Se ogni violenza è "fascista" per definizione

Il movimento dei Forconi non è legato alle organizzazioni sindacali e per questo viene insultato. Ma le ragioni di chi protesta vanno prese sul serio

D opo i manganelli fascisti - che sono esistiti davvero, eccome – ci mancavano i forconi fascisti, che per fortuna non esistono. O meglio, ci sarà tra i «forconi» qualcuno con nostalgie o aspirazioni mussoliniane: ma non abbastanza per bollare tutto un movimento, bene o male che se ne pensi, come «fascista».

Decenni fa andava tanto di moda insultare qualcuno con quell'epiteto. In politica, poi, era un diluvio di fascisti: c'è un vecchio film dove Peppone, arrivato in Parlamento, si appisola sugli scranni; svegliandosi di colpo, per far vedere che era vigile, sicuro di non sbagliare si mette a inveire contro i democristiani: «Fascisti! Dove eravate mentre noi difendevamo la patria?». Fascisti erano pure gli iscritti del Pci, secondo i movimenti extraparlamentari di sinistra, e così via. Ma anche nella vita quotidiana bastava non fermarsi a un giallo per beccarsi un «Fascista!». Poi l'abitudine si è diluita, forse per noia e logoramento, e di recente la parola è quasi tornata del tutto nel suo giusto ambito, quello politico: dove, a parere della Cassazione, la si può usare tranquillamente; una sentenza recente stabilisce che è lecito usare la parola «fascista» se si esprime un'opinione politica su qualcuno: si può dire «secondo me il premier è un fascista», ma non si può affibbiare la stessa definizione a un vicino, durante una lite condominiale.

In realtà fascismo e fascista sono termini che, a lume di storia e di buonsenso, hanno significati complessi: personalmente ho dovuto scrivere una dozzina di libri (e leggerne molti di più) per capire quel periodo storico, i suoi uomini e i suoi aspetti variegati. Ma, giurisprudenza e specializzazioni storiografiche a parte, la parola fascista oggi dovrebbe servire soltanto a indicare qualcuno di estrema destra che non ama la libertà e la democrazia e che usa metodi violenti per combatterle. Non sembra il caso dei «Forconi», nel complesso, tranne poche eccezioni e contrariamente a quanto sostengono alcune voci che si alzano dalla politica. I cosiddetti forconi sono padroncini, artigiani, detentori di partita Iva che hanno disagi certi e rivendicazioni più o meno condivisibili. Usano un metodo di lotta odioso e deprecabile per cui, più che un insulto che inizia con «fa» e finisce con «ti», propenderei per uno che comincia con «st» e finisce con «zi».

In definitiva si tende a bollare come fascista un movimento che agisce al di fuori di organizzazioni sindacali sacralizzate dal numero degli iscritti. E neanche questo è un fenomeno nuovo, erano «fascisti» anche quei poveri cristi (la rima è voluta) che volevano lavorare durante gli scioperi, per una scelta politica o di bilancio familiare.

Non è un caso, io credo che ieri a Torino e a Genova, carabinieri e poliziotti si siano tolti il casco e, alcuni, abbiano abbracciato i «Forconi» non aggressivi. Non vi ricorda Pasolini, e l'invettiva contro gli studenti più agiati e borghesi dei poliziotti di Valle Giulia? C'è stata, fra quei rappresentanti delle forze dell'ordine, una solidarietà non di classe, ma di genere: di lavoratori che fanno fatica a sbarcare il lunario. Ma siccome ogni rovesciamento di prospettiva è possibile, qualche giornale oggi ricorderà senz'altro che è accaduto proprio come nel '22, quando l'esercito, invece di contrastarli, favoriva gli squadristi. La storia si ripete come un film, è vero, con la differenza è che ognuno si sceglie la trama che vuole, chiacchierando chiacchierando.

Meglio sarebbe, come sempre, cercare prima di tutto di capire le ragioni della nascita di un movimento di protesta, prima di giudicarlo per i metodi: stigmatizzare i metodi con un marchio d'infamia è un modo per non prendere atto dei problemi e non volerli risolvere. Lo usavano anche i fascisti, quelli veri: bollavano di «antipatriottici» - l'insulto più grave dell'epoca loro - i contadini e gli operai che scendevano in piazza perché oppressi da salari e condizioni di lavoro infami.

@GBGuerri

Commenti

eso71

Mar, 10/12/2013 - 16:25

Il solito vizio di Berlusconi: bollare Comunista chi è fuori dal suo coro...

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 10/12/2013 - 16:28

Vedi che se andassero a manifestare davanti camera e senato invece di rompere i c...... con blocchi stradali e picchettando i centri commerciali non verrebbero insultati ma applauditi.

