In arrivo un'altra mazzata sulla casa

Governo a caccia di 1,5 miliardi: pensa di aumentare le aliquote della Tasi. Forza Italia: "Mobilitazione enorme"

«La richiesta dei Comuni mi pare ragionevole», s'è schermito il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta. La richiesta di gestire «in modo flessibile» le aliquote della Tasi (il tributo sui servizi indivisibili che da quest'anno sostituisce l'Imu sulla prima casa) e dell'Imu sulla seconda casa «sarebbe finalizzato ad aumentare le detrazioni».

Ecco, se il condizionale è d'obbligo anche per l'esponente piddino, vuol dire che c'è solo una certezza: i Comuni aumenteranno l'imposta sugli immobili. In particolare, gli enti locali chiedono di portare da 2,5 al 3,5 per mille l'aliquota Tasi e dal 10,6 all'11,6 per mille quella dell'Imu sulle seconde case. Il maggior gettito è stato stimato in 1,5 miliardi di euro con i quali - (solo) in teoria - si potrebbero restituire ai contribuenti i soldi della mini-Imu sulla prima casa (dovuta nei Comuni che hanno alzato l'aliquota sopra lo 0,4 per mille) che dovrà essere versata entro il 24 gennaio.

Le tappe del percorso, però, sono tutt'altro che sicure. Si parte mercoledì 8 gennaio in Senato. La normativa è contenuta nel decreto Imu-Bankitalia, attualmente in discussione a Palazzo Madama. Il governo dovrebbe presentare un emendamento che recepisce le richieste di maggiori risorse da parte dei sindaci, veri artefici della manovra per mezzo del ministro Delrio. Entro il 16 gennaio, poi, si dovrebbe pagare la prima rata della nuova «stangata» che ha preso il nome di Iuc (l'imposta unica comunale che riunisce Tasi e la Tari sui rifiuti), salvo proroghe visto che molte giunte non hanno ancora approvato l'aliquota che dovrà essere applicata.

In questo maremagnum solo una cosa è certa e l'ha spiegata bene il presidente di Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani. «A furia di piccoli aumenti alla Baretta, il gettito Imu-Tasi 2014 supererà i 28 miliardi, contro i 20 miliardi di gettito Imu del 2013 e i 9,2 miliardi dell'Ici 2011», ha dichiarato lanciando l'allarme. Un aumento della fiscalità immobiliare, aggiunge Sforza Fogliani, «deprimerebbe ulteriormente il settore», mentre il potenziamento delle detrazioni «significa aiutare il clientelismo, di cui le detrazioni a favore degli amici sono il primo e principale strumento».

All'appello dell'associazione che riunisce i proprietari immobiliari ha risposto «presente» Forza Italia. «Sulla tassazione della casa e degli immobili è urgente una mobilitazione enorme», ha annunciato il presidente della commissione Finanze della Camera, Daniele Capezzone sottolineando che «la casa e i cittadini non sono un bancomat a disposizione illimitata del governo Letta-Alfano». Il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri, non ha usato mezzi termini: «Ha ragione Sforza Fogliani, l'eccesso di tasse deprimerà il mercato, abbatterà i valori, farà diminuire le vendite e lo Stato perderà da un lato ciò che rapinerà dall'altro. Sulla casa dobbiamo aprire una grande vertenza nel Paese e in Parlamento». Contro la «macelleria fiscale», ha preannunciato il vicecapogruppo alla Camera, Mariastella Gelmini, «Forza Italia è pronta a ostacolare qualsiasi provvedimento il governo avesse ancora in animo di varare contro i proprietari di casa».

Una battaglia nella quale gli azzurri sono affiancati dalla Lega Nord. Il senatore del Carroccio, Paolo Arrigoni, si è scagliato contro l'Anci. «Sindaci ribellatevi, non continuate a fare gli esattori per conto dello Stato. E l'Anci è una nuova delusione: dalla parte dello Stato sanguisuga e non a tutela degli enti locali», ha scritto su Facebook.

