Marina: "Sentenza già scritta, non è giustizia"

La delusione della figlia del Cavaliere: "Processo usato per sfregiare il nemico politico"

«Non chiamiamola sentenza. Non chiamiamolo processo. Soprattutto, non chiamiamola giustizia». Comincia così, con queste amarissime parole, la nota di Marina Berlusconi in difesa di suo padre. Non uno sterile comunicato e non soltanto il comprensibile sfogo di una figlia costretta ad assistere all'ennesimo, violentissimo attacco contro chi le ha insegnato il rispetto degli altri, la libera dialettica democratica, fatta di confronto e non di scontro, e il mestiere di imprenditore.

La fotografia sconsolata e, al tempo stesso drammaticamente realistica, di una macchina giudiziaria, sempre quella, che si muove per colpire e annientare chi decide di non cantare nel coro della sinistra. «Quello cui abbiamo dovuto assistere è uno spettacolo assurdo che con la giustizia nulla ha a che vedere, uno spettacolo che la giustizia non si merita. La condanna - scrive Marina - era scritta fin dall'inizio, nel copione messo in scena dalla Procura di Milano. Mio padre non poteva non essere condannato. Ma se possibile il Tribunale è andato ancora più in là, superando le richieste dell'accusa e additando come spergiuri tutti i testi in contrasto con il suo teorema».

E a lei si unisce Pier Silvio: «In tutti questi anni, non ho mai commentato le tante ingiustizie subite da mio padre. Ma questa volta non posso tacere - attacca - Non pretendo che tutti conoscano mio padre dal lato umano. Ma posso assicurare che questa condanna è assurda: quello di cui l'accusano, e lo dico con tanta rabbia e con le lacrime agli occhi, è quanto di più lontano e contrario dall'uomo che è».

Ricostruendo i fatti, e soprattutto i passaggi di tutto l'iter delle indagini, compiute con una meticolosità, quanto meno sospetta, Marina sottolinea come: «Non ha alcuna importanza che dopo anni incredibilmente passati a spiare dal buco della serratura non siano riusciti a trovare nulla, perché nulla c'era da trovare. Nessun reato, nessun testimone, nessuna prova, nessun movente, nessuna vittima. Non ha alcuna importanza tutto ciò, perché questo processo è stato concepito per essere celebrato sulle pagine dei giornali e nei talk show, per sfregiare l'uomo individuato come il nemico politico da demolire e non per stabilire la verità dei fatti».

Fino alle conclusioni, se possibile ancora più amare, ma che caratterizzano questa vicenda surreale e fors'anche, a questo punto, un processo surreale, come sarebbe lecito ipotizzare, considerata la scansione degli avvenimenti, orchestrato per uno scopo ben preciso, come tiene a evidenziare Marina Berlusconi nel suo scritto: «Per raggiungere il loro obiettivo hanno dovuto anche inventarsi un imputato che non esiste: è forse la cosa più inaccettabile il veder descrivere mio padre nel modo più lontano da quello che lui è per davvero, un modo diametralmente opposto. Tutto il castello crollerà, è certo, la verità verrà ristabilita, ma questo non basta in alcun modo a mitigare l'amarezza e lo sdegno».

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 25/06/2013 - 09:00

Marina, toglimi una curiosità ma per sapere come sono andate le cose eri anche tu presente ai bunga-bunga o alle serate eleganti?

Giorgio1952

Mar, 25/06/2013 - 09:16

Io capisco lo sfogo dei figli però mi chiedo, perchè hanno taciuto fino ad ora? Lo stesso Berlusocni ha citato i figli, che passavano a salutare gli astanti delle cene eleganti. Forse erano quelli della Sig.ra Veronica, che magari trovavano la saletta del bunga bunga chiusa ed allora andavano a letto, suona strano che siano solo quelli di primo letto ad indignarsi, se non sbaglio fu solo Barbara che espresse riserve sul comportamento di papà Silvio; per la figlia del premier, "vedere certe signorine girare in auto blu non fa bene all'immagine del Paese, perché davvero si fatica a coglierne i meriti. E' ovvio che non sono d'accordo con un certo tipo di condotta, ma devo anche credere alle verità di mio padre". Io francamente cari Marina e Piersilvio faccio fatica a credere alle verità di Silvio Berlusconi, ai complotti, alle persecuzioni giudiziarie, agli intrighi internazionali, la guerra dei 20 anni l'ha dichiarata vostro padre alla magistratura, sottraendosi ai processi con leggi "su misura", sarebbe bastato rinunciare alle prescrizioni, ai legittimi impedimenti, ai ricoveri in ospedale, per acquistare quella credibilità personale e del paese in campo internazionale, credibilità che non ha mai avuto come ha scritto The Economist "Why Silvio Berlusconi is unfit to lead Italy", voi che conoscete l'inglese lo saprete tradurre certamente meglio di me, i fatti lo hanno dimostrato Silvio Berlusconi non era adatto a guidare l'Italia, ben più pesante l'altra accusa dell'Economist che titolò meno elegantemente "The man who screwed an entire country", dove screwed sta per aver mandato a puttane una intera nazione.

