Poliziotto pestato dal marocchino. La foto choc con la testa spaccata

Lo scatto condiviso da Massimo Bitonci fa il giro dei social. Il poliziotto aggredito a Viareggio pronto a tornare operativo: "Credo in quello che faccio"

Alla fine lo hanno catturato. Il marocchino che ha colpito e spaccato la testa a un agente di polizia a Viareggio è stato fermato dopo alcuni giorni di caccia all'uomo. Il giudice per le indagini preliminari di Lucca ha confermato il fermo, ritenendo fondate le accuse di tentato omicidio: il clandestino rimarrà dietro le sbarre.

I fatti si sono svolti nella Pineta di Ponente a Viareggio, nota zona di spaccio della città. L'agente, Aniello Fierro, 28 anni, era insieme ad altri colleghi nel parco cittadino per un'operazione antidroga. All'improvviso il poliziotto sarebbe stato colpito violentemente alla testa con una pietra o un mattone. Un colpo fortissimo. Aniello crolla a terra, viene soccorso da un collega e portato prima all'ospedale Versilia e poi d'urgenza a Livorno. Qui viene operato nel reparto di neurochirurgia.

"Ritornerò a fare il mio lavoro più convinto di prima perché credo in quello che faccio", ha raccontato l'agente al Tirreno. La sua fotografia dal letto di ospedale lascia senza parole. Lo scatto, pubblicato sulla sua pagina Facebook dal sottosegretario Massimo Bitonci, mostra la fronte operata e un occhio emaciato. Il sangue raffermo colora il viso di dolore. Non è un caso se l'ennesimo fatto di cronaca in cui un agente rischia la vita ha scatenato l'ira dei sindacati di polizia.

Originiario di Sapri (Salerno), Aniello è pronto a tornare in strada nonostante le ferite subite. È il suo lavoro, quello di tutti i poliziotti. "Ricordo perfettamente tutto – ha spiegato sempre al Tirreno, parlando di quella maledetta sera – sul momento non sentivo il dolore ma mi sono reso conto che avevo un buco in testa. Il collega che era con me nel servizio mi ha passato un guanto per cercare di tamponare il sangue che mi scendeva sul viso e sugli occhi. Ma quello non bastava e allora ho preso il portaplacca, e anche aperto quasi non bastava".

La fotografia del poliziotto dall'ospedale è diventata rapidamente virale. "Amici - ha scritto Bitonci sui social - facciamo sentire la nostra vicinanza e il nostro sostegno al giovane agente della Polizia di Stato che è stato vittima di un tentato omicidio posto in essere da un immigrato pusher nordafricano, il quale per sottrarsi all'arresto per spaccio di droga, ha sfondato il cranio del nostro Servitore dello Stato, causandogli gravi lesioni, per le quali questa notte è stato operato d'urgenza. Un caloroso augurio di pronta guarigione al valoroso e coraggioso poliziotto che per tutelare le nostre leggi ha messo a repentaglio la propria vita!".

Commenti

gigo52

Gio, 14/02/2019 - 11:11

dove sono gli illuminati commenti di el pirl?

vince50

Gio, 14/02/2019 - 11:16

Servitore dello stato certo,però con una piccola ma sostanziale variante.Questo stato(inteso a livello legislativo)non merita di essere servito,anzi va totalmente buttato per aria senza se e senza ma.

manson

Gio, 14/02/2019 - 11:22

si segnala che il marocchino clandestino pregiudicato che ha aggredito una donna a Viareggio il giorno dopo il tentato omicidio del poliziotto è stato rimesso immediatamente in libertà e il reato gli è stato derubricato. quindi turiste che pensate di venire a Viareggio state lontane: c'è l'ennesimo criminale violento che gira per la città. andate al carnevale di Venezia è più sicuro

MARCO 34

Gio, 14/02/2019 - 11:22

Ma è mai possibile che siano sempre i Poliziotti e i Carabinieri ad essere presi a botte? Non sarebbe ora che reagissero in egual misura?

