dalla coda, vuole impedire gli sbarchi anziché fermare gli scafisti in mare, inoltre ha sottolineato come non ci sia una emergenza perché il numero di profughi con Minniti si è ridotto dell’80%, Salvini agita lo spauracchio immigrazione per distogliere gli occhi da problemi reali (Pima parte)

tosco1

Gio, 12/07/2018 - 11:44

A me che in questa vicenda,qualcuno dovra' andare il galera.O i migranti ammutinati, o il capitano del rimorchiatore, o il capitano della motovedetta. Ammutinamento,recupero forzoso,manfrina,ricarico abusivo, quando chiarito,chi ha sbagliato, paga. Uno stato fa' cosi'.

claudio63

Gio, 12/07/2018 - 14:31

MANNIK, al largo dela somalia bastavano 4 uomini ed un barcone per " fermare" una porta container. Ne io ne' lei siamo stati presenti all'accaduto, e se e' vero che hanno raccolto 65 profughi, potrebbero bastare due teste calde per mettere in" minoranza" un equipaggio , fermo restando che lo schifo dei centri di raccolta in libia e' dovuto al fatto che peggio li trattano e prima in europa si scomodano a trasferirli. Mandato delle UN e hot spot gestiti da coalizioni internazionali no, bombardare stati sovrani come la libia sicuramente si. facciamo tutti abbastanza schifo.

claudio63

Gio, 12/07/2018 - 14:35

MANNIK, al largo della Somalia bastavano 4 uomini ed un barcone per " fermare" una portacontainer. Ne io ne' lei siamo stati presenti all'accaduto, e se e' vero che hanno raccolto 65 profughi, potrebbero bastare due individui Rimane lo schifo dei centri di raccolta in Libia dove peggio li trattano e prima in Europa si scomodano a trasferirli. Mandato delle UN e hot spot gestiti da coalizioni internazionali no, bombardare stati sovrani come la Libia sicuramente si. facciamo tutti abbastanza schifo.

Ritratto di ElanRoigli

ElanRoigli

Gio, 12/07/2018 - 16:16

Gentile Giorgio1952, la mia risposta non tendeva a sdrammatizzare, anzi.Lei ha sentito il sior Martelli? Quel Martelli? Sarebbe interessante sentire sulla materia anche Livia Turco e Giorgio Napolitano, i tre "Nerone" dell'immigrazione che appiccarono il fuoco sull'ingresso degli stranieri e che oggi si propongono come pompieri. Per quanto riguarda invece il racconto da Libro Cuore sui poveretti finti naufraghi prima e veri ammutinati poi, io non starei a distinguere chi ha fatto cosa, rimanderei indietro tutti e stop. Salvini affronterà pure il problema dalla coda, ma dal 2011 (primo colpo di Stato by Giorgio Napolitanum) nessuno si è mai preoccupato di far capire all'Europa che, nella C.D. "Casa Europea" non sta scritto da nessuna parte che l'Italia debba essere il cesso o, mal che vada, lo sgabuzzino.