Tiziana Cantone, ora la madre pubblica le foto dell'ex della figlia: "Lui il colpevole"

La madre di Tiziana Cantone ha aperto su Facebook una pagina per ricordare la figlia che nel 2016 si è suicidata. E proprio qui ha messo alla gogna l'ex fidanzato della figlia

Il 13 settembre del 2016 Tiziana Cantone si è suicidata con un foulard nella sua abitazione di Mugnano (Napoli).

Incapace di sopportare la vergogna per la diffusione di alcuni sui video hot, la giovane ha deciso di farla finita. Dopo una serie di indagini, udienze e interrogatori l'ex fidanzato della Cantone, Sergio Di Palo, "sarà processato". Lo scrive il legale della famiglia, l'avvocato Antonio La Scala. "Il ragazzo - si legge - dovrà rispondere di calunnia, accesso abusivo ai dati informatici e falso, tutti reati che sono stati contestati dalla Procura di Napoli proprio a seguito di inchiesta per fare chiarezza sul suicidio della povera ragazza".

Ora, in questa storia che da ormai tre anni sta dividendo l'opinione pubblica, la madre di Tiziana ha voluto metterci del suo. Distrutta dal dolore per la morte della figlia, ha aperto una pagina Facebook, "Tiziana Cantone per le altre", per ricordare e parlare della sua amata bambina. Ma proprio in questa pagina, la donna ha messo alla gogna l'ex fidanzato della figlia, Sergio Di Palo. La donna, che ha sempre puntato il dito contro l'uomo, ha condiviso per la prima volta foto del volto dell'ex compagno della figlia. "Questo è Sergio Di Palo - scrive su Facebook - prenditi la tua visibilità, volevi restare nell'ombra, gestivi Tiziana in modo che dovesse comparire solo lei. C'era un disegno criminale ai soli danni di mia figlia e non un 'gioco di coppia'. Ecco questa è la sua vera faccia".

La madre di Tiziana Cantone ci va giù pesante e spara a zero su Sergio. La donna ha sempre dichiarato che - a suo avviso - a convincere Tiziana a girare quei filmati sarebbe stato proprio lui, "quest'uomo provava piacere a sapere mia figlia con un altro e provava piacere nel guardare i video. Lui sapeva tutto". E così la donna si lascia andare a commenti durissimi, offese, insulti, foto, tutto a "quest'ometto che ti faceva sentire importante, povera figlia mia". E se da una parte c'è il dolore lancinante della madre di Tiziana, dall'altra Sergio Di Palo dal 2015 non ha più vita sociale, vive recluso in casa e si è chiuso in un silenzio tombale.

Ora, l'ultima azione della donna ha completamente spaccato l'opinione pubblica. Perché se da una parte c'è chi comprende il dolore della donna e la sostiene, dall'altra c'è chi l'accusa di rispondere al bullismo con il bullismo.

Commenti

gianfran41

Mer, 01/08/2018 - 17:58

Occhio per occhio, dente per dente. Lo dice anche la Bibbia!

dank

Mer, 01/08/2018 - 18:11

la tragedia c'è. Una ragazza che aveva problemi di suo si è uccisa. Un video è girato online. lei stava facendo una fellatio a qualcuno che non era il suo ragazzo e qusto qualcuno la riprendeva. Il video è diventato virale perchè lei diceva: "stai riprendendo? Bravo". Pare che il suo ragazzo ci provava gusto a vedere questi video. Tra maggiorenni è consentito. Squallido ma consentito. Ora cosa c'entra il suo ragazzo con la sua morte? Chi ha divulgato e pubblicato il video è il responsabile. Ora la mamma ha scritto pure un libro promosso da questa pagina di cuis i parla e cita pavese. Io non so... scaricare tutto su questo tizio che si eccita a vedere la fidanzata che lo prende in bocca da altri mi sembra riduttvo. PS il video è ancora online basta cercare le parole giuste. Bravo

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 01/08/2018 - 19:52

--dank---dipende---il video c'è stato e la raga appare consenziente---ma nulla sappiamo sulle condizioni stabilite---perchè un conto è che la ragazza fosse d'accordo che il filmato rimanesse solo nell'ambito delle strette persone che lo hanno girato--ossia lei lui e l'altro--altro conto è la diffusione urbi et orbi---allora--escludendo che l'abbia diffuso la ragazza--secondo te chi rimane come sospettato?---se la madre della ragazza punta il dito contro l'ex di sua figlia--ha una probabilità statistica del 50 per cento di aver individuato il colpevole della diffusione--dopo di che --io al posto della ragazza altro che suicidio --ne avrei girati millanta dopo lo scandalo --proprio a sfregio della morale bigotta cattofascista che avvolge lo stivale-

GPTalamo

Gio, 02/08/2018 - 03:30

Non sono d'accordo con la madre. Non conosco i dettagli della vicenda, ma, con tutto il rispetto per il dolore di una persona morta, mi sembra che la ragazza abbia almeno due torti: 1) Non e' stata stuprata, e se lo fosse stata, sarebbe dovuta andare dalla polizia immediatamente; 2) Per quanto fosse stato immenso il senso della vergogna, invece di suicidarsi avrebbe potuto essere piu' matura e cercare di ricominciare una vita piu' "pulita", magari a fare volontariato e aiutare il prossimo (per esempio (sono d'accordo con elkid, ma per motivi diametralmente opposti, perche' sono cattolico). Il marito di Marina Frajese emigro' a Parigi, e in quel caso c'era un profondo senso di vergogna. E' chiaro che mi dispiace che la ragazza sia morta, per carita', ma non demonizziamo e diamo colpe esclusivamente agli altri, senza mai fare neanche un po' di autocritica. Vivere come se Dio non esistesse in genere non porta ne' felicita', ne a buoni risultati, almeno secondo la mia esperienza di vita.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 02/08/2018 - 11:10

---GPTalamo---non capisci una fava---te lo sintetizzo--un ragazzo ed una ragazza fanno sesso e si videoriprendono---il video per vie traverse finisce online--nella società in cui viviamo la ragazza deve avere vergogna di aver fatto sesso --si prende tutti gli epiteti di questo mondo----il ragazzo diventa invece un figo--si prende tutti i complimenti del mondo --diventa il rocco siffredi di periferia --pronto pure per andare in tv a spiegare quanto sia macho e ci sappia fare con le donne---eppure i due hanno fatto lo stesso atto che viene giudicato in maniera diametralmente opposta--perchè avviene questo?--proprio perchè la nostra società è imbevuta di quella marcia morale cattolica di cui tu vai tanto fiero--intervistata sul fatto una nota pornostar--lei giustamente ha detto --altro che vergogna--al posto della suicida avrei continuato a fare sesso a gogò facendomi pagare le riprese profumatamente e al diavolo i moralisti minus--