Aumenta la speranza di vita: dal 2019 in pensione a 67 anni

L'Istat pubblica le nuove stime sull'aspettativa di vita. Dal 2019 l'età pensionabile potrebbe salire a 67 anni. Ma la decisione finale spetta al governo

67 anni. Segnatevelo. Perché, a partire dal 2019, l'età in cui andremo in pensione potrebbe salire ulteriormente. Cinque mesi in più rispetto ad oggi che smettiamo di lavorare a 66 anni e 7 mesi. L'Istat ha, infatti, pubblicato le nuove stime sull'aspettativa di vita che cambiano la soglia della speranza di vita a cui, per legge, viene legata l'età in cui diventa possibile andare in pensione. Entro la fine dell'anno, quindi, il governo dovrà emanare un decreto ministeriale per fissare la nuova soglia che dal 2019 potrebbe salire di cinque mesi.

Da parte di alcune forze politiche, però, resta ferma la volontà di rivedere il meccanismo della legge Fornero soprattutto alla luce del pressing dei sindacati. Una legge del 2011 prevede infatti che "bisogna adeguare l'età della pensione all'andamento demografico" e che "vanno usate come riferimento proprio le variazioni delle speranze di vita nell'ultimo triennio, così come registrate dall'Istat". Oggi l'istituto di statistica ha sancito che, rispetto alla fine del 2013, la speranza di vita a 65 anni è salita di cinque mesi.Pertanto, potrebbe salire di cinque mesi anche l'età delle nostro pensionamento.

La questione resta molto complessa. "Bisogna favorire la previdenza complementare e cambiare il meccanismo dell'aspettativa di vita - commenta il leader Cisl, Annamaria Furlan - quello che ci vuole inoltre è un sistema che individui quelle categorie di lavori usuranti per i quali l'asettativa di vita è molto più bassa rispetto a quella di altre professioni". Ad oggi ci sono diverse ipotesi sul tavolo. L'aumento, ad esempio, potrebbe valere solo per alcune categorie di lavoratori oppure potrebbe essere più contenuto rispetto ai cinque mesi ma non è escluso nemmeno che la questione venga rinviata a dopo le elezioni politiche dell'anno prossimo. "Una vergogna, una follia, un'infamia. Via la legge Fornero, il mio primo impegno al governo", tuona il segretario della Lega, Matteo Salvini, su Facebook. "Voglio restituire agli italiani il diritto e la gioia di essere genitori e nonni".

Commenti

Renee59

Mar, 24/10/2017 - 13:39

Questi sono completamente pazzi.

Renee59

Mar, 24/10/2017 - 13:42

Cosa c'entra la speranza di vita con uno che ha fatto più di 40 anni di lavoro ed è ormai stanco? A 67 anni quanti sono ancora in grado di lavorare? Farabutti ladri.

19gig50

Mar, 24/10/2017 - 13:45

Devono eliminare le pensioni d'oro e non penalizzare i lavoratori, quelli veri, aumentando l'età pensionabile con la speranza che non se la possano godere.

ginobernard

Mar, 24/10/2017 - 13:47

Io andrò in pensione a 67 anni con 47 anni di contributi. Vorrò vedere che razza di vitalizio avranno il coraggio di darmi. Mi sa che dovrei vivere ancora 100 anni per prendere indietro I MIEI SOLDI ACCUMULATI DURANTE TUTTA LA VITA LAVORATIVA. C'è solo un nome per definire questi politici. La colpa comunque è anche dei lav dipendenti che non sanno fare lobby ma sono un branco di idioti che disperdono il loro voto. E la pagano.

manfredog

Mar, 24/10/2017 - 13:58

..si si, certo..dopo bisognerebbe valutare anche..che vita..aumenta !! mg.

