Quelle violenze dei migranti di cui nessuno può parlare

Tanti gli episodi che riguardano sia gli sbarchi fantasma che la sicurezza nei centri ed in città, ma la sensazione di molti è che si prova a nascondere molte delle evidenze

“Eppur si muove”, disse Galileo Galilei al tribunale dell’inquisizione quando dovette negare un qualcosa di evidente e dimostrabile. E questa frase è possibile utilizzarla nei contesti in cui, di fatto, alcune cose accadono ma sembra quasi che ufficialmente sia bene non parlarne. È la sensazione che provano in tanti ad Agrigento, provincia che tra sbarchi fantasma ed episodi di violenza all’interno dei centri di accoglienza paga forse lo scotto più salato dell’emergenza immigrazione degli ultimi anni.

Qui si contano decine di episodi del genere: non solo sbarchi, ma anche immigrati che vanno in escandescenza all’interno dei centri, oppure risse improvvise di cui non si hanno informazioni precise. Proprio pochi giorni fa, nel quartiere del Quadrivio Spinasanta, gli abitanti in piena notte sono stati svegliati di soprassalto dalle urla: in via Madonna delle Rocche un gruppo di nigeriani ha iniziato a picchiarsi con tanto di bottiglie e coltelli. Poi l’intervento della polizia e dei carabinieri, l’aggressione contro le forze dell’ordine ad opera di uno dei rissanti, infine il mistero di una donna completamente nuda scappata dalla zona del diverbio e ritrovata in giro per Agrigento senza vestiti poche ore dopo. Qualcosa è accaduto, forse la donna è stata coinvolta nella rissa oppure di mezzo potrebbe anche esserci un giro di prostituzione. Non si sa però nulla: non si hanno foto che testimoniano l’accaduto, né si conosce l’esatta dinamica della situazione.

Un altro episodio “misterioso”, per così dire, è accaduto nel quartiere del Villaggio Mosè pochi mesi fa. Qui un gruppo di giovani ha denunciato sui social, postando anche alcune foto, di essere stato aggredito lungo il viale Leonardo Sciascia da alcuni ragazzi di origine africana. Quest’ultimi avrebbero intimato l’alt alla macchina con a bordo i giovani che rientravano da una festa e, una volta fermata l’auto, l’avrebbero presa a colpi di bastone danneggiandola parzialmente. Ma anche di questo caso si è, in seguito, saputo molto poco e l’episodio è caduto nel dimenticatoio.

Ecco perché in tanti ad Agrigento ed in provincia credano quasi ci sia la specifica volontà di non far trapelare notizie del genere all’esterno. Degli sbarchi fantasma, ad esempio, gran parte delle immagini e dei video si hanno soltanto perché documentati da privati. Anche delle risse e dei tumulti che spesso scoppiano all’interno dei centri ad Agrigento ed in provincia, non si hanno foto e non si hanno immagini. Lo scorso anno, tra settembre ed ottobre, in ben due occasioni si sono registrati scontri tra alcuni gruppi di tunisini e le forze dell’ordine alla stazione centrale della città dei templi. I migranti in questione pretendevano di partire per Palermo senza biglietto. Anche per questi due casi non si è mai conosciuta l’esatta dinamica della vicenda: alcuni testimoni avrebbero parlato di un intervento in tenuta anti sommossa della polizia, ma questa circostanza non ha mai trovato conferma. Non si hanno, di entrambi gli episodi, né foto e nemmeno video.

La sensazione che dalla provincia di Agrigento non è soltanto dei cittadini e non appare limitata allo scorso anno. Da Lampedusa ad esempio, il sindaco Totò Martello (eletto con il centro sinistra ma rivale di Giusy Nicolini) ha denunciato il silenzio circa gli sbarchi fantasma che da mesi si susseguono nell’isola più grande delle Pelagie. “Contrariamente alle notizie diffuse in Italia, gli sbarchi non sono mai finiti. I porti non sono chiusi – ha tuonato Martello – Da noi i migranti arrivano con piccole imbarcazioni direttamente dentro il porto, senza che nessuno li raccolga o li prenda”.