Ritratto di Mario Pante

Mario Pante

Mar, 25/06/2013 - 09:20

SE AVEVO ANCORA DEI DUBBI SU QUESTO PROCESSO,ORA ESSI SI SONO SCIOLTI COME BURRO AL SOLE,IL VERDETTO VA ANNULATO,E TUTTI I FALSI TESTIMONI RISENTITI,UNO A UNO,DA GIUDICI NEUTRALI.LA BACCASSINI HA DIMOSTRATO DI NON ESSERE ALL'ALTEZZA.CHI NON SI PRESENTA RICONOSCE LA PROPRIA COLPA.

Giorgio1952

Mar, 25/06/2013 - 09:30

Sentenza già scritta ma da chi? La giustizia è uguale per tutti e la giuria "rosa", non si è fatta intimorire anzi è stata più dura della pubblica accusa. Ricordo alla sig.ra Marina nel suo ruolo di imprenditrice, che The Economist titolò "The man who screwed an entire country", ma l'uomo che ha mandato a puttane una intera nazione, non è Mario Monti come sostiene il PDL dandogli la colpa della recessione, quell'uomo si chiama Silvio Berlusconi, i fatti hanno dimostrato che era "unfit to lead Italy", cioè non adatto a guidare l'Italia tantè che Berlusconi citò il giornale ma perse la causa. Tra le altre cose The Economist scrisse : £L’Italia ha un problema di produttività, ha bisogno di alcune riforme. Se guardiamo agli ultimi dieci anni, dimenticando tutti gli scandali, il «Bunga Bunga», lo scontro con i magistrati, il problema è che c’è stato un disastro da un punto di vista economico. Berlusconi è arrivato al potere con l’idea di essere un imprenditore di successo in grado di fare le riforme economiche, ma poi non le ha fatte e il Paese ha sprecato solo tempo prezioso, correndo dietro le gonnelline e i vizi proibiti del suo Presidente." Un giudizio che condivido ampiamente.

efferaia

Mar, 25/06/2013 - 09:43

Sentenza scritta da Nanni Moretti . Giorgio vattela risentire. È sopratutto metti ti a lavorare. L' economist guardasse alle sue puttana, che ti assicuro che c' e' no sono molte. Se vuoi ti faccio io da guida.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 25/06/2013 - 09:49

Cara Marina,avessi dato ascolto a Veronica stando vicina a tuo padre forse avresti aiutato un uomo ormai incapace di tutelarsi.Rimproverati questo semmai perche' se e' comprensibile e degno di assoluto rispetto il dolore di una figlia, ma permetti di ricordare il monito lanciato dalla sua ex moglie in tempi non sospetti.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 25/06/2013 - 09:58

Signori, mi sembra esemplare e evidente quanto affermato dalla Sig.ra Veronica Lario che probabilmente lo conosce meglio di chiunque altro; Berlusconi è un uomo malato. Vogliamo dire che la Lario è una bolscevica complottista?

Howl

Mar, 25/06/2013 - 10:01

Pier Silvio sarebbe ora che incominciassi a conoscere tuo padre : chiedigli della D'Addario oppure più semplicemente chiedigli cosa facevano tutte quelle prostitute alle sue feste e perchè delle prostitute e non le sue colleghe, chiedigli perchè c'era il palo della lap dance, chiedigli perchè ha sentito la necessità di scherzare con la statua di Priapo e non ne aveva altre ?...........insomma i segnali di perversioni senili sono innumerevoli, non dico mica che è colpevole per questo di qls ma almeno curatelo lei e le sue sorelle.

Ritratto di Nopci

Nopci

Mar, 25/06/2013 - 10:12

Omar El Mukhtar?L'Italia ismalizzata?si! opera di SEL PCI ver o' mar quand'è bell spiri tante sentiment. detto ALI akba,e il suo harem co 50 figli.Giorgio1952Giorgio1952Agrippinaleopardi50 i latori della verità.Le troie comuniste è 25% degli elettori.

anst70

Mar, 25/06/2013 - 10:15

Come è triste vedere che l'unico modo per sconfiggere un avversario politico la sinistra abbia saputo solo inventarsi qualche reato nelle mutande di Berlusconi. Forse era meglio chiedersi perchè la sinistra abbia un vuoto cosmico di idee e di proposte concrete. Invece di inventarvi processi provate a riflettere sul perchè non riuscite a vincere le elezioni anche quando non avete avversari! Renzi lo aveva capito ma è stato trombato dagli stessi elettori di sinistra: complimenti continuate così. Io sottoscriverei una raccolta di firme: Marina berlusconi leader del centrodestra, sarebbe fantastica!

