Tassisti al massacro

Sputi, insulti e aggressioni gratuite da parte di clienti ed extracomunitari: la testimonianza e i lividi di un tassista aggredito a Milano. Ecco come cambia il mestiere di chi lavora al volante

Pino stava facendo il suo lavoro alla guida del suo taxi. E' domenica notte. In stazione centrale, a Milano, fa salire a bordo una cliente. Destinazione viale Brianza. Mentre raggiunge il numero civico si accorge che un ciclista sta viaggiando in contromano e glielo fa notare. Poi si ferma al numero civico, scende e viene raggiunto dal ragazzo che gli urla "Che cazzo vuoi?". Pino risponde "Eri in contromano cosa vuoi? Vai e vedi di camminare dritto!". Una frase che è stata recepita come un'offesa. " Il ragazzo era un extracomunitario, sui trent'anni, aveva un alito pesante, probabilmente aveva bevuto qualche birra. Ma non era ubriaco, avrebbe sbandato e non avrebbe avuto tutta quella forza nel colpirmi" - commenta il tassista.


Pino scende dalla macchina per consegnare il bagaglio alla cliente, non fa in tempo a prenderlo che viene colpito con una catena, anzi un catenaccio, quello che viene comunemente usato per la bicicletta. "Mi sono riparato il volto con il braccio destro che adesso è rotto, indietreggiavo mentre lui avanzava tentando di colpirmi e ad un certo punto sono caduto all'indietro". Ha lividi su tutto il corpo Pino, belli evidenti, qualcuno fa impressione, soprattuto quello sull'interno coscia.

Nonostante abbia una buona stazza non ha reagito per paura: "Nessuno ci tutela, forse sarei passato dalla parte del torto - confessa- un collega si ritrova a scontare 4 anni di carcere per essersi difeso, altri invece non ci sono più. Meglio stare zitti" - conclude.


Ma come sta cambiando il mestiere di tassista? Bisogna avere paura? Quali sono i rischi più frequenti, le tipologie di clienti a rischio, le zone, lo spirito con cui ci si rimette al volante dopo un'aggressione?. Ce lo spiega Pietro Gagliardi, responsabile di categoria Unione Artigiani per la provincia di Milano. A bordo del suo taxi facciamo un giro per la metropoli milanese e valutiamo la situazione dal punto di vista della sicurezza. Percorrendo diversi chilometri non incontriamo neppure un vigile o una volante. "Oggi non esistono zone più o meno a rischio - spiega - non riesci più a distinguere il cliente buono da quello cattivo o malintenzionato, perchè di fondo c'è un odio e una forte intolleranza nei nostri confronti. Prima (e lo siamo ancora in piccola parte) eravamo considerate persone di fiducia, ora invece, in maniera del tutto ingiustificata veniamo sbeffeggiati, insultati o peggio aggrediti. E' violenza gratuita". Pietro si sfoga e racconta che la società è cambiata molto, le forze dell'ordine sono impotenti, i tassisti spesso non denunciano i piccoli episodi di violenza ma fanno molto parlare quando ci scappa il morto o un collega finisce in coma.


Del resto con il suo mestiere non sa mai chi sale in auto, e paradossalmente le persone più a rischio si confondono dietro l'uomo d'affari, i giovani minorenni, oppure anche i turisti russi che dopo essersi fatti portare in un lussuoso Hotel milanese non sono riusciti a pagarlo: 12 euro di corsa. Gagliardi ricorda bene quella volta in cui è stato rapinato da due ragazzini che, a corsa finita in centro a Milano, gli hanno puntato un coltello alla gola per farsi dare i soldi che aveva incassato, oppure quando solo 5 mesi fa un giovane che aveva alzato troppo il gomito non lo ha pagato minacciandolo di fargli fare la fine del collega massacrato di botte. "Oggi - sostiene Pietro - non sono tanto i soldi liquidi a preoccuparmi, piuttosto quello che mi spaventa é che qulcuno mi tagli il sedile, sputi in macchina o addirittura mi minacci". Ma si potrà affrontare la prevenzione in questo mestiere?. Le istituzioni possono farlo ma sembrano non essere troppo interessate. "Era stato istituito un numero di emergenza per mettere in contatto i tassisti con una centrale operativa delle forze dell'ordine. Però, nel momento in cui un tassista effettua una chiamata di emergenza partono tutte le verifiche del caso per accertare il reale pericolo...e devono essere sicuri che ti stiano tagliando la gola per intervenire!". Un deterrente efficace potrebbe essere la telecamera fissata all'interno dell'auto, così che il cliente "buono" o "cattivo" che sia, possa essere rintracciato in qualunque momento. "Il progetto é morto sul nascere - spiega Pietro - questione di privacy". Insomma una soluzione bisognerà pur trovarla per arginare i continui episodi spiacevoli che coinvolgono i tassisti che, troppo spesso, vengono "bollati" come ladroni e strafottenti solo pronti a sindacare e protestare. In questo, forse, risentono molto dell'etichetta affibiata ai tassisti romani che spesso e volentieri fanno molto strepito per nulla, e per questo rischiano tutti di pagare dure conseguenze.

