Volkswagen si schianta in Borsa

Dopo il caso delle emissioni diesel truccate negli Stati Uniti, il rischio di maxi-multa da 18 miliardi fa crollare il titolo del 17%. E Washington avvia un'indagine penale

È un terremoto che dagli Usa sta avendo una risonanza mondiale quello delle manipolazioni dei dati sugli scarichi delle auto diesel commesse dal Gruppo Volkswagen. Tant'è che la Casa Bianca avrebbe aperto sulla Casa automobilistica un'indagine penale per violazione delle norme anti-smog, mentre il ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, come riporta Bild , ha ordinato un esame sulle Volkswagen a gasolio in Germania. Ma lo scandalo pare destinato ad allargarsi, con l'Epa (l'agenzia Usa di protezione dell'ambiente) che ha allargato l'indagine su altre case automobilisti. A pagare per il momento è peroò VW: la possibile multa record di 18 miliardi di dollari che incombe sul colosso ha determinato il crollo del titolo a Francoforte: -17,4% per le azioni ordinarie (133,7 euro) e -18,6% (132,2 euro) per quelle privilegiate. In tutto, i soci di Volkswagen ci hanno rimesso quasi 15 miliardi, con la capitalizzazione che è piombata a 63,33 miliardi dai precedenti 76,24. Kepler Cheuvreux ha già avviato un downgrade sul titolo, portandolo da buy a hold ; tagliato drasticamente anche il prezzo obiettivo da 255 a 185 euro.

Lo scandalo, divampato in pieno Salone di Francoforte, lo stesso inaugurato la scorsa settimana dalla cancelliera Angela Merkel e che ha visto proprio il gruppo tedesco dettare le nuove regole sul presente e il futuro del settore, arriva anche a pochi mesi dalla consacrazione del colosso di Wolfsburg, scalzata Toyota, sul podio più alto del mondo. Un traguardo a lungo inseguito.

Due coincidenze, queste, che hanno sollevato una serie di supposizioni e speculazioni su chi avrebbe spifferato all'Epa la violazione del Clear air act. C'è chi tira in ballo i rivali di casa, cioè Bmw e Daimler-Mercedes, e c'è chi guarda invece alla vicina Austria e a una possibile vendetta trasversale dell'ex presidente del consiglio di sorveglianza, Ferdinand Piëch, estromesso dalla guida del gruppo a favore del suo ex delfino Martin Winterkorn, attuale ad. Una «vendetta» poco probabile, in quanto Piëch è, con la famiglia Porsche, un grande azionista. E i miliardi bruciati ieri sul mercato sicuramente non gli hanno fatto piacere. Comunque, una ritorsione verso Winterkorn l'ex numero uno l'ha già fatta, portando un suo uomo, Dieter Pötsch, alla carica di nuovo presidente del consiglio di sorveglianza, posizione ambita proprio da Winterkorn.

Ieri, intanto, Volkswagen ha annunciato la sospensione delle vendite dei modelli con motori 4 cilindri diesel Volkswagen e Audi negli Stati Uniti in seguito allo scandalo sulla falsificazione della misurazione delle emissioni. I modelli nel mirino (482mila) rappresentano il 23% delle auto Volkswagen vendute negli Stati Uniti in agosto. Coinvolte dall'indagine sono, tra gli altri modelli, Jetta, Beetle e Audi A3, vetture prodotte tra il 2009 e il 2015), nonché le Passat (2014-2015). I tedeschi sono accusati di aver progettato un software che inganna i controlli sulle emissioni. Winterkorn ha annunciato di aver ordinato un'indagine esterna e si è detto «profondamente dispiaciuto» per la violazione delle regole Usa. La mega-sanzione di 18 miliardi di dollari deriva dal fatto che per ogni veicolo coinvolto nella vicenda, il danno sarebbe nell'ordine di 37.500 dollari. Resta da vedere se, oltre alla caduta dell'immagine, a Wolfsburg cadranno anche delle teste.

Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mar, 22/09/2015 - 08:21

HAHAHA ma questa non è una novità. I tedeschi alla fine sono come noi Italiani, se non peggio...

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 22/09/2015 - 08:25

Per fortuna negli USA, in genere, su queste questioni non si scherza. Non siamo in UE. Vi ricordate la faccenda della infezione alimentare sviluppatasi in Germania che mandò al cimitero una cinquantina di persone e ne infettò migliaia?. Furono dapprima accusati gli incolpevoli cocomeri spagnoli e poi la cosa sparì dai giornali. Per quel che ne so io, i produttori spagnoli vennero indennizzati dall'UE, vale a dire da tutti noi. Per il resto, oblio profondo. Sapete che la Germania è il più grande esportatore di prodotti alimentari d'Europa?. Chissà che schifezze propinano!.

abacon

Mar, 22/09/2015 - 08:25

Sentiamo la culona cosa dice. Sono contento i disonesti non sono solo gli italiani come dicono in Germania.Bisogna avere più patriottismo e non comprare macchine tedesche io sono già uno di quelli.

little hawks

Mar, 22/09/2015 - 08:34

I più grandi scandali economici, le più grandi truffe non sono quindi provenienti dall'Italia! La superiorità morale dei tedeschi dove è??? Fino ad oggi mi risultava che evessero lucrato sfruttando le leggi europee a scapito nostro, adesso per loro stessa ammissione sono dei ladri agli occhi del mondo intero. Sarebbe l'ora che qualche testata giornalistica mostrasse un bel piatto di crauti con sopra una pistola, a ricordo della loro spocchia di qualche anno fa.

marcomasiero

Mar, 22/09/2015 - 08:36

chi troppo in alto sal precipitevolissimevolmente al suol cade ... crucchi e italioti esterofili e malati di complesso di inferiorità per cui il mezzo (solitamente audi) è direttamente proporzionale al membro, continuare a comprare le vostre scatolette ipertrofiche e senza anima e da ieri pure truffaldine ... hahahahaha ... das Auto = die Tonne (Bidone) !!!

Klotz1960

Mar, 22/09/2015 - 08:41

Che la VW abbia mai dettato le regole del presente e futuro del settore auto e' una invenzione tanto stupida quanto gratuita. Si tratta comunque di una ottima notizia, perche ' ridimensiona le aspirazioni di perfezione etica e morale dei Tedeschi - per chi ci aveva creduto, ovviamente.

Edmond Dantes

Mar, 22/09/2015 - 08:44

BOYCOTTCULONA: non comprate tedesco, devono ridursi a mendicare come la Grecia. Allora gli diremo finalmente: a' crukki, ce vedete bene....e allora vedete d'anna' a fan.....! E assieme a loro i vari servi sciocchi come Prodi, Monti, Letta e Napolitano.

elio2

Mar, 22/09/2015 - 08:48

Non ho mai acquistato una sola macchina straniera, ma solo macchine Italiane e non me ne sono mai pentito, a differenza dei soliti denigratori del made in italy che trovavano l'eccellenza solo tra i tedeschi e i giapponesi io ho sempre pensato che nessuno ti regala niente e guardavo ad altre cose, come prezzo, ricambi e assistenza, così andiamo a scoprire che i tedeschi truffano sulla bontà delle loro macchine, i giapponesi sono continuamente costretti al ritiro per modifiche di centinaia di migliaia di loro macchine, e i servizi assistenza sono tra i peggiori in assoluto, mentre la modesta produzione Italiana continua a campare denigrata dagli stessi Italiani, ma apprezzata all'estero. Un esempio l'auto che attualmente possiedo ha avuto un solo problema, la rottura del filtro del gasolio della Bosch.