27Adriano

Gio, 14/02/2019 - 11:50

I miei migliori auguri a Lui e a tutte le Forze dell'Ordine. Mi dispiace che abbiano contro una magistratura stalinista.

gneo58

Gio, 14/02/2019 - 11:51

QUNDO COMINCEREMO COME IN USA ?

Manlio

Gio, 14/02/2019 - 11:55

Non scrivo al poliziotto, bensi lancio un messaggio al CSM. Vorrei che vi rendeste conto che se non intervenite con linee guida serie ai magistrati tutti ed a quelli politicizzati in particolare, il nostro Bel Paese sarà dilaniato dalle ingiustizie e dal degrado. Solo voi potete riportare il senso del rigore e delle regole in un Paese dove non ce ne sono più.

Una-mattina-mi-...

Gio, 14/02/2019 - 11:56

OVVIAMENTE L'ANPI TACE

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 14/02/2019 - 12:13

Auguri al poliziotto che si riprenda quanto prima. A me è successo lo stesso mentre ero in ascensore due addetti alla vigilanza provarono a farmi fuori spaccandomi la testa. Grazie ai medici cinesi mi sono ristabilito perfettamente, l'unica differenza sta nel fatto che i miei aggressori già da tempo come ricompensa dallo stato abbiano ricevuto una pallottola in testa. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 12:18

E tace pure il pallonaro itterico copia-incolla. Quello che parla sempre. riduttivamente, di qualche spintone, e che la colpa è del poliziotto che non era in divisa. Perché l'ignorante babbuino, alla sua età, non sa ancora che certi servizi non si possono fare che in borghese..

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 14/02/2019 - 12:19

Le Boldrinesche risorse, amiche dei sinistri sono sempre alla ribalta con questi atti di sqyisita umanità...

Gion49

Gio, 14/02/2019 - 12:20

Il problema in Italia è costituito da quella magistratura benevolente nei confronti di quei clandestini pluripregiudicati che continuano imperterriti a commettere reati. Mistero !

aswini

Gio, 14/02/2019 - 12:39

ANPI DEM CENTRI SOCIALI TUTTI ZITTI, D'ALTRO CANTO è STATA APPROVATA LA LEGGE ANTITORTURA MA NON VA APPLICATA A VIOLENTI (appoggiati dalla sx) MA ALLE FORZE ORDINE

disalvod

Gio, 14/02/2019 - 12:50

Mettete questa foto davanti al Presidente della Repubblica, al Papa, alla Magistratura e a tutti i falsi buonisti!!!

antonio54

Gio, 14/02/2019 - 12:52

Faccio gli auguri di pronta guarigione al poliziotto che per difendere la nostra sicurezza ha rischiato la vita. In un paese normale, non oso immaginare quale sarebbe stata la sorte di questo marocchino clandestino e delinquente...

corto lirazza

Gio, 14/02/2019 - 12:59

il marocchino ha semplicemente difeso il suo acclarato diritto di vendere droga pubblicamente, diritto sancito dalla nostra prestigiosa "maggistratura"

tuttoilmondo

Gio, 14/02/2019 - 13:00

Ormai dobbiamo abituarci. Gli UTILI IDIOTI hanno votato per i partiti dell'ccoglienza della delinquenza e così stiamo. Gli invasori non si possono cancellare, nessuno li vuole, da noi a delinquere rimarranno. Ma una cosa si può fare: cancellare i partiti che hanno voluto tutta questa gente senza arte nè parte, senza regole né freni, senza nome, paese, passaro, senza niente da perdere, senza una ragione per non delinquere. Cancelliamo i maledetti comunisti e i loro derivati che danti danni hanno fatto nel mondo ed ora in Italia. L'unica arma che abbiamo è il voto: CANCELLIAMOLI!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 14/02/2019 - 13:04

Ti auguro una pronta e completa guarigione!una promozione non guasterebbe per il tuo comportamento ed il tuo coraggio!

