"Vermi sulla pizza". E il cliente viene condannato per la recensione

Trova i vermi sulla pizza e racconta la disavventura su un notorio portale di recensioni. Il gestore del locale lo querela per diffamazione e il giudice gli dà ragione: 5mila euro di multa

Pizza con funghi, salsiccia e... una manciatina di vermi. Appena qualcuno, tanto per gradire un condimento plus. E un conto salato. Anzi, salatissimo.

È il racconto di una "disavventura culinaria" che ha coinvolto un ignaro cliente e il gestore di un locale di Montagnana, un piccolo comune in provincia di Padova. Stando a quanto si apprende da Il Mattino di Padova, i fatti risalgono all'ottobre del 2013 ma la vicenda, finita sul banco del tribunale di Rovigo, si è conclusa soltanto ieri.

Tutto comincia una sera d'autunno. Una comitiva di amici decide di trascorrere una serata in trattoria. Quattro chiacchiere, un buon vino e dell'ottimo cibo. O almeno, questi erano i piani prima che R.D., il protagonista della storia, si accingesse a consumare una pizza alla boscaiola arricchita con un ingrediente decisamente inaspettato: i vermi. Rientrato a casa, lo sventurato cliente descrive l'esperienza vissuta su un notorio portale di recensioni concernenti hotel, alberghi e, più in generale, locali di intrattenimento.

"Siamo andati con la compagnia qualche settimana fa e sinceramente ci siamo stupiti. - avrebbe scritto l'utente - Abbiamo trovato un ambiente bello, caldo e molto caratteristico, ma i prodotti erano pessimi! Tagliere di salumi con uno speck osceno. Addirittura una pizza con salsiccia e porcini con i vermi". Apriti cielo.

Appresa la notizia del commento negativo, il gestore del locale decide di querelare per diffamazione il cliente. Inutile dire che la vicenda è finita in tribunale a Rovigo con una battaglia legale tra le parti che si è protratta per più di sei anni. Soltanto ieri mattina, infatti, il giudice incaricato del caso ne ha decretato la conclusione. E come è finita? Con una condanna per il recensore che, oltre ad incassare l'accusa, è stato multato di mille euro per risarcimento danni nonché obbligato a farsi carico delle spese di cancelleria per un ammontante complessivo di 5000.

Be', non c'è che dire, difficile da digerire.

Commenti

anita_mueller

Ven, 20/09/2019 - 17:07

Oramai non c'è più libertà di espressione in Italia. Se io mi trovo bene in un locale o in un negozio, posso non scrivere niente o scrivere una recensione positiva se mi sono trovata benissimo. Se viceversa invece mi trovo male posso non scrivere niente o scrivere male se mi sono trovata addirittura malissimo. I siti di recensione (tipo tripadvisor) d'altronde servono per questo, ovvero per esprimere la propria esperienza ed il proprio stato d'animo e per informare (nel bene e nel male) i potenziali futuri avventori di tali luoghi. Una sentenza del genere la trovo veramente vergognosa!

cir

Ven, 20/09/2019 - 17:12

se il cliente avesse fotografato la pizza con i vermi ben evidenti e l' avesse portata alle ASL sporgento denuncia ai carabinieri avrebbe pagato tutto il gestore .

onurb

Ven, 20/09/2019 - 17:25

Il problema è capire se i vermi c'erano o non c'erano nella pizza. Se i testimoni hanno confermato la presenza dei vermi, non capisco come il tribunale abbia potuto condannare il Sig. R.D. per diffamazione, che è l'offesa alla reputazione altrui.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 20/09/2019 - 17:32

Mah, ovviamente quando si fanno delle affermazioni precise (tipo vermi sulla pizza) in una recensione negativa, bisogna avere delle prove a supporto (foto, video, testimonianze, ecc.), altrimenti si rischia appunto una denuncia per diffamazione. Il fatto che il cliente sia stato condannato mi fa pensare che tali prove non fossero sufficienti. I suoi amici, per esempio, non hanno testimoniato?? Non ho elementi sufficienti per sapere come'è andata, per cui mi astengo dal giudizio. Dico solo che, prima di scrivere valutazioni negative, è bene riflettere sulla loro fondatezza probatoria.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 20/09/2019 - 17:36

io ho un'altra idea: se quel commento fosse falso e scritto dalla concorrenza?

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 20/09/2019 - 17:38

Vabbe`, ma perche', era vegetariano? (La storia non dice se il cliente si sia lamentato con il gestore, e appunto non ci sono foto che comprovino la presenza dei simpatici animaletti. Secondo me il cliente ha avuto qualche discussione col personale per altri motivi, e poi si e` vendicato a freddo. Senza saperne di piu`, la sentenza mi sembra ragionevole).