Libero 38

Mar, 24/10/2017 - 14:02

Andare in pensione a 67 anni e sei mesi e' troppo difficile calcolare quando vai in pensione e cosi pensano a 67 anni ch'e piu facile.E' solo questione di tempo prima prima di spostare l'eta' pensionabile a 70 anni

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/10/2017 - 14:09

@19gig5013e45: ti dicono che hai speranza di vita fino a tot anni di età ma mi sovviene che l'unica certezza che ho è che ti vogliono far morire prima ... molto prima. Ossequi.

Tuthankamon

Mar, 24/10/2017 - 14:10

Aumenta l'aspettativa di vita? Qualcuno mi dovrebbe parlare dell'aspettativa di ... qualità della vita! Già oggi la maggioranza degli anziani NON ha i mezzi minimi per il mantenimento di una vita decorosa. Fatevi un giro nelle case di riposo e in molte famiglie se non ci credete. Con i giovani con poco lavoro e le pensioni (OGGI) più misere dell'Europa occidentale, qualcuno mi spiega di grazia come cavolo camperanno molti pensionati tra pochi anni??? E tutto questo per mantenere della gente che arriva a frotte, ci odia e per giunta non sappiamo in molti casi come si chiamano! E' una politica a ... pene di segugio! Olà, furbacchioni, sveglia!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/10/2017 - 14:13

L'adeguamento demografico è la conseguenza che il modello economico da 30 a questa parte si è modificato sostituendo il "fornitore d'opera", alias il salariato che forniva la "materia prima" ovvero i contributi pensionistici, con l'automatizzazione del lavoro ... per cui qui casca l'asino. Più che un auspicabile AD MAIORA qui si va IN MALORA salvi quelli che incassano i proventi delle vendite e gli aggi.

Tip74Tap

Mar, 24/10/2017 - 14:23

A parte che è l'ultima a morire quindi potrebbero dire direttamente che la pensione la daranno "post mortem" ma certo che la speranza si alza visto che si fanno i conti ancora con coloro che hanno una pensione decente (retributivo) e tutto sommato hanno vissuto in un periodo con meno inquinamento, servizi sanitari piuttosto buoni (fino a qualche anno fa l'INPS passava pure le terme) e alimenti un pelo più naturali... Voglio vedere come staremo a speranza tra una ventina d'anni.....

unico1930

Mar, 24/10/2017 - 14:33

Perchè non lavorano tutti i politici sino a 67 anni di età con oltre 40 anni in azienda? A voi i vitalizi di migliaia di euro a NOI lavoro fino quasi a 70 anni.Che tutti i vostri vitalizi debbano essere spesi per medicine vi augurano gli italiani. Buone cure.

FRATERRA

Mar, 24/10/2017 - 14:42

.....già si comincia a prospettare; che dal 2025 si andrà in pensione a 70 anni....

nerinaneri

Mar, 24/10/2017 - 14:51

...potete sempre prendervela con chi già c'è in pensione e che magari è pure immeritata...mi vengono in mente alcuni nickname...

elpaso21

Mar, 24/10/2017 - 14:57

Non esiste, nella sostanza si stanno intascando i contributi.

elpaso21

Mar, 24/10/2017 - 14:59

Ma i sindacati cosa ne pensano?

unosolo

Mar, 24/10/2017 - 15:09

peccato ! questi governanti incentivano ad evadere i versamenti regalando sodi al parassitario lasciando scendere le pensioni di chi ha versato molti contributi lavorando sin da adolescente per oltre quarantacinque anni , lavorando giorno e notte ed ora si trovano con pensioni decurtate e la consulta non risana il danno , intendiamoci in codesto modo sarà molto difficile per i giovani nel futuro a trovare una occupazione se il limite andrà a 67 anni , incapaci che hanno svuotato le nostre casse , cioè quelle riempite dai veri pensionati fortunati che lavorarono molto e versarono molti soldi . nessun governo degli ultimi ha riconosciuto il loro diritto conquistato e che grazie a loro la nostra Nazione è , o meglio , era la più sicura nel elargire le pensioni. peccato !

Una-mattina-mi-...

