"Credevamo fosse gay". Uccidono il bambino: scatta la pena di morte

La vicenda ha scosso profondamente gli Stati Uniti, per la brutalità delle torture inferte al piccolo dai genitori; la testimonianza dei fratelli inchioda i carnefici, ergastolo per lei condanna a morte per lui

È rimasto immobile, assieme alla compagna, ad ascoltare la sentenza che li condannava: lui alla pena di morte, lei a passare il resto della vita in prigione. Entrambi imputati nell'assassinio (definito durante il processo “oltre l'animalesco”) del figlio di 8 anni della donna, Gabriel Fernandez, punito perché la coppia credeva fosse gay.
Il giudice della Corte Superiore della contea di Los Angeles, George Lomeli, ha augurato alla coppia di risvegliarsi per il resto della loro vita nel cuore della notte e pensare alle ferite che hanno inflitto al piccolo. “Posso solo desiderare... che il rimorso vi torturi”. E così la quarantanovenne Pearl Fernandez è stata condannata a concludere la sua esistenza in carcere, mentre il suo fidanzato trentasettenne Isauro Aguirre alla pena capitale.

Il bambino, secondo la ricostruzione fatta in aula della brutale vicenda, è stato ripetutamente picchiato, ridotto alla fame, legato e rinchiuso in un armadietto. I due, poi, gli hanno sparato con una pistola e hanno poi fatto a pezzi il corpicino. Un omicidio terribile, arrivato alla conclusione di un’interminabile serie di sevizie: i medici legali hanno riferito che il ragazzo aveva anche il cranio fratturato, le costole rotte e ustioni in tutto il corpo.
”Una condotta orrenda e disumana e a dir poco malvagia”, ha sentenziato il giudice, “È al di là degli animali perché gli animali sanno come prendersi cura dei loro piccoli”.

Sono stati i fratelli di Gabriel a riferire agli inquirenti le testimonianze fondamentali per riuscire ad incriminare i due. Il movente dell’omicidio e degli abusi è la presunta omosessualità del piccolo Gabriel Fernandez.

Isauro è un vero mostro, per mesi ha costretto il bambino a mangiare il suo vomito e le sue feci, gli ha fatto indossare abiti e accessori da donna, gli ha spruzzato in faccia lo spray al peperoncino, gli ha sparato ripetutamente in volto con una pistola a pallini e lo ha bruciato con le sigarette, tutto questo con accanto la madre di Gabriel.
Questo folle ha ammesso l’omicidio, ma ha negato le torture. Per fortuna però gli agenti hanno trovato le prove che incastrano lui e la compagna: sono dei messaggi dove i due parlavano di come torturare il piccolo e coprire gli abusi.

La maestra di prima elementare di Gabriel, Jennifer Garcia, ha pianto in lacrime davanti alla corte prima della condanna di giovedì, dicendo che lei pensa a lui ogni giorno e a come quel bambino volesse solo essere amato, come racconta il Daily Mail. ”Trovo conforto nel credere che ora sia in pace” ha detto Garcia. “E so che, a differenza di lui, i suoi assassini non avranno mai pace, avranno una vita di sofferenza da sopportare; non sono la sola a sperare che loro provino lo stesso abuso che hanno inflitto al piccolo Gabriel”.

Commenti
Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Sab, 09/06/2018 - 16:41

Meraviglie degli States! E importiamo pure il loro way of life!

Anticomunista75

Sab, 09/06/2018 - 16:56

povero bambino..come sempre 2 pesi e 2 misure..uomo condannato a morte, femmina condannata all'ergastolo.

Giorgio5819

Sab, 09/06/2018 - 17:28

Per quale motivo la madre viene mantenuta a vita? Fare secca anche lei...

bobots1

Sab, 09/06/2018 - 17:29

Terribile. Disumano. La pena di morte è il minimo...povera creatura.

guernica

Sab, 09/06/2018 - 17:32

Qualcuno mi spieghi la differenza tra la condanna del compagno e quella della madre...

Mogambo

Sab, 09/06/2018 - 18:09

Probabilmente la donna ha confessato e ammesso le proprie colpe, scansando cosi', almeno il patibolo.

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 09/06/2018 - 18:15

un giudice certamente non del 68 e tanto meno parte di SOCCORSO ROSSO

cgf

Sab, 09/06/2018 - 18:16

Nessuna voce in California contro la pena di morte e/o perché sono accusati dei latinos?

baronemanfredri...

Sab, 09/06/2018 - 18:21

BISOGNA LEGGERE LA SENTENZA E POI ENTRARE NEL GIUDIZIO PERSONALE DEL GIUDICE E DELLE GIURIA, COMUNQUE IN ITALIA LA PENA DI MORTE SAREBBE LA BENVENUTA, SPECIE PER GLI ASSASSINI CLANDESTINI STRANIERI.

titina

Sab, 09/06/2018 - 18:36

i mostri sono due. Non scrivo le parolacce che sto rivolgendo a quella donna.

Anonimo (non verificato)

fabiovalenti

Sab, 09/06/2018 - 18:56

probabilmente la moglie ha fatto credere di esser succube del marito. ci stava il rischio che l'assolvessero. io avrei condannato i due alla lapidazione.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 09/06/2018 - 19:05

Io prima di lasciarlo alla morte gli espianterei tutti gli organi possibili ed utili per i trapianti. Ci pensa un chirurgo espiantatore alla pena di morte. Cuore, reni, fegato , cornee, sangue, midollo osseo, pancreas, e quanto più si può. Poi si seppellisce la carcassa. Almeno si possono salvare alcune vite, e tentare di combattere il commercio clandestino di organi.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 09/06/2018 - 21:26

IO DISPREZZO I GAY E LI CONSIDERO CONTRO NATURA MA UCCIDERE QUALCUNO SOLO PERCHE' E' GAY E' DA IMBECILLI. NON SI PUO' UCCIDRE QUALCUNO SONO PERCHE' E' MALATO. MI DISPIACE SOLO CHE NON ABBIANO DATO AD ENTRAMBI QUESTI MAIALI SKIFOSI LA PENA DI MORTE. QUESTI BASTARDI MERITANO LA SEDIA ELETTRICA E PREMEREI VOLETINERI IL PULSANTE DI PERSONA E CHE BRUCINO ALL'INFERNO. SPERO CHE QUEL POVERO ANGIOLETTO RIPOSI IN PARADISO !!!

stefano751

Dom, 10/06/2018 - 07:11

A volte ci si schiera contro la pena di morte, perché non possiamo diventare assassini come loro. Ma potremmo consigliare loro quello che ha detto più duramente ancora Gesù: "Guai a chi fa del male a questi piccoli, sarebbe meglio per loro mettersi una macina al collo e gettarsi in mare".

stefano751

Dom, 10/06/2018 - 07:18

Roba da condanna al manicomio criminale a vita, malati di mente, mostri generati da satana.

routier

Dom, 10/06/2018 - 07:33

Spero che il bambino, dov'è ora, abbia trovato la pace che l'idiozia umana gli ha negato in terra.

Carlopi

Dom, 10/06/2018 - 08:43

robocop2000 i gay non sono malati e tantomeno contronatura. E' proprio la Natura che li ha voluti così. il suo disprezzo è l'effetto della sua mente malata. Mi auguro che anche a Lei un giorno non capiti di subire una sentenza come quella inferta ai due americani.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 10/06/2018 - 14:57

@ Carlopi LE TUE PAROLE SONO LA DIMOSTRAZIONE CHE AVEVO RAGIONE !!