Vietato parlare di "clandestini": il manuale "censura" i giornali

Aggiornata la Carta di Roma: stretta sulle parole "deontologicamente corrette". L'Odg ai giornalisti: "Non parlate di clandestini, ma di irregolari"

Vietato usare la parola "clandestino", nemmeno se si parla di uno straniero irregolare sul suolo italiano. Lo ha deciso l'Fnsi, il sindacato dei giornalisti che ha aggiornato la Carta di Roma, il manuale deontologico che dà le indicazioni ai giornalisti iscritti all'Ordine per usare i termini evitando discriminazioni e che fa parte del "Testo unico dei doveri del giornalista".

Come racconta La Verità, il testo è stato aggiornato dopo dieci anni dalla sua firma. In particolare nella parte in cui si parla di migrazioni. "Non si tratta quindi di imporre regole e parole studiate a tavolino", assicurano dall'Fnsi. Ma di fatto vieta l'uso di alcuni termini, seppur siano - nel rispetto della legge - corretti.

Ad esempio la Carta di Roma invita a non usare la parola "clandestino" per identificare uno straniereo senza permesso di soggiorno. Al suo posto i giornalisti possono scegliere tra "irregolare", "senza permesso regolare", "illegale" o "presente in modo illegale sul territorio". E questo nonostante esista un reato specifico di "immigrazione clandestina".

Il termine, secondo chi l'ha stilata, "contiene un giudizio negativo aprioristico, suggerisce l'idea che il migrante agisca al buio, di nascosto, come un malfattore". Così come si veicolerebbero pregiudizi a non chiamare "migranti e rifugiati" le persone soccorse in mare. Pure se lo status di rifugiato non lo hanno ancora nemmeno richiesto al momento del salvataggio.

Non solo. Stando alla Carta, il giornalista dovrebbe "stigmatizzare" parole contrarie all'immigrazione pure se a riferirle è un altro, magari un politico. In quei casi, "il giornalista, visibile e riconoscibile, interviene, commenta, spiega e, in alcuni casi, stigmatizza l' eventuale controversialità delle dichiarazioni".

Ma siamo sicuri che l'edulcorazione delle notizie possa portare davvero a una percezione diversa da parte della popolazione sul tema dell'immigrazione?

Commenti

cgf

Gio, 04/10/2018 - 13:11

e si può usare presente in regime di clandestinità nel territorio Italiano?

CidCampeador

Gio, 04/10/2018 - 13:34

CLANDESTINI!!!!

Malacappa

Gio, 04/10/2018 - 13:44

Irregolari=a clandestini e' un gioco di parole

cecco61

Gio, 04/10/2018 - 13:49

Terrificante la motivazione: "contiene un giudizio negativo aprioristico, suggerisce l'idea che il migrante agisca al buio, di nascosto, come un malfattore". Infatti non è questione di suggerire aprioristicamente, dal momento che il clandestino, o immigrato irregolare, realmente agisce al buio, di nascosto, ed è un malfattore in quanto viola le Leggi del Paese dove si trova. Quindi, anche per i giornalisti italiani, non è il reato che conta, ma chi lo commette.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 04/10/2018 - 14:20

La dimostrazione di come l'informazione sia censurata, manipolata e strumentalizzata a favore del pensiero unico pol-correct. Vergognatevi. Principi cervellotici partoriti forse dalle stesse eccelse menti che imposero l'uso di "operatore ecologico" al posto di netturbino, collaboratore scolastico al posto di bidello e diversamente abile al posto di disabile. Buffoni ridicoli.

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 04/10/2018 - 14:25

Questa è nuova, in perfetto "politically correct". Ma questi sindacati non hanno altro da fare? Si devono distinguere per i sovversivi che sono? Cercano consensi? Forse non hanno capito che gli italiani, di clandestini delinquenti e ora anche dei loro protettori non ne vogliono sentire più parlare.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 04/10/2018 - 15:09

Spero che i giornalisti, QUELLI SERI, INSORGANO CONTRO QUESTA VIOLAZIONE DELLA LORO E NOSTRA LIBERTA` DI ESPRESSIONE.

27Adriano

Gio, 04/10/2018 - 15:10

Allora posso definire il sindacato dei giornalisti un ente depravatoe stalinista che vuole proibire la definizione corretta di ogni cosa???