Mar, 24/10/2017 - 15:10

AHAHAHAH! TUTTE BALLE E PRETESTI PER NON PAGARE IL GIUSTO E MERITATO EMOLUMENTO. PER DIRE: IL MIO BISNONNO (89) E' VISSUTO DI PIU' DI MIO NONNO (78) E MIO NONNO DI PIU' DI MIO PADRE (67)... IO INCROCIO LE DITA... DELLA SERIE: FAKE NEWS E TRUFFE DI STATO

antonmessina

Mar, 24/10/2017 - 15:18

largo ai giovani ! ma che governo di cojoites !

rickard

Mar, 24/10/2017 - 15:38

Non è vero niente! La vita media in Italia è diminuita grazie al fatto che milioni di italiani non possono più curarsi come dovrebbero per colpa della crisi. Il governicchio scarica sulle imprese i problemi che lui non è in grado di risolvere. E questo è niente. Qualcuno comincia già a parlare di portarla a 70 anni ben prima del 2050. Che cosa se ne fa una azienda con una massa di vecchi demotivati, non più lucidi, con una serie di acciacchi che fanno crescere l'assenteismo dovuto a malattie? Visto che non vogliono far fallire lo stato perché altrimenti perderebbero i loro privilegi fanno fallire le imprese, non tenendo conto che alla fine distruggendo il tessuto imprenditoriale ed industriale, lo stato fallisce comunque

rickard

Mar, 24/10/2017 - 15:39

Non è vero niente! La vita media in Italia è diminuita grazie al fatto che milioni di italiani non possono più curarsi come dovrebbero per colpa della crisi. Il governicchio scarica sulle imprese i problemi che lui non è in grado di risolvere. E questo è niente. Qualcuno comincia già a parlare di portarla a 70 anni ben prima del 2050. Che cosa se ne fa una azienda con una massa di vecchi demotivati, non più lucidi, con una serie di acciacchi che fanno crescere l'assenteismo dovuto a malattie? Visto che non vogliono far fallire lo stato perché altrimenti perderebbero i loro privilegi fanno fallire le imprese, non tenendo conto che alla fine distruggendo il tessuto imprenditoriale ed industriale, lo stato fallisce comunque.

DRAGONI

Mar, 24/10/2017 - 15:39

CONINUANO A FARE CASSA A SPESE DEI GIA' PENSIONATI E DEI FUTURI PENSIONATI!!

Dordolio

Mar, 24/10/2017 - 15:47

Giustamente qualcuno fa notare qui che il concetto di "aspettativa di vita" non ha nulla a che vedere con la qualità del lavoro che si è in grado di offrire ad una certa età. Ricordo quando si andava in pensione a 60 anni. E posso assicurare che l'efficienza di un sessantenne negli anni 70 era la stessa di uno di oggi. E giustamente andava in pensione. Cosa e quanto volete che rendano i 65 enni e più di oggi? Li vedo io come tutti.... magari camperanno fino a 100 anni ma sono comunque stanchi e pieni di magagne...

DRAGONI

Mar, 24/10/2017 - 15:49

MA MASTROPASQUA,EX PRESIDENTE DELL'INPS E PREDECESSORE DEL PROF.TITO BOERI ATTUALE PRESIDENTE ,E' ANDATO IN PENSIONE? E' STATO PROCESSATO PER I FATTI RELATIVI AL SUO OPERATO ALL'INPS ED ALL'OSPEDALE ISRAELITICO DI ROMA?

DRAGONI

Mar, 24/10/2017 - 15:55

MASTROPASQUA , PREDECESSORE ALL'INPS DELL'ATTUALE PRESIDENTE PROF. TITO BOERI , E' ANDATO IN PENSIONE? E' STATO PROCESSATO PER I FATTI DELL'INPS E DELL'OSPEDALE ISRAELITICO DI ROMA ?

gneo58

Mar, 24/10/2017 - 16:12

giusto, ben detto, SPERANZA, ma che purtroppo non corrisponde alla realta'. l'intento e' quello di prolungare talmente tanto la fuoriuscita dal lavoro che la gente crepa prima di prendere la pensione. Cambiera' eccome se cambiera'.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 24/10/2017 - 16:30

E le centinaia di migliaia di RISORSE di COLORE che a 30 anni ancora NON stanno lavorando, ma si stanno facendo mantenere dagli Italiani (pensionati e/o lavoratori) a quanti anni andranno in pensione??? AMEN

ziobeppe1951

Mar, 24/10/2017 - 16:37

In effetti... pagare ancora le pensioni a quelli dell’ANPI è vomitevole...ma quanto campano questi!?

