Boicottate la festa ai carcerieri dei marò

Suonare per i secondini dei marò dedicando il concerto dell'orchestra sinfonica di Milano "all'India in occasione della Festa Nazionale" fa venire il voltastomaco

diII marò sono ingiustamente trattenuti in India da quasi due anni ed in Italia, invece che far quadrato, almeno simbolicamente attorno ai fucilieri di Marina, ci mettiamo a strimpellare per gli indiani. La musica è cultura, libera da condizionamenti, ma suonare per i secondini dei marò dedicando il concerto dell'orchestra sinfonica di Milano, Giuseppe Verdi, «all'India in occasione della Festa Nazionale», fa venire il voltastomaco. Per non parlare dell'invito all'auditorium di Milano del 26 gennaio, sovrastato dalla bandiera indiana, annunciato dal console di un Paese che trattiene i marò da troppo tempo. Verdi, compositore del Va' pensiero, si rivolta nella tomba, ma gli orchestrali devono pure sbarcare il lunario in tempi di vacche magre. Una buona idea sarebbe suonare oltre a Mahler l'inno del reggimento San Marco, che è lo stesso della Marina militare. Giusto per ricordare agli indiani un minimo di dignità nazionale. Oppure, per chi ci crede, appuntarsi al bavero il fiocco giallo di solidarietà dei marò, che campeggia sulla testata de il Giornale. L'esempio potrebbe darlo il presidente della Fondazione che sostiene l'orchestra Verdi, l'ex europarlamentare Pci, Giovani Cervetti famoso per «L'oro di Mosca». Ai tempi del crollo del muro di Berlino fu anche ministro ombra della Difesa dei comunisti. Sarebbe bello un fiocco giallo pure per gli ospiti che proprio vogliono andare al ricevimento, a Milano o Roma, per la 65ima festa della Repubblica indiana. Altrimenti faremo la figura della solita Italietta.

Commenti
Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 17/01/2014 - 08:38

C'è più compostezza, amor di patria e fierezza in questi due ragazzi che in tutta la politica italiana. PORTATELI A CASA VISCIDI POLITICI

gigetto50

Ven, 17/01/2014 - 08:58

.....secondo me semplicemente perché in Italia il Governo é praticamente di sinistra, Milano é di sinistra mentre tutto quello che ésa di militare é di destra (per la sinistra ovviamente..) e quindi.....

buri

Ven, 17/01/2014 - 09:00

sciogliete quell'orchestra, non merita altro, o almeno licenziate il direttore o chiunque abbia preso gli accordo con gli indiani

ro.di.mento

Ven, 17/01/2014 - 09:01

altro che solo il fiocco giallo! non andiamo noi italiani al concerto e quando gli indiani sono lì dentro chiudiamoceli per 2 anni o almeno finchè non tornano i nostri !

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 17/01/2014 - 09:14

Roba da matti, solo in uno stato governato da dementi può succedere questo e altro.....da una parte stanno pensando di usare il veto per l'Europa sull'accordo di libero scambio delle forniture nucleari, e dall'altra dei cialtroni nostrani pensano pure di dedicare l'inno alla gioia a uno stato canaglia come è l'India attuale nei confronti dell'Italia

buri

Ven, 17/01/2014 - 09:14

il sindaco di Arzignano (VI) che ha respinto l'invito d4l Console Generale dell'India di essere ospite alla festa per solidarietà con i marò ha più dignità del responsabile dellì'orchestra, dovrebbe essere licenziato in tronco

paci.augusto

Ven, 17/01/2014 - 09:18

Giustissimo quanto scritto da Biloslavo su questi cialtroni di indiani!! Rendere pan per focaccia e CACCIARE SUBITO fuori dal Paese i non pochi indiani clandestini e quelli che non svolgono un regolare lavoro!! BASTA essere i ' fessi internazionali '!!!

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Ven, 17/01/2014 - 09:22

Ingiustamente trattenuti in India da quasi due anni. In effetti qui da noi invece i processi filano molto piu' rapidi e snelli, specie quelli per omicidio, vedi Perugia e Cogne. Amanda Knox e Sollecito in carcere in attesa di giudizio ci sono rimasti poco, solo 3 anni. Ma per piacere. Siamo seri e diamogli una buona difesa invece di urlare alla luna.