Preoccupazioni legittime. Come ha ricordato ieri la Cgia di Mestre, la Tasi rischia di appesantire il prelievo fiscale sulle imprese perché grava anche su negozi e capannoni. Aziende che hanno già «pagato» un conto salato alla crisi. Eppure Baretta tutte queste cose dovrebbe già saperle.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 05/01/2014 - 09:41

Si mobilitazione enorme, come la storia dei guardiani delle tasse. Ma andate a c.....

rampino

Dom, 05/01/2014 - 10:12

Una cosa di cui nemmeno Corrado Sforza Fogliani parla mai è quella del sacrosanto diritto del cittadino di esprimere il proprio voto sui Sindaci che applicano le tasse immobiliari. Infatti, un cittadino, proprietario di una cosiddetta "seconda casa", ubicata in un Comune diverso da quello dove risiede abitualmente, viene "spennato" ma non ha il diritto di esprimere il proprio consenso/dissenso politico. Chi gli ha applicato la massima tassazione non rischia nemmeno di "pagare dazio" in occasione del rinnovo delle cariche amministrative. Ora, mi chiedo: Il signor Corrado Sforza Fogliani lo sa o non lo sa che i Sindaci delle località, anche piccole, che prendono vita solo grazie ai proprietari delle "seconde case" (perché nei periodi invernali sono luoghi pressoché deserti), adottano sistematicamente il metodo di tenere bassissime le aliquote per i residenti e recuperare il mancato introito sui proprietari delle "seconde case" non residenti?

angelomaria

Dom, 05/01/2014 - 10:25

il lupo perde il pelo ma non il vizio!!!

Magicoilgiornale

Dom, 05/01/2014 - 10:29

SMETTIAMOLA, ma il potere centrale non sa che i comuni hanno le mani BUCATE!!! BASTAAAAA

linoalo1

Dom, 05/01/2014 - 10:30

Come la chiameranno?Lettata o Lettino?Lino.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/01/2014 - 10:31

è confermato il teorema secondo cui al governo la sinistra, noi avremo SOLO tasse ! :-)

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 05/01/2014 - 10:37

Letta non finisce mai di stupirci. Ora vuole da noi altri miliardi, ma si guarda bene dal cercarli nelle tasche della politica. Passerà con il voto di Alfano e di NCD? E nonno Berlusca si riprenderà pure il figliol prodigo Angelino? UNA VERGOGNA!!

Ritratto di Riky65

Riky65

Dom, 05/01/2014 - 10:38

Una fantasia smisurata!

little hawks

Dom, 05/01/2014 - 10:48

Io non posso dire cosa penso di un sindaco che, in comune diverso da quello di residenza in cui voto, mi ha rapinato 1500€ per una seconda casa di 54 metri quadri! Ma se il governo va cercando 1,5 miliardi perchè non li prende dalle gratifiche di fine d'anno dei dirigenti statali? Come si fa a dare premi di produzione ai dirigenti nei comuni, nelle province, nelle regioni che sono praticamente in bancarotta? Come si può premiare i politici incapaci che non fanno il bene di chi lavora e guadagna pochissimo sopportando questa casta ladrona? Chi lavora dovrebbe pagare solo l'IRPEF, è già un mare di soldi e la casta si dovrebbe limitare per farseli bastare. Noi tartassati veniamo spennati dallo stato e dai gabellieri locali in nome di un decentramento amministrativo che si è dimostrato inutile e capace solo di aumentare esponenzialmente le poltrone dei parassiti.

cisbi

Dom, 05/01/2014 - 10:58

little hawks pienamente d'accordo

morghj

Dom, 05/01/2014 - 11:12

Le continue stangate fiscali sulla casa sono merito principalmente di alfano e del suo gregge di presuntuosi incapaci. Morghj

cameo44

Dom, 05/01/2014 - 11:21

Dire buffone a Letta Alfano e soci è poco come si fa a dire che hanno diminunito il peso fiscale quando all'orizzonte vi sono aumenti su tut to dalle bollette alle tasse degli enti locali visto che lo Stato taglia sempre le loro risorse si prevedono aumenti per le sigarette sui carbu ranti pedaggi autostradali già fatti ma queelo che è più vergognoso è il silenzio dei sindacati e di tutte quelle associazioni che dovrebbe ro difendere i consumatori che senzaltro non si difendono andando in tutte le TV a strillare come fa Trefiletti occorrono iniziative serie e che portino a casa risultati prima fra tutti mandare a casa questo Governo di parassiti che è difeso dal solo Napolitano il quale non ha certamente i problemi delle tante famiglie Italiane Letta si vuol pren dere meriti che non ha è un falsificatore tutti i dati economici sono contro di Lui dal calo dei consumi al calo del potere d'acquisto dallo aumento della povertà all'aumento della disoccupazione quindi altro che operato bene forse solo nel suo interesse come quello di tutta la casta che meriterebbe di essere messa a pane ed acqua e forse solo così capirebbero chi patisce la fame e chi si suicida perchè disperato

