La Spezia, un architetto trovato morto in strada

L'hanno trovato col cranio fracassato. Giuseppe Di Negro, architetto di 50 anni lascia la moglie e una figlia. Probabilmente vittima di un'aggressione

L'hanno trovato col cranio fracassato. Così è stato ritrovato il cadavere di Giuseppe Di Negro, architetto di 50 anni sul ciglio della strada nel quartiere di Bradia a Sarzana nei pressi di La Spezia. L'uomo era sul ciglio della strada. Adesso gli agenti stanno vagliando la dinamica di una probabile aggressione. A dare l'allarme sono stati due giovani. Immediatamente hanno chiamato il 118 ma l'architetto era già deceduto. L'uomo, sposato e con una figlia, si trovava a pochi metri dalla sua auto dove probabilmente è stato aggredito. Gli inquirenti hanno già avviato l'indagine per capire come possa essere natra l'aggressione. Si pensa ad una rapina finita male. Di Negro, laureato al Politecnico di Milano, negli anni ha redatto progetti nel settore pubblico e privato. Adesso si attende l'esito dell'autopsia per capire come sia stato colpito. Di Negro sarebbe stato colpito alla testa con un oggetto, probabilmente una spranga, poi è morto dopo l'agonia durata qualche minuto.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 22/10/2017 - 18:31

Troppi delinquenti in giro, e anche se presi, vengono difesi oltre misura e scarcerati in breve tempo. Nel frattempo i reati continuano e diventano sempre più gravi.