Ritratto di albauno

albauno

Ven, 17/01/2014 - 09:22

Siamo sempre la solita italiota, pronti a chinare la schiena, salvo che con i perdenti. E' lo schifo, dello schifo della schifezza della vita mia!

torodamonta

Ven, 17/01/2014 - 09:27

Ma perché il comunista del colle non si è impegnato e non si impegna personalmente a portare in Italia i Maro'?

gian carlo galli

Ven, 17/01/2014 - 09:30

siamo andati fuori di testa, siamo al delirio della ragionevolezza. l'organizzatore e l'orchestra, burattinaio e burattini sono da 'gettare alle ortiche' . si salvi chi puo' !!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 17/01/2014 - 09:31

Se i maestri musicisti volessero "veramente" dimostrare di essere ITALIANI dagli adoratori di mucche, dovrebbero continuamente steccare il concerto in modo tale da rendere tutto ridicolo. MA NON LO FARANNO.

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 09:35

Trattandosi dell'India la definizione "tempi di vacche magre" calza a pennello..

NON RASSEGNATO

Ven, 17/01/2014 - 09:41

Superati da un pezzo i 90 gradi, ci siamo ridotti a strisciare per terra

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Ven, 17/01/2014 - 09:54

Ma basta titoloni per questi due indagati per omicidio. Si faccia il processo, si accertino le responsabilità e se colpevoli si condannino. Basta tifo patriottico buono per lo stadio.

michetta

Ven, 17/01/2014 - 10:06

E' un pezzo che preghiamo, urliamo, contestiamo, per l'ingiusto comportamento delle autorita' indiane nel trattenere i due Sottufficiali del Battaglione San Marco, ma NESSUNO dei politici nostri ed indiani, se ne danno per inteso. Non date retta a tutte le stupidaggini, che ci raccontano IN CONTINUAZIONE, i vari de Mistura e le varie Bonino del momento, come prima quell'altro del governo Monti, certo Terzi. Sono TUTTE, autentiche marionette, che vengono girate dagli indiani, a seconda delle circostanze opportunistiche che capiti loro di manovrare, ieri gli elicotteri Augusta, oppure i soldi presi per "compensazione", domani, sara' tirato fuori qualche altro intendimento della Corte Indiana, cui il Paese Italia, si sottomettera' al solo scopo di riportare a casa i nostri ragazzi. Sempre, la diplomazia, non paga! Ci vorrebbe ben altro! Ma, in Italia, NON ESISTE ALCUNO CAPACE DI ATTUARLO.

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 17/01/2014 - 10:09

Siamo i soliti pagliacci senza arte né parte! Invece di imputarci in ogni sede istituzionale, culturale e politica, facciamo i saltimbanchi per cui gli italiani di un certo tipo sono famosi nel mondo. L'Italia deve agire con fermezza e pur nel decoro delle cosiddette "relazioni internazionali", rimarcare con forza che quanto è avvenuto (sequestro del nostro ambasciatore in India) e continua ad accadere (nulla di fatto a 2 anni dal fattaccio, coi nostri soldati indebitamente trattenuti sul suolo indiano), non è più accettabile! A costo di relazioni commerciali ed economiche, nessuno deve osare far mettere sotto i piedi la Dignità Nazionale del nostro Paese, a cominciare dal comunista che alloggia al Quirinale che mai ha fatto nulla di concreto affinché la situazione si sbloccasse.

antidoto

Ven, 17/01/2014 - 10:19

Queste sono le conseguenze del perverso BUONISMO italiota. Virtù nella quale i dementi cattocomunisti eccellano.