Angelo664

Mar, 24/10/2017 - 16:47

A meno che tutti si diventi parlamentari, chi darebbe il lavoro ad uno tra i 50 ed i 67 a meno che tu non faccia parte del parassitismo statale ? Grazie

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 24/10/2017 - 16:49

Abolire tutte le pensioni , abolirle tutte per tutti : a posto della pensione mettere un'assegno minimo vitale di 10 euro al giorno . Questa è la strada . Libertà , uguaglianza , fraternità : chi non ci sta o è un ladro o è una spia . Yeahhhhh .

VittorioMar

Mar, 24/10/2017 - 16:53

..PRATICAMENTE SI VUOLE ELIMINARE IL DIRITTO ALLA PENSIONE PER GLI ITALIANI?..RIMANE IL DIRITTO A TUTTI QUELLI NON AVENTI DIRITTO E A CHI NON HA MAI VERSATO CONTRIBUTI?....SI PUO' SCEGLIERE DI NON VERSARE O DI TESAURIZZARE PER PROPRIO CONTO ??...LA REALTA' E' CHE LA "VITA" COMINCIA A DIMINUIRE !!!

flip

Mar, 24/10/2017 - 17:03

questi sono fortemente bacati nel cervello. (sono komunisti) ma i giovani quando entrano nel mondo del lavoro? quello vero e produttivo e non le mezza se..e statali. Ma poi, dove troveranno i soldi anche per il cospicuo T.F.R. per i parassiti cronici?

Fjr

Mar, 24/10/2017 - 17:09

Mastropasqua quello delle mille poltrone?

bundos

Mar, 24/10/2017 - 17:28

come no? però mi dovete garantire che potrò ritirare tutto il montante contributivo 50% in contanti e il resto come pensione mensile cosi sono certo di recuperare tutti i miei soldi ...o chiedo troppo ? cani randagi bastardi

Norberth

Mar, 24/10/2017 - 17:36

Non sono pazzi innocui. Sono dei criminali disturbati mentali nel libro paga della oligarchia che comanda il Mondo. La crisi è una loro invenzione. Potessero ci toglierebbero anche l'ultimo piatto di minestra. In realtà vogliono sfruttarci sino alla tomba. E hanno deciso di farci fuori. Per togliere loro potere bisogna prima di tutto che si rovescino gli equilibri internazionali. Poi si potranno fare i conti.

Vigar

Mar, 24/10/2017 - 17:48

A quando i cent'anni! Farabutti...

jaguar

Mar, 24/10/2017 - 17:58

Con tutti i migranti che ci pagano la pensione, il massimo dell'età pensionabile dovrebbe essere di 50 anni. Invece siccome che i migranti per mantenerli ci costano 5 miliardi all'anno, per reperire i denari hanno pensato bene di farci lavorare fino alla morte.

VittorioMar

Mar, 24/10/2017 - 18:02

...MA AVETE MAI PENSATO A QUANTI SOLDI POTREBBERO ENTRARE NELLE CASSE DELL'INPS SE CI FOSSE LA POSSIBILITA' DI RETRIBUIRE LE OPERATRICI/TORI DEL SESSO,PER LE LORO PRESTAZIONI DI LAVORO ,CON "VOUCHER" ??....UNA MILIARDATA ALL'ANNO FACENDO I CONTI DELLA SERVA NON QUELLI STATISTICI !!

