Braccio di ferro sulle pensioni: il governo tira dritto sul ritiro a 67 anni

Scontro sull'automatismo dell'innalzamento dell'età pensionabile. Gentiloni: "Possibili miglioramenti". Ma Padoan conferma lo scatto del 2019. E la Camusso: "Poco spazio per la discussione"

Il prossimo incontro tra governo e sindacati si terrà il 13 novembre. Servirà a tirare le fila sul lavoro del tavolo tecnico che dovrà valutare lo stop all'automatismo dell'innalzamento dell'età pensionabile alla luce delle considerazioni sulle categorie di lavori gravosi. Tuttavia, durante l'incontro di oggi con i segretari di Cgil, Cisl e Uil, Paolo Gentiloni ha già messo in chiaro che l'adeguamento dell'età pensionabile all'aspettativa di vita non è una decisione di questa legge di bilancio. "È in discussione la credibilità del nostro Paese - ha spiegato - ma siamo disposti a correggere alcuni casi specifici". Una posizione che non trova d'accordo né i sindacati né Matteo Renzi.

"Il 13 novembre verificheremo se davvero c'è la disponibilità a cambiare i meccanismi dell'età pensionabile e a differenziare i lavori, oppure se non c'è". Al termine dell'incontro con il governo a Palazzo Chigi Susanna Camusso non si sbilancia. La partita sulle pensioni è ancora aperta. I sindacati sono ancora innervositi dalla totale assenza di misure a sostegno dei pensionati in manovra. Ora, poi, si trovano a dover fare i conti con le nuove stime sull'aspettativa di vita che cambiano la soglia della speranza di vita a cui, per legge, viene legata l'età in cui diventa possibile andare in pensione. Entro la fine dell'anno, quindi, il governo dovrà emanare un decreto ministeriale per fissare la nuova soglia che dal 2019 potrebbe salire di cinque mesi. Secondo Gentiloni "quei principi rimangono validi" e "non possono essere messi in discussione per la credibilità internazionale del Paese". Ma il governo è disposto a discutere con i sindacati di situazioni specifiche per "sottrarre alcune categorie all'automatismo in ragione della gravosità di alcuni mestieri, individuando queste fasce di lavoro con la sostenibilità economica".

Durante l'incontro il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha posto diversi paletti. Ha parlato di "vicoli saldi" e tra questi ci ha messo la sostenibilità. Da qui la sostanziale conferma dello scatto del 2019. "Per noi sono tutti da verificare", ha messo in chiaro il segretario Uil, Carmelo Barbagallo. "Se i risparmi devono essere garantiti all'infinito - ha fatto eco Susanna Camusso - allora lo spazio di discussione finisce per essere davvero poco". La strada, insomma è tutta in salita. Anche perché nello scontro si è infilato pure Renzi che, fortemente in calo nei sondaggi, cavalca il malcontento di chi deve ancora andare in pensione e rischia di farlo con cinque mesi di ritardo. "Se si trovano soluzioni alternative perchè mandare in pensione la gente un anno dopo? Occorre trovare il giusto equilibrio e usare l'Ape (anticipo pensionistico) per quello", ha osservato il segretario piddì nei giorni scorsi accogliendo la proposta dei sindacati. "Verifichiamo come funziona l'Ape e verifichiamo l'aspettativa di vita, anzichè spargere un messaggio di terrore per tutti i lavoratori". Ma Gentiloni e Padoan sono andati avanti per la propria strada.

Commenti

jaguar

Gio, 02/11/2017 - 21:21

Spero che gli italiani il prossimo anno si ricordino di questo "regalo".

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 02/11/2017 - 22:02

Camusso, l'avesse fatto Berlusconi, quanta gente avresti mandato in piazza? Sono 6 anni che governano i cialtroni, nessuno scipero, nonostante le tante porcherie. Ma sarete mai credibili? Nè uno (governo) nè tanto meno l'altro (sindacati - da sempre).

krufra

Gio, 02/11/2017 - 23:08

Quando devono pagare tirano dritto e insabbiano. La tanto pubblicizzata APE è da marzo in attesa, cioè non esiste la modulistica per richiederla e quindi non anticipano nulla. Però abbiamo avuto il matrimonio gay per ben sei mesi in discussione per forse 100 gay ricchi tipo Vendola e Crocetta. E poi con il divorzio breve certo arriviamo a fine mese. Tutte leggi importantissime per il nostro futuro. Ma questi si rendono conto che stanno seduti su una polveriera? E intanto in autostrada vedi sempre più Maserati e altri macchinoni con il lampeggiante blu e la targa NCC... Tanto paga pantalone.

magnum357

Gio, 02/11/2017 - 23:17

Sono solo mxxxxxxxxxxxxxxxxxxe questi governanti sinistri !!!!!!!! Continuano ad aumentare l'età pensionabile come se fosse possibile lavorare sempre conseguendo performance costanti nel tempo !!!!!!

Divoll

Ven, 03/11/2017 - 00:21

Sarei proprio curioso di vedere se Berlusconi (o comunque FI), se torna al potere, abolisce questa legge, quella della Fornero, la "buona" scuola, gli immigrati, eccetera, o se si concentrera', invece, sul ponte sullo stretto, sulle olgettine e sui soliti inciuci, conervando tutte le "innovazioni" fatte dal PD. Qualcosa mi dice che si avverera' lo scenario N.2...

Ernestinho

Ven, 03/11/2017 - 04:10

Alle elezioni, SUBITO!

baleno

Ven, 03/11/2017 - 04:51

Ho simulato con un programma di una nota assicurazione il mio scenario pensionistico: a 68 anni con 770 € mese e una attività di alta qualificazione. La Camusso e il ritardo di cinque mesi?

rokko

Ven, 03/11/2017 - 06:55

Questa è la prima cosa buona che fa questo governo.

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 03/11/2017 - 07:48

Però i 13 miliardi di spesa per far entrare gente di tutti i tipi in Italia li hanno trovati subito dagli estremisti, a delinquenti di ogni tipo e fatto arricchire onlus e caritas. Per poi vedere nei notiziari ed assieme ai bambini che giocano nei giardini pubblici Nigeriani, Senegalesi, marocchini intenti a spacciare droga nelle nostre città impuniti. Chi ha voluto tutto questo? Ovviamente i pensionati non interessano non ci sono le risorse.

edoardo11

Ven, 03/11/2017 - 08:00

L'argine sulle pensioni fù rotto da monti fornero(compresa fi)e i sindacati fecero 3 ore di scipero.Solo la fiom 24.La camusso diceva che 40anni di lavoro era un numero magico,non si toccava,ora in numero qual'è?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 03/11/2017 - 08:17

I nostri anni di mancata pensione, vengono assorbiti dall'assistenza con malattia, cassa integrazione, disoccupazione, assegni famigliari, bonus bebè, invalidità, ect. In pratica i contributi per la pensione che è il 95% della contribuzione in confronto altri contributi, vengono assorbiti , per l'assistenza che dovrebbe essere di competenza dello Stato.