"Sei impazzito o solo un cretino?": parla la donna scordata dal marito

Da circa 24 ore l'uomo non fa altro che chiedere perdono alla moglie che, passata l'arrabbiatura, scherza sull'episodio

Ora scherza sull'episodio ma mentre aspettava che il marito tornasse a prenderla i suoi sentimenti erano diversi. "E cosa dovevo pensare? Che mio marito fosse un cretino o che quantomeno fosse impazzito", spiega la donna dimenticata dal coniunge in un'area di servizio.

Durante la consueta gita domenicale in moto Carlo e Patrizia, 59 anni lui e 58 lei, decidono di fermarsi per riporarsi qualche minuto. Quando però decidono di ripartire, l'uomo risale in sella, controlla che non passino macchine, e parte scordardosi lì la moglie che rimane quindi per due ore da sola su una strada provinciale. Solo dopo 40 km l'uomo si accorge che la coniuge non è dietro di lui. Disperato, chiama i carabinieri spiegando che la donna è caduta dalla moto in corsa e che quindi potrebbe essere ferita. Mentre i militari tracciano il percorso fatto dal centauro per iniziare le ricerce, ecco arrivare una telefonata da Patrizia che avverte il marito che si è dimenticato di lei. Tutto bene quel che finisce bene ma, intervista da Repubblica.it, la 58enne racconta come si è sentita in quel momento.

"Ha giurato che non se ne è accorto - spiega Patrizia - Mi ha raccontato di avermi detto di scendere quando è arrivato in piazza Europa a Chieri perché pensava di fermarsi per prendere un gelato. Lì si è reso conto che non c'ero...". E no, la donna era rimasta a piedi ben 40 km prima e racconta la scena: "Così com'era messa la moto non riuscivo a salire, ho aspettato che lui facesse manovra, lo fa spesso: gira la moto, va fino a bordo strada e io salgo". Questa volta però le cose sono andare diversamente e inutili sono stati i tentativi della moglie di fermarlo: "L'ho chiamato urlando, ma invano. Mi sono detta: tornerà appena non mi sente".

Dopo un'ora di attesa Patrizia riesce a farsi prestare un cellulare da un passante, visto che il suo era rimasto dentro il bauletto della moto, con cui telefona a Carlo: "Mi hai lasciato qui a piedi. Ma sei diventato matto?", gli ha detto. E se inizialmente la donna era molto arrabbiata, a distanza di 24 ore, in cui il marito continua a chiederle perdono, ora scherza sull'episodio.

Commenti

Fjr

Mar, 20/06/2017 - 14:42

Noi motociclisti le chiamiamo zavorrine mica per altro;)))))Certo che dimenticarsela .....vabbè ci hai provato e ti è andata male ,ma la signora per fortuna è una di spirito ,la prossima volta ti mette il laccio come per il bloccadisco

cianciano

Mar, 20/06/2017 - 14:48

....non ci credo

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 20/06/2017 - 16:37

(2° invio) Ennesimo caso di "amnesia dissociativa" (gli esperti la chiamano così). Non ci sono solo mamme che si dimenticano i bambini in auto sotto il sole, ci sono anche mariti che ripartono e si dimenticano le mogli a terra. Ma vi sembra che questa sia gente normale? No, non lo è. Ma siccome questi casi si ripetono con troppa frequenza, allora bisogna concludere che si tratta di una vera e propria patologia collettiva. Ovvero, la gente sta impazzendo, ma non se ne rende conto.

accanove

Mar, 20/06/2017 - 18:06

sono anni che dico ce la gente sta impazzendo, non vi sono altre spiegazioni (salvo che l'eccesso di stupefacenti abbiano leso il cervello), soffrono di patologie varie, non sono concentrate su quello che fanno e la mente è altrove, vivono ansie costanti, frustrazioni varie, reagiscono in maniera sconclusionata ed abnormale a normali sollecitazioni. La serenità e l'equilibrio mentale sono un bene prezioso che va conservato con molta cura,

titina

Mar, 20/06/2017 - 18:27

x Giano. Per quel marito la priorità è la moto, il resto è secondario.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 20/06/2017 - 19:21

LO CAPISCO A LUI DOPO AVERTI VISTA IN tv è COMPRENSIBILE.

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 20/06/2017 - 23:18

Ritenta sarai più fortunato!!

nikolname

Mer, 21/06/2017 - 08:24

Un vero motociclista ... chi non lo è, o non lo è stato, non può capire.

Sonostanco

Mer, 21/06/2017 - 08:59

Forse a 59 anni meglio girare in macchina. Anche perché chiedere aiuto dicendo che ha perso la moglie per strada forse dimostra una forma di poca memoria un pochino problematica