Il leghista nigeriano: "Renzi non può fare a meno del business degli immigrati"

Il responsabile per l'immigrazione della Lega Nord furioso dopo il blitz a Milano in Porta Venezia. Ecco cosa gli hanno rivelato gli immigrati

Siamo in zona Porta Venezia, a Milano, trasformata in un vero proprio campo profughi a cielo aperto. Non solo profughi, ma anche immigrati che hanno perso il lavoro e clandestini. Per capire meglio la situazione da vicino, Toni Iwobi, responsabile immigrazione per la Lega Nord, nigeriano, da poco minacciato di morte sul suo profilo Facebook, ha organizzato un blitz a sorpresa. Uomo di colore in mezzo a uomini di colore: eritrei, siriani ma anche persone che provengono da Kenia, Niger, Nigeria, Ghana. Ci accoglie una distesa di donne, uomini, ragazzi e bambini, una vera e propria "coperta" umana. Tutti all'ombra, intenti a divorare del pane portato da qualche associazione. Il primo ragazzo che incontriamo arriva dal Kenia, è in Italia dal 1990, ha sempre lavorato, poi quattro mesi fa, causa il fallimento della cooperativa per cui lavorava, è rimasto a piedi. Il secondo ragazzo che incrociamo è originario del Niger, ci racconta qualcosa di incredibile. Lui è arrivato in Italia con la barca ma come "free", gratuitamente, perché è stato preso con la forza per strada dai militari libici e costretto a salire a bordo.

Insospettiti dal nostro telefonino ci domandano se stiamo facendo un video. Hanno paura. Toni li rassicura e fa breccia con una frase: "Sono nero come te, non ti tenderei mai una trappola, ti fidi di me?". Loro si convincono della sua buona fede e ci raccontano come stanno realmente le cose in Porta Venezia. I gruppi di persone che si accampano cambiano tutti i giorni. Ci sono tanti bambini e tanti ragazzi minorenni. Incontriamo un gruppo di giovanissimi dove tutti si dichiarano maggiorenni, eppure vengono traditi dai loro visi così giovani. Sono seduti e divorano panini. Solo pane si intende. Anche se, ci dicono "qualcuno non ha mangiato". Accanto a loro ci sono grossi sacchi pieni di pane e poco lontano dell'acqua. Sono eritrei, è difficile comunicare con loro, mentalità chiusa, carattere diffidente. Eppure di fronte a Toni si mostrano disponibili al dialogo. Non hanno intenzione di fermarsi a Milano, sono diretti in Olanda, Francia, nord Europa, ma non è dato sapere quando e come.

Iwobi non risparmia critiche al governo italiano che "sta creando - dice - un mostro sociale futuro, dove l'immigrazione è un business di cui i politici, l'Europa e tutti gli enti internazionali, non possono fare a meno. Propone quindi "un blocco immediato perché gli esseri umani non possono essere trattati in questo modo. Questo è un tunnel della morte". E se li chiedi cosa direbbe il ministro Angelino Alfano di fronte a questo scenario milanese, risponde: "Niente perchè a lui non interessa, queste sono persone abbandonate da tutti, una volta che vengono sfruttate per interesse, non servono più!".

Toni Iwobi sbotta di fronte a tanto squallore umano: "Questa non è immigrazione, questa è invasione". Fa l'esempio di un ragazzo siriano con cui è in contatto e che, da tempo, sta cercando di entrare in Italia regolarmente per studiare. Per ben tre volte gli hanno negato il visto. E si scaglia contro la politica che lascia entrare i clandestini che si spacciano per rifugiati politici. Lui parla addirittura di "invasione programmata", una definizione che lascia intendere molto. Attacca il governo italiano, l'Europa, l'Onu, le associazioni di aiuto umanitario che, proprio in questo momento si domanda "dove sono?".
Scattate le 12:00 in punto molte persone si avviano a mangiare all'Opera San Francesco di viale Piave. Non tutti però. Le persone con cui abbiamo parlato, a cui abbiamo stretto mani, rimangono escluse. Infatti, un volontario della Cooperativa Arca che si occupa degli aiuti verso i profughi, ci informa che hanno accesso solo quelli in possesso del ticket, o meglio di una tesserina con tanto di foto e nome. Molti infatti, essendo sprovvisti di passaporto e documenti, rimangono esclusi. E il business continua.