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 17/01/2014 - 10:34

Siamo i soliti pagliacci senza arte né parte! Invece di impuntarci in ogni sede istituzionale, culturale e politica, facciamo i saltimbanchi, immagine per cui gli italiani di un certo tipo sono famosi nel mondo. L'Italia deve agire con fermezza e, pur nel decoro delle cosiddette "relazioni internazionali", rimarcare con forza che quanto è avvenuto (sequestro del nostro ambasciatore in India) e continua ad accadere (nulla di fatto a 2 anni dal fattaccio, coi nostri soldati indebitamente trattenuti sul suolo indiano), non è più accettabile! A costo di rompere o compromettere relazioni commerciali ed economiche, nessuno deve osare farci mettere sotto i piedi la Dignità Nazionale, a cominciare dal comunista che alloggia al Quirinale che mai ha fatto nulla di concreto affinché la situazione si sbloccasse.

Cinghiale

Ven, 17/01/2014 - 10:36

Boicottare sarebbe semplice ed efficace, ma in Italia le cose semplici non si fanno.

LAMBRO

Ven, 17/01/2014 - 10:51

SIAMO FUORI DI TESTA E SENZA DIGNITA'!! ECCO PERCHE' CI CALPESTANO E CALPESTANO I NS UOMINI!! BLOCCATE L'OMAGGIO AGLI INDIANI E' UNO SCHIFO...... NON VI SIETE ACCORTI CHE E' GUERRA FREDDA !!!

steacanessa

Ven, 17/01/2014 - 11:03

dr jekill: commento da mr hide.

giosafat

Ven, 17/01/2014 - 11:13

Bravo dr Jekill, lei sì che se ne intende. Ora risponda alla semplice domanda: perchè da due anni gli indiani, con le scuse più stupide e subdole , stanno menando il cane per l'aia evitando, come si fa con la peste, di andare in giudizio? Hanno perfino tentato di restituirceli, con la farsa delle vacanze a casa, pur di evitare il processo: le dice niente questo?

steacanessa

Ven, 17/01/2014 - 11:14

vogliamo l'elenco dlle "autorità" presenti all'ignobile manifestazione.

aquiladellanotte55

Ven, 17/01/2014 - 11:45

Dr jekill si vede chiaramente dalla lastra della sua testa che all'interno della scatola cranica non c'è nulla.

giovannibid

Ven, 17/01/2014 - 11:48

E? ORA DI RIBELLARCI A QUESTI POLITICANTI SCHIFOSI SERVI DELLO STRANIERO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! VIVA LA LIBERTA'

Guido_

Ven, 17/01/2014 - 11:50

Ricordo a chi difende così incondizionalmente i due marò che questi sono indagati anche in Italia dalla giustizia militare. Questa storia si è ormai trasformata nel solito teatrino politico dove regna solo l'ignoranza.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 17/01/2014 - 11:52

DR Jekill Fai schifo

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 17/01/2014 - 11:59

Ma un bell'ingorgo stradale che blocchi per un raggio di alcuni chilometri le strade intorno all'auditorium, in modo che chi vuole a tutti i costi partecipare debba arrivare a piedi, magari esponendosi al lancio di pomodori e uova marce?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 17/01/2014 - 12:10

Ingiustamente trattenuti? E perché mai ingiustamente? A me pare che siano accusati di omicidio. Perché mai gli indiani dovrebbero rinunciare a giudicarli? In fondo i morti innocenti li hanno avuti loro!

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 17/01/2014 - 12:11

No, non siamo una nazione normale. Ma non avrò mai la fortuna di vedere un pò di luce all'orizzonte, nemmeno se mi allungassero la vita per decreto.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 17/01/2014 - 12:11

Ma non lo sapete che anche in India la Magistratura è indipendente dalla politica? Qualcuno mi saprebbe spiegare cosa dovrebbe fare il Governo Italiano per fare pressioni NON SULL'INDIA ma sulla Magistratura indiana?

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 17/01/2014 - 12:21

Queste sono le conseguenze, che con la scusa dell'antifascismo hanno demolito l'amor patrio, la dignità, l'orgoglio, l'onore di due generazione di giovani.

releone13

Ven, 17/01/2014 - 12:23

MA CERTO CARO FAUSTO BILOSLAVO....annulliamo pure la festa......ci fa venire il voltastomaco.........quando poi , se gli girano le balle agli indiani, questi annullano le commesse alle aziende italiane, poi i dipendenti e famiglie al seguito le portiamo a casa tua a mangiare, ok?Cosi abbiamo salvato l'ONORE.......ma dove vivi? questi se vogliono ci fanno un mazzo come una capanna, non siamo nulla al loro confronto, e mai lo saremo.....siamo un Paese di raccontapalle , evasori, corrotti.....e facciamo anche gli spendidi?????????Ma che volino bassi, cechino di portarli a casa con le buone e speriamo bene, non siamo nelle condizioni di poter dettare legge, non riusciamo a farlo a casa nostra, figurarsi con una potenza economica!

