Quei laici perplessi su Papa Bergoglio

Bergoglio è stato criticato dai tradizionalisti per l'omelia di Natale, ma nel corso degli anni anche alcuni laici hanno sollevato perplessità sull'operato del pontefice

Papa Bergoglio è finito al centro delle polemiche per via della sua omelia di Natale. L'accostamento tra il viaggio di Maria e Giuseppe a Betlemme per la nascita di Gesù e il tema dei migranti è stato contestato dai tradizionalisti. Giuseppe - secondo quanto segnalato ad esempio da Antonio Socci - si sarebbe recato nel suo paese d'origine a causa del censimento di Augusto e non per motivi economici. Francesco - insomma - arriverebbe a forzare il Vangelo pur di parlare di accoglienza.

L'Osservatore Romano - in un articolo a firma di Lucetta Scarrafia - ha sostenuto la tesi per cui la Chiesa sarebbe finita in una "spirale di falsificazione". "Per dirla con parole più semplici, – ha sottolineato Scarrafia – costoro passano sotto silenzio tutto ciò che potrebbe sembrare prova di un pensiero coerente con la tradizione cristiana, per ingigantire invece le affermazioni – magari estraendole dal loro contesto – che si addicono all’immagine di Pontefice progressista che hanno in mente e vogliono accreditare a tutti i costi, anche forzando la realtà". E ancora:"Il loro effetto non deve essere sottovalutato: anche se oggi è molto facile per chiunque recuperare l’originale delle parole del Papa, alla prova dei fatti ben pochi lo fanno, perché la maggioranza si fida ciecamente dei media, e soprattutto dei titoli strillati". I critici del Papa alimenterebbero ad arte un'immagine distorta. Le perplessità sull'operato del pontefice - però - non provengono solo dagli ambienti ultracattolici. Il filosofo Diego Fusaro si è spinto a dire che l'omelia di Natale è sembrata ispirarsi "a Soros più che a Cristo". Nel corso degli anni - poi - altri laici hanno sollevato delle critiche nei confronti di questo pontificato.

Giuliano Ferrara - in un'intervista a Luigi Mascheroni - ha espresso così il suo punto di vista: "Ma non si può criticare un Papa che si allea col mondo, che seduce il mondo, che si fa intervistare da Scalfari, il vero ateo devoto, per assolvere la sua coscienza. Un Papa al quale si dice: Io non credo, ma soffro per questa mia condizione, però benedicimi comunque. E si pretende da lui che dica va bene figliolo, fa' quello che vuoi... Ecco, quando critichi un Papa così, diventi una minoranza, che non piace né al Vaticano né ai laici". E sempre l'ex direttore de Il Foglio ha scritto - con Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro - "Questo Papa piace troppo", un libro secondo cui i gesti e le parole di Francesco rappresenterebbero "un campionario di relativismo morale".

Vittorio Sgarbi - nel commentare la foto di Bergoglio insieme all'imam di Al Azhar, Ahmed al Tayeb - ha scritto su Facebook: "Perché il Pontefice non ha chiesto ragione delle tanti stragi di cristiani avvenute in questi mesi in Iraq, Siria o Pakistan? Perchè non ha chiesto all'Imam in nome di quale Dio sono stati uccisi ?". E ha sottolineato: "Cosa avremmo detto se Pio XII avesse abbracciato Hitler?". Dichiarazioni forti, che non possono essere ascritte al fronte ultraconservatore. Franco Battiato - nel 2014 - ha dichiarato: "Mi dispiace per Papa Bergoglio che è molto simpatico, ma lui non ha anche idea di che cosa è Dio". E ancora: "Papa Francesco è popolaresco ma mi piacerebbe se parlasse di Dio in maniera più seria". Per il cantautore - in sintesi - il magistero del pontefice argentino sarebbe carente sotto il punto di vista spirituale.