rokko

Mar, 24/10/2017 - 18:09

Non solo sono d'accordo ma spererei che i governi la smettessero di fare come il governo attuale ovvero escogitare sistemi per anticipare l'uscita pensionistica Se uno va in pensione troppo presto Vorrei che qualcuno mi spiegasse chi lo mantiene per tutti gli anni che rimarrà in vita.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 24/10/2017 - 18:30

tagliando le pensioni d'oro ai baroni siculi,l'inps si raddrizzerebbe in brevissimo tempo.per non parlare poi,delle "aspettative di vita" dei vari senatori a vita,ministri, e sul podio piu' alto,gli ex predicenti della republica:almeno 100 anni di vita!!

sauropode

Mar, 24/10/2017 - 18:32

Per dare respiro al sistema pensionistico, bisognerebbe rivedere le centinaia di migliaia di baby-pensioni regalate in precedenza, i vitalizi dei suini che che ci governano e di tutta quella pletora di fancazzisti di stato che divorano PIL ogni secondo. Dulcis in fundo, ancora oggi, 28 Ottobre 2017, ci sono ancora finanzieri e forze dell'ordine che vanno in pensione con 35 anni di contributi (su di loro legge Fornero non ha effetti), e queste sono le piattole che stanno dissanguando il sistema. In pratica in Italia ci sono 2 macrocategorie di lavoratori : quelli che il PIL lo producono e quelli che lo divorano, che anche se sono meno dei primi, hanno un appetito economico smisurato. Purtroppo vedo una tristissima fine per il nostro Paese. Quando il QE e Draghi saranno finiti, assisteremo tutti a crisi senza precedenti, che porterà a una guerra tra poveri come in epoche remote. Prepariamoci....e preghiamo

Pinozzo

Mar, 24/10/2017 - 18:53

Sacrosanto, piu' a lungo si vive piu' bisogna lavorare senno' con che soldi si pagano le pensioni? Non ci vuole un genio per capirlo, certo che per voi bananas e' un po' complicato.

Tarantasio

Mar, 24/10/2017 - 19:03

LADRI DI VITA...

cir

Mar, 24/10/2017 - 19:06

si , della serie che se in una azienda amministratore delegato e dirigenti vari hanno un sostanzioso aumento di stipendio , gli operai godono come dei mandrilli poiche' nell' azienda e' cresciuto lo stipendio medio.. Morale, se il Napoletame crepasse avremmo una media piu' veritiera.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/10/2017 - 19:16

Mi sono rotto, continuo ad inseguirla??? Grazie sinistri e Fornero. pagano sempre gli ultimi, che diventano i primi esclusi, grazie ancora. Non dimenticheremo.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 24/10/2017 - 19:22

ma quanto vi state lamentando, gli immigrati non si lamentano, vivono spensierati fino a quando non percepiranno la pensione senza aver contribuito.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Mar, 24/10/2017 - 19:22

Piu' tardi si va in pensione,MENO anni rimangono per incassare la pensione prima di crepare:geniale!! Pensavo che votare PD fosse un'atto di furbizia di alcune categorie sociali,ora mi convinco sempre di piu' che e' un'atto di masochismo:stuprati e felici.

baleno

Mar, 24/10/2017 - 19:51

E' ormai dato consolidato che il concetto di pensione come restituzione di soldi accantonati sia da considerarsi superato. Si potrebbe arrivare al concetto più esteso di Welfare, dove a prescindere dell' attività lavorativa, a decorrere dai 60/65 anni si abbia diritto ad un salario minimo di sussistenza (tipo APE), lo svincolo del TFR/TFS e la possibilità di usufruire della liquidazione di pensione integrativa citate dal rappresentante CISL a decorrere da suddetta data (attualmente decorrono dalla data di pensionamento, 67 anni). La situazione potrà tamponare il pregresso e divenire definitiva nel prosieguo degli anni, garantendo le nuove generazioni.

baronemanfredri...