Willer09

Gio, 04/10/2018 - 15:13

certo, la parola clandestini non ci piace, non si può usare. se li chiamiamo pane burro e marmellata e pensiamo ai clandestini, si può! siamo veramente un Paese di ipocriti

fifaus

Gio, 04/10/2018 - 15:44

peggio del Mincultpop ...

de barba rossano

Gio, 04/10/2018 - 15:51

Un altro buon motivo per cancellare questa corporazione.

antonioarezzo

Gio, 04/10/2018 - 16:02

CLANDESTINI E DELINQUENTI

SecchioneRedento

Gio, 04/10/2018 - 16:05

Orwell aveva descritto la Neolingua molti anni fa...

Mauritzss

Gio, 04/10/2018 - 16:11

Noi continueremo a chiamarli clandestini e invasori. . . . .

Ritratto di RedNet

RedNet

Gio, 04/10/2018 - 16:36

Criminali sarebbe piu' giusto

steffff

Gio, 04/10/2018 - 16:36

anche durante il fascismo il regime mandava le veline ai giornali specificando in che percentuale si dovevano usare le parole "Tedeschi" e "Germanici". Siamo daccapo.

timoty martin

Gio, 04/10/2018 - 16:41

Questa sarebbe democrazia? Giornalisti liberi !!

massmil

Gio, 04/10/2018 - 16:53

Povero Silvio pensavi di aver sconfitto il comunismo, ma tutte queste c.g.t. sono figlie della sinistra più radicata che mai...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 04/10/2018 - 17:01

La Carta di Roma ... uhm, a mio sommesso parere presumo che quella carta sia stata scritta in una stamperia clandestina parodiata dal famoso film di Totò e Peppino de Filippo.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 04/10/2018 - 17:10

Se è un migrante irregolare, cioè che non è riuscito a trovare un lavoro o che non vuole trovare un lavoro, è un CLANDESTINO, CLANDESTINO, CLANDESTINO, CLANDESTINO, CLANDESTINO, CLANDESTINO, CLANDESTINO, ........

Altoviti

Gio, 04/10/2018 - 17:34

La Raggi è da mettere al terzo raggio, siamo stanchi delle elucubrazioni dei 5-Stelle di sinistra.

herman48

Gio, 04/10/2018 - 17:40

Proprio come durante l'Era Fascista...

Reip

Gio, 04/10/2018 - 17:46

Ma quali itregolari! Sono CLANDESTINI! Moltissimi dei quali purtroppo senza identificazione alcuna... Tagliagole, stupratori, pedofili, terroristi, delinquenti comuni ex galeotti, trogloditi e malati mentali... Bestie virulente pronte a uccidere e stuprare all’occorrenza... Gli italiani, le loro donne e le loro bambine subiranno le tragiche conseguenze di questa invasione, voluta dal PD e dal sistema di sinistra...

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 04/10/2018 - 17:46

Sono tutti clandestini,Sono tutti clandestini,Sono tutti clandestini,Sono tutti clandestini,Sono tutti clandestini.

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 04/10/2018 - 18:03

allora: chi viene in Italia clandestinamente, cioè con barche di fortuna e sbarca sul territorio ITALIANO possibilmente clandestinamente senza passare da nessuna frontiera senza documenti come li dobbiamo chiamare, "ao"........giusto "ao".

Zizzigo

Gio, 04/10/2018 - 18:07

Cambiare le parole serve solo a confondere quegli ignoranti che, ancora, non ne conoscono appieno il significato. Nella sostanza, la m..., anche se la chiami sterco, rimane sempre m...

ARGO92

Gio, 04/10/2018 - 18:10

MI sembra giusto no pOter usare la parola CLANDESTINO perche la piu appropriata visto che entra nel paese di nascosto e senza documenti e DELINQUENTE

Una-mattina-mi-...

