Casi Carfagna, Kyenge e rogo al liceo: Napolitano è indignato

Il Capo dello Stato: "Tendenza all’imbarbarimento della vita civile"

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è "colpito e indignato" per i gravi episodi di questi giorni, dalle minacce a Mara Carfagna, agli insulti rivolti al ministro Cecile Kyenge, fino al rogo che ha incendiato il liceo Socrate di Roma. Interpellate sui diversi episodi, fonti del Quirinale spiegano che il Capo dello Stato è "colpito e indignato per i tre casi che dimostrano tendenza all’imbarbarimento della vita civile e affronterà il tema nell’incontro con la stampa del 18 luglio".

Commenti
Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 14/07/2013 - 20:10

A parte il fatto che le minacce non sono mai state pari agli insulti, benché quest'ultimi siano sempre oltremodo gravi, mi sembra tardivo il risveglio del nostro "beneamato" Presidente. Ma quel che più imbarazza e colpisce tutti noi è che a questa indignazione non segue mai, da parte di chicchessia e, in special modo, da parte di chi è preposto a farle rispettare, l'azione prevista dalle leggi in vigore contro chi si è macchiato di tali delitti o imbarbarimenti. E tutto continua come prima.

Ettore41

Dom, 14/07/2013 - 20:15

Siamo sull'orlo di uno scontro civile e tutto quello che sappiamo fare e' indignarsi???? Non e' con l'idignazione che si risolvono conflitti ideologici. La soluzione ci sarebbe, ma Napolitano, attento come e' alla costituzione, non lo fara' mai

ortensia

Dom, 14/07/2013 - 20:20

All'elenco aggiunga anche lo psiconano attribuito a Berlusconi e il nano a Brunetta.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 14/07/2013 - 20:25

la mummia ha parlato, il presidente più vecchio del mondo per un Paese più stolto del pianeta.

Ritratto di limick

limick

Dom, 14/07/2013 - 20:26

Il Napolitano presidente e' lui che ha dato il via a tutto questo casino, quindi ora poca maletta!! Gia' non ne facciamo noi cittadini rovinati da questo disgraziato servo della germania, quindi un rogo e 2 insulti sono il minimo che puo' capitare oggi, aspetta pure.....

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 14/07/2013 - 20:29

Quando davano del mafioso al nano non si indignava.

ferdinando55

Dom, 14/07/2013 - 20:39

Prendo atto dell'indignazione espressa dal Presidente della Repubblica: stante la sua funzione istituzionale lo capisco, non poteva non intervenire. MA PERCHE' ALLORA NON E' MAI INTERVENUTO, NEPPURE UNA VOLTA, IN OCCASIONE DEI RICORRENTI INSULTI A CUI VIENE ABITUALMENTE SOTTOPOSTO BERLUSCONI??!? OPPURE QUANDO, DOPO UN GRAVE ICTUS, BOSSI VENIVA DERISO E INSULTATO??!? E' ora che si metta da parte la demagogia e il falso buonismo e che intervenga O SEMPRE O MAI!

ferdinando55

Dom, 14/07/2013 - 20:40

Prendo atto dell'indignazione espressa dal Presidente della Repubblica: stante la sua funzione istituzionale lo capisco, non poteva non intervenire. MA PERCHE' ALLORA NON E' MAI INTERVENUTO, NEPPURE UNA VOLTA, IN OCCASIONE DEI RICORRENTI INSULTI A CUI VIENE ABITUALMENTE SOTTOPOSTO BERLUSCONI??!? OPPURE QUANDO, DOPO UN GRAVE ICTUS, BOSSI VENIVA DERISO E INSULTATO??!? E' ora che si metta da parte la demagogia e il falso buonismo e che intervenga O SEMPRE O MAI!

dondomenico

Dom, 14/07/2013 - 20:50

Caro Presidente, anche io sono indignato, anzi , diciamola tutta, io sono veramente incazzato!!! Ma io non sono il Presidente delle Repubblica, io non sono il Presidente del CSM.. ed allora? Io resto incazzato, lei resta indignato.. Della sua indignazione noi, Popolo Italiano non sappiamo cosa farcene, Si dia una mossa, cominci a prendere a calci nel culo qualcuno...