Mar, 24/10/2017 - 20:07

AUMENTA LA VITA DEGLI ITALIANI? NON MI PARE CONSIDERANDO CHE ANCHE OGGI C'E' STATO IL SOLITO OMICIDIO QUOTIDIANO COMPIUTO DAI MUSSULMANI O CAMMELLIERI, VERO BOLDRINI? VERO MATTARELLA? VERO RENZI? VERO TUTTO LO SCHIFO DELLA SINISTRA? VERO CEI? VERO CICCIO L'ARGENTINO?

RolfSteiner

Mar, 24/10/2017 - 20:14

Ma, in pratica, l'Istat cosparge di vaselina il resto degli Italiani?

curatola

Mar, 24/10/2017 - 20:40

la speranza dell'inps é che contribuiamo fino all'ultimo giorno e moriamo possibilmente insieme alla moglie.

ItaliaSvegliati

Mar, 24/10/2017 - 20:41

Non so quanto l'ISTAT sia AFFIDABILE e non servo di GOVERNO! Mi chiedo ma tutti i POVERETTI persi per strada, che alla pensione non ci arriveranno MAI, l'INPS solo ci guadagna, perché a LORO non verrà mai corrisposto NULLA! E allora questi valori sono AFFIDABILI? Io non ci CREDO.....

jaguar

Mar, 24/10/2017 - 20:44

Non è l'aspettativa di vita che è aumentata, sono i soldi per le pensioni che sono diminuiti.

patrizia52

Mar, 24/10/2017 - 20:54

mah! In Francia lo fa il loro 'adorato' Macron!!!

19gig50

Mar, 24/10/2017 - 21:24

Oggi si andava a 65 anni. Ora hanno scoperto che le aspettative di vita sono aumentate di 5 o 6 mesi ed allora i maledetti bastardi aumentano l'età pensionabile di due anni portandola a 67. Sicuramente sperano che i cittadini, dal momento che non hanno l'assistenza sanitaria riservata agli infami (vedi le cariatidi che percepiscono pensioni milionarie, non si decidono a schiattare), possano morire prima di poterne godere.

oracolodidelfo

Mar, 24/10/2017 - 21:27

Questi banditi andrebbero denunciati al Corte Penale Internazionale dell'Aja per il reato di pulizia etnica dei pensionati. Aumentata l'aspettativa di vita? Guardate gli annunci mortuari sui muri delle città. La maggioranza sono persone sotto ai 70 anni. In aumento al di sotto dei 60. Chi ha tempo e vuole saperne di più provi a digitare www.quotidianosanità.it e troverà che nel 2016 l'Istat ha certificato l'aumento della mortalità e della speranza di vita. Aggiugasi che ci bombardano con l'inquinamento che causerebbero l'aumento della mortalità e poi ci dicono che la vita si allunga.......Criminali!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/10/2017 - 21:39

elpaso21 - chiedi cosa fanno i sindacati? Se ci fosse stato un governo di cdx, avrebbero sfasciato le città centinaia di volte dopo tutte queste angherie, ma siccome sono i loro amici di sinistra, non fanno niente. Si tengono freschi per i prossimi governi non di sinistra, lì si potrebbe arrivare anche alla guerra civile.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 24/10/2017 - 21:48

E' possibile che uno aspetta la pensione e quando sta per arrivarci questi pezzi di m...a la ritardano per via dell'aspettativa di vita ? Giocano con noi come il cane che si morde la coda , non ci arriveremo mai : loro non hanno bisogno della pensione e si divertono a giocare con la vita della gente , con la nostra vita gli auguro con tutto il cuore di terminare la loro prima possibile .

milano1954

Mar, 24/10/2017 - 22:27

Devono affogare di privilegi i progetti del pd: insegnanti e presidi (400 euro di aumento al mese), statali nullafacenti e volontariato cattocomunista

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 24/10/2017 - 22:53

rokko carissimo 18e09, vuoi che ti faccio l'elenco di quelli che sono andati in pensione troppo presto!!! Bene!!! I dipendenti comunali della Stalingrado rossa (come veniva chiamata dai tuoi SOCI) ci andavano dopo 19 anni e sei mesi) e cosi era per TUTTI i dipendenti comunali delle STALINGRADO ROSSE d'Italia. Mentre invece quelli della legge MOSCA (noto leghista) ci sono andati "solamente" dopo 25 anni, per non parlare poi de SINDACALISTI (almeno 30 mila) che NON solo ci sono andati dopo SOLI 35 anni, ma che hanno "pagato" solo contributi FIGURATIVI!! E sufficente la spiegazione ho hai anche bisogno del DISEGNINO!!! Hasta mañana.

