Sui rifiuti smaltiti dall'Aquarius infezioni di meningite, Hiv e tbc

Indagati i membri di Medici senza frontiere. Scaricavano in Italia i vestiti e i rifiuti sanitari dei migranti malati senza segnalarne mai la pericolosità. Le carte dell'inchiesta

Scabbia, Hiv, meningite, sifilide e infezioni del tratto respiratorio come la tubercolosi. A bordo delle navi "Aquarius" e "Vos Prudence" l'allerta era massima. Tanto che i S.A.R. Report Rescues sulle condizioni sanitarie degli immigrati assistiti dai volontari della Ong avevano messo nero su bianco i rischi di "trasmissione di virus o agenti patogeni contratti durante il viaggio". Eppure, ben sapendo della pericolosità degli indumenti indossati dagli stranieri e dei rifiuti sanitari, gli indagati (ben ventiquattro) se ne infischiavano e li riversavano in Italia, buttandoli dove capitava nei porti di primo approdo (guarda il video).

"Ho fatto bene a bloccare le navi delle Ong, ho fermato non solo il traffico di immigrati ma da quanto emerge anche quello di rifiuti". A distanza di mesi dall'estate di fuoco, durante la quale ha imposto la chiusara di tutti i porti italiani alle navi delle Ong che, dopo aver recuperato i clandestini davanti alle coste libiche, li portavano fin sulle coste italiane, Matteo Salvini incassa l'evidenza (a questo punto anche giuridica) della politica attuata per fermare gli sbarchi. Dalle indagini della procura di Catania sui rifiuti pericolosi scaricati nei porti italiani dalle navi di Medici senza frontiere, sono infatti emersi particolari a dir poco inquietanti. Pur essendo a conoscenza della pericolosità dei vestiti indossati dagli immigrati durante la traversata del Mediterraneo per arrivare nel Vecchio Continente, i volontari della Ong li scaricavano in Italia senza curarsi delle benché minime misure igieniche di sicurezza per evitare il contagio. Secondo quanto emerso dalle indagini, gli indagati smaltivano, "in modo indifferenziato", gli "indumenti contaminati indossati dagli extracomunitari, gli scarti degli alimenti somministrati" a bordo e "i rifiuti sanitari infettivi utilizzati per l'assistenza medica", eludendo le rigide regole che imponeva loro di classificarli come "pericolosi" e "ad alto rischio infettivo".

"Sono stati rilevati 5.088 casi sanitari a rischio infettivo su 21.326 migranti sbarcati", scrive nel provvedimento la procura di Catania. Le accuse sono state acquisite dagli inquirenti in una maxi operazione, denominata "Borderless", fatta di intercettazioni telefoniche, telematiche, ambientali e video costanti. Non solo. Sono passate al setaccio anche tutte le documentazione marittima, sanitaria e commerciale ralasciate dopo gli sbarchi e gli scali tecnici delle navi delle Ong. La pericolosità dei vestiti indossati dai clandestini veniva addirittura indicata anche nei rapporti sui salvataggi dove si parla delle condizioni sanitarie drammatiche delle persone assistite in mare della nave Aquarius. Durante gli innumerevoli salvataggi i volontari della Ong hanno, infatti, segnalato frequenti casi di scabbia, Hiv, tubercolosi e meningite. Per l'illecita attività di smaltimento dei rifiuti pericolosi sono finiti sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti ben trentasette sbarchi operati dall'Aquarius, nave gestita dal Medici senza frontiere e da Sos Méditerranée, e altre sette effettuati dell'altra imbarcazione di Msf, la Vos Prudence. In totale, secondo la procura di Catania, ci avrebbero esposti a circa 24 tonnellate di rifiuti pericolosi. Il tutto per far risparmiare alla Ong circa 460mila euro.

Ventiquattr'ore prima dell'approdo a un porto, per effettuare uno sbarco o uno scalo tecnico, il comandante della nave trasmetteva alle autorità marittime e all'agenzia marittima raccomandataria il modulo di notifica che indicava la categoria e i quantitativi di rifiuti da smaltire. In ragione della tipologia dei rifiuti da sbarcare, il gestore dell'impianto portuale organizzava il servizio di raccolta e, al termine delle operazioni, l'operatore ecologico consegnava al comandante il "buono di servizio giornaliero" che è valido come ricevuta di effettiva consegna dei rifiuti dichiarati. Mai, durante tutta questa trafila pensata proprio per mettere in sicurezza i cittadini, Medici senza frontiere e la nave Aquarius hanno segnalato che stavano scaricando in Italia indumenti, scarti di alimenti e rifiuti sanitari infettivi che, come ipotizza la procura di Catania, avrebbero potuto trasmettere "scabbia, Hiv, meningite e infezioni del tratto respiratorio come la tubercolosi" a chiunque ne fosse venuto in contatto.