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 05/01/2014 - 11:21

COSI GIUSTO X RICORDARLO si ringrazia il sig. Brunetta e tutto il centro destra per aver tolto IMU a tutte le villette come la sua oggi abbiamo anche questa bella cosa GRAZIE BRUNETTA

Ritratto di i.Burattini.

i.Burattini.

Dom, 05/01/2014 - 11:27

farsa italia ha risposto presente? ma sbaglio o è la stessa farsa italia che ha votato l'imu di rigor montis, la stessa farsa italia pronta ad allearsi con le sentinelle delle tasse che hanno appena votato le nuove tasse sulla casa

MEFEL68

Dom, 05/01/2014 - 11:28

Lo Stato, anzichè premiare chi è riuscito a munirsi di un tetto e togliersi dalla mischia, in modo da lasciare maggiori disponibilità per i meno fortunati, che fa? Li tratta come mucche facili da mungere. Anche verso i proprietari di seconde o terze case, pur non rientrando io fra questi, trovo l'accanimento ugualmente vessatorio. Chi ha comprato altre abitazioni ha solo trasformato i risparmi che gli sono rimasti dopo aver pagato le imposte sul reddito, in mattoni. Non è diventato più ricco. Anzi. Quante volte deve pagare? Scoraggiare l'edilizia, che ha un indotto vastissimo, è uno dei modi più efficaci per bloccare questa benedetta crescita che tutti invocano, ma che molti cercano di impedire.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 05/01/2014 - 12:11

Ma io credo che pure i kompagni sappiano che il komunismo sa solo applicare tasse sopra tasse eppure li votano ancora.Siamo fortunati se ancora non ci fanno sbranare dai cani,

Mr Blonde

Dom, 05/01/2014 - 12:29

Il malgoverno del 2010-2011, la caduta di fiducia sui mercati e lo schiaffo dell'obbligo del rientro anticipato del dal deficit pattuito dal grande statista hanno avuto gli effetti di una patrimoniale dell'ordine del 20% sui ns investimenti, del 10-20% sul valore degli immobili e di un altro 15-20% sulle medie degli affitti. Altro che tasi o come caxxo la vogliono chiamare. Meditate gente.

Ritratto di komkill

komkill

Dom, 05/01/2014 - 12:30

Aumentare le detrazioni vuol dire che chi ha la fortuna di avere una rendita catastale bassa pagherà ancora meno e visto che la maggioranza degli italiani possiede immobili con rendite catastali basse la maggioranza sarà contenta, i pochi sfigati che hanno una casa modesta con rendita catastale elevata se lo prendono in quel posto. Non essendo molti portano pochi voti e ai politici va bene così anche se è iniquo. Avanti kompagni!

cicero08

Dom, 05/01/2014 - 12:34

A dimostrazione che con i cazzari, bugiardi e mentitori Renzi ha cominciato ad usare i toni giusti.

Bellator

Dom, 05/01/2014 - 13:08

Questa nefanda convinzione,di tassare,gli immobili che non danno reddito,deve essere combattuta dai cittadini,in uno Stato di Diritto devono essere tassati solo i redditi prodotti dai beni che uno possiede.Per quale motivo,paghiamo queste tasse esose ed inique !!,,per avere i Servizi??.Ed allora perché i comuni spendono più di quello che lo Stato versa loro.In Italia sembra che il Comune fornisca Gratuitamente i servizi,che i cittadini profumatamente pagano,acqua,rifiuti,urbani.Noi tutti dobbiamo rifiutare di pagare imposte sulla prima casa e su tutti gli immobili che non danno reddito,dimostriamo a chi appartiene la Sovranità della Nazione,al Popolo o a questi esaltati nostri amministratori che, con il loro portafoglio pieno, se ne fregano di chi non ha la capacità Contributiva,per poter pagare le tasse,ma quali forconi servono !!,ci servono i fucili per far finire questo scempio.