Controcampo

Mer, 25/10/2017 - 00:52

Aumento età pensionistica: Vero che le aspettative di vita sono più sane e più lunghe, grazie all'evoluzione nel campo della medicina e del miglioramento del benessere in generale. Tuttavia, l'aumento dell'età pensionabile comporta anche i suoi effetti negativi sul mercato del lavoro e sull'economia nazionale. Chi lavora più a lungo contunua ad occupare un posto di lavoro anche se ha maturato l'età pensionibile e nello stesso tempo lascia a spasso i'aspirante al lavoro più giovane. Tutto sommato, se c'è un vantaggio, questo è solo tra le enti di competenza ma non per il bilancio dello stato, perchè risparmia sulle pensioni ma li spende per la disoccupazione. Se non cresce il potere d'acquisto, nulla lascia sperare ad un miglioramento dello stato sociale. È proprio il potere di acquisto che consente di incremenare i posti di lavoro, poichè chi guadagna ha più flessibilità di conumare ed è il consumo che crea posti di lavoro. Il motto è: se non compri non devo produrre!

pier1960

Mer, 25/10/2017 - 06:16

peccato che per i vitalizi dei politici la speranza di vita non conti...in pensione dopo quattro anni di danni fatti alla nazione

rokko

Mer, 25/10/2017 - 07:01

hernando45, non ho bisogno di alcuna spiegazione, perché per me il concetto è ben chiaro, al contrario di tutte le teste vuote che frequentano il forum, forae te compreso. Come ho scritto prima, in Italia si è stati troppo larghi di maniche permettendo uscite pensionistiche precoci, ora non possiamo più permettercelo perché il rapporto tra chi sta in pensione e chi lavora e gliela paga è già troppo alto. Bene l'adeguamento dell'età pensionistica all'aspettativa di vita, sempre per lo stesso motivo. Come vedi, sono coerente. Ora spiegami chi sarebbero i miei "soci"

ilpensatorelibero

Mer, 25/10/2017 - 07:18

OGGI LE COMICHE !!!

ilpensatorelibero

Mer, 25/10/2017 - 07:39

Mi auguro che l'aspettativa di vita dei signori di ISTAT sia 12 anni.

Nick2

Mer, 25/10/2017 - 08:37

Purtroppo, in Italia, fino a pochi anni fa si andava in pensione con 35 anni di contributi (e lascio perdere lo scandalo delle baby pensioni). Prendo come esempio il settantenne medio(ce ne sono milioni). Pensionato da circa 20 anni, ha un’aspettativa di vita di altri 13-14 anni e la moglie, sempre mediamente, gli sopravviverà (e prenderà la reversibilità)per altri 5 o 6. Alla fine avrà versato in contributi meno della metà di quanto avrà percepito. Se a questo aggiungiamo che la maggior parte dei giovani ha lavori precari e stipendi miseri (e versa miseri contributi) e che i baby boomers nati fra la fine degli anni 50 e l’inizio degli anni 60 (la maggior parte di loro ha iniziato a lavorare a 15 anni) nei prossimi anni andranno in massa in pensione, è sicuro che salterà il banco. Lamentarsi serve a poco. La matematica non è un’opinione…

CesareGiulio

Mer, 25/10/2017 - 08:40

infatti é una speranza.invece é una certezza che la pensione tardera sempre di piu...

Tuthankamon

Gio, 26/10/2017 - 14:13

Il bello è che, storicamente, le pensioni sono state introdotte dal Fascismo durante il ventennio. Ci voleva la sinistra per toglierle! Continuiamo a votarli, accadrà anche di peggio!