gibuizza

Dom, 14/07/2013 - 20:54

Caro Napolitano,indignati per i morti per la crisi che ci sono in Italia e non perchè un ministro è stato paragonato ai nostri avi!!

gibuizza

Dom, 14/07/2013 - 20:58

Ma, caro Napolitano, perchè quando i no global o i black block o i centri sociali incendiano una scuola tu te ne stai tranquillo in quel di Napoli a prendere il sole ma se incendiamo il "SOCRATE" allora ti indigni?

wolfma

Dom, 14/07/2013 - 21:11

Ma che si indigni finchè vuole, piuttosto se ne vada a casa e tolga il disturbo.

Perlina

Dom, 14/07/2013 - 21:11

Signor Presidente, abbiamo avuto, fino a qualche tempo fa un Presidente del Consiglio, tale Berlusconi, il quale da mane a sera è stato oggetto di offese, minacce, ingiurie, insulti a go go. Non ho mai sentito levarsi alta la Sua indignazione. Ero forse distratta?

Ritratto di BRUZA96

BRUZA96

Dom, 14/07/2013 - 21:17

IL PRESIDENTE NAPOLITANO HA RAGIONE AD ESSERE INDIGNATO,MA IL POPOLO ITALIANO E' ANCORA PIU' INDIGNATO DI LUI ASCOLTANDO LA MINISTRA KYENGE PARLARE DI INTEGRAZIONE CON I CLANDESTINI,ROM E NATI DA GENITORI NON ITALIANI. SOLIDARIETA' E VICINANZA ALL'ONOREVOLE MARA CARFAGNA

Ritratto di BRUZA96

BRUZA96

Dom, 14/07/2013 - 21:17

IL PRESIDENTE NAPOLITANO HA RAGIONE AD ESSERE INDIGNATO,MA IL POPOLO ITALIANO E' ANCORA PIU' INDIGNATO DI LUI ASCOLTANDO LA MINISTRA KYENGE PARLARE DI INTEGRAZIONE CON I CLANDESTINI,ROM E NATI DA GENITORI NON ITALIANI. SOLIDARIETA' E VICINANZA ALL'ONOREVOLE MARA CARFAGNA

a.zoin

Dom, 14/07/2013 - 21:44

Non è la questione di essere indignati, il problema esenziale , è che questa gente è stata votata dalla popolazione per tutto ciò che hanno promesso, la differenza sta che, loro fanno ciò che vogliono e delle promesse fatte non succede proprio nulla. Ecco il perchè la popolazione hà le palle piene di questi ciarlattani.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 14/07/2013 - 21:46

E degli insulti della Kyenge agi italiani non ne parla il presidente della casta?

Ritratto di charlye59

charlye59

Dom, 14/07/2013 - 21:51

Caro presidente invece di indignarti preoccupati degli italiani

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 14/07/2013 - 22:00

Io sono invece tuttora colpito e indignato che delle conversazioni telefoniche del Presidente della MIA Italia, raccolte nell'ambito delle indagini relative alle trattative stato-mafia, non solo non possano essere utilizzate, ma è stato ordinato addirittura di distruggerle (cosa già fatta alla velocità della luce il 22/4/13 nel carcere dell'Ucciardone a Palermo). Se in quelle telefonate Napolitano e Mancino avessero parlato della pizza margherita o delle nuove scarpe delle mogli, penso che non sarebbero neanche state conservate e messe agli atti... E invece Consulta, Cassazione, Quirinale, hanno subito gridato al "vulnus costituzionale rilevante" e dichiarato inammissibile ogni ricorso perché ci sono state violazioni di ordine sostanziale riconducibili a diritti e interessi di rilievo costituzionale. Avrei voluto vedere se il Presidente coinvolto, invece di essere "storicamente" e convintamente comunista, fosse stato di centrodestra... si lo so, situazione impossibile da verificare perché non c'è mai stato dal dopoguerra un presidente che non fosse democristiano o di sinistra, e mai ci sarà! Ripeto, non sono le parole dette pubblicamente (giuste o sbagliate nei termini, nei modi o nei tempi) a colpirmi o farmi indignare... sono quelle dette di nascosto tra cariche delle MIE istituzioni e "fatte sparire/distruggere" perché molto probabilmente "scomode" a una parte politica a cui la magistratura risponde eseguendo queste "immediate coperture" mentre nello stesso momento calpesta ogni decenza di giustizia perseguitando per 20anni il "nemico" politico.