Gian Enrico Rusconi - professore di Scienze politiche all'Università di Torino - ha scritto "La teologia narrativa di Papa Francesco", un libro in cui a Bergoglio vengono essenzialmente contestati tre aspetti: "Una narrazione che semina dubia"; "Il mito del popolo contro le oligarchie"; "Una misericordia dimentica del peccato". Rusconi è rinomatamente laico e progressista. Come tutti i pontificati - in definitiva - anche Papa Francesco ha raccolto simpatie ed antipatie. L'ex presidente del Senato Marcello Pera - in questa intervista - rispondendo ad una domanda sull'approccio di Bergoglio al tema dell'accoglienza, ha sottolineato: "Francamente questo papa non lo capisco, quanto dice è al di fuori di ogni comprensione razionale. È evidente a tutti che un’accoglienza indiscriminata non è possibile: c’è un punto critico che non può essere superato...". Critiche laiche - insomma - prescindendo dal vortice delle Fake news, quello in cui persino il Papa sarebbe stato "coinvolto".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Ven, 29/12/2017 - 14:15

Meglio chiamarlo con il vero nome, Imbroglio.

killkoms

Ven, 29/12/2017 - 14:18

tutto tranne che pontefice!

Totonno58

Ven, 29/12/2017 - 14:20

Interessantissimo!

baronemanfredri...

Ven, 29/12/2017 - 14:26

STATE A VEDERE CHE IL COMPAGNO CATTOCOMUNISTA E MUSSULMANO DON CICCIO NEL DISCORSO DI CAPODANNO, SEMPRE SE LO RISPETTA COME TANTISSIMI SUOI PRECEDENTI PAPI, PARLERA' DELLA PRESA A CALCI DELLO IUS SOLI E CLANDESTINI. SE SARA' COSI' SARA' VERAMENTE L'ULTIMA OCCASIONE PER VEDERE MIGLIAIA DI CATTOLICI CHE LO ASCOLTANO E, SPERO, IN MASSA SI PASSA ALLA VERA CHIESA CRISTIANA CHE DIFENDE I VALORI DEL CRISTIANESIMO ED E' LA CHIESA ORTODOSSA RUSSA. SE FARA' IL DISCORSO NIENTE SOVVENZIONI E AIUTI A QUESTO ANTIPAPA E POI ARMI E BAGAGLI NELLA CHIESA ORTODOSSA

evuggio

Ven, 29/12/2017 - 14:28

mettiamola come si vuole ma un fatto è certo e non può essere lasciato amplificare: questo Papa sta CONFONDENDO le coscenze. Confondere è diverso da sconvolgere; sconvolgere potrebbe essere un modo per sferzare l'adagiarsi della morale che effettivamente negli ultimi tempi ha pure minato il cristianesimo, ma confondere è un'altra cosa, perchè insinua dei dubbi fortissimi proprio nella profondità della teologia non solo Cattolica ma anche generalmente Cristiana.

Tarantasio

Ven, 29/12/2017 - 14:29

e non chiamateli 'tradizionalisti' ma semplicemente 'cattolici'

dagoleo

Ven, 29/12/2017 - 15:12

C'è poco da dire. Questo Papa è un emerito, un emerito idiota e non merita il posto che ha assunto. Alcuni Papi il Signore li dona, alcuni invece, come Bergoglio, li infligge. Questo ci è stato inflitto. Preghiamo perchè il Signore non gli dia lunga vita e lo tolga di mezzo il prima possibile, per il bene della Chiesa di Roma.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 29/12/2017 - 15:13

Questo Papa già si occupa dei gravi problemi di questa chiesa che trai propri esponenti annovera troppo sacerdoti che nel vero senso della parola eccedono in peccati che hanno origine nel voto di castità che mai e poi mai Gesu Cristo, richiese ai propri discepoli: eppure oggi la chiesa pretende questo sacrificio al clero di cui fanno parte persone che non sono in grado di rispettarlo: il papa si occupi dunque di questo suo problema prima di cercare di risolvere i problemi migratori di quasi tutti i paesi africani e di molti asiatici.Qualora volesse invece assolutamente farlo lo faccia partendoi da un punto di vista finanziario e lo faccia senza ricorrere a voli pindarici o ad espressioni utopistiche.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 15:44

Veramente una patetica autodifesa. Quindi chi si oppone a Bergoglio lo farebbe per sport, in fatti per un cattolico è proprio un bel passatempo criticare il papa. Quindi tutto sarebbe il frutto di un gigantesco fraintendimento! Quindi le interviste a Scalfari, l'enciclica Laudato sii, Le affermazioni contenute in "Amoris Laetitia", il commissariamento dei francescani dell'immacolata, la nomina di Vescovi modernisti, il disprezzo verso ogni forma di tradizione a cominciare dalla sciatteria dei suoi abiti e della penosa liturgia delle sue celebrazioni, le parole allucinanti ben contestualizzate come quelle pronunciate di recente "la parola di Dio è dinamica ed evolve" sono tutte frutto di fraintendimento?