Tuthankamon

Mar, 22/09/2015 - 08:49

Saranno certamente più lesti nel chiudere "elegantemente" lo scandalo. A differenza di noi che teniamo aperte le questioni per decenni, sputtanandoci allegramente. Inoltre noi siamo autolesionisti, loro no se possono! Personalmente non godo nelle difficoltà degli altri, ma ricordo che hanno messo i bastoni tra le ruote ... alla FIAT per non far acquisire l'OPEL (e sarebbe diventato il secondo gruppo al mondo, ovviamente non lo volevano permettere!). Ora vengono ripagati con simil moneta!

paolo b

Mar, 22/09/2015 - 09:08

Pensate se una cosa così l'avesse fatta la FIAT immaginate i commenti ironici e non dei tedeschi e la loro stampa a pontificare sugli italiani disonesti mafiosi ecc. ecc.

releone13

Mar, 22/09/2015 - 09:13

.......sport tutto italiano godere delle disgrazie altrui..

ELZEVIRO47

Mar, 22/09/2015 - 09:17

Correttezza teutonica.....

liberalone

Mar, 22/09/2015 - 09:20

E comprare una bella Giulia, magari a benzina, no?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 22/09/2015 - 09:22

HA!HA!HA! Questi tedeschi!!!VOGLIONO ROMPERE LE CORNA ALL`EUROPA E AL MONDO INTERO, MA SI SONO DIMENTICATI DEI RIMBALZI???ha!ha!ha! HA!HA!HA!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 22/09/2015 - 09:23

Gli USA proseguissero senza alcun indugio, tentennamento o mercanteggiamento, l'azione legale contro la Casa Automobilistica tedesca Volkswagen. Una TRUFFA del genere meriterebbe la CONDANNA del Mondo Intero e andrebbe condotta sino al FALLIMENTO dell'Azienda stessa!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 22/09/2015 - 09:24

releone13: disgrazie altrui? C'è molta differenza tra una disgrazia e una truffa, si informi.

antipifferaio

Mar, 22/09/2015 - 09:26

@releone13 Ma che cavolo dici...i krukki ci godono eccome se ci vedono marcire tutto ovviamente grazie al "loro" 1° ministro, il ballista seriale...

ghibli10

Mar, 22/09/2015 - 09:26

il gruppo vw.audi è un bluf continuo hanno solo copiato le idee degli altri dalla estetica ai miglioramenti meccanici ma questa vicenda svela la realtà delle loro prestazioni. ma i tedeschi per gli imbrogli sono maestri vedi Mercedes in Formula uno che appena si scoprono i manini crollano

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 22/09/2015 - 09:29

@releone13:Non sono disgrazie....questa è una truffa voluta.

gneo58

Mar, 22/09/2015 - 09:29

non vorrei fare l'avvocato del diavolo pero' mi viene da pensare una cosa - tralasciando le questioni di principio quanto potranno aver inquinato di piu' tutte queste auto vendute, diciamo, per inquinamento massimo 9.9 e invece inquinavano per 10 ? - con tutte le schifezze che vengono sparse per il mondo tra navi, aerei, industrie ecc ecc questo sembrerebbe un male veramente minore, ripeto, questione di principio a parte.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 22/09/2015 - 09:33

molti di voi non hanno cervello ed ora capisco perchè il PD un partito di sinistra comunista in Italia governa ed è al potere.,

mandalini

Mar, 22/09/2015 - 09:36

Questa è una tempesta perfetta sulla Volkswagen: hanno barato e sono stati presi con le mani nella marmellata. Forse non è chiara la gravità assoluta dell'accaduto: la più grande industria automobilistica al mondo ha organizzato, pienamente consapevole, un sistema per falsificare i dati reali ed aggirare così le leggi antinquinamento. Non godo per questo fatto, sono sconvolto semplicemente. Evidentemente tutti i vertici della VW devono fare le valigie subito. Altrettanto evidentemente dobbiamo fare controlli anche in Italia per verificare se la stessa cosa è accaduta da noi, chiedere spiegazioni è patetico. Siamo di fronte ad una truffa colossale, fatta in piena consapevolezza. Dovremmo essere preoccupati per le filiali italiane della VW, Audi etc..Rischiano di essere travolte dalla valanga che arriva.

