Sea Watch, i 5 minuti di terrore della Gdf: "Il bestione d'acciaio su di noi"

Il racconto delle Fiamme Gialle: "Sea Watch con 600 tonnellate contro la nostra motovedetta. Potevamo morire..."

Quello della Guardia di Finanza è un racconto drammatico. La manovra spericolata della Sea Watch che sotto il comando di Carolina Rackete ha tentato di schiacciare una motovedetta delle fiamme gialle fa parecchio discutere. La capitana di Sea watch è accusata di tentato naufragio, un reato per cui sono previsti fino a 12 anni di carcere. Adesso i militari che si trovavano a bordo di quella motovedetta che è rimasta tra la nave e la banchina raccontano cosa è accaduto. Le fiamme gialle all'Adnkronos ripercorrono quanto accaduto questa notte: "Abbiamo rischiato di morire schiacciati da un bestione di 600 tonnellate, sono stati momenti di puro terrore nella notte. Dicono di salvare vite umane e poi rischiano di ammazzare uomini dello Stato. Da parte del Comandante è stata un'azione Criminale. Punto".

Poi l'affondo da parte delle Fiamme gialle che descrivono la manovra da pirata della Rackete: "È stata un'azione criminale - raccontano ancora fonti Gdf - la motovedetta è rimasta schiacciata sulla banchina. Se ci fosse stato maestrale come questa mattina sarebbe stata una tragedia. Non sappiamo come sarebbe finita. I ragazzi hanno rischiato di morire". Poi il racconto dei militari si fa sempre più drammatico: "La motovedetta di appena dodici metri aveva addosso quel bestione di acciaio di oltre 600 tonnellate, poteva finire male per gli uomini della Guardia di Finanza". Tanto spavento per i finanzieri a bordo. "Ma hanno mantenuto la calma e sono riusciti a salvarsi - dicono ancora fonti gdf- la Sea Watch è entrata in porto fregandosene della motovedetta della Guardia di Finanza che ha tentato di impedire l'attracco".

Momenti di paura che sono durati "più di cinque minuti, cinque minuti di puro terrore". La motovedetta della Guardia di Fianzna è rimasta tra il muro della banchina e la nave. Non ha ascoltato l'alt intimato dai militari e ha proseguito la sua corsa verso il molo. La Rackete è andata avanti senza assolutamente preoccuparsi dell'incolumità dei finanzieri che hanno cercato in ogni modo, facendo la spola da una estremità all'altra del molo, di evitare l'attracco della nave. La manovra della Sea watch è stata "condannata" anche dal procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio: "Le ragioni umanitarie non possono giustificare atti di inammissibile violenza nei confronti di chi in divisa lavora in mare per la sicurezza di tutti".

Durissimo anche il commento del ministro degli Interni, Matteo Salvini: "Stanotte comportamento CRIMINALE della comandante della nave pirata che ha tentato di schiacciare contro la banchina del porto di Lampedusa una motovedetta della Guardia di Finanza, con l'equipaggio a bordo, mettendo a rischio la vita degli agenti. DELINQUENTI!". Infine il viceministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha sentito telefonicamente il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, per accertarsi delle condizioni di salute dei militari che erano a bordo della motovedetta della GdF. Nel corso del breve colloquio, il viceministro ha ringraziato il Generale Zafarana per "il lavoro che gli uomini e le donne della Guardia di Finanza fanno quotidianamente con professionalità, anche a rischio della propria vita, per servire lo Stato".

Commenti

steluc

Sab, 29/06/2019 - 10:54

Signori della GdF avete tutte le ragioni del mondo , ma un'altra volta arrestatela subito, in flagranza di reato, lei e l'equipaggio, senza aspettare i comodi di qualche giudice che pensa come indagare Salvini. Se non mi fermo ad un vostro posto di blocco , che mi succede???

Tms

Sab, 29/06/2019 - 10:58

purtroppo ci credo poco, ma spero che ora questa punkabbestia abbia il tempo di perfezionare, in carcere, non solo l'italiano, ma anche il cinese mandarino, per poi passare all'arabo e al turco. Ma ci credo poco. Spero anche che non se ne parli più, si confischi la bagnarola e la si rivenda al ferrivecchi, ma credo poco anche a questo.

-cavecanem-

Sab, 29/06/2019 - 11:00

Ora si permettono pure di sfondare posti di blocco, navi del genere vanno affondate o messe sotto sequestro, non c'e' niente da fare.

