Rom pesta benzinaio, lo manda in coma e si difende: "Lui mi ha minacciato…"

Gianfranco Pigliacampo, cinquant’anni, è ricoverato in gravi condizioni. Il suo aggressore è a piede libero e si difende dalle accuse

"Mi ha minacciato e io l'ho colpito con un pugno". Si difende così il rom che ha mandato in coma Gianfranco Pigliacampo, il benzinaio di Teramo aggredito nel suo distributore.

"Insieme e mio fratello e mia madre non ci siamo mossi dall' ospedale. È in coma farmacologico, con un trauma cranico e un'emorragia, da venerdì. È stabile ma siamo preoccupati. I medici ci hanno detto che dobbiamo aspettare e sperare che vada tutto per il meglio. Abbiamo paura", lo sfogo di Lorenza, figlia del 50enne, rilasciato al Messaggero.

Per la famiglia Pigliacampo sono ore da incubo e di paura. Il loro Gianfranco è stato pestato dal rom 38enne per venti euro nella giornata di sabato. Il suo aggressore, peraltro, è un soggetto già noto alle forze dell’ordine.

Il benzinaio, dopo aver ricevuto il pugno, è cascato all'indietro, battendo violentemente la testa. Il suo aggressore lo ha lasciato lì, scappando via; i primi a prestare soccorso sono stati alcuni clienti e un dipendente, che hanno subitamente chiamato l'ambulanza. Poi la corsa all'ospedale di Giulianova, dove la situazione è precipitata: l'uomo ha iniziato a balbettare, dunque ha perso i sensi. Quindi la diagnosi: emorragia cerebrale. Trasferito nel reparto di terapia intensiva del Mazzini di Teramo, dove le sue condizioni sono peggiorate.

La versione del rom

Il rom responsabile del tutto si è presentato spontaneamente in casera insieme al suo avvocato, raccontando la sua versione dei fatti, così riportata dall’edizione abruzzese del Messaggero: "La settimana scorsa sono andato a fare miscela con 20 euro, ma il distributore non mi ha dato né carburante né ricevuta. Il giorno successivo, al telefono, mi sono accordato con Pigliacampo che in settimana sarei tornato a riscuotere il credito. Venerdì mattina dico a mio figlio - ha 16 anni, il più grande dei cinque - di andare dal benzinaio, riempire la bombola del gas che ha un costo di 10 euro e mettere 5 euro di miscela. Tanto per pareggiare i conti. Ad un certo punto mi chiama il mio ragazzo e mi dice che il gestore senza soldi non dava nulla. Mi ha anche insultato. Dico al mio ragazzo di passarmelo al telefono. Tra noi volano parole grosse, da parte sua anche minacce: ‘Se vieni qui ti trito’. Chiamo una coppia di amici italiani (al momento ascoltati come testimoni, ndr) e mi faccio accompagnare al distributore.Scendiamo per parlare, ma lui era imbestialito. Prende una chiave, di quelle per estrarre i bulloni delle gomme e fa il gesto di darmelo in testa. A quel punto io gli sferrato un pugno e lui cadendo ha battuto la testa sul cordolo di un gabbiotto. Mi sono spaventato, ho detto ai miei amici di salire in auto e scappare". Il 38enne è stato rilasciato, ma su di lui pende l'ipotesi di reato di omicidio aggravato.

Commenti

paco51

Lun, 15/07/2019 - 16:18

se i rom hanno problemi bisogna aiutarli! secondo me a trovare un posto adatto alle loro abitudini! io so bene dove ma ( censura) non si può per adesso scrivere, tra un po' si potrà dirlo in piazza!

vince50

Lun, 15/07/2019 - 16:18

Tutto ok allora,merita almeno due ore di carcere

Ritratto di noside863

noside863

Lun, 15/07/2019 - 16:22

Il ministro degli interni oltre che far campagna elettorale, ha fatto qualcos'altro oltre che interessarsi ai migranti per sostenere la campagna elettorale che dura ormai da 2 anni.