Ritratto di east

east

Mar, 22/09/2015 - 09:39

non diciamo fesserie, una disgrazia è quando involontariamente si produce per esempio un pezzo difettoso.. in questo caso hanno ammesso di aver appositamente manomesso l'elettronica per ingannare i controlli sui gas di scarico.. non mi pare la stessa cosa..

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 22/09/2015 - 09:42

Se qualcuno pensa che siano solo i tedeschi a fare questo tipo di operazioni forse dovrebbe darsi una svegliata. Mappature di centraline ad hoc, uso di pneumatici a bassissimo attrito, olii ultrafluidi (accettabili per i pochi km di una prova ma che danneggerebbero il motore in caso di utilizzo continuativo) carenature sottoscocca ed altre simili amenità sono la regola per tutte le case automobilistiche nei (ridicoli) cicli di test. Se nella rete ci resterà solo il gruppo VW allora è evidente che si voleva colpirla per motivi politici.

Imbry

Mar, 22/09/2015 - 10:02

Questa notizia è una bomba, non tanto per la VW ma per tutta l'economia tedesca visto che potrebbe essere la punta dell'iceberg, si inizia con un sftware in un auto e chissà dove si arriverà... vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni!

Imbry

Mar, 22/09/2015 - 10:06

releone13, potrei anche pensarla come lei, ma dica la verità... sapere che i tedeschi, che si sono sempre reputati eticamente superiori, hanno mentito (e che menzogna!!!!) da soddisfazione, no??

filder

Mar, 22/09/2015 - 10:08

DOPO LO SCANDALO MONDIALE I KRUCCHI SI SONO GIA' MESSI ALL'OPERA PER RIPIANARE L'IMBROGLIO,MA TUTTI PROBABILMENTE DIRANNO COME? MONTERANNO SULLE 500.000 AUTO RITIRATE IL FAMOSO MOTORE DA LORO PATENTATO CHE CON UN LITRO FA' 1.000 km a 0 emissioni.

Imbry

Mar, 22/09/2015 - 10:09

ghibli10, ben detto, di fatti la prima cosa che ha dichiarato Hamilton e tutta la Mercedes è che la Pirelli (italiana) ha fornito loro gomme diverse...

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Mar, 22/09/2015 - 10:09

Volendo rievocare una celebre e tremendamente offensiva copertina di Der Spiegel che raffigurava l'Italia con una Beretta su un piatto di spaghetti, spero proprio che Panorama e gli altri settimanali italiani in copertina mettano lo stemma VW su un piatto di crauti e una birra, giusta pubblicita` a quell'orrore di Oktobertfest. Dalla Germania: guerre, distruzione, prevaricazioni, corruzione a livelli stratosferici. Ora anche il ricettacolo di ISIS in Europa. Davvero complimenti.

elalca

Mar, 22/09/2015 - 10:10

#El Presidente: concordo su tutto!

i-taglianibravagente

Mar, 22/09/2015 - 10:10

Noi italiani siamo truffatori seriali, ma di piccolo cabotaggio....truffe cosi non le tenteremmo neanche perche' sappiamo bene che visto il nostro "pedigree" i controlli sulla nostra roba vengon fatti alla grande e subito....e non si scappa. Il krukko invece, essendo abituato al ruolo (ma solo quello) del primo della classe, 9 su 10 la fa franca ma le volte che viene controllato...MARE MAGNO.

santecaserio55

Mar, 22/09/2015 - 10:11

Più delle truffe dell'industria automobilistica tedesca , mi preoccupo di quelle italiane.Spariti 3 miliardi in 6 mesi! gioite gente

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 22/09/2015 - 10:12

Una volta le macchine tedesche avevano una grande fama a partire dalla Mercedes.Ora sono care e si rompono subito.I nuovi proprietari oligarchi usano una nuova politica di marketing piu consona alla loro scuola di pensiero:fottere la gente.Ben gli sta alla massona teutonica lecca scarpe della confraternita nordamericana.

pagu

Mar, 22/09/2015 - 10:12

@franco-a-trier_DE, io non ho mai votato PD che Dio me scampi e liberi, ma con questo suppostone te brucia il deretano eh??, elemento sempre a spalar letame sull'italia, come diceva qualcuno...ma fammi il piacere... ahahahahaha, vatte a magnà du wurstel...