Gio, 04/10/2018 - 18:10

ARIA FRITTA, IN QUANTO L'"IRREGOLARE" AGISCE AL BUIO, DI NASCOSTO E COME UN MALFATTORE... COME DIRE, UN VERO CLANDESTINO! IN DUE SETTIMANE PERCIO' "IRREGOLARE" AVRA' LE STESSE VALENZE NEGATIVE, PER CUI MAGARI CAMBIERANNO NUOVASMENTE TERMINE. IO PROPORREI CAPPUCCETTO ROSSO

ARGO92

Gio, 04/10/2018 - 18:14

QUESTO NON E CODICE DEONTOLOGICO MA CENSURA che fa rima coN DITTATURA KOMUNISTI MIMETIZZATI AVETE PERSO E LE PROVATE DI TUTTE A QUANDO LE BRIGATE ROSSE?

SpellStone

Gio, 04/10/2018 - 18:14

il reato e' immigrazione clandestina. C'e' una SOSTANZIALE differenza con immigrazione irregolare: Irregolare: se ad esempio hai un permesso scaduto. se hai un visto scaduto. Se hai un visto turistico e lavori. ecc ecc... tutti casi IRREGOLARI. -- Clandestino: se sei sei reo del reato di immigrazione clandestina. -- Presunto Clandestino: quello di cui sopra in caso di dubbi. -- ci sono dubbi? chi lo dice mo all'ordine?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 04/10/2018 - 18:16

Per l'FNSI (scusate: la "S" sta per Stampa o per Sinistri?) il popolo bue deve essere educato dai giornalisti ad allinearsi al pensiero della sinistra, che si vorrebbe unico e dominante, mediante la stigmatizzazione di "parole contrarie all'immigrazione". In più, sono tanto mentecatti (dal lat. mente captus: preso nella mente) da suggerire, quale sostituto del termine "clandestino", il termine "illegale". Quasi che fosse meglio!

Stormy

Gio, 04/10/2018 - 18:18

Che due "sfere"......!!!

oracolodidelfo

Gio, 04/10/2018 - 18:28

L'Ordine dei Giornalisti perchè non si occupa di quei "giornalisti pennnivendoli" che scrivono notizie palesemente false e tendenziose e non li radiano dall'Ordine? Questo a tutela dei Giornalisti veri, che portano avanti il loro lavoro come fosse una missione (e tale dovrebbe essere)......

ciruzzu

Gio, 04/10/2018 - 18:29

Come il nazismo e il comunismo.Utile vedere questa lezione di Marcello Foa sulla comunicazione https://youtu.be/E_HajWFSv9E

rocchetti

Gio, 04/10/2018 - 18:33

Mi rivolgo di più ai 5 stelle per favore fate ABOLIRE L'ORDINE DEI GIORNALISTI, QUESTA IN QUALUNQUE MODO LA VOGLIATE CHIAMARE, E' UNA C.E.N.S.U.R.A CONTRO LA LIBERA STAMPA. NESSUNA DIVERSITA' CON QUELLO CHE AVVIENE IN TURCHIA, AVETE PASSATO IL SEGNO.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 04/10/2018 - 18:36

Certo, non è corretto perché poi c'è qualcuno che si offende infatti abbiamo pure sostituito "operatore ecologico" a spazzino, "operatore scolastico" a bidello, "collaboratrice familiare" a donna di servizio, "fxxxxo" a gay, ma comunque resta il fatto che se non è zuppa è pan bagnato!

maurizio.fiorelli

Gio, 04/10/2018 - 18:38

Dopo i non vedentiper i ciechi, i non udenti per i sordi i diversamente abili per i disabili ecc...sentivamo la mancanza di...irregolari per clandestini. Signori giornalisti ribellatevi per favore, anche il grande Montanelli ne disse di tutti i colori su questo sindacato inutile e forse anche dannoso.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 04/10/2018 - 18:40

Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini Clandestini

Sceitan

Gio, 04/10/2018 - 18:50

Qualora un qualsiasi seguace, e sottolineo qualsiasi seguace ( Le teste di c... mica fanno solo gli scribacchini. Le istituzioni ne sono piene) si dovesse intromettere in una mia conversazione, per richiamarmi all'ordine di soros, gli stigmatizzerei qualche spataflone nei denti, da spartire con chi l'ha indottrinato. E se mi incarcerano, prima o poi esco.........