venco

Ven, 29/12/2017 - 15:47

Bergoglio è un cattolico che non crede in Dio ma crede solo nell'uomo, lo ha detto più volte, è un massone anticristiano.

venco

Ven, 29/12/2017 - 15:50

Bergoglio sta trasformando la Chiesa da società dei battezzati cristiani, come descritto nel catechismo PioX che tutti abbiamo imparato da piccoli, in società di solo preti e al servizio di loro stessi.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 15:52

La partecipazione alle celebrazioni della RIVOLUZIONE protestante (guai a chi la definisce riforma) e le parole assurde che ha pronunciato in quelle occasioni (le buone intenzioni di Lutero, Lutero ha dato la parola di Dio in mano al popolo...)ce le siamo inventate noi? Il tripudio che il mondo riserva a quest'uomo quando invece riservava scherno e diffidenza ai precedenti pontefici non è la migliore cartina al tornasole che qualcosa non va? O sono tutti diventati cattolici? non mi risulta. Anzi questo "papa" riscuote ormai consensi solo fuori della chiesa.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 16:07

@gpl_srl@yahoo.it Perdonami ma ti stai sbagliando, la castità (l'astinenza dai rapporti sessuali prima e fuori dal matrimonio)è un dovere per tutti i credenti. Non hai mai udito il 6°comandamento "Non commettere atti impuri"? Cristo ha RIBADITO che la fornicazione è uno dei peccati più orribili che escono dal cuore dell'uomo (Mc 7,21). Essendo i sacerdoti CONSACRATI a Cristo, ed essendo uniti a lui da un vincolo esclusivo e specialissimo al pari del matrimonio sacramentale, essi appartengono Cristo, lo impersonano nel sacrificio della messa e a Lui appartengono. essi non possono nemmeno unirsi legittimamente (nel matrimonio) ad una donna. Pertanto ogni atto sessuale commesso da un sacerdote è un sacrilegio. Che se lo ricordino sempre: se la tua mano ti scandalizza, è meglio tagliarla.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 16:10

Questa realtà terribile di un "papa" che usa la sua posizione per diffondere errori, confusione ed affermare dottrine non cattoliche è una terribile realtà che non avremmo mai voluto vivere, che ci fa tremendamente soffrire ma che non possiamo ignorare. Chi la nega o è cieco o è complice, come il viscido Totonno, ateo da sacrestia, modernista praticante che si compiace nel vedere la chiesa di Cristo in rovina passando addirittura per irriducibile papalino.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 16:14

@tarantasio Esatto! Piantatela con questo "tradizionalisti", come per indicare una setta o un gruppo di devianti. Quelli che voi chiamate tradizionalisti in modo dispregiativo sono i veri cattolici, quelli che professano e custodisconola vera fede come Cristo l'ha trasmessa agli apostoli. Sono Bergoglio e i suoi tifosi che voglio alterarla e hanno perso perciò la fede cattolica. Essi sono MODERNISTI. E il modernismo è una ERESIA. Chiaro Totonno & C?

goorka

Ven, 29/12/2017 - 16:19

Borgoglio

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 29/12/2017 - 16:24

...e vi sembra così strano che un laico possa avere perplessità nei confronti del capo della chiesa cattolita nonchè sovrano dello stato pontificio? Già che ci siamo, oltre a Ferrara e Sgarbi, perchè non chiedere l'opinione anche di Salvini? Tornando invece ai tradizionalisti mi risulta che l'accostamento tra la Sacra Famiglia e i profughi da parte di Francesco si riferisse alla fuga dei tre in Egitto, non per un censimento e nppure per motivi economici ma per sfuggire alla persecuzione di Erode! Forse che Socci dispone di fonti attendibili, nonchè di maggiori competenze rispetto a quelle del Papa, per dichiarare che la strage degli innocenti citata nel Vangelo secondo Matteo è una fake news?

VittorioMar

Ven, 29/12/2017 - 16:42

..RIDATEMI BENEDETTO XVI !!