Bua

Ven, 17/01/2014 - 12:29

SEnza parole....mi chiedo come sia possibile essere arrivati ad un punto tale che non ci sia più una persona tra le varie autorità nazionali con gli attributi che sia in grado di fermare tali sciocchezze, che altro non fanno che metterci a 90° di fronte al mondo intero. La cosa più corretta, se veramente questo concerto-scempio si farà, è che al momento di iniziare gli orchestrali si rifiutino di suonare e che le autorità non si presentino, e se lo fanno che abbiano almeno la decenza di appuntarsi il fiocco giallo sulla giacca.

il consumatore

Ven, 17/01/2014 - 12:41

Tutto il governo, a partire dal Presidente che lo ha voluto, alla Magistratura che impedisce ad un ragazzo che sta morendo in carcere di andare ai domiciliari per morire in casa, dovrebbero farsi un esame di coscienza a dir poco! Siamo veramente un Paese di buffoni, di marionette, privi di amor patrio, preoccupati solo di non fare brutta figura con chi vuole che tutta la feccia del terzo mondo, non solo quelli che hanno veramente bisogno, vengano in Italia. Lo svuota carceri lo hanno fatto i Paesi ex dittatoriali, come la Romania, la Bulgaria. l'Albania e simili, oltre a quelli del nord'Africa, purché vengano in Italia a farsi mantenere a spese nostre, per delinquere. E per evitare che rischino naufragi, ce li andiamo anche a prendere spendendo soldi per le navi,il personale, il carburante, mentre ad un pensionato al minimo gli tolgono anche pochi euro se superano un importo da fame. Noi senza diritti e solo doveri, gli immigrati, i clandestini, niente doveri e solo diritti. Bruciano letti e materassi, distruggono i centri di accoglienza e li dobbiamo riparare, invece di farli vivere dove hanno distrutto tutto.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 17/01/2014 - 13:30

Omar El Mukhtar...il tuo nome parla da solo, per chi inneggia ai kamikaze imbottiti di esplosivo, per quelli che vedono l'occidentale come il male da estirpare.......ma va a dar via el ciap- tornate a pascolare i cammelli

Amon

Ven, 17/01/2014 - 13:37

oh ci fosse un commento che punti alla ricerca della verita' , per voi i Maro' sono innocenti a priori in quanto italiani e in quanto arrestati da extracomunitari...siete senza speranza.

External

Ven, 17/01/2014 - 13:48

Omar al-Mukhtār (20 agosto 1861 – Soluch, 16 settembre 1931) è stato un religioso e guerrigliero libico, guidò la guerriglia anticoloniale contro gli italiani negli anni venti ed è considerato in Libia un eroe nazionale. QUI NO!!