Sbarchi che nelle ultime settimane sono ripresi anche nella parte “continentale” della provincia di Agrigento. Proprio nei giorni scorsi l’associazione ambientalista MareAmico, con il presidente Claudio Lombardo, ha denunciato la presenza di numerosi migranti abbandonati al loro destino: “Nessuno ne parla – ha dichiarato Lombardo – Sono i tunisini che sbarcano a Lampedusa, vengono poi trasferiti a Porto Empedocle e da quel momento vengono abbandonati al molo”.

Lo scorso anno la situazione è stata indubbiamente più tesa: il procuratore Patronaggio ha parlato all'epoca, nel pieno dell’emergenza degli sbarchi fantasma del 2017, di pericoli di infiltrazioni terroristiche dal fenomeno migratorio, gli approdi in provincia erano praticamente all’ordine del giorno e spesso polizia e carabinieri avevano il loro bel da fare per cercare di controllare la situazione. Quest’anno si sono registrati molto meno sbarchi, ma vi è un filo comune con la scorsa annata, quello cioè per l’appunto del silenzio che cala attorno a diversi fenomeni inerenti l’immigrazione che accadono ad Agrigento.

Più volte le forze dell’ordine sono costrette ad intervenire, più volte vengono segnalati migranti sbarcati ed in più di un’occasione si è avuta notizia di violenze nei centri di accoglienza. Eppure, senza le testimonianze dei privati, di molti di questi episodi non si saprebbe quasi nulla. Qualcosa, per l'appunto, si muove. Ma forse è bene non saperlo.

Commenti
Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Gio, 11/10/2018 - 17:26

Mezz'ora fa, a TAGADA', Silvia Sardone si è azzardata a fare un accenno agli spacciatori di droga, quasi sempre extracomunitari. L'OVVIO CONCLAMATO, è sotto gli occhi di tutti. Tuttavia è stata azzannata alla gola (metaforicamente) dalla conduttrice Panella e da un'altra partecipante. Due signore senza vergogna che pretendono d'inculcarci il loro verbo, alla faccia di logica, cronaca, buonsenso...Ma si può continuare a mentire così?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 11/10/2018 - 17:36

Onefirsttwo dice : Mr. Mauro Indelicato , se veramente si volesse tutta questa storia diventerebbe appunto storia da un giorno all'altro STOP Infatti c'è apposta il Onefirsttwo's 48-hours plane STOP E' il piano che azzera i flussi e fa effettivi i rimpatri : il tutto nel pieno rispetto delle Leggi e delle Regole Internazionali STOP Perchè allora ... ? STOP Ma perchè ... STOP E' così purtroppo ! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

killkoms

Gio, 11/10/2018 - 17:36

vietato parlare male dei migranti!

giovanni951

Gio, 11/10/2018 - 17:41

succede in tutta eurabia....tutti cercano di nascondere le porcate che fanno i clandestini.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 11/10/2018 - 17:45

GIRGENTIII nente nente c'è lu zampino dell'Angelinoooo AAAAA!!!lol lol.

andy15

Gio, 11/10/2018 - 17:47

L'unico contributo dell'UE in materia di immigrazione e' proprio questo: una vasta operazione condotta con il benestare delle autorita' e della stragrande maggioranza dei media per tacere, nascondere, censurare il caos creato nelle nostre comunita' dagli immigrati clandestini (e a volte, non). Sta succedendo esattamente la stessa cosa in quasi tutti i Paesi europei, dove le leggi anti-odio vengono usate per controllare l'informazione ed evitare di associare immigranti e crimine. E' questa l'Europa e la societa' che ci stanno lasciando il PD (in Italia) e socialisti, verdi e anche popolari nel resto del continente.

tosco1

Gio, 11/10/2018 - 17:52

Quindi il Magistrato di Agrigento ,che ha indagato Salvini per sequestro di persona perche'impediva l'accesso di questi irregolari in Italia, in base alla Costituzione Italiana, se ne frega del sequestro dell'autostrada effettuato da queste risorse . Sono sicuro che ad Agrigento, sarebbe una eccezione, le piazze siano piene o addirittura sequestrate dalla mafia africana attraverso il lavro delle notre risorse di cui sopra, ed il giudice che fa.? Si occupa della Diciotti. Devo dire la verita'.Non mi meraviglia la magistratura, di cui ormai conosciamo i comportamenti, ma mi meraviglia il popolo di Agrigento che continua a sopportare, senza reagire, questa situazione offensiva per la dignita' dei cittadini.Sono sbigottito.