Totonno58

Ven, 29/12/2017 - 16:47

@tridentino...sì, sì, chiarissimo...grazie dell'illuminazione!:):)

glasnost

Ven, 29/12/2017 - 16:55

A me è sembrato lucido e sintetico Diego Fusaro : questo parla a nome di Soros non del Cristo cattolico. Tant'è che in altri casi ha mosso critiche aspre agli imprenditori (che creano lavoro) e mai agli speculatori finanziari.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 29/12/2017 - 17:10

Ero e sono ancora cristiano. Per me, però, l'ultimo Papa rimane Ratzinger e non è Bergoglio, un vescovo filocomunista distintosi durante il settennio in Argentina. Ciò è stato esaurientemente scritto, in un libro di parecchi anni fa, da uno scrittore argentino, facilmente rintracciabile. Lui ha addirittura indicato il Cristianesimo e l'Islam come "religioni sorelle": o non conosce la storia, o mente sapendo di mentire. Bisogna avere pazienza, ma un giorno sarà chiamato in Paradiso.

Garganella

Ven, 29/12/2017 - 17:24

Anche il sognatore _66 spara sentenze!

lividanddisgusted

Ven, 29/12/2017 - 17:33

Errore: non sono solo i tradizionalisti a criticarlo, non lo sopporta più nessuno!!!!

Tarantasio

Ven, 29/12/2017 - 17:34

@tridentino.. se la castità dei preti è frutto di un dovere è già un mezzo peccato... quel che ho scoperto, io laico impenitente, è che, invece, se non imposta, diventa un piacere

routier

Ven, 29/12/2017 - 17:48

La cultura e dottrina di Ratzinger sono quelle di un "Papa", quelle di Bergoglio, appaiono quelle di un povero parroco di campagna (neanche tanto sveglio) che opera in zone culturalmente depresse. Ma la mia è solo una opinione che non vuole convincere nessuno.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 18:00

@Totonno Squallido comunista, sa solo sfottere a fare battutine, prego per la sua conversione.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 18:09

@Tarantasio C'è del vero in quello che dice.I comandamenti non sono imposizioni oppressive per privarci di piaceri, ma vie di autentico bene per la nostra salvezza eterna. E' la verità che ci da la libertà, la libertà vera, quella dal peccato.Si ricordi le parole di San Paolo (1Cor,6) " Fuggite la fornicazione! Qualsiasi peccato l’uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dà alla fornicazione, pecca contro il proprio corpo.O non sapete che il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete da Dio, e che non appartenete a voi stessi? Infatti siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate dunque Dio nel vostro corpo!"

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 18:13

@Dreamer_66 Usando il suo stesso argomento, tutti quei laici che invece lodano, approvano, idolatrano Bergoglio sono il segno più evidente che quest'uomo non parla il linguaggio della fede. Grazie per avercene dato la conferma!

Totonno58

Ven, 29/12/2017 - 18:15

@tridentino...simpaticissimo invece lei con le sue insinuazioni ed il suo pontificare...dopodomani, al Te Deum, ringrazierò Dio anche per aver suscitato l'elezione di Francesco...siamo in democrazia, pensi quello che vuole, mi dia anche del comunista, chissenefrega.

MOSTARDELLIS

Ven, 29/12/2017 - 18:42

Ma infatti questo signore non conosce nemmeno la Bibbia e il Vangelo. Un accostamento a dir poco bizzarro, se non volutamente per utilizzarlo a proprio uso e consumo.

glasnost

Ven, 29/12/2017 - 18:57

Consentitemi però di notare che è molto triste sentire di un Papa che ripete le teorie di Soros sul mondialismo. Sinceramente dal rappresentante di Dio mi aspettavo altro!

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 18:57

Lei come al solito si nasconde dietro il suo urticante sarcasmo e non può fare altro che appellarsi alla "democrazia". Ma la chiesa non è una democrazia.La verità che difende la Chiesa proviene da Dio e non da un voto a maggioranza. Lei deve giustificare davanti a Dio le sue prese di posizione scandalose, eterodosse e contrarie al Vangelo, che sfrontatamente difende definendosi cattolico. Io fossi in lei, se veramente lei è credente (dubito) invece di ringraziare lo Spirito Santo per l'elezione di Bergoglio (che segue ben altro spirito), gli chiederei perdono per le posizione abominevoli che lei sostiene e che offendono Dio e di illuminarla verso tutt'altra via. Glielo auguro da fratello.

glasnost

Ven, 29/12/2017 - 18:58

Oltretutto queste storie sui migranti ci sembrano un po stucchevoli. Neanche il rappresentante del sig. Soros può pretendere che li importiamo tutti in Italia a nostre spese.