Commenti

alfonso cucitro

Mar, 20/11/2018 - 08:48

E lo scoprono adesso? Per anni nessuno si è chiesto dove finissero tutti i rifiuti delle navi ONG ogni qualvolta attraccavano nei porti italiani? E i tanti decantati amministratori sinistroidi italiani non sapevano niente o tacevano per il loro interesse economico?

Robertin

Mar, 20/11/2018 - 09:09

bisogna controllare accuratamente tutti quelli che arrivano dall'africa italiani compresi

maxxena

Mar, 20/11/2018 - 09:11

Medici senza frontiere...in effetti se dimostrate le loro azioni avrebbero abbondantemente superato il confine della delinquenza e dell'attentato alla salute pubblica. 24 tonnellate di rifiuti infetti..una bella quantità. Se tutto questo venisse confermato vorrei che con le loro barchette e con la loro boria buonista se ne andassero in quella ridente località dove si mandano le persone che ci stanno antipatiche, non mi ricordo il nome, ma mi sembra termini con "ulo" e là prendessero la residenza. Naturalmente da questo invito escludo coloro i quali ,(e sicuramente ci sono anche in msf) aiutano il prossimo con il cuore e senza alcun tipo di interesse economico o politico.

Trinky

Mar, 20/11/2018 - 09:12

Farabutti.......e pure delinquenti gli italioti che difendono questa ONG!!!

marco m

Mar, 20/11/2018 - 09:24

Trasmettere HIV attraverso vestiti??? Ma vi rendete conto di quello che scrivete?

ginobernard

Mar, 20/11/2018 - 09:33

"Migranti, in piazza per l'Aquarius anche a Milano e Torino: l'onda dei "Porti aperti" attraversa l'Italia" siccome io alla solidarietà disinteressata non credo questo vuole dire che ormai l'unico tipo di business che il nostro paese è capace di sviluppare è questo. Avete capito a che livello di devastazione siamo arrivati ? un sistema che si alimenta dai quei maledetti 35 euro pro migrante al giorno ... insieme a spaccio e pizzo sono le attività più fiorenti. E vogliamo stare in europa ... ridicoli. Siamo ridicoli.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 20/11/2018 - 09:43

Scabbia, Hiv, meningite, sifilide e infezioni del tratto respiratorio come la tubercolosi....MA COMEEEE????pdioti,sinistroidi,buonisti ed ong con coop e caritas.guaivano ai quattro venti che i clandest..le risorse erano sanissime e mò....

Giorgio5819

Mar, 20/11/2018 - 09:45

La domanda sorge spontanea : sono più criminali questi o quelli che , a terra, li difendono a spada tratta ! e adesso che é caduto il velo ? Cosa fanno...? Fanno arrestare i magistrati che stanno indagando ? ... Vediamo se c'é ancora qualche decerebrato che vota questi parassiti!

roberto67

Mar, 20/11/2018 - 10:01

Per i trafficanti di merce umana, violare le leggi sui rifiuti infettivi e attentare alla nostra salute cosa volete che sia? Gli affari sono affari, le persone e le regole non contano nulla. Chissà se finalmente quelli che ancora inviano donazioni a queste ONG riusciranno ad aprire gli occhi.

effecal

Mar, 20/11/2018 - 10:04

che meravigliosa etica questi loschi figuri sinistri.

Ritratto di pedralb

pedralb

Mar, 20/11/2018 - 10:05

@marco m ..... FORSE NON SAI CHE TRA I RIFIUTI ABBONDAVANO ANCHE SIRINGHE ....

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Mar, 20/11/2018 - 10:06

Ora mandateci "la pasionaria" Boldrini con "bomba-renzo" e il "beato Minniti" a "differenziare", meglio tardi che mai. IN GALERA!

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Mar, 20/11/2018 - 10:19

Circa 25% a rischio infettivo... Poi sbarcati tutti assieme appassionatamente in uno stanzone a vivere e dormire e dal 25% si sarà passati al 75%... Nazione del tutto impreparata a gestire flussi di immigrati, ci vuole un'isola dove fare la quarantena, altro che mandarli in giro. Torneranno in auge vaccinazioni dimenticate.

Giorgio Colomba

Mar, 20/11/2018 - 10:24

Si chiama Alto Tradimento del popopolo italiano. Per Napolitano ed i quattro premier dal medesimo "legittimati" servirebbe la corte marziale.

Giorgio5819

Mar, 20/11/2018 - 10:27

marco m, ma per arrampicarsi sugli specchi servono le ventose ?...

gneo58

Mar, 20/11/2018 - 10:27

Nitrogeno - e senza mascherina !