franco@Trier -DE

Dom, 14/07/2013 - 22:24

questo vecchio uomo non ha capito che il ministro negro non sta facendo gli interessi della Italia ma degli extracomunitari?Non capisco come si possa aver fatto presidente di una nazione un comunista boh..

Azzurro Azzurro

Dom, 14/07/2013 - 22:33

Vorrei sapere se sia indignato anche per 20 anni di insulti al Cavaliere provenienti dalla sua parte politica

SteveCanelli

Dom, 14/07/2013 - 22:35

Interessante : sul sito del Corriere la notizia delle minacce alla Carfagna non c'è più, probabilmente dava fastidio a qualcuno. Infatti ieri la notizia della Kienge aveva il 70% di indignati, quella della Carfagna il 58% di divertiti, quindi significa che il razzismo in Italia esiste solo a carico degli esponenti di Cdx. Capito che intelligenti quelli che leggono il Corriere!

janry 45

Dom, 14/07/2013 - 22:51

Sono venti anni che succedono anche cose più gravi, come i due atti di violenza contro Berlusconi da presidente del consiglio,e ora per una uscita infelice ci siamo accorti che la vita civile tende all'imbarbarimento. Poi per quanto riguarda la Carfagna l'interassamento è solo di contorno.

Accademico

Lun, 15/07/2013 - 00:11

La sola indignazione del Presidente della Repubblica, in questi casi, non è sufficiente a ristabilire l'ordine delle cose. I responsabili dei fatti gravissimi in argomento meritano adeguata sanzione.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 15/07/2013 - 02:15

Siamo arrivati al tragico punto in cui la sinistra si reputa dalla parte del bene e quindi si credono persone per bene,mentre il centro destra sono dalla parte del male,sono persone malvage,cattive e pericolose....ecco dove siamo arrivati e cosa è (per loro) il centro destra!non si è indignato il signor Napolitano quando i centri sociali hanno aggredito e ferito in maniera grave il presidente di Casapound di Roma?!un poveraccio che tornava a casa dopo un comizio ed è stato pestato e malmenato nella sua auto da un gruppo di vigliacchi!li non si è indignato Napolitano eh??!!!

Silvio B Parodi

Lun, 15/07/2013 - 02:30

si sveglia ora il Napolitano? quando minacciavano e insultavano Berlusconi, ( lo fanno tuttora) cosa faceva dormiva????

swiller

Lun, 15/07/2013 - 07:44

Anche noi siamo indignati 340 milioni l'anno ci costa la sua indignazione.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 15/07/2013 - 07:50

Regiorgio si indigna perchè Calderoli si agita in un comizio. Dei suicida per la crisi però parla sempre di meno. Sarà perchè chi s'ammazza perchè non ha nè pane nè dignità per i figli non costituisce notizia perchè in Grecia sono i suicida son molti di più?

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 15/07/2013 - 07:50

Facciamocene pure una ragione di tale "indignazione".

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 15/07/2013 - 07:55

Io invece sono indignato che lei abbia nominato senatore a Vita il sig. monti , sperperando denari pubblici!!

linoalo1

Lun, 15/07/2013 - 08:07

Solo un Comunitario può paragonare i due casi!Mi sembra più grave quanto successo alla Garfagna che alla Nera!Lino.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Lun, 15/07/2013 - 08:31

Con tutto il rispetto, il Presidente ricordi che la ministra Kyenge agisce e parla sempre CONTRO gli italiani della cui Repubblica è ministra. Una cosa così non deve succedere.