Libertà75

Lun, 15/07/2019 - 16:23

cioè, in 3 nessuno ha avuto la brillante idea di prestare aiuto? ma perfavore

dagoleo

Lun, 15/07/2019 - 16:27

povero rom. sempre vittime innocenti. eppure sono così delle brave personcine. così educate e per benino. ne manderei volentieri un bel pò sotto casa della Boldri, così, per migliorarle il valore immobiliare dei suoi appartamenti. sai come sarebbe contenta. secondo me li accoglierebbe a braccia aperte.

Rossana Rossi

Lun, 15/07/2019 - 16:29

Tranquilli...il pm gli dirà di non fare il birichino.........

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 15/07/2019 - 16:36

noside863 Lun, 15/07/2019 - 16:22,sapientone,guarda che il Ministro dell'Interno non ha potere sulle toghe rosse,tue cumparielle di idee sinistre!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/07/2019 - 16:55

Intanto dovrebbe stare denrto pe omissione di soccorso. Poi, nel caso finisse tragicamente la storia, buttare la chiave della cella o saldare la serratura.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/07/2019 - 16:57

@noside863 - non so dove vivi, ma colui che calunni è l'unico che cerca di inasprir le pene ai delinquenti. Poi ci siete vo icomnunisti, che non solo non fate niente, anzi li difendete e li volete liberi, soprattutto se stranieri. Ballista, raccontala giusta la storia. Ci siamo stufati di sentire calunnie del genere dai babbei.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 15/07/2019 - 17:11

Fosse anche vera la versione del rom, un normale cittadino si sarebbe recato dai carabinieri a sporgere regolare denuncia contro il benzinaio. Ma per questo imputato, al di là della omissione di soccorso e del tentato omidio, la sua cultura si limita all'azione violenta, una integrazione che funziona solo nella violazione della altrui proprietà e diritto. Codesta cultura, molto apprezzata a sinistra, si potrebbe limitare se non cancellare con 4x4 metri in galera in compagnia di chi ci tiene molto a scagionarlo.

Brutio63

Lun, 15/07/2019 - 17:33

Risorsa ROM per l’Italia..... Una storiaccia indegna di un paese serio ! Una vergogna che sia stato lasciato subito libero Andava messo in carcere perché uno così è pericoloso Ha agito con violenza ed i giudici non capiscono ( o capiscono e se fregano) del messaggio devastante che viene dato con queste scelte Prendi a pugni una persona, lo mandi in Coma e.....subito libero !!! Vergogna

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Lun, 15/07/2019 - 17:38

Se 'sto tizio non fosse mai giunto in Italia tutta questa tragedia non sarebbe mai successa.

Renadan

Mar, 16/07/2019 - 07:11

Rom affidati ai comunisti che ti faranno avere un buon risarcimento, una casa.popolare, un auto e una mappa per continuare a fare rapine. A te benzinaio potra essere se sei fortunato di avere i domiciliare, ma attento che se sei x Salvini o Fascista prendi l ergastolo.. suguri di cuore

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 16/07/2019 - 07:39

... "minacciava, quindi".... in effetti pare che sia stato il benzinaio ad andare a casa del rom e non, viceversa, il rom a casa del benzinaio per farsi minacciare...

Gion49

Mar, 16/07/2019 - 10:06

Io ho un'avversione atavica per i rom però capitò anche a me anni fa di discutere spiacevolmente con un gestore per il mancato funzionamento della colonnina self che mi fregò 50 euro senza versare un goccio di benzina, al suo ostinato diniego me ne andai per non trascendere ma descrissi l'episodio alla compagnia del distributore che dopo aver inviato un'ispezione mi rimborsò con un buono benzina con le scuse. Voglio dire che certe cose si possono risolvere civilmente senza rovinarsi la vita.

Darbula

Mar, 16/07/2019 - 10:31

I delinquenti hanno sempre gli avvocati che corrono a difenderli ... i delinquenti sguazzano tra i cavilli legali ... i delinquenti si fanno beffe della gente onesta. Per quanto ancora???