Imbry

Mar, 22/09/2015 - 10:13

El Presidente, questo è poco ma sicuro. Negli USA spesso si organizzano class action contro colossi dell'industria (esempio classico le richieste di risarcimento multimilionarie per le industrie del tabacco) per fini politico-economici, ma l'ammissione della VW è uno smacco all'integrità morale sbandierata da sempre dai tedeschi.

elalca

Mar, 22/09/2015 - 10:14

franco-a-trier_DE: un estintore esausto scriverebbe post più intelligenti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 22/09/2015 - 10:17

franco-a-trier_DE: l'italiano analfabeta che pensa di essere un krucco.

Maura S.

Mar, 22/09/2015 - 10:18

ALLA FACCIA DELLA CORRETTEZZA TEUTONICA! DOVE SONO I COMMENTI DEI VARI KRUCCHI

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 22/09/2015 - 10:21

El Presidente, per il momento sono stati beccati i mangiacrauti della VW. Quando altri saranno scoperti ne riparleremo. Il tuo mi sembra un processo alle intenzione "erga omnes" che non tiene conto di fatti oggettivi. Per ora di oggettivo c'è appunto che sono stati beccati loro e non altri!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 22/09/2015 - 10:21

Oh, ma è una tedesca...

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 22/09/2015 - 10:23

franco-a-trier_DE: quello che scrivi è giusto ma, francamente, non capisco cosa c'entra con l'articolo sulla VolksWagen/Audi.

Ritratto di Aulin

Aulin

Mar, 22/09/2015 - 10:25

Germania = paese di ladri. Volete vedere la vera affidabilità di una bidonwagen? Andate sul sito britannico di reliabilityindex e vedete la posizione delle auto tedesche tanto blasonate: DIETRO a Fiat. ITALIANS DO IT BETTER

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 22/09/2015 - 10:25

Si spera che le nostre auto passino indenni a controlli antifurbata, non solo, sia in America che in Europa. Lo dico perché nel mondo non c'è nessuno più "FURBO" dell' italico.

Ritratto di Aulin

Aulin

Mar, 22/09/2015 - 10:26

Germania = paese di ladri. Volete vedere la vera affidabilità di una bidonwagen? Andate sul sito britannico di reliabilityindex e vedete la posizione delle auto tedesche tanto blasonate: DIETRO a Fiat. ITALIANS DO IT BETTER

filder

Mar, 22/09/2015 - 10:26

Io da ex meccanico in Germania vorrei tranquillizzare i gufi nostrani, quelli che non perdono occasione per beatificare le auto tedesche ritenendole il massimo di affidabilità, che anche i prodotti made in Germany hanno i stessi problemi di tutti gli altri se non ancora maggiori e poi bisognerebbe anche fare il rapporto qualità prezzo che molto spesso vengono trascurati per esempio quando si fanno i test non si possono paragonare la Mercedes al confronto con la punto cosa che i giornali come il Bild fa abitualmente per dimostrare la netta superiorità(stupidità)ma per noi italiani vale un "detto", che l'erba del vicino è sempre più verde.

linoalo1

Mar, 22/09/2015 - 10:29

Ovviamente,i Sinistrati,amanti della Merkel,avranno subito censurato questo articolo!Cosa si sarebbe dovuto fare,invece,per non agitare le acque??Non criticare il fatto o,magari,applaudirlo??

Rossana Rossi

Mar, 22/09/2015 - 10:36

Allora non siamo solo noi gli imbroglioni........la finiranno di fare i maestrini della serietà e onestà? Mah!