Mobius

Gio, 14/02/2019 - 13:12

Siamo nella norma. Se vogliamo progredire verso una umanitò di tutti Liberi e Uguali, dobbiamo accettare simili manifestazioni di civiltà inferiori affinchè pian piano si possano amalgamare, livellare con la nostra. E' dunque necessario che noi abbassiamo le nostre pretese di sicurezza, vivibilità e quant'altro, e questo purtroppo comporta il sacrificio di vittime innocenti: poliziotti massacrati, donne stuprate, rapine violente, prepotenze assortite. Il percorso sarà lungo e aspro, è prevista una quantità cospicua di lutti e sofferenze (ovviamente italiane), ma le future vittime devono fin d'ora farsene una ragione, poichè esse saranno i vessilliferi di una nobile causa. E' la Storia, bellezza, e già i nostri sinistri si commuovono pensando ai meriti che potranno vantare per questa grandiosa realizzazione.

kayak65

Gio, 14/02/2019 - 13:15

mostrate la foto all'argentino in bianco...attendo I suoi commenti pacifisti islamici

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 14/02/2019 - 13:15

la povera risorsa sboldriniana non sapeva che pestare a morte un poliziotto non è "carino".perdoniamolo. e poi ci paga la penione. grazie sboldrina

hectorre

Gio, 14/02/2019 - 13:17

dove sono tutti i sinistri che infestano queste pagine e che chiamano i "nostri" poliziotti sbirri!!!...hanno il coraggio di rinunciare al loro servizio??...fuori gli attributi!!!....se state dalla parte delle "risorse" mettete nero su bianco la vostra rinuncia...o come al solito usate persone, eventi e date a vostro uso e consumo!!...ovvamente nessun parassita sinistro commenta simili notizie, si voltano dall'altra parte....che schifo.

ziobeppe1951

Gio, 14/02/2019 - 13:24

Auguri di pronta guarigione ..anche da parte delle zecche rosse che qui di sicuro non postano

Romalupacchiotto

Gio, 14/02/2019 - 13:27

Tutta la mia solidarietà all'agente ferito e gli auguro una pronta guarigione, spero che l'individuo migrante in carcere abbia la giustizia che si merita. Se era capitato a qualche madama che avrebbe detto??? I poliziotti devono sparare non devono andare all'ospedale per colpa di feccia entrata in italia illegalmente.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 14/02/2019 - 13:33

-si scoprono dei particolari in più che invece di migliorare il quadro sugli sbirri-lo peggiorano-oggi sappiamo che questo agente era in compagnia di colleghi e non agiva da solo-allora uno la fatidica domanda se la deve pure fare-ma come diavolo fanno i nostri sbirri costantemente in superiorità numerica ad avere sempre la peggio?-qual'è la loro preparazione fisica e la loro età media?-si tratta di panzoni da scrivania o gente scelta all'uopo?-mistero-altra nota-era proprio necessario diffondere via social l'immagine dello sbirro fracassato?-da parte di chi poi?-da parte di quel bitonci ex sindaco sceriffo di padova trombato e che ora ricopre il ruolo di sottosegretario al MEF nel governo-chi glielo da il diritto a sto bitonci ed in virtù di quale ruolo scatta una foto in ospedale e poi pubblica la stessa sul suo profilo face?---fossi nella parte dello sbirro o di uno dei suoi familiari denuncerei bitonci per violazione palese della privacy-w le strumentalizzazioni

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 13:41

E non è solo questo il problema. C'è anche quello della giustizia ingolfata dai procedimenti nei confronti di queste decine di migliaia di delinquenti stranieri (come se non bastassero quelli nostrani) fatti entrare in Italia, dall'imbecillità dei sinistri, senza alcuna ricerca sul chi fossero. E c'è ancora qualcuno che li vota. Pazzesco.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 14/02/2019 - 13:45

Sparare alle gambe, un'altra volta. Poi, appena ricucito, appoggiarlo su un gommone dalle parti delle spiagge natie. Non c'è bisogno di processo, ma solo di un foglio di via con divieto perpetuo al ritorno in italia.