lucrezia60

Dom, 05/01/2014 - 13:08

solo i sindacati e i preti non verranno espropriati. queste tasse sono un vero e proprio esproprio! i valori catastali sono superiori a quelli di mercato tasse inique che toccano solo gli onesti ! le case abusive non verranno toccate ! che schifo che schifo che schifo!

Magicoilgiornale

Dom, 05/01/2014 - 13:12

Qui perdiamo solo tempo a dire la verita' sti ex comunisti assetati di soldi altrui!!!

Duka

Dom, 05/01/2014 - 14:42

Se pensano di far ripartire il paese con queste autentiche scemenze di economia reale e senza togliere un centesimo alle folli e indecenti spese inutili dell'apparato statale SI SBAGLIANO DI GROSSO. Cio che maggiormente fa meraviglia è il fatto che noi siamo impotenti di fronte a tanta ignoranza tecnica e paghiamo fior di quattrini degli squinternati incapaci e fannulloni.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 05/01/2014 - 14:45

Ma intanto Campanellino (detto Letta) e l'armata brancaleone del kompagno alf-ANO, mangiano il panettone (ma gli andra' di traverso).

gentlemen

Dom, 05/01/2014 - 16:22

Vediamola così:per i proprietari di case son botte da orbi...che sarà doveroso restituire con gli interessi a questi cialtroni! Vediamo come andrà a finire,dato che anche gli elettori si sinistra sono proprietari di case conquistate col sudore della fronte! Un consiglio al governo(minuscolo voluto):finitela! Basta con Tasse ,chiacchiere e fantasia,altrimenti gli italiani vi si rivolteranno contro con una violenza inaudita e incontenibile!Ricordatevi che chi non ha più niente da perdere può diventare cattivissimo, e voi,cari politicucci di serie c,venduti al nemico europa,avete spento le speranze di milioni di Italiani!

thoreau

Dom, 05/01/2014 - 16:45

...un cittadino, proprietario di una cosiddetta "seconda casa", ubicata in un Comune diverso da quello dove risiede abitualmente, viene "spennato"... Dove abito io succede esattamente il contrario: i proprietari delle seconde case sono spennati mentre la quasi totalità di chi ha acquistato appartamenti, magari in edilizia agevolata, non paga. I fortunati si fanno vedere un mese all'anno, in estate, e forse un paio di gg. a Natale, ma risultano residenti. La gente sa e si lamenta ma nessuno fa nulla. Il problema non è dunque univoco.

pinosan

Dom, 05/01/2014 - 17:00

Morghi.Come mai questa volta ha lasciato fuori dalle responsabilita Berlusconi.Lapdus o stà migliorando?

unosolo

Dom, 05/01/2014 - 17:48

una cosa è certa , mi spiego , hanno fatto un'accordo con i sindacati , si un accordo per mandare milioni di cittadini nei centri CAF per riempire i moduli dei conteggi e non solo questo , sembra che servano anche certificati e quindi altri esborsi , come per il 730 che vogliono il CUD dei pensionati , spendiamo soldi per mantenere migliaia di persone che vivono per i sindacati ed ecco che gli accordi accontentano i sindacati che silenti gioiscono , come sempre noi dovremmo anche correre negli uffici mentre la PA aspettano lo stipendio senza spedire neanche i bollettini che servirebbero se non altro a far spendere meno soldi per le tasse , oltre che sono improduttivi vengono tutelati .

