"Vuoi un passaggio?", poi l'orrore Preso il branco degli stupratori

L'episodio è avvenuto a giugno nel capoluogo virgiliano. Una ventenne ha accettato l'invito ad essere accompagnata a casa da un ragazzo. Ma era una scusa perchè poi si sarebbe verificata la violenza sessuale ai danni della vittima

Avrebbero stuprato una ragazza dopo una serata trascorsa in discoteca. Per tale motivo questa mattina i Carabinieri del comando provinciale di Mantova hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare richiesta per quattro giovani dalla Procura del capoluogo virgiliano e per un soggetto dalla Procura per i minorenni di Brescia. I cinque ragazzi sarebbero i presunti autori della violenza sessuale ai danni di una ventenne, avvenuta la notte del 23 giugno.

Come riporta una nota dei Carabinieri, i giovani hanno un’età compresa tra i 18 e i 23 anni, di cui quattro residenti a Cutro (Crotone), ma si muovevano nell’area reggiana, e uno originario di Gussola (Cremona). Nei prossimi giorni saranno sottoposti all’interrogatorio di garanzia per le imputazioni di violenza sessuale di gruppo, lesioni personali, violenza privata e furto.

Il fatto risale al 23 giugno al termine di una serata passata in una discoteca di Mantova. La giovane ha accettato l’invito ad essere accompagnata a casa da un ragazzo, che aveva conosciuto durante la stessa serata. In realtà si trattava di una trappola perché i due non hanno raggiunto il posto dove il ragazzo aveva parcheggiato ma si sono recati nel parcheggio esterno, in un’area isolata. Qui la ragazza è stata violentata e percossa anche dai complici, che erano giunti nel frattempo. Le è stato tolto il telefonino e poi è stata condotta in auto per oltre 20 chilometri e abbandonata in una zona di campagna. Dopo aver camminato per più di un chilometro, la giovane ha chiesto aiuto ed è stata soccorsa. I giovani sono stati localizzati e raggiunti dai Carabinieri nei giorni scorsi e portati presso le Case circondariali di Cremona, Reggio Emilia e Crotone.

Commenti
Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 17/10/2019 - 17:45

Porci vigliacchi senza dignità ! In galera per almeno quindici anni ! ma i miei sono solo sogni ...........

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 17/10/2019 - 17:55

@eaglerider - sottoscrivo.

paolinopierino

Gio, 17/10/2019 - 18:05

Questi non sono cinque ragazzi sono 5 immondi giovani delinquenti e come tali in un paese civile vanno trattati CASTRATI MECCANICAMENTE CON CESOIE PER LAMIERE ED ASPESSI PER IL COLLO FINO ALLA MORTE SULLA PUBBLICA PIAZZA Scommettiamo che non stupreranno più nessuna ragazza ne loro da morti ne i giovani come loro viste le punizioni applicate ?? Basta buonismo verso queste carogne .

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Gio, 17/10/2019 - 18:22

Quando leggo di questi fatti mi si contorce lo stomaco dal nervoso. Chi compie questi abomini dovrebbe essere punito in modo esemplare e senza la possibilità di sconti di pena. Tutta la mia vicinanza alla vittima e alla sua famiglia. Da padre di una ragazza di 17 anni, spero solo che non le debba mai accadere un fatto del genere.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 17/10/2019 - 18:28

@eaglerider-Gio, 17/10/2019 - 17:45. Purtroppo saranno sempre sogni finché avremo delle Leggi schifose e certa magistratura che invece di applicare quelle che vanno contro i delinquenti le interpreta. Aspettiamo che ritorni la destra per cambiare entrambe le cose!

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 17/10/2019 - 18:30

Saranno poi quelli, che una volta al gabbio , si lamenteranno di presunte torture, povere stelline.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/10/2019 - 18:35

Quante ragazze ho accompagnato, ma mai mi sono permesso di fare delle avance spinte e abusare di loro. Io chiederei un indennizzo di un milione di euro.

ginobernard

Gio, 17/10/2019 - 19:04

queste cose sono la norma in molti dei paesi da cui arrivano le risorse dove le donne valgono meno di un animale ed invece di elevare loro ci stiamo abbassando al loro livello

Ritratto di elkld

elkld

Gio, 17/10/2019 - 19:18

TUTTI ITALIANI? TUTTI ITALIANI VERO? E COSA DITE ADESSO CHE GLI STUPRATORI NON SONO AFRICANI??! NON LI POTETE FARE I VOSTRI COMMENTI RAZZISTI?