Raoul Pontalti

Ven, 17/01/2014 - 13:49

per giosafat: effettivamente non sono chiare le ragioni per le quali l'India stia menando il can per l'aia sulla vicenda. Forse perché a causa di "buchi" nel loro ordinamento penale non possono perseguire, sulla base esclusiva del loro codice penale, reati compiuti in danno dei propri cittadini fuori dal territorio nazionale, non potendosi probabilmente considerare territorio nazionale il peschereccio che sembra non battesse bandiera indiana in quanto non registrato. In questa ipotesi si giustificherebbe il ricorso al cosiddetto SUA Act che invece conferisce piena giurisdizione all'India, superando anche le previsioni dell'UNCLOS. Ma invocare il SUA Act significherebbe conferire ai marò la patente di terroristi o pirati, con tutte le conseguenze: pena di morte, mentre per accordi politici questa evenienza è stata a suo tempo esclusa. Vi sono anche questioni procedurali: invalidata l'inchiesta portata avanti dalla polizia del Kerala ci si trova il problema dei referti autoptici e della perizia balistica: come rifare il tutto?. Pare poi, secondo quanto fatto trapelare a suo tempo del rapporto Piroli, che i fucili che spararono i colpi assassini appartenessero non a Latorre e Girone, bensì a Voglino e Andronaco, altri due marò che si trovano ora in Italia e ovviamente fanno gli omertosi. Se effettivamente così fossero andate le cose, ossia che a sparare furono altri e Latorre e Girone si assunsero la responsabilità in quanto ricoprenti i gradi più elevati nel gruppo, gli Indiani si troverebbero a condannare due "eroi" che assumono su di sè colpe non proprie e se dal punto di vista penale ciò non ha molto rilevanza (anche i complici rispondono allo stesso titolo del delitto) dal punto di vista mediatico invece sì. Altre ragioni del comportamento indiano potrebbero essere costituite da una risposta a quello italiano assolutamente non collaborativo per far luce sulla vicenda (le foto che pur esistono, i filmati che forse esistono, e le registrazioni della scatola nera della nave e altre registrazioni Roma li ha ma non li mostra) e impuntato sull'immunità dei propri militari sulla competenza di giurisdizione. Una cosa appare certa: i marò spararono e uccisero, e anche le dichiarazioni rese da esponenti diplomatici e militari italiani lo confermano ("fu un tragico errore" ebbe a dire Staffan de Mistura), così come atti concludenti (il risarcimento alle vittime offerto dall'Italia).

mauralombardia

Ven, 17/01/2014 - 13:52

Ben detto Biloslavo tutto questo fa venir il voltastomaco e purtroppo non solo quello.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 17/01/2014 - 13:55

Ma cosa volete dall'itaglia? di cosa vi meravigliate? E' nata rapinando, rubando stuprando un'altra parte dello stivale, per soldi cavour ed i propri compagni di merenda hanno ridotto l'itaglia in un stato di m... e di second'ordine, e nelle più classiche delle tradizioni, a distanza di 150 anni si prona per soldi ai piedi dell'India la quale fa pesare, anzi non fa pesare un bel niente, viene solo a divertirsi inviando dei bottegai su da voi. Grazie garibaldi, grande cavour, grazie piemontesi!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 17/01/2014 - 14:00

#releone. l,India é un potenza economica?, ma se cacano e pisciano agli angoli della strada!Se noi avessimo un capo di stato degno di questo nome a quest,ora lui avrebbe dato l,incarico all,Ambasciatore Italiano alla ONU di portare questo caso davanti alle nazioni unite, ma Napolitano si ingagggia solo quando si tratta di far liberare giornalisti komunisti come la Sgrena vero?; NOI NON CONTIAMO NIENTE? É CI CREDO CON GENTE COME TE SEMPRE PRONTA A PRENDERLA NEL DIDIETRO ED A ABBASSARSI I PANTALONI HAI VOGLIA CHE TI PRENDONO PER IL CULO!; NOI SIAMO QUELLI CHE SI METTONO SEMPRE IN PRIMA FILA QUANDO SI TRATTA DI PRENDERE PARTE ALLE MISSIONI UMANITARIE E DI PACE VEDIAMO SE MINACCIAMO DI RITIRARE I NOSTRI SOLDATI DA QUESTE MISSIONI COME REAGIRANNO LA ONU É LA UE? É SE I NOSTRI SOLDATI NON SONO PROTETTI DAL MANDATO DELL;ONU ALLORA NOI NON POSSIAMO FAR RISCHIARE LA PELLE PROTEGGENDO I NOSTRI INTERESSI PER I VIGLIACCHI COME TE! É SE UN GIORNO TU NON AVRAI PIU BENZINA O GASOLIO CI MANDEREMO "EROI" COME TE A PRENDERLO?!.

ghigno2

Ven, 17/01/2014 - 14:13

il prossimo puzzone indiano che incrocio per strada lo mando diretto all'ospedale. indiani di merda!

