Se la sinistra si vergogna di averci tolto una tassa

Reazioni surreali all'abolizione dell'Imu all'interno del Partito democratico

Dopo lunga e sofferta gestazione, il governo ha partorito una buona leggina che elimina una pessima legge: l'Imu sulla prima casa non c'è più. Sarà probabilmente sostituita da un'altra fregatura, dato che la politica nazionale è equiparata al gioco delle tre tavolette, ma intanto è sparita e gli italiani, oberati dalle rate del mutuo, umiliati da buste paga di magrezza biafrana e da bollette sadiche (gas, luce, telefono eccetera), tirano un sospiro di sollievo. Il loro pensiero corre alla prossima tredicesima che non rischia di essere saccheggiata da quella schifezza di tassa che colpiva chiunque avesse lo straccio di un tetto sulla capoccia, foss'anche gravato da ipoteca.

Infatti, non dimentichiamo che il mattone, finché non hai saldato sino all'ultimo centesimo il debito con la banca, non è tuo ma della banca stessa. Comprensibile che i cittadini, sollevati dall'incubo Imu, festeggino, quantomeno sorridano. Ma non tutti. Sappiamo che i dirigenti del Pd nonché parecchi compagni della base sono sinceramente addolorati, addirittura corrucciati, alcuni in lutto stretto. Poveracci, non si danno pace all'idea che l'iniziativa di cancellare l'iniquo tributo sia partita - al tempo della campagna elettorale - dal condannato illustre: Silvio Berlusconi. Questo non lo possono proprio tollerare: per loro gettare una tassa nel cassonetto è un'occasione mancata per fare del male agli italiani, considerati agrumi da spremere o carne da macello.

Ciò che angustia i parenti alla lontana (e anche alla vicina) dei comunisti è la probabilità che al Cavaliere e al suo partito venga attribuito il merito di aver ucciso l'Imu. Temono che, in caso di elezioni, il detenuto in pectore rastrelli i voti del popolo che non apprezza le gioie fiscali. Un'altra vittoria alle urne del centrodestra provocherebbe un tale terremoto nell'ambiente rosso da ridurlo ad un ammasso di macerie. C'è una cosa che lascia basiti. In altre epoche la sinistra si batteva, almeno a parole, in favore delle cosiddette classi deboli: pensioni sociali a pioggia, libri gratis agli studenti della scuola dell'obbligo, assistenza sanitaria gratuita per chiunque, settimana corta (anzi cortissima), un mese di ferie, soppressione dell'apprendistato, evviva l'incremento cieco della spesa pubblica, amore libero, coppie aperte, avanti col divorzio e con l'aborto a carico dello Stato.

I conservatori, e specialmente i bigotti, erano sconvolti di fronte al bagaglio di novità proposte dal Pci e surrogati vari, ma alla lunga abbozzavano, ingoiando amari bocconi. Poi è accaduto quello che è sotto gli occhi di tutti: ora qualunque baciapile si rifugia nel Pd, che gode dell'appoggio della maggioranza dei parroci; i ricchi si proclamano amici di Guglielmo Epifani; si dice che Carlo De Benedetti abbia la tessera numero uno del Partito democratico; il compianto Tommaso Padoa-Schioppa non è ricordato per le sue opere, ammesso che ve ne siano, bensì per aver inventato lo slogan più scemo della storia: «Le tasse sono belle».

Il piccolo mondo italico si è praticamente rivoltato: quelli di destra scopano con gioia, quelli di sinistra sono diventati puritani. Ieri chi non ha guardato i programmi televisivi si è perso uno spettacolo esilarante. Un numero elevato di parlamentari democrat si è avvicendato sul video, rilasciando dichiarazioni più comiche delle gag di Crozza. Di una comicità involontaria, quindi irresistibile. Certe facce da funerale dalla cui bocca uscivano frasi surreali: adesso studieremo come tassare gli alloggi in forma diversa dall'Imu; non rinunceremo mai agli introiti persi a causa dei «fasisti»; avendo noi ceduto sul versante immobiliare, il Pdl non potrà più opporsi all'aumento dell'Iva dal 20 al 21 per cento, che si rende necessario per far quadrare i conti.

I sedicenti progressisti, nel minacciare gli italiani col randello fiscale, lasciano trasparire un desiderio di vendetta: quel demagogo di cui non ci siamo ancora liberati, nonostante la sentenza della Cassazione, ci ha strappato l'Imu dal cuore? Gliela faremo pagare noi tra poco: seppelliremo il popolo sotto una caterva di imposte. Già. «Le tasse sono belle». E giù con le teorie del menga secondo le quali se si abolisce un tributo bisogna sostituirlo con un altro di eguale entità. Non un deputato, neppure di terza fila, che abbia avuto il coraggio di esprimere un ragionamento diverso dalla vulgata sinistrorsa. Per esempio: smettiamola di confidare nella spirale delle imposte, che ha stroncato l'economia, e cominciamo a raccomandare ai Comuni (destinatari dell'Imu) di amministrare con giudizio i quattrini di cui dispongono.