Veramon

Sab, 29/06/2019 - 11:00

Si si bla bla bla ma abbiamo l'esercito do Francischiello che figura

aswini

Sab, 29/06/2019 - 11:09

steluc e tms, hanno pderfettamente ragione. Questi crucchi tentano di farci il vaggio del cervello, con persone in fuga dalla guerra e dalla libia. Ora ho una curiosità, mai ai nigeriani, sudanesi, costa d'avorio e altri, glielo ha ordinato il medico di andare in libia?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 29/06/2019 - 11:12

Quoto steluc:Signori della GdF avete tutte le ragioni del mondo , ma un'altra volta arrestatela subito, in flagranza di reato, lei e l'equipaggio, senza aspettare i comodi di qualche giudice che pensa come indagare Salvini. Se non mi fermo ad un vostro posto di blocco , che mi succede?

aswini

Sab, 29/06/2019 - 11:12

le ultime notizia dicono che patronaggio ha colpito ancora, niente carcere, niente processo per direttissima e bravo difensore del popolo italiano

Uncompromising

Sab, 29/06/2019 - 11:17

Vergognoso vedere come vengono trattati i nostri militari, le nostre Forze dell'ordine. E non sto parlando solo del comportamento di quella signorina tedesca, ma di certi politici nostrani, di certa italica stampa.

UgoCal

Sab, 29/06/2019 - 11:22

Tentato omicidio o strage ... no? Volete vedere che questa qui se la cava e tornerà ancora a trasportare migranti. Troveranno qualche cavillo o qualche magistrato di buon cuore che l'assolveranno e così lo Stato Italiano perderà quel poco di credibilità che ancora mantiene. Sono veramente disgustato dal comportamento di molti politici che pensano più a 42 migranti e molto ma molto meno, per non dire per niente, a 5 milioni di italiani in povertà assoluta.

carpa1

Sab, 29/06/2019 - 11:37

In galera in attesa del processo causa possibilità (forse meglio dire certezza) di reiterazione del reato. Quanto alla nave: alla demolizione senza tanti complimenti.

carlottacharlie

Sab, 29/06/2019 - 11:38

No no, non è stato un caso l'attacco alle Fiamme Gialle, è stato voluto dichiarando guerra al nostro Stato. Quella coi capelli pulciosi è una criminale assoluta ed è uno scemo chi crede salvi vite già che sappiamo da filmati come agisce. Qualche anno di galera sarebbe auspicabile proprio perchè ha cercato di assalire la nostra motovedetta infischiandosene di divieti, si spera ci sia ancora un giudice corretto e non venduto ai sinistri, che rispetti le nostre leggi, lo Stato che gli paga lo stipendio. Sarebbe una vergogna enorme se lasciassero la belva tedesca a far danni contro l'Italia.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 29/06/2019 - 11:42

Saranno contenti i kattokomunisti che difendono a spada tratta questa pazza criminale. Faccio notare che questa sbruffoncella arrogante,con il paravento delle ragioni umanitarie,non ha fatto mancare di rimarcare le sue profonde origini di pura razza tedesca,ricca e benestante,oltreché BIANCA (forse sottintendeva anche ariana?) e questo mette in luce la vera natura di Carola. Che,dulcis in fundo,dall'alto della sua posizione,ha creduto di poter fare i propri porci comodi in casa altrui. Ha posto in essere un vero e proprio atto criminale,attentando alla vita altrui,fottendosene delle leggi italiane e credendo di essere il Padreterno che tutto può fare. L'autoesaltazione di se stessi porta molto spesso a compiere atti al di là di ogni regola di buonsenso e di ogni legge. A monito di futuri emuli,che non mancheranno di sicuro,invoco per questa pazzoide la più severa e spietata condanna possibile.

siniscalcocacciatore

Sab, 29/06/2019 - 11:43

Deve essere accusata allora di tentato naufragio. 12 anni pieni in carcere nessuno sconto vanno benissimo. Potevano morire degli italiani. Non si gioca a fare la comandante di nave con la vita delle persone.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/06/2019 - 11:45

Sapete come andrà a finire? Che lei dirà che sia la stanchezza e sia la tensione, lei non voleva andare contro la motovedetta ma ha fatto solo un errore. Ed essendo umana e l'errore ci può stare non si beccherà nessuna condanna, ma solo un a multa come chi con l'auto sbadatamente urta un'altra auto. Così finirà, credeteci, ai giudici basta una soriella simile per poterla liberare. L'importante che la storiella ci sia e non ci sia scena muta e quella muta non ci sta.