max.cerri.79

Ven, 17/01/2014 - 14:13

Ci mettiamo a 90, ci smutandiamo e portiamo pure la vaselina da casa...poi chiedetevi come mai sbarcano 1000 farabutti al giorno....paese di pagliacci

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 17/01/2014 - 14:14

AIUTO! RAUL PONTALTI HA FATTO GLI ESAMI BALISTICI SENZA CHE NOI NE AVESSIMO PRESA NOTIZIA! GLI INDIANI HANNO CHIAMATO LUI PER FARGLI FARE LI ESAMI DI BALISTICA INFATTI NESSUNO SÁ IN ITALIA CHE GLI ESAMI DI BALISTICA SONO STATI FATTI DA QUESTO SIGNORE; IO PROPONGO CHE QUESTO SIGNORE VADA ALLA FARNESINA PER DEPOSITARE LA SUA TESTIMONIANZA CHE LUI! É SOLO LUI! SÁ L;ASSOLUTA VERITÁ! É ADESSO SALTA FUORI CHE NON SONO STATI LA TORRE E GIRONE A SPARARE MA ANDRONACO E VOGLINO ANCHE LORO STAZIONATI SULLA LEXIA!E QUESTO LO SAPEVA SOLO LUI CHE ADESSO SONO STATI QUESTI 2 A SPARARE! CERTO CHE QUANDO SI TRATTA DI SPARARE E INVENTARE COGLIONATE GLI ANTIITALIANI SONO CORAGGIOSI COME NEMBO KID! ADESSO IO MI ASPETTO CHE RAUL PONTALTI CI DIRÁ CHE LUI! HA SVELATO IL MISTERO DEL TRIANGOLO DELLE BERMUDA; É NOI POSSIAMO DORMIRE TRANQUILLI TANTO ABBIAMO LUI CHE SÁ TUTTO E CHE VEGLIA SU DI NOI!.

viking77

Ven, 17/01/2014 - 14:18

Siamo i soliti FESSI.

angelomaria

Ven, 17/01/2014 - 14:20

non basta i colpevoli sappiamo chi sono facciamoli pagare per quello che ora posso dire hanno deliberatamente ignorato il problema loro i VERMI senza ONORE!!!

angelomaria

Ven, 17/01/2014 - 14:23

forse quqndo incominceranno a mettere in galera i no tav faranno qualcosa non illudetevi una sinistra che non sa'cosa sia orgoglio nazionale e come la mosca sulla piu'grande cacca indu'

MATEMATICO

Ven, 17/01/2014 - 14:27

Omar El Mukhtar non ti pare strano che gli indiani si siano affrettati a far sparire sia i corpi dei pescatori che il barcone?????(Ragioni religiose per i corpi??? e non potevano attendere che i NOSTRI facessero l'autopsia prima di cremarli??? e per il barcone???) TROPPO SPORCO ED INDEGNO DI UN PAESE CIVILE FAR SPARIRE LE PROVE E POI GIUDICARE, ECCO "...Perché gli indiani dovrebbero rinunciare a giudicarli!! MA SE TU SEI DACCORDO CON L'INCIVILTA' DEGLI INDIANI FORSE E' MEGLIO CHE TORNI A PESTAR MERDA DI CAMMELLO NEL DESERTO CHE L'ITALIA E' TROPPO EVOLUTA PER TE!!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 17/01/2014 - 14:28

Raoul Pontalti...IL WANNA MARCHI DELL'ARGOMENTO. Cosa lo possa portare a tanto astio verso i NOSTRI 2 MARO' è difficile a capire. Posso provare a darmi una risposta e visto che tante volte ci ho azzeccato. Solitamente i maro sono delle persone atleticamente prestanti dal fisico integro ,ben piazzati come si dice, e pertanto le MEZZE SEGHE sono tagliate fuori, o riguardante sempre la prestanza fisica dei marò in generale, può fare facilmente breccia nei pensieri erotici del sesso femminile,........ vai a vedere che......