GuidoReinachAstori

Gio, 14/02/2019 - 13:47

Per una volta prendiamo esempio dagli Stati Uniti …..! Le forze dell'Ordine devono potersi difendere dalle aggressioni senza il terrore di una Magistratura Stalinista! Uomini valorosi totalmente impossibilitati a fare il Loro lavoro. La magistratura Italiana ha bisogno di una bella frullatina! VERGOGNA!

Antenna54

Gio, 14/02/2019 - 14:11

Ma il maroccocò una volta in libera circolazione, resta integro e non ammaccato?

cristallina

Gio, 14/02/2019 - 14:13

Grande coraggio, ci vorrebbe altro che Salvini per questi maledetti criminali.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 14/02/2019 - 14:20

Da ex collega ti auguro una pronta guarigione e ti rammento che quel delinquente pendaglio da forca domani sará giá in libertá pronto a spacciare con il solo obbligo di firma. Ecco dove é arrivata l'Italia alla quale tu hai fatto il giuramento di difendere i suoi cittadini da questi manigoldi. Attenzione, giá qualche pirlone sta dicendo che eri in abito civile. Quei pirloni forse non sanno che la polizia opera pure in abiti civili. Che dire altro: chi dovrebbe stare dalla tua parte purtroppo sta dalla parte dei delinquente. Invece di applicare la legge essi la interpretano a comoditá loro. Ahi serva Italia di dolore ostello......La pazienza peró ha un limite. Ricordati cosa accadde alla Caserma Sant'Ambrogio nel 1969. Io c'ero.

simonemoro

Gio, 14/02/2019 - 14:28

Stampa comunista, scuola comunista, magistratura comunista ecc. come puo andare avanti un paese in queste condizioni?......sono stato in Cile il mese scorso, è diventato un paese ordinato, in pieno sviluppo economico e sociale, un paese serio, attulamente il miglior paese di tutta l'America Latina, sono letteralmente rimasto stupito ed ammirato.......mi sono detto, evidentemente quando si tocca il fondo, certe cure drastiche non fanno male.

zadina

Gio, 14/02/2019 - 14:36

Un altro esempio delle RISORSE di qualche incoscienti poco lungimirante politico che desidera fare arrivare nel nostro territorio clandestini da tutto il mondo e ha abbandonato 5 milioni di nostri connazionali in povertà assoluta, e mantenere per anni in alberghi nulla facenti stranieri, diversi dei quali sono la feccia del loro paese di origine, bravi buonisti del cavolo che non riuscite a vedere i danni che creano e continuate col vostro sgradito ciarlare.

necken

Gio, 14/02/2019 - 15:19

i poliziotti, che qualcuno chiama sbirri, hanno spesso la peggio; se non fosse cosi, qualcuno direbbe che siamo razzisti in quanto non rispettiamo i "puschers" che si guadagano da vivere anche a spese di altre vite, come se questi tizi fossero paragonabili ai "Miserabili di Victor Hugo" o sbaglio

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 14/02/2019 - 15:30

---ottimoabbondante---non c'è bisogno di risalire fino al 69--ed al desiderio di vendetta che sempre alberga nello spirito degli sbirri--allora fu perseguito e portato avanti dal Reparto di Senigallia al rientro da Bergamo che se la prese con gli incolpevoli studenti della statale--ma abbiamo qualcosa di estremamente più recente --ossia i vari casi documentati di macelleria messicana del g8 di genova---premeditati e proditori atti di vendetta nei confronti di chi-- con i veri responsabili dei disordini non aveva nulla da spartire---l'italia non ha bisogno di sbirri vendicativi --ma di sbirri giusti--swag

tuttoilmondo

Gio, 14/02/2019 - 16:38

L'Italia non ha bisogno di UTILI IDIOTI. Se no fosse per gli UTILI IDIOTI, le poche decine di migliaia che ci mangiano col malaffare rosso, nulla potrebbero. Ma sono sempre meno gli idioti che non sanno di esserlo. E quando sanno di esserlo, o di esserlo stati... tutti a faticare!!! L'arrampicata sugli specchi non porta più pane. Fatica! Scemo!