MorrisGe

Sab, 29/06/2019 - 11:49

Vedere le immagini e leggere l'articolo,mi fa più pensare ad una sceneggiata preparata ad arte,per creare una cortina fumogena sullo sbarco e salvare la faccia di qualcuno.Se come dicono, il pericolo era così reale,perchè non hanno reagito usando le armi di bordo?Quanti ci hanno lasciato la pelle perchè non si sono fermati all'alt di una pattuglia di controllo su strada?Al solito l'Italia intera (destra sinistra sotto e sopra) ne esce ridicolizzata,mostrando di se stessa uno stato da operetta.Oggi il mondo ci guarda con la stessa famosa espressione dei volti di Merkel e Sarkozy verso Berlusconi....ce lo meritiamo tutti.

gio777

Sab, 29/06/2019 - 11:50

Una tedesca femmina e di 30 anni CHE NON HA MAI VISUIL MARE IN VITA SUA che ne sa fi Maestrale Libeccio e di mare????

ItalianoAllEstero

Sab, 29/06/2019 - 11:52

Ho fatto vedere il video dell’attracco (trovato su Repubblica) ai miei vicini, e mi spiace dirlo, è stato accolto con ilarità. Il commento alla fuga degli uomini della finanza di fronte alla Sea Watch per loro rappresenta tutti gli stereotipici sugli italiani: pressapochismo (dopo oltre due settimane di preparazione questo è veramente il meglio che la guardia di finanza poteva fare), codardia (al momento della fuga dei finanzieri mi sono beccato tutte le solite battute sul coraggio degli uomini dello stato italiani, dall’elenco di tutte le fughe italiane nelle varie guerre sino alla teoria che tutti i mezzi militari italiani abbiano 3 ruote che girano in avanti ed una che gira sempre all’indietro per essere sempre pronti alla fuga), continuo ricorso al piagnisteo (prima si i gradassi, poi si prendono due schiaffoni e ci mette a subito a piangere). Io, per amore patrio, questi articoli non li pubblicherei nemmeno, non fanno bene all’Italia.

killkoms

Sab, 29/06/2019 - 11:53

per fortuna non si è fatto male nessuno!ma il bello è che probabilmente grazie alla togateria la farà pure franca!

Blueray

Sab, 29/06/2019 - 11:54

Ma perchè dobbiamo sempre trovarci fronte a fronte col nemico con mezzi inadeguati? Quando nella mia città di mare arrivano le navi della Marina militare italiana è un onore e vanto vederle e visitarle. Sono state costruite e attrezzate per difendere l'Italia e gli italiani. Poi quando c'è veramente bisogno di una sola di queste non si sa dove sia. Le ns FF.OO. coi barchini, e la Caio Duilio da 7000 ton alla fonda chissà dove. Sarebbe bastato vederla la fregata lanciamissili a Lampedusa per far uscire chiunque dalle acque territoriali, invece facciamo la parte degli inetti. E non mi si dica che non è stato un blitz paramilitare da parte di una ong nemica del ns Paese!

caren

Sab, 29/06/2019 - 11:58

Dopo le belle parole di solidarietà verso la G.d.F., bisogna passare ai fatti.

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Sab, 29/06/2019 - 12:03

I casi sono due: o ha tentato deliberatamente di schiacciare la motovedetta della GdF contro il molo, forte delle sue 650 tonnellate, oppure questa tipa non è capace di governare nemmeno un pedalò.

larsen61

Sab, 29/06/2019 - 12:06

Questa manovra dimostra l'arroganza e la presunzione della giovane e inesperta Comandante la quale ha messo a repentaglio la vita dei nostri coraggiosi finanzieri.

pastello

Sab, 29/06/2019 - 12:13

Aridatece Cossiga

VittorioMar

Sab, 29/06/2019 - 12:14

...riuscirà anche questa volta a passarla liscia il sig.Del Rio dopo il ponte Morandi ....???

magnum357

Sab, 29/06/2019 - 12:17

D a mettere in galera subito e buttare via la chiave per 5 anni almeno !!!!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 29/06/2019 - 12:18

alla capitana la vita dei finanzieri non gliene importa niente , mica sono migranti .........

rs51

Sab, 29/06/2019 - 12:18

Ho l'impressione che in Italia le regole le devono rispettare solo gli italiani

Vigar

Sab, 29/06/2019 - 12:20

Tanto la crucca sa benissimo che non le faranno nulla, tante chiacchiere e poi....questo è il paese dei balocchi.