Commenti
Ritratto di frank60

frank60

Gio, 02/07/2015 - 08:57

COOP e ONLUS....RINGRAZIANO....

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Gio, 02/07/2015 - 09:10

Scusate l'incomprensione, ma dove sarebbe il business?

@ollel63

Gio, 02/07/2015 - 09:28

Come mai arrivano così tanti invasori in Italia? Qualcuno ci si arrichisce ... Chi? La risposta è ovvia.

acam

Gio, 02/07/2015 - 09:29

Marco Marconon Gio, 02/07/2015 - 09:10 vengono tenuti fino a che non debbono essere registrati fino a quel pinto si prendono 35 euro una volta registrati passano a carico dello stato che non ha soldi..macchina infernale

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 02/07/2015 - 10:01

Il nigeriano leghista? Ah ah ah ...

gurgone giuseppe

Gio, 02/07/2015 - 10:03

L' invasione è stata programmata.Se percorriamo a ritroso i passi di questa vicenda vedremo che il primo provvedimento del governo Renzi è stato di abolire la Bossi-Fini, che bene o male fungeva da filtro a flussi incontrollati; subito dopo intervenne il Papa, sempre immischiato nella politica internazionale, a invitare i migranti a venire in Italia; poi adulazioni di organismi internazionali al buonismo Italiano e pantomima su provvedimenti annunciati e mai attuati; e circa 90.000 migranti spariti nel nulla. Non credo che la spiegazione sia solo quella delle coop che si arricchiscono o del PD che incrementa con i migranti il suo elettorato. Credo che dietro ci sia qualcosa di molto più grave che riguarda le tensioni nell'Est Europeo.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 02/07/2015 - 10:24

Renzi ha 2 interessi con gli emigranti il voto e soldi per le cooperative.

magnum357

Gio, 02/07/2015 - 10:30

Per evitare furberie economiche, occorre introdurre la regola per cui se vuoi usufruire di sanità e servizi, devi essere registrato all'anagrafe con tanto di impronte digitali e foto, inoltre si deve dimostrare di avere mezzi di sussistenza altrimenti go home !!!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 02/07/2015 - 11:26

"Sono nero come te, non ti tenderei mai una trappola, ti fidi di me?" fedifrago leghista. tutto suo padre.

Dordolio

Gio, 02/07/2015 - 11:29

Nigeriano leghista? C'è poco da ridere. Negli anni 70 qui da me militava un somalo nell'estrema destra universitaria. Stimatissimo e conosciuto da tutti.

gneo58

Gio, 02/07/2015 - 11:33

per gurgone.giuseppe - e ci vogliamo fare un pensierino per esempio alla Cina che si sta comprando enormi appezzamenti di terreno in Africa ? e poi volendosi guardare ancora intorno se ne vedrebbero delle belle.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 02/07/2015 - 11:36

#Marco Marconon. Ai tuoi angoscianti quesiti ha già risposto #nordest - 10:24.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 02/07/2015 - 11:39

X Marco Marconon... Sconcertante domanda, sicuramente provocatoria, ma rispondo egualmente. Il business è: Stato - Immigrazione (meglio dire invasione)-Coop rosse-Buzzi-Poletti-Renzi. Un trasferimento di danaro pubblico che inizia dai 35-70 euro pagati alle coop rosse e finisce al PD: "pago gli stipendi del PD" (Buzzi, documentato), PD di cui Renzi è segretario. In attesa, forse vana, che la Magistratura indaghi, la valanga di soldi pubblici che finisce nelle tasche del PD di Renzi, continua. Più immigrati, più soldi perché, per il PD "i clandestini rendono più della droga" (frase, sia detto per inciso, molto più inquietante di quel che appare a prima vista, perché sembra stabilire un confronto tra diversi modi di finanziamento).

maurizio50

Gio, 02/07/2015 - 12:16

Il blocco all'immigrazione clandestina nascerà quando tutti gli italiani, inclusi gli umanoidi che votano PD, si convinceranno che è assurdo ed improponibile che in un piccolo paese come l'Italia debbano entrare 2000 clandestini ogni giorno, sia pure mascherati da profughi. Il governo degli imbecilli Renzi e Alfano avrà sempre la giustificazione pronta, fintantochè troverà le regioni rosse pronte a sostenere le bestialità che esso commette in materia di immigrazione!!!!!!