BlackMen

Mar, 22/09/2015 - 10:42

Mi sfugge solo la ratio che vi spinge a legare le scelte truffaldine di un'azienda 100% privata con la correttezza di una Nazione intera. Boh

levy

Mar, 22/09/2015 - 10:48

El Presidente- Sono d'accordo: motivi politici sono alla radice di questa vicenda. Dobbiamo ricordare che la Germania ha da tempo una posizione critica verso gli USA, cominciando con l'affare libico dal quale se ne sette alla larga, alla richiesta di rimpatriazione dell'oro custodito negli USA, oro che non c'è più, lo spionaggio che la Merkel non ha gradito e le sanzioni alla Russia che alla Germania non piacciono. Qualche decimo sulla misurazione delle emissioni non dovrebbero essere motivo sufficiente per danneggiare un paese amico, però probabilmente mi sbaglio.

buri

Mar, 22/09/2015 - 10:52

ma guarda un po', quei bravi tedeschi, sempre pronti a salire in catedra per insegnare agli altri a comportarsi bene, ed ecco chesi fanno pescare con le dita nelle marmalata, così ora sappiamo che oltre ad essere arroganti sono imbroglioni, e poi hanno il coraggio di proclamare che i prodotti tedeschi sono un marchio di qualità, cimunque ora sappiamo che comprare Audi o VW è una scelta quantomeno azzaedata oer non dire stupida

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 22/09/2015 - 10:52

In Francia circolano moltissime auto francesi, in Germania auto tedesche. Anche in Italia circolano moltissime auto tedesche perché considerate migliori di quelle italiane, sarà così?

marygio

Mar, 22/09/2015 - 10:59

avessero rispettato i limiti di legge usa le loro affascinanti automobiline perdevano drasticamente potenza ripresa prestazioni.

roberto bruni

Mar, 22/09/2015 - 11:03

Vorrei ricordare, anzi vorrei che non si dimenticasse (visto che siamo facili a dimenticare le cose) lo scandalo mucca pazza. Tutta una bufala ordita dai teutonici per proteggere le loro proprieta' ed allevamenti acquistati per due cocomeri ed un peperone nell'Europa dell'Est. Contro gli allevamenti italiani, frencesi e spagnoli c'era poco da fare, quindi bisognava trovare un "escamotage", per bloccare le nostre esportazioni. Et voila', ecco mucca pazza! Conosco allevamenti che hanno DOVUTO abbattere decine di migliaia di animali SANI. Diffidare sempre dei Tedeschi!

Ritratto di ReMinore

ReMinore

Mar, 22/09/2015 - 11:07

Concordo con BIASINI: solo negli USA poteva accadere e questo il vero fatto "negativo" di questa notizia.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 22/09/2015 - 11:08

Egregio Edmond Dantes, nella sua lista manca stranamente il giullare attualmente al governo per caso... Per il resto, chi bara, paga.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 22/09/2015 - 11:10

Chi si loda s'imbroda. Gratta gratta sono sempre sopravalutati,e noi esterofili per dispetto sempre pronti a levarci il cappello.Ma la realtà potrebbe rimettere le cose a posto e far sedere la Kulona sullo sgabello e non sul trono. I Krucchi non sanno gestire niente,sono solo tronfi di sfornare migliaia di prodotti industriali battendo la concorrenza grazie agli aiuti di stato e il fabbricare i manufatti in estremo oriente,con marchio made in Germany.Ora aspettiamo gli eventi e se vero quello che è stato scritto sarà una vera mazzata per il made in Germany. Dilettanti e bugiardi.

elio2

Mar, 22/09/2015 - 11:15

Povero compagno releone13, a volte mi fate quesi tenerezza, essere obbligati dall'idiozia, ops dall'ideologia a difendere, ora i nemici di ieri, ora ciò che decide il Comintern del partito, ma sempre e solo senza mai usare l'intelletto.