Ritratto di romy

romy

Dom, 05/01/2014 - 20:29

In primis auguri a tutti ma proprio a tutti (almeno a quelli che resteranno in Italia),ne avremo un gran bisogno.In secondis scrivo pochissimo anche per un problema informatico che mi da “accesso negato” e poi a cosa servirebbe?,tutto si adempierà ormai,pari pari a come pronosticato.Cosa accadrà da quì ed in seguito,l'ho anticipato nei miei commenti da tre anni e passa ad oggi,quindi in tempi non sospetti,cosa pronosticavo mi chiederanno i nuovi forumisti?,tante cose,tra cui “le lacrime e tasse” dopo Berlusconi,anzi dopo l'incidente di percorso a nome Berlusconi,oggi messo da parte?,dopo tanti tentativi a vuoto,anche se da parte uno come Berlusconi non potrai mai metterlo,solo Dio potrebbe farlo,e comunque la strategia si è ripresa e muove gli ultimi passi.Ma non si tiri troppo la corda che il 2014 è l'anno in cui potrebbe spazzarsi,lo dicono anche gli Astri,con il pericolo che poi ci muoiono moltissimi Filistei,ma anche Sansone o chi si crede tale,chi vuole intendere intenda.Ancora auguri a tutti,mi chiedo:ma conviene a questo governo diventare così impopopolare,tassandoci anche l'aria che respiriamo?,così invotabile per il futuro,ed il bello è che lo sanno anche loro........eppur continuano.....mistero della politica...o la politica non centra per nulla?....Booo!,Una cosa è certa si commettono errori,atti confusi,esagerazione tassifere, alla luce del solo,non si cerca nemmeno di nascondersi dietro la diplomazia,che farebbe trascorrere tempo prezioso,si vede che di tempo ne resta poco,per arrivare allo scopo....ma quale?domanda da un miliardo di Euro.

Ritratto di romy

romy

Dom, 05/01/2014 - 21:22

In Europa,non in Italia si risolveranno,se si risolveranno? i problemi degli Italiani,il resto è fuffa,anche mettendo le grinfie su tutto il risparmio degli Italiani nella banche e premendoli come i limoni per i loro immobili,sudore di una vita di lavoro,non servirebbe a nulla,il Fiscal Compact,ed il MES non perdoneranno mai e prosciugheranno tutti gli averi degli Italiani negli anni a venire.Lo sanno benissimo sia i politici che i banchieri.Ci hanno fatto barba e capelli portandoci nell'Euro,volendo o non volendo?,dobbiamo ringraziali a vita quelli che ci hanno condotto a quanto si è rivelato un grande fiasco e la nostra sconfitta.Durante i governi di Berlusconi,mi sembra di leggere qui e là,che eravamo sereni e non temevamo economicamente ne per noi,ne per i nostri figli e nipoti,oggi viviamo nello stress e paura continua,i suicidi aumentano così le patologie da stress,ecc.ecc.a causa della loro disoccupazione di oggi,per quello che potrà ancora accadere,di peggio, nel presente e per il loro futuro,specie quando noi,genitori e nonni,non ci saremo più.I colpevoli di cio',qualora ci fossero?, non la passerebbero liscia,nonostante avessero tutti i miliardi di questa Terra,crederebbero di essersi salvati in questa vita,ma Dio li conosce bene uno per uno,e conosce di loro cose che noi umani non sappiamo ed a tempo debito saranno ripagati e con gli interessi dell'Eternità,ne possono avere certezza.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 06/01/2014 - 00:47

Sono dei bravi prestigiatori questi trinariciuti. Sono riusciti ad abbindolare la muta di cagnolini da guardia alfaniani facendogli credere di aver tolto l'IMU. QUEI CAGNOLINI ORA SALTELLANO ABBAIANDO FELICI ATTORNO ALLE ALTRE SIGLE DELLE TASSE DESTINATE A COPRIRE L'IMU. La cuccia del governo trinariciuto però li ospiterà ancora per poco.

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 06/01/2014 - 11:00

thoreau Dom, 05/01/2014 - 16:45 ...un cittadino, proprietario di una cosiddetta "seconda casa", ubicata in un Comune diverso da quello dove risiede abitualmente, viene "spennato"...O POVERINO perchè non difendi anche quelli della terza casa o quarta ------ thoreau tu quante ne tieni ???

Luis53

Lun, 22/12/2014 - 13:47

non dobbiamo preuccuparci stanno facendo crescere il paese e le nuove costruzioni con le tasse, non siamo mai stati cosi bene poi abbiamo bisogno di altri stranieri in Italia per riempire le fabbriche ,ditelo alla sentinella delle tasse e alla Camusso