Ritratto di federalhst

federalhst

Gio, 02/07/2015 - 12:31

Un leghista nigeriano è credibile tanto quanto un ebreo iscritto a Forza Nuova.

agosvac

Gio, 02/07/2015 - 12:58

E' risaputo dallo scandalo di Roma Capitale che gran parte degli immigrati servono alle coop rosse per farsi un sacco di soldi. Io non credo che Renzi su questo ci guadagni, però temo che non possa evitare che ci guadagnino i suoi amici delle coop che poi sono un suo serbatoio di voti certi. Se Renzi cominciasse a fare il suo dovere di Capo del Governo italiano, cioè se cominciasse ad essere a favore degli italiani, perderebbe un casino di voti. Questo è il vero problema!!!

agosvac

Gio, 02/07/2015 - 13:00

Egregio marco marconon, il business non è di renzi ma delle coop rosse che sui clandestini ci guadagnano un casino!!!!!

agosvac

Gio, 02/07/2015 - 13:03

Egregio angelo libero 70, lei ride, ma dovrebbe piangere perché una parte dei soldi che le coop rosse ci rubano sono anche suoi!!!!!

Thor88

Gio, 02/07/2015 - 13:07

Agosvac,sicuro che il business non sia anche di Renzi e compagnia bella?

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Gio, 02/07/2015 - 13:08

@federalhst, saresti sopreso :)

Libertà75

Gio, 02/07/2015 - 13:22

@ricciolino, certo come i comunisti che chiedono il voto per il bene di tutti e poi tolgono forze dell'ordine, abbassano gli stipendi, favoriscono la disoccupazione, importano disperati dall'Africa e poi li lasciano liberi di procacciarsi cibo e denaro in qualsiasi modo... uhm... è proprio sicuro che non la stiano prendendo in giro?

chiara 2

Gio, 02/07/2015 - 13:31

Eccoli i veri razzisti! Questi cretini che sostengono che un nigeriano se non aderisce alla loro ideologia NON sia credibile. Ma vi rendere conto di quanto siate ridicoli? Ed i nodi vengono al pettine.

rosa52

Gio, 02/07/2015 - 13:44

x gneo58..e' vero ho sentito anch'io queste voci secondo cui la mafia cinese vuole 'sgomberare vaste aree dell' africa e prenderne possesso visto l'alto inquinamento del proprio paese...sara' vero?

claudio63

Gio, 02/07/2015 - 14:04

PREGO NOTARE ; FEDERALHIST RICCIO.LINOinvece di contrastare con argomentazioni serie le teorie della destra e della lega sulle vere finalita' dell'immigrazione e sulle modalita' oscene della organizzazione dei soccorsi, si limitano a battutazze cretine sull'individuo... quando non si ha nulla da controbattere si passa all'insulto personale, tipico.

Rocco_66

Gio, 02/07/2015 - 14:20

Adesso cari signori FEDERALHIST RICCIO.LINO ... conosco Tony da 25 anni, lo considero mio fratello maggiore, è Leghista da sempre ed è sempre stato coerente con la sua idea. E' arrivato in Italia con un visto ed un passaporto, è un brillante informatico, è una persona sincera e buona, ha le idee chiare su cosa sia l'immigrazione e l'Africa .... ma voi chi siete per farvi la risatina ..... poveri.....

Ritratto di federalhst

federalhst

Gio, 02/07/2015 - 15:25

@Rocco_66 - Forse non le è chiaro che per quelli come me ogni persona è uguale all'altra indipendentemente da colore della pelle, provenienza o credenze religiose. Adesso chieda a Gentilini, Borghezio e alla 'base' del partito cosa pensano di islamici e persone di colore, una volta conosciuta la risposta potrà tacere.

SanSilvioDaArcore

Gio, 02/07/2015 - 15:30

Questa persona ha tutta la mia stima, e in generale non li posso vedere...

Rocco_66

Gio, 02/07/2015 - 15:49

@federalhst La base della Lega vuole solo una immigrazione regolare come in tutti gli Stati del mondo, io l'Africa la conosco bene.... provi lei ad andare in Congo senza passaporto !