cisbi

Mar, 22/09/2015 - 11:18

@elio2 detto che i tedeschi mi stanno sullo stomaco per come fanno sempre i maestrini, bisogna però anche essere obiettivi. L'unica cosa che ricordo con tutte le macchine tedesche avute è una volta un problema al motorino di avviamento dopo 15 anni che avevo la macchina... Nelle altre niente. Le macchine italiane (e non solo...) di cui ho esperienza invece, mi duole dirlo, sono state quasi sempre un disastro... Mio suocero ad esempio aveva un'italiana ed era sempre dal meccanico per un motivo o l'altro, dopo averla venduta dalla disperazione è passato ad una tedesca e ora dal meccanico ci va solo per il tagliando. Sarà un caso? Può darsi... però, anche se pure a me piacerebbe comprare italiano, ora come ora preferisco orientarmi su macchine che nel tempo mi hanno sempre dimostrato più solidità e non mi hanno mai lasciato a piedi. Non penso significhi essere un gufo anti italiano come dice qualcuno qui...

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 22/09/2015 - 11:22

@Imbry, la Pirelli è italiana ma le gomme per la Formula 1 vengono interamente costruite in Turchia. I dirigenti sono turchi e le maestranze pure. :)

dissidentedatutto

Mar, 22/09/2015 - 11:35

noi siamo cioccolatai e lo sappiamo, la nostra premessa è sempre finire tutto con vino e tarallucci, ma non sopporto che altri si permettano di giudicare il nostro comportamento, lo steso DNA che ci ha fatto deridere come popolo di corrotti e mafiosi è sicuramente sopraffatto da quello che ci riconosce un valore assoluto a livello mondiale soprattutto nelle industrie automobilistiche e motociclistiche, la VW ha commesso un grave errore con la nazione peggiore con cui poteva capitare e la commesso dettata dall'assoluta presunzione con cui la politica tedesca gestisce ogni affare, spero solo che da tutto questo ne traggano un esempio e che scendano da quel piedistallo che da soli si sono eretti.

roseg

Mar, 22/09/2015 - 11:36

releone13 NON MERITI COMMENTI.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 22/09/2015 - 11:42

Ed ora compagni che ammirate la Germania per la sua onestà che dite? hanno fatto una figura di mm..da e le conseguenze saranno disastrose, le frodi in Usa si pagano, materialmente ma anche a livello d'immagine, boicottare vi prodotti tedeschi a questo punto sarebbe quasi un obbligo, io l'ho fatto da tempo, i compagni aspetteranno gli orini di partito, come sempre "se mamma comanda picciotto va e fa"

Paolino Pierino

Mar, 22/09/2015 - 11:47

E le auto WW AUDI vendute in Italia sono regolari? Cosi si scoprono le bufale Europee degli scarichi nocivi non a norma Euro 0-1-2-3-4-5-6 e successivi queste carogne di governi e produttori automobilistici tutti in combutta prezzolati e fasulli ci vogliono far sostituire la autovetture con la scusa che inquinano ogni quattro anni visto come funziona il sistema ? basta con le ruberie e i finti ecologisti.

Libertà75

Mar, 22/09/2015 - 11:47

a questi tedeschi, perdono il pelo ma non il vizio

marcomasiero

Mar, 22/09/2015 - 11:51

e ora una bella copertina sulle nostre riviste con un piatto di crauti condito con particolato !!! hahahahaha veri criminali !!! non un difetto tecnico ma una TRUFFA vera e propria !

agosvac

Mar, 22/09/2015 - 11:58

Mi sembra di ricordare che, a suo tempo, Bmw chiese una proroga sull'applicazione delle norme euro sei perché non era in grado di costruire macchine che rientrassero nella norma. Poi non se ne è saputo più niente!!! Non è che gli Usa dovrebbero controllare le emissioni dei motori Bmw e, già che ci sono, anche quelle dei motori Mercedes???? Dico gli Usa perché i governanti UE manco si sognano di andare contro la Krante Germania!!!

elio2

Mar, 22/09/2015 - 13:41

cisbi, Una dose di fortuna ci vuole anche nella scelta dell'auto, non tanto nei componenti che oramai tutte le case si fanno costruire chissà dove, ma nel progetto e nell'importante fase di assemblaggio, le uniche due componenti che almeno per il momento fanno ancora riferimento alla casa, poi c'è solo l'ignoto. Se legge dei giornali automobilistici scoprirà che le case tedesche, giapponesi e coreane solo quelle che hanno un servizio assistenza post vendita peggiore di altre meno blasonate e comunque tutte vengono dopo le europee italiane e francesi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 22/09/2015 - 13:48