Magnum500

Gio, 17/10/2019 - 19:42

elkid non sei da meno quando i tuoi beniamini fanno a pezzi ragazze italiane,piccolo ipocrita da strapazzo

Ritratto di Giambaldo55

Giambaldo55

Gio, 17/10/2019 - 19:58

elkid 19:18 stupro di gruppo da Italiani o stranieri rimane abominevole. In questo caso specifico i 3 di Crotone ( Calabria saudita )per me non sono Italiani per i rimanenti due probabilmente sono di "importazione"

blu_ing

Gio, 17/10/2019 - 20:25

lucida mente.....................! ti hanno lucidata!

ziobeppe1951

Gio, 17/10/2019 - 20:49

Fabious76...18.22...impara a votare bene..altrimenti non lamentarti..lo stomaco fará l’abitudine al tuo nervosismo

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 17/10/2019 - 20:54

elkid, Prima di scrivere stupidaggini meglio pensare. Non si tratta di Italiani o stranieri, ma di STUPRI. Il male di tutto questo non è lo stupro in se stesso, il vero male è la giustizia Italiana, che spara sentenze. Se lo stupro viene fatto da Italiani, la Legge può andare a fondo e se trova una ragione, lo stupratore viene condannato e deve anche in qualche caso pagare. Se lo stupro viene fatto da stranieri questi vengono liberati il giorno dopo, perché. Il perché e semplice, uno straniero non può pagare e non ha patrimoni da estorcere perciò è meglio lasciarlo libero con il solo ammonimento, non farlo più.

uberalles

Gio, 17/10/2019 - 22:25

Cari magistrati, spero che vorrete punire solennemente questa ragazza che ha stuzzicati gli appetiti sessuali di questi cinque bravi giovani, tutti casa e famiglia, che non hanno saputo dire di no ad un invito talmente palese...Alla ragazza almeno dieci anni di carcere, se li è cercati! Magari anche un'aggravante per cercato stupro, no?

Algenor

Ven, 18/10/2019 - 09:22

elkid, hai notato che i commentatori del giornale esprimono sdegno anche per le bestie italiane? Bisogna inoltre ogni volta ripetere a te e i tuoi simili che la differenza con i criminali stranieri é che nel secondo caso lo stato gli ha permesso di immigrare nel nostro territorio, clandestinamente o dando il p. soggiorno a popolazioni violente ed é quindi in entrambi i casi lo stato è corresponsabile dei loro crimini? Bisogna ogni volta ricordare che il 90% della popolazione che costituisce il 60% dei denunciati non é lo stesso del 10% che costituisce il 40%?

FD06

Ven, 18/10/2019 - 09:31

Sono già liberi e scagionati Potranno divertirsi ancora con prossimamente . Viva la società italiana e europea del tutto é permesso!!!

Pinozzo

Ven, 18/10/2019 - 10:44

La buona notizia e' che li hanno beccati. La cattiva per zanzaratigre che spera in un ritorno della destra per sistemare tutto e' che abbiamo avuto QUATTORDICI MESI cioe' oltre trecento giorni di destra salviniota al governo, solo che il tuo idolo felpato invece di mettersi a lavorare seriamente per inasprire (giustamente secondo me) le leggi contro i reati sessuali perdeva tempo a sbronzarsi al papeete o a sbraitare contro la rackete o la greta di turno. Penoso lui e penoso tu.

DUOMODIMILANO

Ven, 18/10/2019 - 12:22

Questa gente è immonda e deve stare in galera a vita !!! Detto questo chissà qunado le ragazze, specialmente giovani, impareranno a curarsi più di loro stesse, uscire da una discoteca ed accettare un passaggio da uno sconosciuto, ma come si fa ?????????

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 19/10/2019 - 14:47

ziobeppe1951 - Gio, 17/10/2019 - 20:49... votare bene.. ma si è mai chiesto come mai quasi la metà degli aventi diritto, non vanno a votare? Da decenni i politici continuano a fare promesse e pura propaganda. Da decenni, 365 giorni l'anno i politici fanno perenne campagna elettorale. E tutto questo per aggiudicarsi sempre la parte degli italiani che vota. Si fermano a questa parte, senza preoccuparsi minimamente del perchè il cosiddetto "partito dell'astensione", di cui il sottoscritto fa parte, non va più ai seggi. Solo quando ci sarà qualcuno, qualche partito, che riuscirà a comprendere il perchè e inizierà a interessarsi e a parlare a tutte queste persone, l'Italia potrà veramente cambiare. Fino ad allora ne la destra e ne la sinistra riuscirà a portare fuori dal baratro il nostro paese.