Massimo Bernieri

Ven, 20/09/2019 - 17:39

Se c'erano i vermi,avrebbe dovuto subito dirlo al proprietario in presenza di testimoni e avvisare le forze dell'ordine e contestualmente fare delle foto.Bisogna leggere tutta la sentenza con le motivazioni e non solo la condanna.Il giudice avrà esaminato prove che noi non abbiamo.

cabass

Ven, 20/09/2019 - 18:00

Se il recensore avesse fotografato o, meglio, anche raccolto almeno uno di questi vermi, avrebbe vinto la causa. Se si accusa senza prove, il rischio di condanna per diffamazione ci sta tutto; può sembrare ingiusto in certi casi, ma non si può nemmeno permettere a chiunque di accusare a sproposito.

rokko

Ven, 20/09/2019 - 18:16

Mi sembra strano che in un locale si serva la pizza con i vermi.

onurb

Ven, 20/09/2019 - 18:28

Teniamo presente che oramai sono stati sdoganati i cibi esotici: cavallette, ragni, scorpioni, bachi da seta, cimici, bruchi, termiti, ecc. I vermi fanno parte dello stesso menù, quindi non si può offendere chi li utilizza nel confezionare i vari piatti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/09/2019 - 18:28

Il conto,l'ha pagato?...Ha raccolto sul posto "al momento" delle "evidenze"?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 20/09/2019 - 18:34

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Non è molto chiaro il discorso !!! STOP Per esempio i vermi erano vivi o morti ? : e se erano morti , erano ben cotti o mal cotti ? STOP Si tenga presente che un verme ben cotto è una fonte superiore di proteine !!! STOP Certo il Giudice in 6 anni avrà ben ponderato : magari sarà andato nella pizzeria a verificare anche il gusto per vedere se almeno da quel punto di vista ... !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 20/09/2019 - 18:36

Altro esempio di mala giustizia. Sentenza vergognosa! E i vermi, se ci sono, adesso se li mangi il giudice!

ziobeppe1951

Ven, 20/09/2019 - 18:36

Ma, i vermi poi, se li è mangiati?

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 20/09/2019 - 20:56

Ennesimo esempio di come questo giornale viene costruito con articoli che non valgono una cicca. Ai lettori non viene fornito alcun dato su cui basarsi per farsi un'opinione corretta. Ma qui, purtroppo, questo accade molto spesso.

pao77

Ven, 20/09/2019 - 22:23

Sentenza vergognosa per il fatto dei soli 1000 € di risarcimento danni.. Ben 4000 € ai giracarte tra avvocati e giudici. QUEST'ULTIMI VERA VERGOGNA D'ITALIA. Chi recensisce ad cazzum va' punito per bene! (I vermi dei funghi a 400¤ non si distinguono dall'organo....

cir

Ven, 20/09/2019 - 22:53

franco_G. hai perfettamente ragione.. Ven, 20/09/2019 - 20:56

cir

Ven, 20/09/2019 - 22:57

pao77 Ven, 20/09/2019 - 22:23 . i danni li deve chiedere il cliente . Se poi non soddisfatto gli si mandano i " GIUSTI " nel locale... e stara' chiuso per almeno 6 mesi.. Non preoccuparti , gia' fatto..

Divoll

Sab, 21/09/2019 - 02:33

Spero che il malapitato cliente vada in appello e vinca. Ma che razza di giudice puo' dare ragione a chi mette funghi pieni di vermi in tavola?!

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 21/09/2019 - 09:02

Nin ci dice per quale ragione c’è stata la condanna se i vermi ci fossero stati avrebbe dovuto intervenire la ASL e far chiudere il locale ,,, quindi probabilmente si trattativa di una menzogna del cliente

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Sab, 21/09/2019 - 09:42

Mi sembra aver letto che la condanna per il recensore e assoluzione del ristoratore sia dovuta al fatto che i vermi possono essere all'interno dei funghi e il ristoratore non vederli, essendo il fungo portatore di vermi chi li ordina deve accettare questo rischio, mi sembra assurdo ma non mi meraviglio più di nulla, il recensore ha descritto una verità vissuta testimoniata da tutta la tavolata.

routier

Sab, 21/09/2019 - 12:29

Mai accusare qualcuno senza il supporto di prove certe e inconfutabili ma anche in presenza di queste in Italia non si può essere certi di nulla.