Se la Meloni rischia la galera per Italo Balbo

«Lei è fascista?», chiesi a Carmelo Bene durante un Maurizio Costanzo Show, una ventina d'anni fa.

«Prrrrrrrrrrr», rispose lui con una rilevante pernacchia da grande attore. La modesta vicenda è rimasta nella storia della televisione, ma - temo - anche in quella del costume e della società italiana. Forse anche nella memoria collettiva, se Giorgia Meloni ha risposto nello stesso modo - sbagliando - all'Associazione nazionale partigiani d'Italia, che in base alla legge Fiano minaccia di denunciarla per avere intitolato una strada immaginaria a Italo Balbo. Ha sbagliato perché l'Anpi merita rispetto per il suo passato, è un'associazione di reduci che - in parte - si erano battuti armi in pugno contro il nazismo occupante, prima ancora che contro il fascismo. È vero, molti altri si aggregarono a guerra vinta e a pericolo cessato; e che adesso di ex partigiani ce ne sono davvero pochi, per via del tempo trascorso; e che sono stati sostituiti spesso da giovani dei centri sociali piuttosto digiuni di storia patria. Ma sarebbe bastato rispondere come fece nel dopoguerra il sindaco di Chicago al nuovo ambasciatore italiano, ex capo partigiano, quando gli chiese di togliere l'intitolazione di una strada a Balbo: «Perché, non ha fatto la trasvolata atlantica?», sfotté il sindaco.

Per i più giovani, compresi quelli dei centri sociali, ricordiamo che Italo Balbo ha fondato l'aviazione civile moderna (quella che ci permette di volare lontano con pochi euro), grazie alla trasvolata che permise a una squadriglia di aerei di accorciare il mondo; che a New York ricevette un'accoglienza in parata riservata soltanto ai grandi eroi americani (per esempio gli astronauti che per primi misero piede sulla Luna), e che l'ufficiale di ordinanza comandato a stargli accanto era Dwight Eisenhower, futuro liberatore dell'Italia e dell'Europa, per otto anni presidente degli Stati Uniti.

Certo, la storia di Balbo non si limita a questo. Pesa sul suo passato il ruolo di capo squadrista. Ma fu anche l'unico gerarca che si oppose alle leggi razziali, e il governatore della Libia che - con efficienza e umanità - rimediò al giustificato odio verso gli italiani procurato dai suoi predecessori.

Pronto ad accettare con serenità una denuncia dell'Anpi, credo che - magari non a Roma - si potrebbe dedicargli una strada a Orbetello, da dove partirono le sue imprese e dove è sepolto con i suoi «Atlantici», tutti meritevoli per la storia dell'umanità.

@GBGuerri

Commenti

Popi46

Dom, 14/01/2018 - 09:11

Oggi la propaganda sinistrorsa la fa tanto lunga sulle leggi razziali ( sbagliate) di 80 anni fa e non parla,non vede,non sente sulla persecuzione di Israele messa in atto con subdole manovre (vedi il boicottaggio dei prodotti israeliani) da organizzazioni di parte come l'ONUt

linea56

Dom, 14/01/2018 - 10:07

Ma questi cosi che vediamo in foto sono usciti da una casa di riposo o dal centro d'igiene mentale? MUMMIE. Giuseppe

Ritratto di mircea69

mircea69

Dom, 14/01/2018 - 10:11

Se dopo più di 70 anni di democrazia le simpatie per l'estrema destra sono in netto aumento, i democratici si dovrebbero domandare il perché, dovrebbero fare un po' di autocritica. Le reazioni alle quali stiamo assistendo sono sproporzionate, isteriche.

nopolcorrect

Dom, 14/01/2018 - 10:17

Il fascismo è ovviamente stato un disastro per l'Italia con le criminali leggi razziali e la pazzesca alleanza con Hitler nella seconda guerra mondiale. Ma i disastri non si sono fermati lì, l'ultimo disastro lasciatoci in eredità è l'attuale bolso, retorico e strumentalizzato antifascismo pro-sinistra anti-italiana.

DRAGONI

Dom, 14/01/2018 - 10:19

CERTAMENTE IL SUO AEREO FU ABBATTUTO DA MEMBRI DELL'ANPI, O NO ?

lento

Dom, 14/01/2018 - 10:42

Quelli che combatterono contro i militari Italiani erano traditori e terroristi da fucilare in pubblica piazza !

bobo1943

Dom, 14/01/2018 - 10:46

ma quali reduci? sono tutti morti io veri partigiani, quelli di adesso sono solo falsi partigiani

dot-benito

Dom, 14/01/2018 - 10:48

ASSOCIAZIONE ITALIANA POVERI IDIOTI QUESTO E' L'ANPI PROVATE A GUARDARE LA FOTO CI SARA' UNO CHE PUO' CONSIDERARSI PARTIGIANO GLI ALTRI CHE FANNO? A GIUSTO IN QUESTE ASSOCIAZIONI VARIE ARRIVANO OGNI ANNO SEI MILIONI DI EURO PUBBLICI