Recentemente i giornali hanno pubblicato la foto di una schiera di pullman nuovi e abbandonati nei campi attorno a Bologna, pur essendo costati un'iradiddio. A Napoli «dormono» tram di lusso e carissimi: non si usano. Sono stati comprati e subito scartati. Invece di sprecare denaro in acquisti insensati, spendetelo per rendere migliore la vita dei cittadini, salvando i bilanci pubblici. Nossignori. La sinistra avveduta, illuminata, colta eccetera punta sulle tasse per seguitare a sperperare. E gode all'ipotesi di inasprire l'Iva. Strilla: a novembre, forse prima, le merci costeranno l'1 per cento di più. Così capirete, voi popolo bue, quanto siano belle le tasse. Prepariamoci: caleranno i consumi e la produzione. Andremo sempre più a fondo. Ma faremo baldoria perché Angela Merkel darà una pacca sulle spalla a Letta: «Bravo Enrico, tu sì che sei un europeista convinto». Convinto di che? Che l'Italia debba andare in miseria e sdraiarsi ai piedi della Germania.

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 30/08/2013 - 16:11

Sinistra senza attributi. Si vergogna che altri hanno cambiato nome ad una tassa.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 30/08/2013 - 16:15

In quel decreto di abolizione del nome IMU c'è nascosto uno sconto di 2 miliardi di multa ai gestori di giochi d'azzardo, sotto forma di condono. I promotori di questa abolizione son più furbi di quanto sembrino.

Ritratto di sgt.slaughter

sgt.slaughter

Ven, 30/08/2013 - 16:21

Direttore Feltri questo articolo è semplicemente fantastico e quel che è peggio è pura verità! La sinistra sta distruggendo meticolosamente il Paese annichilendo la classe media, ingrossando la schiera dei poveri (compresi naturalmente gli immigrati) ed uccidendo la democrazia. Ed i coglionazzi sono contenti......beati loro che adorano le tasse!

minestrone

Ven, 30/08/2013 - 16:21

ma ci siete o ci fate?GERIATRIAAAAAAAAAAAAAA

andri75

Ven, 30/08/2013 - 16:31

La sinistra Italiana non può fare altrimenti: ridurre gli sprechi e la spesa pubblica significherebbe scontentare gli ultimi loro elettori rimasti. Gran parte della base della sinistra è passata a Grillo, cosi come gran parte dei moderati non vota più insoddisfatta dal centro destra. Permettere di licenziare chi non lavora (prima di tutto nel pubblico e poi nel privato) e prepensionare chi in esubero (invece che stare a casa con il doppio lavoro) farebbe ulteriormente scendere un consenso ormai basato esclusivamente sull'interesse. Siamo al paradosso per cui chi vota a sinistra sono i "privilegiati" e le caste : i grandi capitali, le banche, i sindacati, i giudici, i dipendenti dello Stato (specialmente dirigenti e consulenti esterni); tutti quelli che, da una seria e necessaria riforma dello Stato Italiano, verrebbero se non spazzati via, quantomeno ridotti notevolmente come numero.

guidode.zolt

Ven, 30/08/2013 - 16:33

Letta europeista mentre in Germania nasce e prolifica un partito antieuropeista che dichiara guerra alla Merkel. Spero diventi uno tsunami!

guidode.zolt

Ven, 30/08/2013 - 16:37

è la prima volta che mi capita un "minestrone" che parla... strano, di solito stanno lì, buoni buoni, aspettando che arrivi il cucchiaio a raccoglierli...

GilbertoVR

Ven, 30/08/2013 - 16:40

La sinistra dovrà vergognarsi di aver ingannato gli italiani per fare un favaore al PDL. Si vergonerà ancora di più quando gli elttori abbandoneranno il PD accorgendosi che la tassazione sulla casa aumenterà rispetto il mantenimento dell'IMU. Poi si vergoneranno gli elettori del PDL ad aver votato questo partito di stile Nord Coreano.

