Trapani ora attende la Diciotti "Non si può accogliere tutti"

La città siciliana si prepara allo sbarco di stamattina. Preoccupazione tra commercianti e albergatori: "Più sicurezza"

La nave Diciotti, secondo le ultime indicazioni che filtrano dal Ministero dei Trasporti dovrebbe approdare nel porto di Trapani domattina alle 8:00. A bordo ci sono i 67 migranti salvati dal rimorchiatore italiano Vos Thalassa. La vicenda di questi migranti di fatto è legata a quanto accaduto proprio a bordo della Thalassa: alcuni migranti avrebbero dato vita ad una vera e propria rivolta per evitare un ritorno in Libia intimando al comandate, con minacce, di far rotta verso Nord, ovvero verso l'Italia. Sono stati già identificati un sudanese e un ghanese tra i migranti che hanno minacciato l'equipaggio della Thalassa. Solo l'intervento della Guardia Costiera con la Diciotti ha evitato il peggio. Matteo Salvini che in questo momento si trova a Innsbruck per il vertice con i ministri degli Interni sull'emergenza immigrazione, sullo sbarco dei migranti a Trapani è stato molto chiaro: "Dovranno scendere in manette dalla nave".

E la città siciliana si prepara per l'arrivo della nave. Ma come raccontano alcuni commercianti e residenti nella città siciliana, la città di fatto è stufa di essere in prima linea sul fronte dell'accoglienza: "Ha ragione Salvini. L’Italia, le nostre città non possono accogliere tutti quanti. Ma gli altri Paesi che fanno, mentre i migranti vengono dirottati qui?", afferma uno dei trapanesi sentiti dall'Agi. A Trapani in questo momento arrivano turisti da tutta Europa e la città dovrà fare i conti anche con l'ennesimo sbarco. Uno sbarco che preoccupa soprattutto chi opera nel settore del turismo: "Siamo una città turistica, dobbiamo pensare al turismo e agli affari, dobbiamo garantire e dare una sensazione di sicurezza e di tranquillità". Poi c'è chi sposa la linea del Viminale delle ultime settimane e afferma: "Questo è un problema di cui devono farsi carico di tutti. Bene ha fatto allora Salvini ad alzare la voce". Infine va sottolineato che uomini della capitaneria di Porto e della polizia di Stato sono a bordo della nave Diciotti della guardia costiera per raccogliere elementi da riferire all’autorità giudiziaria.

Commenti

GPTalamo

Mer, 11/07/2018 - 23:16

"La legge piu'importante dello stato e' la sicurezza dei propri cittadini". Marcus Tullius Cicero, magistrato romano, 106-43 B.C.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 11/07/2018 - 23:48

Comandante come ti ho gia scritto anche privatamente, a PORTO AZZURRO o all'ASINARA dovevi farli sbarcare!!! Hasta mañana.

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 12/07/2018 - 00:00

mandare tutti indietro,basta,basta,stranieri che ci minacciano,siamo un popolo tranquillo.i razzisti sono loro ha noi chi ci difende?sono violenti e incivili.

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 12/07/2018 - 00:02

mandarli tutti indietro,pensiamo agli italiani.

gio777

Gio, 12/07/2018 - 00:18

Ma non si potrebbe dare loro un panino alla mortadella bottiglie d'acqua a gogo e far linversione di rotta? Se si dice no deve essere no

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 12/07/2018 - 02:15

VERGOGNA SALVINI HAI FATTO SBARCARE IN ITALIA QUESTI DELINQUENTI INVECE DI CONSEGNARLI AI LIBICI. VERGOGNA !!!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 12/07/2018 - 02:47

Onefirsttwo dice : non potete accogliere tutti ? : accoglietene metà ! . Come si dice , meglio la gallina oggi che l'uovo domani ! . Yeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 12/07/2018 - 07:52

Attesa trepidante. Tutti sul molo coi fiori per dare il benvenuto a questa selezione di fini poeti, scienziati, esploratori, ingegneri, santi e beati. Che vadano pure via (come dice l'esimio Poletti) i giovani italiani di razza bianca.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 12/07/2018 - 07:59

Ma quale preoccupazione,sono degli agnellini,parlatene con qualcuno del PD o dei centri sociali,sarebbero contenti di ospitarne in casa loro.Sono degli agnellini che obbediscono solo al bastone,vengono in Italia perchè si sentono impuniti dalle toghe e mangiano a sbafo.

cesare caini

Gio, 12/07/2018 - 08:04

Se fosse vero Se fosse vero che questi gentili signori hanno minacciato l'equipaggio che li ha "salvati" devono essere severamente puniti e rispediti indietro. Devono capire che bisogna avere paura degli Italiani se non rispettano le loro regole. Devono capire tutti che non si può più venire a delinquere in Italia impunemente! La pacchia è veramente finita. Stiamo diventando molto cattivi ed intolleranti. Come sempre i più buoni diventano i più cattivi quando si esagera!

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 12/07/2018 - 08:22

Se la competenza è della procura della Città in cui sbarcano, ci sarà in corso un altro braccio di ferro fra i pirati, appoggiati dai loro legali antitaliani, e il Ministero degli Interni, visto che in Sicilia ci sono le Procure che incriminano e quelle che lasciano impuniti i pirati e i loro complici.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 12/07/2018 - 08:42

In questo momento, Open Arms è nel porto di Barcellona, come Astral, mentre Sea Watch 3 è in porto a Malta e Aquarius a Marsiglia. Queste sono dissuase. Adesso vediamo quale altre navi commerciali si fanno ancora piratare, da falsi naufraghi e veri pirati. Vos Thalassa è a Tripoli.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 12/07/2018 - 11:01

Da qualche giorno non vedo il bergoglione,sarà tempo di 8 x 1000???? Da me non lo avrai più.