Riforma pensioni: rinviato il vertice tra sindacati e governo

Salta per il momento il tavolo delle pensioni. L'incontro tra sindacati e goevrno per discutere della riforma e delle nuove misure che riguardano l'Ape

Salta per il momento il tavolo delle pensioni. L'incontro tra sindacati e goevrno per discutere della riforma e delle nuove misure che riguardano l'Ape, il prestito pensionistico per l'uscita anticipata ha conosciuto una battuta d'arresto. Il vertice è slittato al 27 settembre. Il rinvio di fatto mostra tutti i nodi ancora non sciolti sulle modalità per l'addio anticipato al lavoro. La posizione dei sindacati è abbastanza chiara: chiedono risorse per 2,5 miliardi di euro. Il Tesoro però ha alzato un muro e non va oltre la soglia dei 2 miliardi. Per il momento palazzo Chigi prova a tenere il punto e spegando così i motivi dello slittamento del vertice: "Una settimana in più può tornare utile. Abbiamo fatto un buon lavoro e la ricalendarizzazione dell’incontro consentirà un approfondimento ulteriore. Serve un lavoro fatto bene tra governo, Inps, Inail e tutti gli enti interessati in modo di avere tutti i numeri in mano. E poi potremo decidere. Non vogliamo fare degli esodati dell’Ape", ha spiegato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. Poi ha aggiunto: "Alla fine il governo avrà il dovere e la responsabilità di prendere una decisione. il Parlamento da parte sua prenderà le sue decisioni sulla base del bilancio dello Stato". Insomma a quanto pare il governo teme di non avere in cassa le risorse necessarie per far partire la riforma. I sindacati per il momento restano alla finestra: "Avanti con il confronto con il governo sui tavoli pensioni e lavoro e avanti con il dialogo con Confindustria sulla riforma del modello contrattuale", ha affermato il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo.

Commenti
Ritratto di ohm

ohm

Mer, 21/09/2016 - 17:19

e' UNA RIFORMA INUTILE PERCHè SARà SFRUTTATA AL AMX DAL 2% DEGLI ESODATI! Spiegatemi a chi serve in una piccola e media azienda visto che solo il 2% del persoanle a 63 o più anni di contribuzione? poletti fatti furbo!

cgf

Mer, 21/09/2016 - 17:21

Andava così bene lo scalone Maroni, ma la SX ha voluto metterci più volte le mani e, come al solito, pasticcia.

unosolo

Mer, 21/09/2016 - 17:27

altri impegni del PCM ? cosa è più importante le gite o la Nazione ?

venco

Mer, 21/09/2016 - 17:31

Quando c'era l'INPS per i lavoratori privati fino al 2010 aveva un attivo di 9 miliardi, adesso che ci hanno incorporato i due enti del lavoro pubblico pare che ci sia un deficit di 50 miliardi.

peppino51

Mer, 21/09/2016 - 17:41

Ma se vi mancano i soldi per mettere mano alle pensioni, è semplice, mettete mano ai pensionati, tutto questo il vostro governo lo sà fare.

Zizzigo

Mer, 21/09/2016 - 17:44

Un altro po' di "nulla"? ci si poteva scommettere.

vince50_19

Mer, 21/09/2016 - 18:22

Poletti è anche questo - http://www.qelsi.it/2016/secondo-poletti-si-puo-vivere-dignitosamente-con-320-euro-al-mese/ ..

ILpiciul

Mer, 21/09/2016 - 18:50

Forse, se i soldi fossero occorsi per non italiani, sarebbero già stati trovati e a sufficienza, anzi, in abbondanza. Tristi figuri non all'altezza del compito, andate a casa a governare le vacche.

sparviero51

Mer, 21/09/2016 - 19:06

QUESTO MARTORIATO PAESE NON AVRÀ MAI PACE IN SENO ALLE SUE ISTITUZIONI. SI RIMETTE SEMPRE TUTTO IN DISCUSSIONE OGNI TRE O QUATTRO ANNI SENZA COMBINARE NULLA. ANZI,MI CORREGGO, SPESSO FACENDO ALTRI DANNI ( VEDI LEGGE FORNERO) !!!

bruco52

Mer, 21/09/2016 - 19:21

si fa melina, da parte del governo e dal parte del sindacato. Il primo per dare l'impressione di pensarci su bene, i secondi per continuare a dire che tutto va male, che niente funziona, che solo le proposte del sindacato son quelle buone. Intanto i giovani sono disoccupati, gli ultrasessantenni costretti a dividersi tra lavoro e assenze per curarsi o prevenire malattie e acciacchi...che desolazione, che paese senza futuro, ne per gli anziani, ne per i giovani...

Malacappa

Gio, 22/09/2016 - 01:20

Il governo cerca i soldi per le pensioni? prenda quelli che spende per gli invasori e gli italiani tutti felici,ahhh prenda soldi dalle pensioni e dagli stipendi dei perdigiorno ed inutili deputati senatori e tutta questa banda di mangipane a tradimento.

linoalo1

Gio, 22/09/2016 - 08:13

Ha tutto in mano Poletti???Allora siamo sicuri che,la Riforma,sarà un altro Disastro!!!!Aiuto!!!!