Commenti
Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mar, 17/03/2015 - 16:16

Dategli il porto d'armi che possano difendersi. E' inutile che critichiamo l'America, ipocriti e buffoni. Auguro a tutti questi garantisti (che poi sono antiStato e anarchici dentro) che capiti a loro o ai loro cari ciò che accadde alla povera gente. Vedremo poi come la pensano. ma saranno capaci di dire che la colpa è dello Stato che non vigila o della Società che non ha saputo educarli !. REGOLE e basta. Sbagli? Paghi !! 3 anni ? 10 anni ? 20 anni ? SENZA incapace di intendere e di volere. Non esiste ! Sei uscito di senno ? A vita in una struttura psichiatrica. Pena certa e basta ! Se sei colpevole vedi la tabella e son 10 anni ! Se non sei colpevole 0 anni ! Con buona pace degli avvocati che sui cavilli ci campano e sulla lentezza della magistratura ci sguazzano.

alfa553

Mar, 17/03/2015 - 16:16

Fanno bene, sono ladri.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mar, 17/03/2015 - 16:23

vetro antiproiettile tra passeggero e autista

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mar, 17/03/2015 - 16:34

Alfa553 sei un emerito ............ alla libera fantasia gli epiteti che ti meriti ! E un augurio che lo stesso ciclista ti massacri di colpi di catena, ixxxxxxxe !

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mar, 17/03/2015 - 16:40

alfa553 Mar, 17/03/2015 - 16:16 - l mondo è pieno di c@gli@ni e tu ne sei il degno rappresentante!!!!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mar, 17/03/2015 - 16:55

Poverini, povere stelle! Parliamo dei clienti, massacrati. Una volta ho pagato 40 euro per un breve tragitto ed ero in stato di necessità.

mariolino50

Mar, 17/03/2015 - 17:08

Mi dispiace per le botte, ma se sono poco amati dipende anche da loro, per un tragitto di 12 km extraurbano mi hanno preso 40 euro, perchè mi ha fatto lo sconto, altrimenti erano 50, ho pagato di taxi quanto fare 500 km in treno. Se poi a Roma devi andare o tornare da Fiumicino non ne parliamo.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 17/03/2015 - 17:21

Basta tenere nel cassetto del Taxi una 38 per difesa personale e poi vediamo come scende dal Taxi l'extracomunitario. Stessa cosa sugli Autobus: si mettono due guardie giurate una in cima ed una in fondo armate e poi vediamo se picchiano ancora gli autisti ed i passeggeri e se non fanno il biglietto. E' arrivata l'ora di finirla con i soprusi degli extracomunitari, degli zingari ed anche dei pischelli italiani che credono di poter fare quello che vogliono:la tolleranza delle persone a modo è finita.

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 17/03/2015 - 17:25

si va bene sono a rischio e qualcuno ne busca. Però la grande soddisfazione per l'accoglienza, come predica la sinistra e papa Francesco, è troppo importante per le future elezioni.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 17/03/2015 - 17:28

Ma che vuole il tassista, ormai i clandestini comandano........e gli italiani idioti bestie devono sottostare.

moshe

Mar, 17/03/2015 - 17:35

Speriamo che succeda solo ai tassisti votano il pd! Al di là di questo, questi fatti sono l'ennesima prova che ci ritroviamo con un governo di delinquenti che protegge delinquenti!!!

moshe

Mar, 17/03/2015 - 17:36

Tassisti al massacro ..... tutti gli italiani sono al massacro, con questo governo di m...a !!!

roseg

Mar, 17/03/2015 - 17:54

sono ragazzate si devono integrare sono le nostre risorse un pò di pazienza...invece tu alfa 553 sei solo un idiota.