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Ven, 30/08/2013 - 16:52

La sinistra sa bene che il popolo che la vota vuole essere preso a bastonate dalla sua stessa mano.Ci godono! Sono fatti così!...Basta però che ci sia il Berlusconi di turno al quale dare la colpa.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 30/08/2013 - 16:53

Non credo che si vergogni dell' abolizione dell' IMU, bensì, vive come una sconfitta la vittoria di Berlusconi, dopo tutto quello che hanno provato a fare pur di fargli mancare questo risultato. Si tratta di una botta di gelosia, mal digerita. Nulla di serio.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 30/08/2013 - 17:02

il Fascismo gorno' il'Italia a partire dal 1921 circa. L'Italia a quei tempi versava in unto stato mserevole a causa di coti enormi dovuti alla Prima Guerra Mondiale e alle ruberie dei politicanti di sinistra che l'ebbero a governare. Il Fasismo promosse una politica economica di rigore che da una parte fu assolutamente liberista nei confronti delle imprese (abbassando tasse e semplificando la burocrazia statale) e dall'altra tagliando a fondo le spese amministrative dello Stato (furono licenziati moltissimi statali nullafacenti). Nel 1925 il bilancio dello Stato italiano era in pareggio.

mainardi2000@gm...

Ven, 30/08/2013 - 17:03

giamai GilbertoVR sei o ci fai. Ti rosica eeeeeeeeeehhhhhh!!!!!!!!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 30/08/2013 - 17:05

Tutto per mantenere in piedi il "sistema" costruito dalla sx in tutti questi anni,dai patronati ai circoli e chi piu ne ha ne metta!

gentlemen

Ven, 30/08/2013 - 17:12

Meditate gente,meditate,cosa accadrebbe alle nostre povere proprietà se alle prossime elezioni dovesse vincere il PD.

maumen

Ven, 30/08/2013 - 17:18

Quei pochi che possono festeggiare l'abolizione dell'IMU sulla prima casa (milionari con abitazioni di lusso) festeggeranno perché verranno graziati da un pagamento per le loro tasche assolutamente risibile . La maggior parte degli italiani invece inizierà a contrarre le spese perché la nuova tassa colpirà tutti ricchi e poveri.. Fantastica decisione di politica economica che stimolerà sicuramente la domanda di beni in Italia. Lo sanno tutti gli economisti che per stimolare la spesa privata si riducono le tasse ai benestanti.... Per non parlare della possibilità che venga innalzata l'IMU ma la cosa esilarante sarà il regalo fatto alle società che gestiscono il gioco D'azzardo che per essere invogliate a pagare prima possibile riceveranno milionate Euro in omaggio... Tutto per graziare quattro gatti che versavano la fantomatica IMU sulla prima casa...!

Antonio63

Ven, 30/08/2013 - 17:18

@andri75....Grazie per il commento condivisibile, che fotografa esattamente una certa parte del Paese....naturalmente quella che si ritiene la piu' nobile ed erudita...con la faccia come ...il didietro e i denti come gli squali ! Cordialita'

gentlemen

Ven, 30/08/2013 - 17:21

Pd: Partito Demenziale Pd: Partito Distruttori Pd: Partito Disastri Alle prossime elezioni,se vorrai essere sicuro di non avere più un tetto sulle testa di tua proprietà vota il Pd che farà la tua felicità!

gentlemen

Ven, 30/08/2013 - 17:24

E se smettessimo improvvisamente tutti di pagare le tasse? Riusciremmo a liberarci di questa pletora di idioti che pretendono di governarci? (con qualche piccola eccezione,ovvio)

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Ven, 30/08/2013 - 17:50

Quello che la sinistra toglie la destra rimette, e viceversa.

Tiz

Ven, 30/08/2013 - 17:52

I fatti sono questi: Berlusconi vota a favore dell'introduzione dell'IMU e poi vota a favore dell'abolizione dell'IMU. E ci sarebbe pure di che vantarsi??????????? Questo giochetto ci sarà costato un sacco di soldi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 30/08/2013 - 17:52

questa sinistra è la vergogna di tutta l'italia! che il Signore se li porti via come avvenne la notte dei primogeniti.....

Massìno

Ven, 30/08/2013 - 18:19

Io di sinistra sono contento di non pagare più l'IMU. Però sarei stato più contento se mi avessero ridotto l'IRPEF e lasciato l'IMU. La prima gli evasori non la pagano e io si, la seconda era piu difficile evaderla.

Ritratto di foresto

foresto

Ven, 30/08/2013 - 18:37

@maumen, quello che succedera' in seguito non si sa come e quanto colpira'. Quello che si sa di sicuro basta leggerlo nella legge o in qualsiasi giornale finanziario. Ecco un breve copia-incolla che si trova in qualsiasi organo di informazione fiscale. "Pagamento Imu: per chi resta? A continuare a pagare l’Imu saranno solo le PRIME CASE iscritte in catasto nelle categorie di pregio (A/1, A/8 e A/9), che già hanno versato l’acconto di giugno 2013". Sarebbero le abitazioni di lusso ...a prescindere che il proprietario sia milionario o meno. Non e' un cambiamento, e' sempre stato cosi' da anni. Lo sanno tutti tranne chi si rifiuta di ammetterlo perché lo ignora o per puro spirito ideologico.