Giorgio5819

Gio, 11/10/2018 - 18:02

omertà comunista

Giorgio5819

Gio, 11/10/2018 - 18:06

Qualcuno ha notizia dei siciliani VERI ?

honhil

Gio, 11/10/2018 - 18:11

Da queste stesse pagine: “honhil Sab, 11/04/2015 - 11:06: Che il Viminale sia davvero preoccupato è da escludere. No, l’agrigentino Angelino Alfano, Ministro degli Interni, non è per niente preoccupato. E basta mettere piede ad Agrigento per rendersene conto. L’ungo il viale Leonardo Sciascia (Villaggio Mosè, ad uno sputo della Valle dei Templi), già centro commerciale e polmone economico e ridente zona alberghiera, le uniche comitive che s’incontrano per strada, e sono numerose a tutte le ore, sono quelle dei richiedenti asilo alloggiati a migliaia nei d’intorni. L’ultima struttura in allestimento ne ospiterà più di 800, nonostante gli abitanti della zona avessero manifestato, con allegata raccolta di circa 3.000 firme, parere contrario al prefetto. E gli amici degli amici brindano! Poco importa che il quartiere venga ghettizzato e muore del tutto e del parere degli abitanti se ne fa carta straccia”.

Una-mattina-mi-...

Gio, 11/10/2018 - 18:18

IN PRATICA, IN QUESTO MARTORIATO PAESE, DOVE LA LEGALITA' E' FUORI CONTROLLO, ESISTONO OMERTA' E LEGGI RAZZIALI, CHE DISCRIMINANO I CITTADINI DELLA PATRIA DAGLI INVASORI DA MANTENERE PASCIUTI AD UFO, AI QUALI SONO DI FATTO GARANTITI NON SOLO PRIVILEGI IMMERITATI MA IMPUNITA' O PENE IRRISORIE PER GLI INFINITI CRIMINI D'OGNI GENERE. E' UNO SCHIFO CHE DEVE FINIRE!!!

tersicore

Gio, 11/10/2018 - 18:20

gattomannaro@ Negli spettacoli di intrattenimento, effettivamente, si continua a cavalcare il peloso e deleterio buonismo: ma non la capiscono, queste teste a durezza 11, che il vento è cambiato, e che il loro comportamento li renderà sempre più impopolari e ostili alla stragrande maggioranza della popolazione?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 11/10/2018 - 18:21

i cittadini di agrigento magari hanno votato il reddito di cittadinanza,e stanno aspettando i soldi.Dateli tanto per noi del nord un'ora in più di lavoro non ci fa nè caldo nè freddo,da una vita funziona così.

tonipier

Gio, 11/10/2018 - 18:21

" TUTTO QUESTO FA CAPIRE AL POPOLO ITALIANO IN CHE PASTICCIO CI HANNO PORTATO QUESTI QUALIFICATOSI BUONISTI LECCHINI"

19gig50

Gio, 11/10/2018 - 18:27

Vanno cambiati tutti i prefetti e la polizia ed i carabinieri devono fare il loro lavoro verso questi fannulloni parassiti.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 11/10/2018 - 18:27

Parlatene voi allora giornalisti del copia-incolla.

