Terremoto, crollato anche il "palazzo rosso" nel centro di Amatrice

Neanche il "palazzo rosso" di Amatrice è riuscito a resistere al terremoto che ha colpito il 26 ottobre il Centro Italia. Ora, anche quello che era considerato il "palazzo più brutto" ha fatto la fine di tutti gli altri

Neanche il "palazzo rosso" di Amatrice è riuscito a resistere alle forti scosse di terremoto che ieri sera hanno devastato le Marche e l'Umbria.

Proprio quel palazzo diverso da tutti gli altri, il più "brutto", che era riuscito a rimanere in piedi dopo il sisma del 24 agosto, non ce l'ha fatta. Il terremoto che ha colpito il Centro Italia si è fatto sentire anche nelle zone che erano già state devastate dalle scosse di quest'estate. La paura, quindi, ha ricominciato a scorrere nelle vene dei cittadini che subito si sono riversati nelle strade temendo il peggio.

Ma in questa notte di terrore, oltre alla paura e ai danni provocati dal terremoto, c'è un particolare che ha catalizzato l'attenzione di molti. Il "palazzo rosso" (il palazzo della banca ndr) nel centro storico di Amatrice, infatti, è crollato. Quell'edificio era riuscito a resistere al sisma del 24 agosto, quell'edificio era considerato "brutto" perché diverso da gli altri, quell'edificio, questa notte, ha fatto la fine di tutti gli altri. Non c'è più.