Ritratto di GRILLETTO

GRILLETTO

Ven, 29/12/2017 - 19:08

IL PAPA in questo richiamo agli immigrati NON credo abbia forzato i vangeli poiché nel vangelo di San Matteo effettivamente vi è il racconto della fuga della famiglia in Egitto a causa della persecuzione di Erode re del tempo che ordinò la strage degli innocenti ovvero tutti i bambini sotto i 2 anni (se non sbaglio) perché tra essi a detta dei Magi vi era un nuovo re! Per sfuggire a morte certa fuggirono. Ora per logica mi sembra che leggendo questo testo di S. Matteo l'allusione al dramma dei profughi ci può stare. Cosa fare con la grande invasione però è altro discorso.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 29/12/2017 - 19:33

tridentino: stai dicendo che il linguaggio della fede, per essere autentico, deve risultare incomprensibile ad una persona laica? Ma pensa... duemila anni di intensa fatica nel tentativo di evangelizzare la gente ed è stato tutto lavoro inutile.

serviceguy

Ven, 29/12/2017 - 20:39

Dreamer_66, non risulta da nessun vangelo che Giuseppe si sia dedicato ad attivita' illegali o abbia preteso da alcuno di mantenere la Sacra Famiglia al posto suo o sia stato neanche discriminato durante il soggiorno in Egitto, ammesso e non concesso che il Papa si riferisse effettivamente alla fuga in Egitto come ella sostiene.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 22:14

@Totonno Lei come al solito si nasconde dietro il suo urticante sarcasmo e non può fare altro che appellarsi alla "democrazia". Ma la chiesa non è una democrazia.La verità che difende la Chiesa proviene da Dio e non da un voto a maggioranza. Lei deve giustificare davanti a Dio le sue prese di posizione scandalose, eterodosse e contrarie al Vangelo, che sfrontatamente difende definendosi cattolico. Io fossi in lei, se veramente lei è credente (dubito) invece di ringraziare lo Spirito Santo per l'elezione di Bergoglio (che segue ben altro spirito), gli chiederei perdono per le posizione abominevoli che lei sostiene e che offendono Dio e di convertirla. Glielo auguro da fratello.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 23:41

@ Dreamer_66 Il linguaggio della fede le risulta incomprensibile perché probabilmente la sua "forma mentis" laicista ha eretto una barriera ideologica di pregiudizio della quale lei deve umilmente spogliarsi. Che cosa le risulta incomprensibile? Che Dio si sia fatto uomo in Cristo? Che la sua opera redentrice continua nella storia grazie alla chiesa? Che Gesù Cristo si fa presente in un'ostia quando il sacerdote lo chiama? Se per lei una fede comprensibile è una fede che si spoglia di questi elementi,lei non vuole una fede comprensibile ma una fede svuotata degli elementi soprannaturali. Per questo forse Bergolgio le risulta tanto comprensibile perché pensa come un laico.

Ritratto di tridentino

tridentino

Ven, 29/12/2017 - 23:45

@dreamer_66 si legga una enciclica come la "Pascendi Domini Gregis" o la "Immortale Dei" e poi si legga la "Laudato Sii" o il famigerato ed eterodosso documento "Amoris Laetitia". Poi mi dica quale dei due tipi le sembrerà più chiaro. La chiarezza del linguaggio non può diventare semplicismo e scadenza o peggio ancora la pretesa che la chiesa dica al mondo ciò che il mondo vuole sentirsi dire.

Totonno58

Sab, 30/12/2017 - 08:07

tridentino...ugualemnte da fratello, allo Spirito Santo chiedo quello che mi pare e sul mio amore per Francesco non mi sposto di un millimetro...Buon Anno di Fede e di sequela del Signore per come lei ritenga più giusto ed ispirato da Lui...altrettanto lo auguro a me stesso ed a tutti i credenti.

Ritratto di tridentino

tridentino

Sab, 30/12/2017 - 15:31

@totonno parole superbe intrise di relativismo. E' il suo stile.

Ritratto di tridentino

tridentino

Sab, 30/12/2017 - 15:32

@totonno parole superbe intrise di relativismo. E' il suo stile. Per quest'anno basta così.

Ritratto di tridentino

tridentino

Sab, 30/12/2017 - 15:33

@totonno parole superbe intrise di modernismo. E' il suo stile. Per quest'anno basta così.

Anonimo (non verificato)