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Dom, 14/01/2018 - 10:49

La nostra storia non si può rinnegare perché fa parte della nostra cultura e del nostro essere, a chi non piace si faccia la valigia vada da un’altra parte però si ricordi bene che INPS, FERIE, MUTUA, OPERE DI BONIFICA, STRADE da quel dì che nessuno ha fatto cose epocali di questo genere. STORIA È STORIA fatevene una ragione, smettete di regalare soldi a questi 4 gatti che dopo 70 anni ora rompono

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 14/01/2018 - 10:51

Non sono daccordo, il 90% dei partigiani erano o canaglie o comunisti o approfiitatori ( le parole dette a mio padre, il 24 aprile del 45, vieni con noi che ci danno la pensione), che volevano portare l'italia nelle braccia di stalin. Associazione che dovrebbe essere messa fuorilegge.

jaguar

Dom, 14/01/2018 - 10:53

Questi dell'Anpi, o per meglio dire dei centri sociali sono soltanto dei poveretti fancazzisti che devono pensare a come passare la giornata, e questi sono i risultati.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 14/01/2018 - 11:33

Certo è che gli squadristi di allora non avrebbero permesso l'invasione e lo scempio della propria Patria a migranti, islamici, rom e tutta la feccia che proviene da paesi di mxxxa, per dirla come Trump.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 14/01/2018 - 11:40

Pare che sia diventato un luogo comune rinfacciare al fascismo la promulgazione delle famigerate leggi razziali. Eppure, osserva Hannah Harendt, si trattò di un "elemento farsesco", dato che ne furono esentati "gli ebrei iscritti al partito, assieme ai loro genitori e nonni, mogli, figli e nipoti. … Difficilmente ci sarà stata una famiglia ebraica senza almeno un parente iscritto al fascio, poiché a quell’epoca, al pari degli altri italiani, affluivano a frotte nelle file del partito, dato che altrimenti rischiavano di rimanere senza lavoro". Le peggiori colpe del fascismo sono le guerra scatenate dal Duce, non solo la WWII, ma la riconquista della Libia, la guerra d’Etiopia e quella di Spagna che causano centinaia di migliaia di vittime. Purtroppo, di queste ultime raramente se ne parla.

eliolom

Dom, 14/01/2018 - 11:42

Sarebbe grandioso fare un processo a Giorgia Meloni per le sue convinzioni. Quello che gli antifascisti non ebbero il coraggio di fare a Giorgio Almirante, lo facessero a Giorgia. Solo allora si potra' conoscere cosa e' stato il fascismo, con le sue leggi, con le sue opere sociali, benedette anche da Margherita Hack, con le sue creazioni di enti ancora in piedi e lo conosceremo diverso di quanto raccontatoci sui banchi di scuola e dalla cultura dominante.

Cheyenne

Dom, 14/01/2018 - 11:58

L'ANPI è UNA ASSOCIAZIONE DI DELINQUENTI, BALBO UN GENIO ITALIANO E LA MELONI UNA PATRIOTA. QUESTA E' LA DIFFERENZA

g-perri

Dom, 14/01/2018 - 12:10

Le pensioni (e tutta la previdenza sociale) furono attuate da Mussolini. Se vogliono essere coerenti, perchè i sinistri oltre a non volere le targhe commemorative non rinunciano alle pensioni ed alla previdenza sociale?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 14/01/2018 - 12:14

I COMUNISTI FAREBBERO MOLTO MEGLIO AD OCCUPARSI DALLE PORCHERIE DI OGGI FATTE DA UNA DITTATURA COMUNISTA COME QUELLA DEL NARCOTRAFFICANTE MADURO CHE STA MASSACRANDO L'INTERO POPOLO DEL VENEZUELA CON UN VERO E PROPRIO GENOCIDIO PER FAME MISERIA E TOTALE MAQNCANZA DI QUALSIOSI TIPO DI MERCE !!

Gianni11

Dom, 14/01/2018 - 12:30

L'Italia agli italiani sarebbe considerata una "legge razziale" da quei comunisti che invece favoriscono l'invasione. Traditori da sempre.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 14/01/2018 - 12:35

Ma non sono ancora morti ?......banda di arteriosclerotici, dementi senili, portatori di Alzaimer con problemi di incontinenza...ecco i bella ciao e la logica delle loro uscite da casa di cura.....

M1CO

Dom, 14/01/2018 - 12:36

L'ANPI è ormai solo una sigla, che viene ripescata dai media quando si vuole puntare il "fascista" di turno. E comunque, fra i partigiani veri c'era di tutto, compreso molto di cui non andare fieri. Pensiamo a quelli che ci avrebbero voluto far passare da un regime non certo democratico, ma non inumano, allo stalinismo ed ai gulag. Quanto a Balbo è scandaloso che degli italiani possano non capire il valore assoluto di una persona immersa nel suo tempo, valutandola con gli occhi del poi ed una morale di comodo. Non a caso le orde del politically correct iconoclasta d'oltreoceano vorrebbero tirar giu' lui e Cristoforo Colombo, insieme al generale Lee ed a qualsiasi uomo in grigio, solo perche' li hanno unilateralmente eletti a simbolo di cio' che reputano sbagliato. E allora perche' dovremmo tenerci una Via Togliatti, quando sappiamo che "il migliore" ha sottoscritto non poche condanne a morte? Oops, dimenticavo: era comunista e quindi bravo e buono per default.