Anonimo (non verificato)

pastello

Mar, 17/03/2015 - 18:25

Cari tassisti, adesso i colpevoli sono i vostri aggressori che vi menano e vi sputano in faccia ma mi permetto di suggerirvi un'ottima soluzione: votate renzi. Gli extracomunitari vi sputeranno sempre in faccia ma sarete voi a sentirvi in colpa. Che ve ne sembra?

pastello

Mar, 17/03/2015 - 18:30

Portate pazienza, cosa volete che sia qualche livido in confronto alla cospicua pensione che vi garantiranno per una serena vecchiaia. Non si può avere tutto dalla vita.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mar, 17/03/2015 - 18:44

alfa553 -comunista statale o pensionato statale ? come e' bella la vita del fannullone ...

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mar, 17/03/2015 - 18:53

Ultimo patetico tentativo di lisciare il pelo ad una piccola casta che negli anni ha sempre portato un gruzzolo di voti all’ormai mumificato ex leader del centro destra.

Massimo Bocci

Mar, 17/03/2015 - 19:29

Rapina chiama rapina, in fondo questa casta di intoccabili, anche perché erano al servizio (visto e tariffe top di gamma) pressoché totale delle caste di mafia politica gli unici che si potevanoe si possono permettere simili lussi quotidiani, oggi si trovano alla merce' dei nuovi OSPITI??? Che non voglio certo bazzicare come i paria Bue Italici i mezzi pubblici, loro sono qui su invito all'invasione,dunque da opiti??? vivono e viaggiano a sbafo su treni ad al velocità e quando arrivano cosa pretenderete che prendano il bus, loro ospiti sono (dei LADRI) e si adeguano ai loro status,mica quello di scemi Italiani Bue.....PAGATORI!!!

gian paolo cardelli

Mar, 17/03/2015 - 19:46

Picchiano i tassisti? "se lo meritano: sono dei ladri!" Derubano i commercianti? "se lo meritano: sono evasori!" picchiano i poliziotti? "se lo meritano: sono servi dei potenti!"? ammazzano i militari? "se lo meritano: sono assassini!" Ditemi una cosa, dementi "di sinistra": ma quando violenteranno una vostra donna, madre, sorella, figlia, moglie, fidanzata che sia, cosa direte: "se l'è meritata: era troppo procace!"? con imbecilli come voi governare un Paese è facilissimo!!!!

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 17/03/2015 - 19:56

Questo succede perché, grazie ai comunisti e ai buonisti,di cui è zeppo il paese, l'ordine pubblico non è tenuto in debito conto; i poliziotti si processano e i delinquenti non si condannano (e l'ANM ci parla pure sopra). E' una vergogna! le masse ignoranti e drogate come quelle d'oggi si tengono col pugno di ferro e calci in cxxo a volontà. Il resto son solo chiacchiere ipocrite.

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 17/03/2015 - 19:56

Questo succede perché, grazie ai comunisti e ai buonisti,di cui è zeppo il paese, l'ordine pubblico non è tenuto in debito conto; i poliziotti si processano e i delinquenti non si condannano (e l'ANM ci parla pure sopra). E' una vergogna! le masse ignoranti e drogate come quelle d'oggi si tengono col pugno di ferro e calci in cxxo a volontà. Il resto son solo chiacchiere ipocrite.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 17/03/2015 - 22:06

ora vedrete nel Veneto, alle elezioni regionali, quanti voti prenderà la Moretti, nonostante l'evidenza del degrado. Gente parassita, raccomandata, extracomunitari ora regolati, ecco chi sono gli elettori che votano la sx.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 18/03/2015 - 09:25

Giusto garantire ai tassisti più protezione sicurezza, ma devono assolutamente dimezzare le tariffe, e se non ci stanno dentro coi costi cambino mestiere. Uber è dietro l'angolo.

batracomiomachie

Mer, 18/03/2015 - 10:41

@ aspettiamo ansiosi di vedere il suo pugno di ferro. Brutta cosa la frustrazione per piccoli gestapo-wanna-be, eh?