@dbell56 Vuoi fatti oggettivi? Prendi la tua auto e leggi sul libretto di manutenzione i consumi dichiarati alle varie velocità, poi prova di persona in quelle condizioni quali siano i consumi effettivi. Più "oggettivo" di così! Hai bisogno di altra oggettività? I titoli azionari di TUTTE le case automobilistiche stanno perdendo clamorosamente in borsa, FCA è stata addirittura sospesa per eccesso di ribasso per il timore (certezza se vogliono) che lo scandalo si allarghi!

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 22/09/2015 - 14:28

Ho sempre pensato che i tedeschi sono peggio dei magliari, ma sono anche sprovveduti.

cisbi

Mar, 22/09/2015 - 15:00

elio2 la mi esperienza in anni dice quello che ho scritto, poi sarà anche fortuna però, senza leggere tante riviste automobilistiche, basta cercare in internet una chiave tipo "classifica auto più affidabili" per constatare che non è forse solo questione di fortuna la mia... Per quello che riguarda il servizio di assistenza se quelle italiane sono migliori delle tedesche ottimo ne sono orgoglioso, resta il fatto che io, per quel poco che ne ho avuto bisogno, non ho niente da lamentarmi di quella tedesca, quindi il fattore discriminante per me è e resta ancora una volta l'affidabilità quando compro un'auto. Dispiace da italiano, ma qui per ora le italiane sono di molto indietro.

killkoms

Mar, 22/09/2015 - 19:40

la germania ha imbrogliato su tutto,anche sul"vero"stato delle sue finanze!ma intanto..!

justic2015

Mar, 22/09/2015 - 19:45

Non per difendere i tedeschi e non credo che avranno inventato un ageggio falso appositivamente per imbrogliare il prossimo, mi meraviglio poi sentire delle cxxxxxe che non hanno nessun senzo. Come mai gli americani che di tecnologia ne hanno da vendere nonsi sono accorti che qualche cosa non era normale specie in california dove tutto viene sotto uno esame non di poco ,per me vogliono far fallire la casa automobilistica e basta

seccatissimo

Mer, 23/09/2015 - 03:41

I tedeschi sono un popolo molto pragmatico che impara facilmente e presto e sa adeguarsi velocemente ad ogni nuovo contesto. Con tutti gli immigrati italiani che ci sono in Germania hanno fatto presto ad apprendere le metodologie italiane per incrementare gli affari. Però, manteniamo la calma, noi rimaniamo sempre i primi, perché in fatto di truffe nessun popolo al mondo è in grado di superarci ed insegnarci qualcosa!

seccatissimo

Mer, 23/09/2015 - 03:54

x ABACON. Sono perfettamente d'accordo con te. Comprando ed usando solo automobili italiane aumenterà notevolmente anche il lavoro delle autoofficine di riparazione italiane e quindi si incrementeranno anche i loro guadagni.

seccatissimo

Mer, 23/09/2015 - 04:03

x GABRIELE74-CINA. No, non preoccuparti, i tedeschi non sono peggio di noi, per quanto riguarda l'arte del truffare il primato mondiale rimane ancora nostro, in merito noi italiani siamo proprio insuperabili!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 17/01/2016 - 06:38

la Ferrari i la Fiat invece salgono andate a vederle nella Borsa ajajajajaja

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 17/01/2016 - 06:40

elio2 certo le Fiat sono meglio delle Mercdes , delle BMW delle WW e delle POrsche si si vero.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 17/01/2016 - 14:46

ho visto delle Wolkswagen maggiolino costruite in guerra e ancora circolanti rare ma ci sono.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 17/01/2016 - 14:46

ho visto delle Wolkswagen maggiolino costruite in guerra e ancora circolanti rare ma ci sono...