Massimo Bocci

Mar, 10/12/2013 - 16:41

Certo siamo in un REGIME CRIMINALE COMUNISTA!!!! LORO (il regime) HA UN SOLO OBBIETTIVO RUBARE, non vorrete che perdano tempo a protestare poi contro chi loro stessi i più grandi CRIMINALI DELLA STORIA DELL'UMANITÀ!!! Ma i comunisti??? (merde!!!!) Saranno anche umani, cero non Italiani o solo LADRI!!!

Holmert

Mar, 10/12/2013 - 16:41

Sì è vero, la parola fascista, ha rappresentato il parafulmine del vecchio PCI, tutto ciò che gli si parava contro, era fascista. Non senza avere prima ,con la solita pervicacia e perfidia che contraddistingue il sinistrume, demonizzato con campagna di stampa e quant'altro, il fascismo, come causa di ogni male italiano, sia prima che dopo il suo avvento. Un po' come è successo con Berlusconi, lui il tutto del male italiano, dalla mafia, al ladro, al pedofilo, al puttaniere. Ed ora orfani del cavaliera, tornano al vecchio ritornello, che ancora si illudono di cantare, per incantare gli utili idioti. Ma questi ,i forconi, sono gente esasperata, da un'Italia che è stata messa sotto dalla Germania di frau Merkel e che non ne può più di pagare tasse, ogni anno nuove tasse, asfissiata da una burocrazia deleteria e parassita, ormai suddita di un sistema che non riesce più a capire i problemi dei cittadini ma solo i propri. Penso siano le prime avvisaglie di una sommossa vera e propria. Il governo fa ancora in tempo a darsi una mossa ed a venire incontro al ceto medio produttivo, attualmente con la corda al collo, basta solo aprire la botola ed il boia tedesco è solo ad un passo. Meditate gente ,meditate, e pensate a chi volle mettere in piedi una ghigliottina del genere, l'Ue, illusi di partecipare ad un immaginario interesse comune e barattando il nostro destino e la nostra prosperità, con gli umori e le ambizioni degli altri stati europei. Oggi, uno di loro, compie gli anni ed i salamelecchi si sprecano. La roba loro è sempre la meglio.

Rossana Rossi

Mar, 10/12/2013 - 16:45

Certo è sempre così anche la protesta deve avere l'avvallo delle zecche rosse altrimenti è solo 'fascismo'....invece questi 'forconi' sono semplicemente gente che ne ha piene le balle, come tutti noi........

wolfma

Mar, 10/12/2013 - 16:48

Se non sono legati ad organizzazioni sindacali, vuol dire che è una protesta seria!!

eloi

Mar, 10/12/2013 - 16:50

Vorrei sacrivere qualcosa a pisistrato. Lascio perdere non ne vale la pena.

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 10/12/2013 - 16:51

ma se fascista è un marchio d'infamia perchè COMUNISTA è motivo di orgoglio (solo per italioti) forse il COMUNISMO nel mondo ha fatto opere da attribuire come congregazione dei BUONI FANCIULLI

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 10/12/2013 - 17:08

Non disturbate il "manovratore". La violenza è sempre fascista quando il "manovratore" è un kompagno. Sacrosanta negli altri casi. La prova ontologica di questa aurea regola l'ha fornita, stamani, un imbufalito Fassino a "Radio anch'io". Dopo aver abbondantemente insolentito un rappresentante dei dimostranti bollando come "stupidaggini" le contestazioni che venivano indirizzate alla casta politica, ha abbandonato la trasmissione sbattendo la classica porta. Il dialogo per i kompagni è il sale della democrazia...sino a che non vengono contraddette le tesi della sinistra.

Franco60 Ferrara

Mar, 10/12/2013 - 17:11

eso71: vedi di non dire minchiate.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 10/12/2013 - 17:15

I fascisti sono i sindacati, servi della politica., contro i lavoratori.

Franco60 Ferrara

Mar, 10/12/2013 - 17:17

Io sono fascita, non mi vergogno, me ne vanto, non sono un parassita, non sono un fannullone, sono un lavoratore ONESTO, in tutta la mia carriera lavorativa ho preso poche lire di disoccupazione, non ho fatto piu 10 gg di malattia, non ho sfruttato mai lo stato, non sono uno schifoso come i comunisti, sono fiero di essere un fascista.

andrimail

Mar, 10/12/2013 - 17:18

,..gia' solo che comunista non mi risulta essere un'offesesa se e' vero come e' vero ceh ci sono ancora partiti comunisti in italia, come rifondazione comunista, vendola, e lo stesso Napolitano, che non si offendera' di certo di essere chiamato comunista,..in realta' questo fatto e' sempre portato a giustificazione perche' Berlusconi avrebbe insultato qualcuno,.ma la merda e' sempre venuta solo dai suoi beceri e penosi oppositori,..

info@licht-ital...