Ritratto di Lissa

Lissa

Dom, 14/01/2018 - 13:05

Eisenhower liberatore dell'Europa? Come furono generosi gli Americani, Russi, Inglesi, Francesi etc, a venirci a liberare (liberare da che cosa?)identico discorso per i traditori della Patria chiamati partigiani, essi sono stati e continuano ad essere la vergogna di quest'Italia, a parte qualcuno che era veramente idealista, il resto erano degli assassini prezzolati al soldo dei nemici d'Italia. Dimenticavo fino a quando ci fu il Fascismo a Governare gli ebrei non furono toccati, con la caduta del Fascismo essi vennero perseguitati. Questa e la storia che i cialtroncelli dei centri delinquenziali non conoscono.

leopard73

Dom, 14/01/2018 - 13:58

KOMUNISTI sono come le associazioni a delinquere però la colpa non è mai la loro! Infami che avete rovinato l'Italia è il suo popolo.

Una-mattina-mi-...

Dom, 14/01/2018 - 14:23

BOH,GLI STATI UNITI E LA GRAN BRETAGNA HANNO AVUTO PER SECOLI LEGGI RAZZIALI DI BEN ALTRA PORTATA, EPPURE TUTTI I LORO LEADER SONO DECANTATI E PORTATI AD ESEMPIO. FACENDO UN RAPPORTO A BALBO INVECE DI UNA VIA ANDREBBE INTITOLATA UNA CITTA'

agosvac

Dom, 14/01/2018 - 14:29

Non mi pare che gli attuali aderenti all'Anpi siano degni del minimo rispetto visto che ormai di partigiani non ce ne sono più e che approfittano delle laute sovvenzioni del Governo per tenere in vita un'associazione di morti. Tra l'altro senza considerare che di veri partigiani non è che ce ne furono molti, i più presero le armi per vendicarsi di torti, veri o presunti, subiti. Nella loro follia vendicativa spesso uccisero anche innocenti. Senza considerare che molti furono vigliacchi e causa, per la loro vigliaccheria, delle stragi naziste. Invece di scappare nelle montagne dopo gli attentati contro gli eserciti nazisti, se avessero avuto coraggio si sarebbero fatti fucilare per salvare centinaia di civili che con gli attentati non avevano niente a che vedere!!! No, nessun rispetto per l'anpi.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 14/01/2018 - 14:32

ma la legge fiano non è saltata ? oppure l'hanno approvata dopo lo scioglimento delle camere ?

frabelli1

Dom, 14/01/2018 - 15:01

Il nazismo occupante, per quello che mi risulta erano nostri alleati. Ovvero noi eravamo alleati della Germania. poi, con un colpo di spugna, la guerra civile in Italia è scoppiata e chi era nemico è diventato alleato e chi era alleato nemico. Così italiani contro italiani, la guerra civile iniziò con regolamento di conti interne e con vecchi padroni contro i lavoratori. Un massacro inutile e dannoso. Ma oggi.... quanti sono ancora i partigiani vivi??????

Raoul Pontalti

Dom, 14/01/2018 - 15:02

BUFALA! La "legge" Fiano è stata approvata solo da una Camera (quella dei deputati) è quindi non esiste nell'ordinamento e non esisterà mai perché la legislatura è finita e dopo lo scioglimento le Camere possono adottare solo provvedimenti urgenti e necessitati e nella prossima legislatura i kompagnucci antifascisti non avranno la maggioranza e quindi simile provvedimento legislativo non potrà trovare approvazione. Denucie sulla base di una legge inesistente non sussistono dunque e spernacchiare certi castroni dell'ANPI è un atto dovuto, posto che una cosa sono i partigiani combattenti (pochi anche nel 1943-45) altra cosa è l'associazione che raggruppa anche e soprattutto coloro i quali “pensavano” di fare la Resistenza e non la fecero e quelli nati dopo la guerra.

piazzapulita52

Dom, 14/01/2018 - 15:05

Un messaggio per i traditori della Patria! OKKIO, CERTE VOLTE I FANTASMI (PER VOI!) DEL PASSATO RITORNANO!!!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 14/01/2018 - 16:01

C'è da sperare che la Legge Fiano non sia in futuro ulteriormente restrittiva nel senso che non si possa andare a pregare sulla tomba di un proprio congiunto che ai tempi sia stato un fascista; magari recitando un "Padre nostro" o facendosi il segno della Croce davanti alla foto o mandandogli, come si usa, un bacetto. Potrebbe scattare una denuncia per apologia del fascismo.

killkoms

Dom, 14/01/2018 - 22:56

la nota associazione raggruppa solo i partigiani comunisti ormai (e sono sempre meno)!