Papilla47

Gio, 11/10/2018 - 18:29

Qualcuno ha scritto che una massiccia presenza di immigrati in possesso di cittadinanza potrebbe favorire il ritorno del PD in pompa magna. Se così fosse soprattutto loro del PD si saranno chiesti su come faranno a pagare gli stipendi e pensioni senza cassa? Si perchè le poche imprese ed industrie rimaste avranno delocalizzato o venduto o fallito e i pensionati statali si saranno trasferiti tutti in portogallo e spagna. Dovrà basarsi sulle tasse alle risorse che onoreranno i pagamenti in natura.

carpa1

Gio, 11/10/2018 - 18:33

@gattomannaro. Tagadà, una trasmissione ancor più di parte di tante in RAI. Basta non seguirla.

perilanhalimi

Gio, 11/10/2018 - 18:37

Giusto che ci sia la censura, sono risorse , sono un opportunita`per la crescita e il benessere di tutti gli italiani . Bisogna lottare contro il razzismo becero che usa I poveri immigranti come pretesto. EuroArabia avanza con utero e propaganda! Impariamo da Israele prima che sia troppo tardi!!!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 11/10/2018 - 18:40

Ci sono die buonisti che si scandalizzano se uno afferma che i c.d. migranti sono dei "parassiti". E cos'altro sarebbero quelli che vivono alle nostre spalle se non dei parassiti?

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 11/10/2018 - 18:40

Purtroppo prima di ripulire dalla cultura islamo-libertaria sinistra la RAI e tanti altri organi istituzionali, ci vorranno decenni. L'assurdo è che con il loro comportamento antistato e antiItaliano fiancheggiano, di fatto, la cultura ed i principi liberali e filofinanziari, come hanno dimostrato nell'ultimo decennio. Avete più visto piazze piene di lavoratori della classe operaia che inneggiano con le bandiere rosse ?? Persino la CGIL, a denti stretti, dovette ribellarsi alla famigerata politica di Monti, letta e Renzi !

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 11/10/2018 - 18:40

Non ho alcun dubbio che si nascondano questi episodi con la scusa di non creare allarme sociale. Si stanno verificando con molta intensita' anche in Germania e Svezia ed anche li' non se ne parla. Credo che il progetto di islamizzare l'Europa venga prima dei cittadini europei.

Altoviti

Gio, 11/10/2018 - 19:16

Salvini ci illude e non dice il vero, i porti non sono chiusi. Ci agitano sotto gli occhi qualche caso ma non si fanno carico del vero problema. Sarebbe semplice però: rimpatrio immediato, carcere duro per chi non coopera, niente sussidi, sparare alle navi che non ottemperano agli ordini.

Anonimo (non verificato)

Giorgio5819

Gio, 11/10/2018 - 20:04

Altoviti, certo, sarebbe semplice se Salvini potesse fare quello che dice Lei, e farebbe anche di più, se solo non ci fosse una certa magistratura contraria... il rimpatrio immediato lo organizza Lei? Parla Lei con gli avvocazzi rossi ? difende Lei i marinai che sparano sulle carrette del mare ?...

Amazzone999

Gio, 11/10/2018 - 20:06

lL'Europa si sta suicidando, come Bisanzio nel 1453. Ricordo le riflessioni di Steven Runciman, il grande storico delle Crociate, in relazione alla caduta di Costantinopoli. Bisanzio era una civiltà magnifica, splendida per cultura, arte, letteratura, dibattito sapienzale , ma ormai troppo debole,divisa, dipendente da alleati e mercenari stranieri, incapace di fronteggiare le pressioni dei nuovi immigrati musulmani e la minaccia dei turchi che erano penetrati nel suo impero e ormai la assediavano, preparandone la terribile, tragica caduta. Solo una società forte, compatta, convinta e orgogliosa della propria identità, cultura, tradizione, può permettersi di essere multietnica e accogliere immigrati; se è debole, dovrà soccombere, sottomettersi o sarà dilaniata, lacerata, distrutta. Gli sbarchi fantasma potrebbero essere l'arrivo in Europa dei peggiori terroristi islamici. Difendiamoci per non morire.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 11/10/2018 - 21:52

in Italia ci vuole questa polizia come questa russa:https://www.youtube.com/watch?v=NFkTSH_LQMY

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 11/10/2018 - 22:07

@marino biroccio - anche tu omertoso come i mafiosi su temi scottanti? E poi voi comunsiti dite che i mafiosi sono gli altri! Bisognerebbe asfaltarvi.