senzaunalira

Gio, 14/02/2019 - 16:39

Esaltare fatti come le ritorsioni personali di agenti di polizia giudiziaria è un fatto grave e comunque sintomatico di una situazione di evidente disagio delle forze dell' ordine. Gli anni di piombo furono anni terribili che ho vissuto in prima persona e non nelle cronache storiche di professorini: Piazza Fontana, Ramelli, Giannino Zibbecchi, i fatti di Largo di Porto di Classe, i cortei con i servizi d' ordine con tanto di chiavi inglesi in bella mostra, le morti degli agenti Annarumma e Marino uccisi da terroristi di opposte fazioni. Solo l' indignazione della classe media, la maggioranza silenziosa, diede l' appoggio necessario alla politica per intervenire in una situazione fuori controllo.

massmil

Gio, 14/02/2019 - 17:10

Uguale per l'episodio di tentato stupro per la signora di Udine, queste bestie (non me ne vogliano gli animali) vanno rimandati a CASA e CHIUDERE i nostri confini.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/02/2019 - 17:24

Ci Riprovooo!!! hai capitoo come diceva il grande Mike!!! Il problema per l'Elpirl 13e33 non e che un delinquente abbia spaccato la testa ad un agente. Ma che il Bitonci abbia postato la foto di questo ragazzo 28 enne, che lui definisce PANZONE DA SCRIVANIA ( che se lo scrivesse riferito a me glie lo farei TRANGUGIARE) per far vedere agli Italiani, come "lavorano" le sue amate RISORSE per pagarci le pensioni!!! POTERE AL POPOLO SI ma quello VEROOO, non quello STUPIDO ROSSO!!!!jajajajajaja Chissa se passa.

Gianni11

Gio, 14/02/2019 - 17:26

RETATE E ESPULSIONI FORZATE IN MASSA. Chi e' contrario all'inferno...cominciando con toghe rosse e l'ue.

senzaunalira

Gio, 14/02/2019 - 17:26

Chi si ricorda dell' agente di Polizia Locale Vincenzo Ugga, ucciso con la parrucchiera Ada Fornari in Viale Campania a Milano il 09 marzo 1977, chi si ricorda dello scontro a fuoco con i bossoli delle mitragliette della Polizia che rimbalzavano sul selciato, delle madri disperate in attesa dell' uscita dei figli da scuola, chi si ricorda dei vigili Urbani chiamati a presidiare ogni singola classe delle elementari e materne di Viale Mugello, noi c' eravamo e ricordiamo, ma i maestrini del perdono ricordano Vincenzo Andraus e Vallanzasca. Gli dedicano i film e si riempiono la bocca della parola sbirri per esacerbare gli animi. Onore ai caduti!

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 14/02/2019 - 17:34

Eureka! Elpirl ha ragliato due volte!

GioZ

Gio, 14/02/2019 - 18:08

Come al solito, e gli altri che scrivono capiranno di chi parlo, il solito saputello che sa sempre tutto di tutto ci da addirittura lezioni di procedure di polizia criticandone comunque l'operato, sia quando hanno la meglio (agenti sopraffattori della libertà) sia quando le buscano (incompetenti, se la sono cercata). Quanto sarebbe bello se ognuno di noi facesse il poliziotto almeno due sole settimane all'anno, forse capirebbe cosa significano ossa rotte e sangue e uscire la mattina senza essere sicuri di tornare a casa.