Gli eurocandidati del Pdl/ La Russa unico ministro, riappare Mastella

Silvio Berlusconi, come nel 2004, sarà il capolista in tutta Italia. E, come aveva anticipato il premier nel pomeriggio di ieri, delle tanto annunciate showgirl provenienti dalla tv o dal mondo dello spettacolo ce n'è soltanto una, l'ex annunciatrice Rai Barbara Matera, che è «amica di famiglia» di Gianni Letta, come ha precisato lo stesso Berlusconi ai giornalisti. L'unico ministro in lista è il reggente del Pdl Ignazio La Russa. Confermati quasi tutti gli uscenti, in lista ci sono parlamentari in carica, consiglieri comunali e amministratori.

Tra le sorprese dell'ultimo minuto l'assenza dell'ex ministro Dc Paolo Cirino Pomicino, voluto fortemente dal leader Dca Gianfranco Rotondi: «Il Pdl di fatto ci ha spinto fuori dal partito». Alla protesta dei «cespugli» ha risposto Denis Verdini, reggente del partito insieme a La Russa e Sandro Bondi: «I piccoli sono rappresentati, basti pensare ai Psi Barani e Mancini». Confermata la candidatura dell'ex Guardasigilli e leader Udeur Clemente Mastella. Nelle liste c'è il 40% di donne. Su 72 candidati, 33 hanno tra i 25 e i 50 anni. Gli «incompatibili» che dovranno optare per l'attuale incarico o lo scranno a Strasburgo sono in tutto 16.


CIRCOSCRIZIONE NORD OVEST
Dietro Berlusconi e La Russa c'è Mario Mauro, uscente confermatissimo come l'ex An Muscardini, l'ex sindaco di Milano Albertini, l'ex Udc Vito Bonsignore e Iva Zanicchi. Mauro è anche in corsa per diventare presidente del Parlamento europeo. Dietro gli uscenti c'è la deputata Valentina Aprea, la responsabile nazionale Immagine, comunicazione e propaganda del partito Laura Ravetto, la coordinatrice dei Giovani del Pdl lombardo Lara Comi e Carlo Fidanza, 33 anni e già braccio destro del ministro della Gioventù Giorgia Meloni e numero 2 del Pdl al Comune di Milano. Anche la cosiddetta «società civile» è ben rappresentata dalla docente universitaria genovese Isabella De Martini (unica rappresentante del Pdl ligure) e da Licia Ronzulli, fisioterapista e prima dei non eletti in Parlamento nelle Marche.

1 Silvio Berlusconi
2 Ignazio La Russa
3 Mario Walter Mauro
4 Cristiana Muscardini
5 Gabriele Albertini
6 Valentina Aprea
7 Fabrizio Bertot
8 Vito Bonsignore
9 Elena Centemero
10 Maristella Cipriani
11 Lara Comi
12 Roberta Della Vecchia
13 Isabella De Martini detta Susy
14 Carlo Fidanza
15 Giuseppe Menardi
16 Nicola Orsi
17 Laura Ravetto
18 Licia Ronzulli
19 Iva Zanicchi


CIRCOSCRIZIONE NORD EST
Dietro a Berlusconi capolista ci sono gli ex An Alberto Balboni e Sergio Antonio Berlato. Riconfermata Elisabetta Gardini, affiancata all'ex coordinatrice regionale azzurra dell'Alto Adige Micaela Biancofiore. In lista c'è anche l'avvocato bellunese Maurizio Paniz, noto per aver difeso Elvo Zornitta nell'inchiesta Unabomber. In coda alla lista la giovane promessa Pdl Fiorella Rigon.

1 Silvio Berlusconi
2 Alberto Balboni
3 Sergio Antonio Berlato
4 Micaela Biancofiore
5 Laura Calò
6 Antonio Cancian
7 Giovanni Collino
8 Maria Gabriella De Maria
9 Fabrizio Foriso
10 Elisabetta Gardini
11 Maurizio Paniz
12 Fiorella Rigon
13 Amalia Sartori della Lia


CIRCOSCRIZIONE CENTRO Dietro al capolista Silvio Berlusconi, si posizionano gli uscenti Roberta Angelilli (An), Stefano Zappalà, (capogruppo uscente degli eurodeputati) e Alfredo Antoniozzi (Fi), assessore alle Politiche abitative del Comune di Roma. Al quinto posto, c'è l'esponente del Nuovo Psi, Lucio Barani. Il numero otto è Carlo De Romanis, 29enne eletto poche settimane fa a Roma segretario generale dei Giovani popolari europei. Laureato in Scienze politiche a Roma Tre, lavora da sette anni nelle istituzioni comunitarie.

1 Silvio Berlusconi
2 Roberta Angelilli
3 Stefano Zappalà
4 Alfredo Antoniozzi
5 Lucio Barani
6 Paolo Bartolozzi
7 Alessandro Calcagno
8 Carlo De Romanis
9 Federico Eichberg detto Federico
10 Barbara Mannucci
11 Alfredo Pallone
12 Mariarosaria Rossi
13 Potito Salatto
14 Marco Scurria


CIRCOSCRIZIONE SUD
L'ex annunciatrice Rai Barbara Matera corre in questa circoscrizione all'ottavo posto. Nella stessa lista c'è anche il leader dell'Udeur Clemente Mastella (al numero sette). Ma subito dopo il capolista Silvio Berlusconi c'è anche il deputato Salvatore Tatarella (in quota An), seguito dall'uscente Giuseppe Gargani e dall'ex questore Franco Malvano. In pista c'è pure Giacomo Mancini, nipote dell'ex segretario del Psi. Nel Mezzogiorno corre anche l'ex Udc Erminia Mazzoni e l'imprenditrice di confetti Paola Pelino. Tra gli outsider c'è Giuseppe Pedà, nato a Gioia Tauro e vicepresidente nazionale dei Giovani imprenditori.

1 Silvio Berlusconi
2 Salvatore Tatarella
3 Raffaele Baldassarre
4 Giuseppe Gargani
5 Franco Malvano
6 Giacomo Mancini
7 Mario Clemente Mastella
8 Barbara Matera
9 Erminia Mazzoni
10 Aldo Patriciello
11 Giuseppe Pedà
12 Paola Pelino
13 Giovanna Petrenga
14 Umberto Pirilli
15 Crescenzio Rivellini detto Enzo
16 Luciana Scalzi
17 Sergio Paolo Francesco Silvestris
18 Maria Elena Stasi


CIRCOSCRIZIONE ISOLE Al numero due della lista, dietro il premier, c'è Maddalena Calia: avvocato, è stata sindaco di Lula dal 2002 al 2007, dopo dieci anni di commissariamento. Europarlamentare solo da settembre 2008, si vanta di essere la prima donna sarda ad essere entrata nel Parlamento europeo. Dietro la Calia c'è l'assessore regionale al Bilancio della Sicilia Michele Cimino, che precede gli altri candidati siciliano Salvatore Iacolino, considerato vicino alle posizioni del Guardasigilli Angelino Alfano, e l'assessore regionale Giovanni La Via, originario di Catania. L'ultimo esponente Pdl in lista è Nino Strano, diventato famoso perché festeggiò in Aula al Senato la fine del governo Prodi con mortadella e champagne. Una sceneggiata condita da insulti che gli costò la riconferma al Parlamento italiano nel 2008.

1 Silvio Berlusconi
2 Maddalena Calia
3 Michele Cimino
4 Salvatore Iacolino
5 Giovanni La Via detto Lavia
6 Francesca Masci
7 Sebastiano Sanzarello
8 Antonino Strano detto Nino