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 20/11/2018 - 10:28

saviano..? fazio.. vauro lerner.. fico toscani..?! risparmio la b.- adesso tocca a voi PULIRE. e senza guanti, chiedendo pure scusa agli Italiani.

nopolcorrect

Mar, 20/11/2018 - 10:30

Ma si, eravamo diventati la discarica europea degli immigrati illegali e dei rifiuti.

Giorgio5819

Mar, 20/11/2018 - 10:31

Correte ad intervistare le cagnette che sfilavano sulla diciotti e che squittivano amore per l'aquarius !

Trinky

Mar, 20/11/2018 - 10:44

marco m..se vi sono macchie di sangue infetto e queste nvengono a contatto con chi ha magari ha una ferita sulla mano lo sa cosa può succedere? sa cosìè la trasmissione ematica?

mariod6

Mar, 20/11/2018 - 10:49

Perché Patronaggio non si è interessato al traffico di clandestini e di rifiuti invece che incriminare il Ministro degli Interni per sequestro di persona ??? Forse perché lo smaltimento dei rifiuti era fatto da una coop del PD ??? E quanto ha pagato lo Stato per questa bella pensata ???

amedeov

Mar, 20/11/2018 - 10:53

Però è stato indagato SALVINI per aver chiuso i porti

Razdecaz

Mar, 20/11/2018 - 10:56

1) Le ong non sono altro che la riproposizione di organizzazioni che già esistevano in passato e che facevano il medesimo lavoro. Prima si chiamavano navi negriere, ed erano gestiti da nazioni del nord europa, dalla francia e dalla spagna e il loro core business era prelevare neri dall'africa e portarli nelle americhe.Le nazioni che ricevevano i neri pagavano dei soldi che loro poi portavano in patria per depositarli e ripartivano successivamente per l'africa a prendere un altro carico.Il tutto si chiama tratta atlantica degli schiavi. Se non mi credete potete cercare in qualsiasi enciclopedia. E' stato dichiarato reato gravissimo e la pena prevista per i negrieri è l'ergastolo! L'averci cambiato nome con qualcosa che sembra nobile non penso basti a far diventare legale un reato così grave. Fanno esattamente lo stesso lavoro di prima e cambia solo il punto di arrivo dei neri che non è l'america ma l'europa.

Razdecaz

Mar, 20/11/2018 - 10:56

2) In particolar modo: partono dall'africa dove si caricano di neri (fanno solo la parte del travaso in mare ma di fatti ne gestiscono anche il prelievo nelle loro terre), li portano a destinazione, dove chi si prende i neri paga e fanno cassa. Non hanno bisogno di chiudere il triangolo in quanto oggi esistono i bonifici e non serve tornare in patria a depositare i soldi per poi ripartire. Possono tranquillamente fare avanti indietro fra africa ed europa e chiudono il triangolo con i bonifici. A me sembra la stessa cosa identica! Allora a questo punto chiamiamo l'omicidio "mandare la gente in un posto migliore" e rendiamolo legale. Se tanto mi dà tanto. Quindi a me non sorprende affatto che chi fa reati così gravi non arrotondi aggiungendo altri reati per far cassa, come quello dei rifiuti e chissà quanti altri ne fanno che ancora non abbiamo scoperto. Vediamo cosa farà il sig. patronaggio.

manson

Mar, 20/11/2018 - 11:23

E ORA QUESTA FECCIA IMPESTATA USURFRUISCE DEL NOSTRO SISTEMA SANITARIO MENTRE NOI SIAMO IN LISTA DI ATTESA. TUTTI FUORI!

Stormy

Mar, 20/11/2018 - 11:46

Delinquenti

uberalles

Mar, 20/11/2018 - 12:16

Komunisti, fate pena e schifo, non ho altri modi per qualificarvi: siete la peste del mondo oltre che della nostra Italia...E ancora vi fate chiamare buonisti, accoglienti etc. Siete soltanto degli immensi IPOCRITI!!!

dredd

Mar, 20/11/2018 - 12:17

Grande Salvini

Antenna54

Mar, 20/11/2018 - 12:32

Con gran noncuranza e faciloneria portano a casa nostra sia i fancazzisti richiedenti "asilo" e pure le loro malattie. Grazie ONG, grazie! L'Italia tutta vi ringrazia ... e provate a venire a chiedere un contributo.