nino49

Sab, 29/06/2019 - 12:24

Il mio modesto parere: L'arresto del capitano della nave, e di tutto l'equipaggio, doveva avvenire "immediatamente" nel preciso momento in cui l'imbarcazione ha forzato il blocco ed è entrata in acque territoriali (contro il "divieto notificato dalla GdF"!!!). Allo stesso tempo i passeggeri venivano trasbordati a terra e "confinati" per l'identificazione e successiva destinazione. La nave lasciata alla fonda a 3 miglia dal porto e messa sotto sequestro! "Il cedimento nervoso" del capitano Rackete ha rappresentato un vero "passo falso" che la inguaia seriamente! I POLITICI PD A BORDO DOVREBBERO ESSERE DENUNCIATI PER FAVOREGGIAMENTO!! VERGOGNA E DISPREZZO PER LORO! Gli Italiani hanno memoria lunga!

Topo1941

Sab, 29/06/2019 - 12:29

Lo dicevo, lo dico e lo dirò sempre: la gente di destra non sa o non capisce con chi ha a che fare riguardo ai sinistri. Di conseguenza (la destra) non saprà mai come combatterli, per es. un modo sarebbe usare i loro metodi, ma questo comporterebbe il dover togliersi la cravatta, fare sfilate, urlare, striscioni. Tutte cose troppo volgari.

SpellStone

Sab, 29/06/2019 - 14:02

nessun commento, le immagini sono chiare.

Klotz1960

Sab, 29/06/2019 - 14:03

Comandante ed equipaggio devono andare in galera per diversi anni.

agosvac

Sab, 29/06/2019 - 14:16

Questo "capitano" ha evidentemente perso il controllo di sé stessa: ormai non ragiona più. Forse pensa che i suoi padroni tedeschi possono proteggerla da tutte le malefatte da lei commesse. Ma ci sono leggi che sono al di là di quelle di ciascuna Nazione, ci sono leggi internazionali che questo capitano infrange senza rendersi conto delle conseguenze di quello che fa. Credo che, a questo punto, prima che faccia altri danni, sarebbe opportuno che la si metta in carcere.

Antonio43

Sab, 29/06/2019 - 15:13

La "capitana" è stata arrestata, agli arresti domiciliari! La crucca aveva già a disposizione un alloggio, a Lampedusa, dove stare al sicuro. Vedrete quanta fanghiglia sinistra andrà a bussare alla sua porta. Una cosa sorprende, su quel molo vi erano sicuramente decine di agenti della GdF, di ogni grado, possibile che nessuno si sia reso conto della manovra della Sea watch e non ha saputo dare l 'ordine giusto, cioè salire sulla nave, prenderne il comando e chi avrebbe fatto resistenza, arrestarlo? Siamo solo all'inizio di un'altra buffonata a danno dell'Italia, con la gestione di tutto il sinistrume, tutto per far fuori Salvini. A loro dei migranti non frega proprio niente, mica ce li hanno loro tra i piedi.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 29/06/2019 - 15:20

Non credo abbia tentato di schiacciare nessuno. E' semplicemente un comandante estremamente abile, che calcola lo spazio a sua disposizione al centimetro. Non ho visto finora foto di motovedette danneggiate. Questa qui comanda navi serie da oltre 10 anni, no come quell'altro che sale su una ruspa, si fa il selfie alla cabina di guida e poi scende. D'altronde l'una a 20 anni comandava navi rompighiaccio al Polo Nord per ragioni scientifiche, l'altro sempre a 20 anni partecipava come concorrente al "Pranzo è Servito" per ragioni un po' meno nobili.

baio57

Sab, 29/06/2019 - 17:21

Stamicchialpostodelcapo, hai le stesse proprietà del Guttalax ,ti dovrebbero ingaggiare come testimonial.

agosvac

Sab, 29/06/2019 - 17:41

Egregio staminchia, questo capitano si è laureata a 23 anni ed ha conseguito un master che , normalmente, dura altri 3 anni, e fanno 26. Ne ha 31 mi spiega in parole semplici come fa a comandare navi da 10 anni???

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 17:49

STAMI..CCHIA se lo hanno pubblicato, ci dovrebbe essere un messaggio per te sull'articolo del nigeriano che ha aggredito una donna ! Prova a dare un'occhiata !