GUGLIELMO.DONATONE

Lun, 15/07/2013 - 08:52

"ilsaturato"- Caro amico, il fatto da lei ricordato è veramente tale da sollevare l'indignazione di tutti gli Italiani perbene. Purtroppo nessuno, da ogni parte politica, ha saputo (o voluto?) fare in modo che venisse fatta chiarezza su quella che senza dubbio è una delle vicende di cui molti dovrebbero vergognarsi, se avessero il coraggio di farlo! Lei è stato molto buono ad usare il termine "probabilmente" scomode, io invece dico "certamente". Altro che indignazione per la battuta di Calderoli! Cordialmente.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Lun, 15/07/2013 - 12:51

Napolitano si indigna e fa bene, ma lo fa solo per cio che è utile a questo governo o a una certa sinistra, Ci sono cose molto più serie di queste sciocchezze su cui c' pè veramente da indignarsi, ma su queste non fa una piega e non manda messaggi affinché cambino

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Lun, 15/07/2013 - 14:22

Sono amareggiato di avere questo presidente della repubblica, se posso ancora esprimere una mia moderata opinione,un presidente imposto da pochi e che devo subire.Non mi è mai piaciuto il suo atteggiamento perché è evidente da sempre che è sempre stato di parte e non di tutti come sostiene, e anche oggi che coglie la palla al balzo mi sconforta maggiormente.Un atteggiamento a orologeria che scatta solo quando c'è da utilizzarlo contro l' odiata lega, Avrei preferito un presidente diverso , non puntiglioso ,ma un presidente che ponesse davanti a se i veri problemi dello stato e che si indignasse per quelli reali , quelli che non indignano lui, ma indignano almeno il 90x100 degli italiani, e sui quali sembra lui sia completamente cieco.Peccato un vero peccato perché a una certa eta' come la sua il coraggio è una delle cose più belle e per le quali ormai non si rischia piu'.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Lun, 15/07/2013 - 14:23

DI MOSTRARLO

Dario40

Mar, 16/07/2013 - 08:37

gradirei sapere perché il non superpartes è stato zitto quando insultavano Berlusconi. O come tutti i compagni ha la memoria corta e non si ricorda di quando lo chiamavano : nano,caimano,mafioso etc. etc. ?

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 16/07/2013 - 10:34

Ho sentito dire che il Sig. Orango che dimora nel bioparco di Roma, ha espresso viva indignazione per la somiglianza ad un ministro della Repubblica arbitrariamente e offensivamente attribuitagli! Pare anche che voglia querelare Calderoli e, come parte offesa, chiedere un congruo risarcimento. Sarà vero?

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 22:27

Signor Presidente Napolitano, Lei in parte ha ragione, però sull Signora Kyenge ci sarebbe un pò da discutere. Credo che la signora oggi Ministra non sia adatta, non lo dico per sembrare razzista; non lo sono primariamente perché sono in Cristiano Credente ove la mia cultura cattolica assorbe i principi anche della Religione Ebraica che è nel nostro Credo. Teno a rilevare che non sia adatta alla sua funzione (la ministra già citata) poiché ha proposto che "SULLA CARTA DI IDENTITA' NON COMPAIA PIU' LA DICITURA -- figlio di e figlio di - ma solamente figlio del genotore 1 e genitore 2 -- Signor Presidente è molto grave per un Popolo come il Nostro che discende prima ancora dell'antica Roma e del Diritto Romano cancellassimo le Nostre origine e le nostre appartenenze dinastiche. Le faccio presente che la stessa Spagna oltre al Cognome del Padre il figlio porta anche il Cognome della Madre ( QUESTO è GIUSTISSIMO) QUINDI IO PERSONALMENTE MI SENTO OFFESO POICHE' SI VUOL AZZERARE ANCHE LE NOSTRE ORIGINI CHE SONO NEL NOSTRO DNA. OPPURE DOVREMMO SENTIRCI TUTTI " FIGLI DI NESSUNO ???" LA SALUTO

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 06/09/2013 - 07:38

Ciò che ci indigna è l'indignazione di una persona indegna che inneggiava a carri armati dell'Armata Rossa entrati a Budapest nel 1956.