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hurricane

hurricane

Ven, 12/10/2018 - 07:56

Sarebbe opportuno, oltre che illuminante, che i solerti giornalisti al soldo di qualche testata sinistrorsa, come L'Espresso, si svegliassero dal torpore andando ad Agrigento per intervistare cittadini, forze dell'ordine e soprattutto il PM Patronaggio (ricordate il caso-Diciotti?)sulla singolare "omertà".

patrenius

Ven, 12/10/2018 - 08:19

Ma non basta: tutti i reati commessi da clandestini vengono minimizzati e risolti con rilasci lampo. E la povera Pamela? E' uscito solo 1% della verità e dei riti mostruosi che sono comuni nel Niger.

lisanna

Ven, 12/10/2018 - 08:35

I media sono tutti allineati promigranti, se si pesta un callo al migrante subito i tg gridano al razzismo , se l'aggressione e' al contrario ci pensano i giudici a trovare le attenuanti e a non condannarli. Salvini e' arrivato a chiudere la stalla quando i buoi erano gia' scappati. L'unica cosa da fare ora sarebbe l'espulsione immediata di chiunque venga trovato in giro senza documenti , giudici permettendo.Non si puo' nemmeno espellere chi viene riconosciuto colpevole se il soggetto ha fatto domanda di asilo, e la fanno tutti, mica scemi.

ginobernard

Ven, 12/10/2018 - 09:15

ricordate sempre che siamo in un paese in cui un vice premier bacia una ampolla con il sangue di un santo ... la ragione che segna il passo a favore del voodoo ... mi aspetto un pupazzetto di Juncker infilzato con qualche ago ... che paese di badola

tosco1

Ven, 12/10/2018 - 09:50

In una Europa anti-popolo, c'e',per l'Italia, il 40% dei deputati del PD causa il 40% delle Europee con gli 80 euro di Renzi, e sia l'Europa, e tantopiu' in Italia, le risposte date dalla politica e dalle alte istituzioni, sono state,intenzionalmente,per un ben preciso piano mondialista di potere, tutte contrarie agli interessi dei popoli sovrani.In Italia si e' aggiunto poi il 3' potere della magistratura che e' divenuto il braccio armato,che con interpretazione di parte delle leggi, ha di fatto chiuso il cerchio.E'giunto il momento che i popoli europei diano loro , direttamente,le loro legittime risposte, che loro invece non hanno mai ricevuto da questi osceni personaggi , distruttori delle nostre culture, sicurezza,identita',e crescita sociale.In Italia vanno date alle politica e magistratura,insieme.Il ponte della nostra vita ,lasciato crollare intenzionalmente da male persone che dovranno rispondere al popolo, sara' ricosruito.

routier

Ven, 12/10/2018 - 10:10

I media di regime (99 % del totale) sono asserviti alla sinistra politica filo immigrazione selvaggia pertanto è ovvio l'uso della mordacchia per lasciare nell'ignoranza il volgo.

Cicaladorata

Ven, 12/10/2018 - 10:34

In Germania c'è la legge che proibisce di filmare la polizia, esercito ecc... mentre stanno compiendo un azione riguardante il loro lavoro, le pene sono notevoli ed è proibito pubblicare film di azioni di polizia. Dovrebbero applicare questa legge anche in Italia altrimenti ogni azione di polizia passa nel pubblico con un significato ben oltre quello reale.

Ritratto di Leto

Leto

Ven, 12/10/2018 - 10:44

Ma Salvini è stato informato? Siamo ansiosi di una sua diretta su facebook per informare noi poveri tapini italiani succubi degli umori e delle scelte dei nostri governanti. D'altra parte c'è il reddito di cittadinanza che aiuta i poveri e preleva quote in tasse e in debito per chi lavora onestamente e combatte la sua battaglia quotidiana per restare "a galla" con i suoi problemi familiari e personali. Quindi chissenefrega dei migranti nascosti e invisibili.

manente

Lun, 15/10/2018 - 22:29

Invece di "denunciare" (sic...) il Ministro degli Interni nonché vice-premier Salvini, il giudice Patronaggio farebbe bene ad occuparsi della sicurezza dei cittadini di Agrigento, cosa che fino a prova contraria sarebbe suo preciso dovere fare, Alfano ed Ong permettendo naturalmente!!!