Mar, 10/12/2013 - 17:20

Gli Italiani si sono liberati del Fascismo. Peró piu tardi non si sono liberati del comunismo che ha insanguinato il mondo di vittime. Non hanno messo a giudizio un certo Napolitano che inneggiava alla Unione sovietica allorquando i carri armati rossi stroncarono il popolo ungherese..... Mi fan ridere ora quelli della sinistra "bene" italiana con le mani sempre nelle tasche degli Italiani ed i conti bancari in Isvizzera!

gneo58

Mar, 10/12/2013 - 17:23

per manasse - infatti i fascisti "originali" sono praticamente morti dopo la guerra oggi girano un sacco di "fascisti rossi" e temo che non sia guerra che li tolga di mezzo

gigetto50

Mar, 10/12/2013 - 17:26

....non me frega niente dei forconi..tanto alla fine sono quasi tutti benestanti.... Se domani non trovo il pane ed il companatico grazie ai loro picchetti davanti ai supermercati ed ai mercati deserti ed ai negozi chiusi causa minacce...cosa faccio? Certamente mi staranno ancora piu' antipatici indipendentemente dal loro partito di appartenenza.

Doc71

Mar, 10/12/2013 - 17:33

Ma cos'è' la destra e cos'è' la sinistra??? Risposta: oggi sono la stessa cosa, un'associazione dalle Larghe Intese Criminali!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mar, 10/12/2013 - 17:36

I rappresentanti di forza nuova e casa pound sono notoriamente legati alle frange di sinistra in effetti...

erbamala

Mar, 10/12/2013 - 17:43

detto da chi bolla strumentalmente come komunista il movimento no tav, che è territoriale e trasversale (vedere i sindaci che ne fanno parte credere,) mi sembra un bell'esercizio di incoerenza...

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mar, 10/12/2013 - 17:46

Ne so qualcosa io, sistematicamente bollato come 'fascista'. Tra l'altro, mai stato fascista in vita mia, ma, provenendo da una famiglia di rossi bolscevichi, sono diventato fascista perchè la pecora 'NERA' della famiglia; solo perchè ho sempre avuto un senso di vomito nei confronti di tutto ciò che è rosso comunista! Certo, ho sempre studiato quel periodo storico, mi ha sempre affascinato, ma sempre riconducendolo all'aspetto socialista, che è la cosa che m'interessa di più. Bellissima la scena di Peppone ricordata da Guerri, è la metafora della Boldrini e di tutti i radical chic di oggi.

Ritratto di Y93

Y93

Mar, 10/12/2013 - 17:51

per definizione ...ma la verità è che la violenza appartiene ai NAZICOMUNISTI....

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 10/12/2013 - 17:54

....sono coloro che sostengono economicamente l'Italia....non sono sinistrati abituati al lavoro statale...sono quelli con le palle....e fanno bene anche se fanno ancora troppo poco caos....

Franco60 Ferrara

Mar, 10/12/2013 - 17:59

stenos: scusa ma in che pianeta vivi, cancellati subito da questo giornale, sei una vergogna.

cast49

Mar, 10/12/2013 - 18:26

la parola fascista oggi dovrebbe servire soltanto a indicare qualcuno di estrema destra che non ama la libertà e la democrazia e che usa metodi violenti per combatterle. IO NON SONO FASCISTA, AMO LA LIBERTA' E LA DEMOCRAZIA. eso71, BERLUSCONI BOLLA I COMUNISTI NON PER CHI E' FUORI DAL SUO CORO, MA PERCHE' SONO VERAMENTE KOMUNISTI, GIUSTIZIALISTI, MAGNA MAGNA, FALSI, BUGIARDI E FIGLI DI PUTTANA...

cast49

Mar, 10/12/2013 - 18:36

stenos, I fascisti sono i sindacati, servi della politica., contro i lavoratori. NON TUTTI, CARO STENOS, I SERVI DELLA POLITICA STANNO TUTTI A SINISTRA.

erbamala

Mar, 10/12/2013 - 19:00

detto da chi bolla strumentalmente come komunista il movimento no tav, che è territoriale e trasversale (vedere i sindaci che ne fanno parte credere,) mi sembra un bell'esercizio di incoerenza...

vince50

Mar, 10/12/2013 - 22:05

Franco60 Ferrara e Dobermann siete due fascisti?,siamo in tre.