Rottamazione-ter, riapertura dei termini da ottobre a novembre

L'ipotesi è stata annunciata ieri dal Massimo Bitonci, sottosegretario all'Economia

I termini per aderire alla pace fiscale e alla rottamazione delle cartelle avrà una nuova finestra di un mese, da ottobre a novembre.

Il 30 aprile 2019 è scaduto il termine per aderire alla Rottamazione-ter, ma ieri il sottosegretario al ministero dell'Economia e delle Finanze Massimo Bitonci ha promesso una riapertura della finestra nel periodo autunnale. Nelle scorse settimane il'pressing' sul governo per una proroga era stato molto forte, sopratutto da parte del Consiglio nazionale dei commercialisti, anche a causa dei disservizi del sito e della concomitanza della scadenza con le festività pasquali e i conseguenti ponti.

Il governo sembra favorevole e soprattutto il vicepremier Salvini avrebbe dato l'ok all'introduzione di un emendamento nella Legge di conversione del Dl 34/2019, il Decreto Crescita; per saperne di più si dovrà aspettare il prossimo 15 maggio, termine per la presentazione degli emendamenti alla Legge di conversione del Decreto.

Dal Mef si precisa, però, che non ci sarà nessuna estensione ai carichi riguardanti la riscossione 2018 e, pertanto, verranno rottamate sole le cartelle consegnate tra il 2000 e il 2017. Da qualche giorno circola, perà, l'ipotesi di un'inclusione delle cartelle notificate tra gennaio e dicembre 2018, ma il M5S non si è mostrato favorevole considerando alcune dichiarazioni tra cui quelle dell’on. Trano.

Sarà attivato, inoltre, una sorta di ‘meccanismo di blocco’ rispetto alle procedure esecutive nei confronti dei contribuenti morosi che vorranno aderire alla finestra di ottobre prossimo. Unica incognita riguarda le oltre 277mila richieste di adesione ancora in fase di valutazione dei requisiti di accesso (in particolare l'Isee fino ai 20mila euro).

I numeri sull’adesione alla pace fiscale parlano di circa 1,7 milioni di domande presentate che vedono 1,22 milioni domande per la Rottamazione-ter a cui si aggiungo le 277mila per il saldo e stralcio.