Maurizio Fiorelli

Ven, 30/08/2013 - 19:18

Diminuire spesa pubblica in tutte le direzioni a cominciare dal numero di parlamentari,quirinaliste,stipendi fuori norma,pensioni abnormi,assunzioni inutili, licenziare gli incapaci o fannulloni (Vasto programma avrebbe detto il Generale...)ecc. Infine,come dice giustamente il signor Feltri,amministrare seriamente.Cioè mai!

Giangi2

Ven, 30/08/2013 - 19:29

si bravi siete davvero intelligenti a pensare che aumentando le tasse aumentano gli introiti per lo stato, e fate pure credere che aumentando le tasse sia un bene per le fasce deboli. il bello e' che c'e' chi ci crede.

Giangi2

Ven, 30/08/2013 - 19:44

Il buon padre di famiglia quando i soldi non bastano taglia le spese, esattamente quello che hanno fatto tutti i buoni padri di famiglia. i nostri governanti invece che fanno? aumentano la spesa. solo che loro possono rivolgersi a tutti i buoni padri di famiglia a cui viene richiesto di tagliare le spese e pagare più tasse. Loro invece da padri scapestrati ,e spese non le tagliano. ma tanto non bastera', il prossimo bilancio staremo punto e a capo perché la spesa pubblica sara' aumentata e bisogna mettere tasse ulteriori per coprirla e via cosi. e noi ontinuiamo a credere ancora che il pd sia il partito di sinistra e pdl il partito di destra.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 30/08/2013 - 19:49

mortimermouse...Grande...E.A.

nino47

Ven, 30/08/2013 - 20:03

egregio Feltri, ogni popolo ha quel che si merita. Ed un popolo come quello italiano dalla dura cervice e soprattutto corta memoria, non cambierà certo le proprie frastagliate idee. Elezioni o no tutto sarà come prima , un pastrocchio a "bagno d'odio", secondo il dna della sinistra che è rimasto a nostra eredità dalla fine della guerra. Ed avremo ciò che meritiamo!

vince50

Ven, 30/08/2013 - 20:34

Anche Stalin si sarebbe vergognato,e per non arrivare a tanto ha affamato milioni di persone ovviamente in nome del popolo.

packy52

Ven, 30/08/2013 - 20:53

Nel presentare la nuova tassa , la Service Tax, finalmente, dopo sessanta anni , un presidente del consiglio , Letta, ha definito quello che veramente è un comune : un grande condominio orizzontale ! ...era ora !!! come condominio o meglio "supercondominio" , le relative quote vanno pagate da tutti i condomini , siano essi inquilini che proprietari conduttori !!!!...entrambe le categorie sono fruitrici di servizi !! ...non solo la categoria dei proprietari !!! finalmente la visione partitocratica della città sarà sostituita da quella civilistica !!! il grosso problema è che la legge provinciale e comunale , la 267/2000 , dovrà , giocoforza, essere rivista se non addirittura , auspicabilmente , abrogata e sostituita da una norma in linea col nuovo dettato fiscale !!per il P.D. le tasse non si pagano commisuratamente ai servizi fruiti ma in base al censo!! se un "ricco" sale su un autobus di linea deve pagare, per la stessa corsa, il triplo del "povero" ....perchè ..se lo può permettere !!! l'I.M.U. rientrava in tale logica , tanto cara ai "comunisti" del P.D., e al suo "segretario" proprio non va giù che si cominci a far pagare le tasse con un criterio civilistico !!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 30/08/2013 - 21:14

i comunisti sono diventati tutti ricchi, noi di destra ormai siamo proletari e se ci aumentano l'iva come facciamo ad arrivare a fine mese, con tutti gli aumenti che ci sarebbero. loro invece i comunisti sono pieni di soldi e non hanno problemi, vogliono l'iva al 22 io se fossi letta la porterei al 25 cosi' sono piu' contenti. poi volevano pagare anche l'imu, che peccato averla tolta. fassina epifani e la camusso sono incazzati neri pardon rossi....

m.nanni

Ven, 30/08/2013 - 23:35

la sinistra si deve vergognare comunque se non a prescindere.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 31/08/2013 - 00:15

Che bella immagine stiamo dando nel mondo. Una sinistra che critica l'operato di un governo di cui fa parte. Inoltre, tenta di esautorare gli avversari politici con l'aiuto di magistrati politicizzati, infedeli ai dettami della costituzione. CHI VIENE PIU' AD INVESTIRE IN UN PAESE COSI' SGANGHERATO?

meloni.bruno@ya...

Sab, 31/08/2013 - 08:24

Un'analisi perfetta condivisibile quella fatta dal Dott.Feltri!A tutto vorrei aggiungere che c'è anche il comico Grillo che è pronto come uno sciacallo a chiedere subito le elezioni convinto di andare a RASTRELLARE voti al PD quelli malati dalla fissa Berlusconi.