Romolo48

Ven, 17/01/2014 - 14:33

@Omar El Mukhtar … ma dove vivi??

releone13

Ven, 17/01/2014 - 14:34

X PASQUALE ESPOSITO:eccolo qua un altro coniglio.......subito pronto ad insultare dietro l'anonimato...........ma fa niente, l'Italia è fatta anche di gente come te......purtroppo.Non capisci le cose elementari....vuoi che il governo faccia la voce grossa......vuoi che dichiariamo guerra all'India.....ma certo.......solo un piccolo particolare........quelli che tu dici che cagano e pisciano agli angoli delle strade sono PIU' DI UN MILIARDO!!!!!!!E' UN MERCATO ENORME!!!!!!!!!!Dove NOI , 4 mafiosetti, facciamo affari.....e le aziende italiane mantengono l'occupazione delle persone che lavorano............Quello che non capisci è che un mercato cosi grosso lo vogliono TUTTI, per cui se questi "straccioni" chiudono i ponti con noi...ci entrerà qualcun altro..............e noi manderemo a casa quei poveracci che adesso lavorano.......Non è difficile da capire......SIAMO NOI AD AVERE BISOGNO DI UN MERCATO EMERGENTE DA FORNIRE...NON LORO!!!!!!!!!....e del resto, la nostra bella figura da delinquenti l'abbiamo già fatta, con la storia delle tangenti per la fornitura di elicotteri........pensavamo che gli "straccioni" non se ne accorgessero......beh, nemmeno loro siamo capaci di fregare...Quindi volare bassi e pregare....

petra

Ven, 17/01/2014 - 14:43

Mi viene voglia di nascondermi dalla vergogna. Chi mai ci potrà stimare se ci riduciamo così?

petra

Ven, 17/01/2014 - 14:44

Boicottiamo l'orchestra. Almeno dimostriamo che c'è anche gente di valore in Italia!

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 15:04

releone ,poche idee ma ben confuse vedo...l'India sara' forse fra trent'anni una potenza economica ,per ora stanno dietro di noi. La figura da delinquente la ha fatta un ministro indiano che voleva la tangente ,Finmeccanica ha fatto cio' che si fa' dalla notte dei tempi coi popoli del terzo mondo: ha "unto". In quanto a mafia direi che non abbiamo niente da imparare da loro ,uno dei popoli piu' corrotti del pianeta. Loro hanno bisogno dei nostri prodotti quanto le nostre aziende avranno bisogno di quel mercato. Se un miliardario indiano viuole la Ferrari la deve comprare da noi ,non e' che la puo' comprare dai cinesi.

killkoms

Ven, 17/01/2014 - 15:14

e diteglielo al bananista che se per gli indù i presunti proiettili che hanno ucciso li poveri pescatori risulterebbero usciti dalle canne di altri 2 fucili,le spiegazioni sono solo 2:o la perizia mè stata sbagliatissima,o è stata falsata!

releone13

Ven, 17/01/2014 - 15:33

X Mario-64:QUindi Finmeccanica è sollevata da ogni colpa,no?Se fossero stati onesti, non avrebbero pagato......ma noi siamo abituati ad "ungere" per ottenere....Sono d'accordo, NOI NON ABBIAMO NULLA DA IMPARARE DA LORO IN QUANTO A MAFIA, L'ABBIAMO INVENTATA NOI ED ESPORTATA IN TUTTO IL MONDO!Infine se vogliamo fare l'esempio della Ferrari, il mercato è essenzialmente ESTERO, in Italia ne vengono 5 all'anno, per cui fino a prova contraria siamo NOI ad avere bisogno di LORO, se LORO non ci fossero Montezemolo le macchine le vende col piffero......

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 15:48

releone ,ovviamente il senso era "non abbiamo niente da insegnare a loro" ,corrotti fino al midollo. Finmeccanica ha fatto quello che fanno tutti ,ma proprio tutti . O forse credeva che gli americani per vendere armi portassero scatole di cioccolatini?? La cosa grave e' che un ministro chieda una tangente ,non che un'azienda la paghi . Prima della tassa sulle auto di lusso in Italia si vendevano 300 Ferrari l'anno ,non 5. E comunque resta il fatto che noi "4 mafiosetti" creiamo Ferrari e Maserati ,yacht di lusso ed elicotteri ,ecc.ecc. ,loro "grande potenza" producono milioni di persone che defecano sulla pubblica via. Ma se le piace tanto l'India che fa' ancora qui??