marco m

Mar, 20/11/2018 - 13:12

@Trinky, la trasmissione ematica richiede lo scambio di una quantita' di sangue rilevante, infatti avviene solo per trasfusione o scambio di siringhe infette, non certo per un panno che dovrebbe essere letteralmente intriso di sangue. A questo si aggiunge il fatto che il virus non sopravvive al di fuori del corpo umano e diventa non infettivo in pochissimo tempo, poche ore al massimo. Ma son certo lei sapra' citarmi almeno UN caso di contagio tramite vestiti... Sulla balla colossale delle siringhe trovate tra i vestiti nemmeno mi pronuncio, anche perche' valgono le medesime considerazioni, una volta che il sangue e' essicato, il virus e' morto e non infettivo.

giovanni61

Mar, 20/11/2018 - 13:15

ma nella loro sigla ciò è previsto: Msf = Malattie senza frontiere

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 20/11/2018 - 13:21

E li chiamano "medici senza frontiere", questi sono "untori senza frontiere"! e per di più portano le malattie in casa nostra, sono criminali spudorati e mi auguro che la "magistratura???" si occupi di questi delinquenti in modo appropriato !!! chissà se qualche idiota comincerà a capire da che parte arrivano tutte le malattie che in Italia erano state debellate !!!

Malacappa

Mar, 20/11/2018 - 13:47

Mi pare che dica Gibilterra, ecco, vadano a scaricarli la

27Adriano

Mar, 20/11/2018 - 13:58

Scommetto che anche patronaggio sapeva.... solamente per depistare la verità provò ad indagare Salvini. Questa sarebbe la giustizia del magistrume ???

colian

Mar, 20/11/2018 - 14:03

VIRUS SENZA FRONTIERE..... di questi perlomeno si è scoperto. E tutti gli altri 500.000 clandestini cosa ci avranno portato? Dove stanno tuttora buttando i rifiuti delle loro attività? Non credo che facciano la differenziata.

agosvac

Mar, 20/11/2018 - 14:09

Forse più che "medici senza frontiere" questi strani tipi dovrebbero chiamarsi "medici senza criterio"!!! La speranza è che finalmente siano chiamati a rispondere delle loro malefatte! Chissà cosa ne pensa quel magistrato che ha indagato Salvini, forse dovrebbe essere messo sotto inchiesta anche lui!!!

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 20/11/2018 - 14:17

E pensare che hanno il coraggio di chiedere tramite spot televisivi denaro ai cittadini italiani......VADANO DAL LORO AMICO SOROS !!!

Una-mattina-mi-...

Mar, 20/11/2018 - 14:41

MASSIMA PENA PER GLI UNTORI IRRESPONSABILI, ALTRO CHE TERRORISMO!

claudioarmc

Mar, 20/11/2018 - 14:44

Gente senza scrupoli

Drprocton

Mar, 20/11/2018 - 15:00

Sinistri porta jella e portatori di sventure e sciagure

Ritratto di Zohan

Zohan

Mar, 20/11/2018 - 15:20

Io per portare le foglie e le ramaglie del mio giardino devo separare e impacchettare tutto per bene. Per entrare in discarica devo esibire il tesserino del codice fiscale e questi bastardi ci scaricano batteri di meningite, scabbia, lebbra e HIV grossi come anguille? A cannonate dobbiamo tenerli lontani dalla nostra PATRIA, altro che accoglienza della mia grossa cippa.

Divoll

Mar, 20/11/2018 - 15:50

E quanto sono buoni e umani questi "volontari"(?). Per salvare qualche migliaio di clandestini africani, sono pronti a decimare milioni di italiani.

ESILIATO

Mar, 20/11/2018 - 16:37

Quando io denunciai il fatto che il "cosi detto" comadante del Diciotti a Catanea aveva permesso ad individui di scendere o salire dalla nave prima di ricevere l'OK della salute marittima venni accusato di esere "FASCISTA"....non credo che TBC, Sifilide o scabia siano politiche.......

Zizzigo

Mar, 20/11/2018 - 17:48

Evviva i tanto decantati salvatori di vite umane, che si sono ravveduti spargendo possibili focolai mortali...

lisanna

Mar, 20/11/2018 - 18:15

mah chissa' se c'e' qualche connessione con l'aumento vertiginoso del numero di vaccini e l'invasione, scusate l'apporto di risorse.

marco m

Mar, 20/11/2018 - 18:51

Poi andiamo a vedere gli altri: la meningite si trasmette SOLO per via aerea, da persona a persona ed in un raggio di due metri dalla persona infetta. Il batterio NON sopravvive al di fuori dell'organismo.; la TBC anche questa si trasmette solo per via aerea da persona a persona, e solo da persona a persona; la scabbia invece puo' trasmettersi tramite gli acari, quindi anche attraverso vestiti o asciugamani, ma l'acaro muore in 36 ore quando non e' sul corpo umano. Adesso vorrei sapere esattamente quali rischi di infezione portavano quei vestiti, stoccati sicuramente per piu' di 36 ore. Informarsi prima di commentare e scrivere articoli, per favore.