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 18:04

TOPO 1941 (12,29) Concordo perfettamente con te, aggiungendo che le zecche rosse, hanno messo in campo da decenni anche le truppe d'assalto per picchiare e violentare: centri sociali, black bloc, disobbedienti e feccia varia ! Purtroppo la gente perbene che si oppone democraticamente alle loro violenze verbali e fisiche, NON SE LA SENTE DI SCENDERE AI LORO LIVELLI DI IMMORALITA, DI RIDICOLO E DI SFREGO ALLE REGOLE CIVILI! Non posso immaginare una persona perbene che partecipa ad una sfilata di kekke e buffoni dipinti che ostentano i loro orripilanti fondo schiena a bambini, genitori e gente perbene di passaggio ! Vedi ? Sindaci come sala , l'eunuco orlando e de magstris non hanno nessun problema ad elogiare e solidarizzare con questa feccia, ma una persona perbene non lo farebbe nemmeno sotto tortura E'tutta qui la differenza fra noi e loro !

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 29/06/2019 - 18:31

Agosvac, mi dispiace per lei ma che facesse il capitano di una rompighiaccio è un fatto documentato. Ci sono tanti modi, le faccio qualche esempio: 1) modo "Boldrini": si danno le materie in 6 mesi e negli altri sei mesi si parte per delle missioni; 2) si danno le materie di 5 anni in quattro, così il quinto può essere dedicato a propri progetti; 3) si sospendono gli studi per un anno (nel corso del quale ci si dedica ai propri progetti) e lo si recupera negli anni successivi; 4) dopo il liceo ci si prende 1-2 anni di pausa (sono in molti a farlo in Nord-Europa e negli USA. Ce ne sarebbero altri ma non voglio tediarla oltre.

Lucmar

Sab, 29/06/2019 - 19:18

Alla GdF non sono molto accorti. Perché non si sono fatti affondare? Io non mi sarei mosso da lì.

Lucmar

Sab, 29/06/2019 - 19:20

Alla GdF sanno cos'è il dovere? Non li dovevano fare passare a costo della vita. E' il loro mestiere.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 29/06/2019 - 19:29

""Sea Watch con 600 tonnellate contro la nostra motovedetta. Potevamo morire...". Se così è perchè non hanno fatto uso legittimo delle armi? E' cosi che si defendono confini e acque territoriali?, facendosi da parte. Mi pere, se non erro, che le Motovedette siano adeguatamente uquipaggiate di idoneo armamento. Credo che la vicenda meriti approfondimento.

kytra1936

Sab, 29/06/2019 - 21:00

Primo: di fronte a sti briganti l'Italia non riesce a mandare che una barchetta da ridere ? Secondo: a bordo di questa nave pirata che poteva uccidere dei difensori dello Stato ci sono stati e c'erano ancora quei rinnegati del pd ? Terzo: Nel processo contro sta nazista lo Stato si costituirà parte civile ?

roberto67

Sab, 29/06/2019 - 21:08

Mi chiedo cosa debba commettere il comandante di una nave per vedersi revocare il titolo. Un qualsiasi guidatore, speronando un veicolo della Polizia, andrebbe incontro a problemi più seri.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 29/06/2019 - 21:31

QUESTA PxxxxxA VA FUCILATA ALLA SCHIENA !!!

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 29/06/2019 - 21:49

L'arrogante spavalda criminale disse alla nostra GdF: gaute da suta (togliti da lì)

giancristi

Sab, 29/06/2019 - 22:11

Il tentativo si speronamento ("tentato naufragio" è qualcosa che nessuna polemica ideologica può cancellare! In parole povere, TENTATO OMICIDIO! Nella sua fregola di arrivare in porto la "capitana" se ne è fregata della incolumità dei militari italiani! I finanzieri potevano morire. Si spera che, per questo almeno, passi un poco di anni in carcere.

killkoms

Sab, 29/06/2019 - 23:05

@flex,per la nostra maggi sdra dura,i poliziotti e affini hanno ragione solo quando muoiono!

buonaparte

Dom, 30/06/2019 - 11:12

NEL 98 governo prodi con napolitano ministro dell'interno - governo di sinistra- una nave della marina militare italiana ha speronato ed affondato una nave albanese che non si era fermata all'alt.ci furono piu di 80 morti.nessun problema sui giornali e polemiche varie anzi i giornali di sinistra dettero agli albanesi di bugiardi e lazzaroni perchè dichiararano che a bordo cerano 150 persone ed i morti erano almeno 130- negli altri paesi se non ci si ferma all'alt sparano davanti alla prua della barca. andate in croazia e poi vedete come funziona ,ma anche in corsica .solo da noi non si spara e poi siamo considerati gli zimbelli senza rispetto del mondo.