Divoll

Gio, 04/10/2018 - 18:56

Ma noi lettori la parola "clandestini" possiamo ancora usarla, vero?

krgferr

Gio, 04/10/2018 - 18:57

L'aspetto terrificante sarà scoprire che qualche sedicente "giornalista" avrà il "coraggio" di adeguarsi al consiglio (o all'ordine?). Saluti. Piero

sparviero51

Gio, 04/10/2018 - 19:05

MA CHI SONO QUESTI STRONXI DECEREBRATI ???

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 04/10/2018 - 19:10

Cosa sarebbero allora, se non CLANDESTINI??? Una persona, che dal proprio paese richiede lavoro in Italia, una volta arrivato è un OSPITE, """MA COLORO CHE VENGONO NEL NOSTRO PAESE E CI IMPONGONO I LORO VOLERI, SPACCIANDO STUPEFACENTI ALLA NOSTRA GIOVENTÙ E APPROFITTANDO DELLE NOSTRE DONNE, POSSO SOLAMENTE CHIAMARLI "CLANDESTINI DELINQUENTI"!!! E COLORO CHE LI PROTEGGONO, SONO DELINQUENTI COME LORO, FOSSE PURE IL CAPO DI STATO"""!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 04/10/2018 - 19:22

Cosa cambia? Sempre abusivi sono, e dovrebbero essere rimandati al loro paese, o in alternativa, nele case di chi li vuole, ossia di tutti i comunisti. In tal caso voto anch'io per tenerli. Mi piacerebbe ridere un pò, di loro.

Demetrio.Reale

Gio, 04/10/2018 - 19:24

dunque il sindacato dei "giornalisti" si fa dettare la linea dalle onlus del "filantropo ungherese"? non che la cosa mi stupisca

GPTalamo

Ven, 05/10/2018 - 02:11

Rimango confuso, perche' non sono un tecnico della legge. Ma la legge che dice, che siamo obbligato ad accogliere tutti? E poi, quali leggi dobbiamo seguire, quelle italiane o quelle dell'EU? Il popolo italiano -di cui la maggior parte approva la linea di Salvini- e' sovrano, o deve sempre ubbidire a Bruxelles? Sarebbe bello avere idee chiare, anche se ci saranno sempre delle persone che se ne fregano sia della legge, che della scelte della maggioranza degli elettori.

GPTalamo

Ven, 05/10/2018 - 02:15

Il sindacato dei giornalisti ha ragione, e' proprio cambiando i termini che si risolvono i problemi. Per esempio, mi sono accorto che oggigiorno esistono solo i gay, ma i sodomiti non esistono piu!

istituto

Ven, 05/10/2018 - 03:40

CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI CLANDESTINI

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 05/10/2018 - 04:38

Spettabile (eufemismo) FNSI : Vi suggerisco di inviare la Vs cosiddetta Carta di Roma, ovviamente tramite Ambasciata di Abidjan, anche al Presidente della Repubblica ivoriana il quale nel 2015 dixit : "Aucun Ivoirien n'a aujourd'hui de raison de risquer sa vie en tentant la traversée clandestine de la Méditerranée" - - - Tradotto : "Nessun ivoriano ha oggi motivo di rischiare la sua vita tentando la traversata CLANDESTINA del Mediterraneo. – Orbene, non v'è alcun dubbio che se uno intraprende una via clandestina, è un clandestino – - - Ha detto "CLANDESTINA" e non "irregolare", "senza permesso regolare", "illegale" o "presente in modo illegale sulla piroga". – Ah pardon, il PdR ivoriana non ha frequentato corsi di azzeccagarbugliamento come troppi in Italia.

routier

Ven, 05/10/2018 - 08:47

Nel merito l'unica cosa che trovo deontologicamente inaccettabile è l'ordine dei giornalisti. Scrivere e pubblicare qualcosa è null'altro che il libero esercizio della propria personalità. L'unico limite dovrebbe essere il non contravvenire i Codici Penali e Civili.

acam

Ven, 05/10/2018 - 08:53

ma non era stato il fascismo a invntarsi l'abolizione di termini non desiderati, ad imporre la proprietà di espressione? ecco gli ordini di giornalismo pluralista e del libero pensiero di cui si fregiano, IPOCRITI!

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 05/10/2018 - 09:08

Provate ad entrare in qualsiasi paese africano senza documenti, vediamo se stanno a cavillare su termine "irregolare" o "senza permesso".