Raoul Pontalti

Ven, 17/01/2014 - 16:00

pseudobracco e vero cane da lecca per signora ora mostri anche tendenze gay insistendo sull'aspetto fisico degli sparacchiatori a vanvera. Vuoi sapere le mie recondite ragioni? Eccole: io sono fascista, nazionalista e sognatore dello Stato etico nel quale in primis gli stipendiati con denaro pubblico, ossia del contribuente, devono comportarsi bene. I difensori della Patria, che hanno l'onere e l'onore di portare le armi, ancor meglio si devono comportare, dovendo mostrare anche senso del sacrificio. Nella vicenda molti stipendiati dal contribuente (compresi diplomatici e funzionari onorari quali i politici) si sono comportati male, non solo i marò. Qualcuno poi per coprire proprie magagne (legge malfatta sull'impiego di militari su navi civili, conseguenti regole d'ingaggio cervellotiche, maldestre e inconcludenti rivendicazioni di immunità inesistenti e di competenza di giurisdizione (questa ci può stare ma andava rivendicata in altro modo), etc.) ha imbastito una campagna nazionalistica intrisa d'odio razziale e basata sul "siamo italiani e quindi abbiamo ragione" giungendo ai vertici dell'imbecillità con l'additare quale esempio per la Nazione due cazzoni che se anche fossero innocenti sbagliarono comunque avendo sparato ai fantasmi. Te lo dico all'Antonio Razzi-Crozza: te lo dico da camerata, qui è tutta una malvivenza, dove i più malviventi fanno le verginelle, hanno svenduto i soldati come cani da guardia per far risparmiare gli amici (i contractors costano sei volte tanto), ma quelli erano cani da lecca come te e hanno scambiato lucciole per lanterne, vogliono anche pescare voti tra i coglioncelli che si pisciano addosso dall'emozione quando vedono una divisa. Questi malviventi ci fanno pagare 6400 euro netti mensili a due che che non sanno neanche sparare per contare le mosche all'ambasciata, per tacere della festa natalizia in ambasciata con 40 persone loro parenti e amici pagata da noi e dei soldi buttati per gli avvocati, De Mistura che va e viene, i periti, i diplomatici, etc, milioni di euro buttati mentre noi si fatica a tirare avanti. Ti raccontano che USA, NATO, UE, ONU ci hanno lasciati soli ma in realtà non li hanno mai realmente sollecitati per non farsi ridere in faccia e davanti a tribunali internazionali si sono ben guardati dal presentarsi perché hanno torto marcio: chi spara in quel modo ha sempre torto. Potevano mirare giusto e non colpire nessuno e non lo hanno fatto, potevano ammazzarli tutti i pescatori (tanto erano pirati...) e non lasciare testimoni e non lo hanno fatto, potevano andarsene perché erano già lontani quando li hanno scoperti e non lo hanno fatto perché i civili si sono venduti i militari per un piatto di lenticchie indiane. E' tutta una malvivenza made in Italy.

killkoms

Ven, 17/01/2014 - 16:14

@releone13,va bene che parlare con gli idioti è inutile,ma a tutto c'è un limite!finnmeccanica NON è assolta,ma in india e in tutto il terzo mondo,tutti sono costretti ad ungere se vogliono fare affari!ti risulta che un'azienda straniera per aprire un'attività in Italia debba avere,per forza,un partner locale?lì è la prassi!in india poi,c'è talmente tanta di quella corruzione che lì,un politico immaginario come cetto la qualunque farebbe la figura del politico di taglio anglosassone!l'esportazione della mafia?l'Italia alla mafia ha dato il nome,così come venezia lo ha dato al ghetto!la prima mafia Usa,fù la"irish mob",e fu introdotta dagli irlandesi!anzi,se mi siciliani non fosssero emigrati nel nuovo mondo,la mafia predetta sarebbe rimasta un fenomeno locale poichè non avrebbe mai compiuto la mutazione genetica che l'ha portata ad essere quello che è!ma te sei convinto che anche la yakuza sia stata fondata da italiani emigrati in giappone,vero?