Ritratto di Nopci

Nopci

Mar, 25/06/2013 - 10:16

leopardi50 leopardi50 leopardi50 leopardi50 NON SI SPREMA SI PRENDA UN LASSATIVO A 5PUNTESTELLA.

mauroder78

Mar, 25/06/2013 - 10:39

si sarà fatto pure sua figlia per farle dire tante caz.. tutte insieme

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Mar, 25/06/2013 - 10:40

tutte le volte che leggo le dichiarazioni e le interviste di Marina Berlusconi pnso che sarebbe perfetta per sostituire suo padre. Speriamo che prima o poi scenda in politica; ne avremmo bisogno, altro che la Santanche'

Titanio

Mar, 25/06/2013 - 11:06

io al tuo posto mi vergognerei di essere sua figlia! avere un padre che va con minorenni, che con quella pompetta prova a divertirsi come un bambino con il suo giocattolo fa pena. e noi dovremmo in futuro affidare il paese anche a te che neghi l'evidenza? ma che credibilità hai, come puoi pensare di poter coprire i fatti con le parole, con i proclami di mkting? il tempo è finito, anzi per te neanche iniziato...piuttosto concentrati a lavorare seriamente che adesso senza aiuti dovrai davvero dimostrare di essrere un imprenditore capace perchè sino ad oggi tutto è stato troppo facile, ci sarebbe riuscito anche un bambino!

Ritratto di tantoquanto

tantoquanto

Mar, 25/06/2013 - 11:09

Cara Marina, SCENDI IN CAMPO ti eleggeremo ma fai solo la segretaria del partito, e guida questa FORZA ITALIA rinnovata, perchè NON VOGLIAMO i comunisti; i grillini; e i vari frocetti che infestano le istituzioni italiane. (per carità, nulla contro i gay, ma quelli che vogliono fare i moralisti NON LI SOPPORTO)

mzee3

Mar, 25/06/2013 - 11:10

Eh, SI! Nessun incipit fu più giusto! SENTENZA GIA' SCRITTA! Non occorre né essere imprenditore/ce né laureati per capire cosa potrebbe succedere ad un cittadino se viene trovato con le dita nella "marmellata"! Lui, il cavaliere, le dita nelle "marmellate" le ha messe eccome se le le ha messe! Come diceva ieri sera una nota psichiatra, tra un potente e un individuo di grado inferiore, quest'ultimo è di conseguenza intimorito e tende a reagire in favore del potente. Una figlia/o ha sicuramente parole di difesa verso il padre, soprattutto se potente economicamente, inquanto è lui che le/gli ha dato tutti i benefici. A me viene in mente un'altra sentenza che fa davvero scandalo, quella dell'affare Cucchi. In quel caso sono stati condannati solo gli ultimi della catena, i medici e non i poliziotti che hanno bastonato Cucchi.Questa sì è davvero uno scandalo e non mi pare che Marina si sia schierata contro le toghe! Di che colore saranno state quelle toghe per la Marina? Per Marina, di che colore saranno le toghe dei giudici che hanno assolto un intero squadrone di carabinieri e poliziotti che hanno massacrato di botte i giovani nella scuola Diaz? Non mi pare che Marina si sia espressa, forse in privato avrà esultato?! Troppo facile vincere senza faticare, troppo facile diventare a.d. o titolare di impresa perchè qualcuno ti passa lo scettro senza chiedersi come ha fatto tanti soldi e giustificare le porcate per ottenerli. Come si fa a difendere un padre che ha uniliato la propria madre e la matrigna solamente per i soldi! Questa è davvero una vergogna. Forse tra le bestie della savana si osservano comportamenti simili. Il leone uccide i figli non suoi per avere la discendenza diretta.L'abbraccio con il sanguinario per avere accordi economici, il baciamano con il dittatore di turno per dire in casa che è suo amico. E noi dovremmo guardare a questa donnetta come una grande imprendiditrice? Suvvia! Fare l'imprenditore significa si guardare a far soldi ma anche avere valori positivi da trasmettere. Quali valori positivi trasmette duesta donnetta? Persino l'astenersi dal giudicare una sentenza, avrebbe una parvenza di onestà intellettuale, ed invece, puntuale arriva l'offesa diretta alla Magistratura senza pensare che in Italia, ahimè, ci sono tre gradi di giudizio ed inoltre esiste persino la prescrizione e se poi ci si mette anche la politica potrebbe arrivare anche l'amnistia(pilotata ad arte!). Solo nei paesi didattoriali ho visto sentenze di assoluzioni per reati a carico di "personalita" in vista e solo quando è ritornata la Democrazia si è fatto in parte giustizia. Per fortuna in Italia siamo ancora in Democrazia anche se la Giustizia va a rilento a causa di presonaggi come il padre di Marina che tutto hanno fatto tranne che lo sviluppo economici e lo snellimento della Giustizia, anzi, in materia di giustizia a fatto leggi che l'hanno rallentata. Marina, se la metta via e stia zitta!, suo padre è un brutto personaggio che ha gravissime colpe verso lei, la sua famiglia, l'Italia intera ed è gravissimo che i vertici del partito di suo padre non lo allontanino dimostrando che sono dannosi per la politica.Dimostrano che se non ci fosse lui nessuno li voterebbero e questo lei lo ha capito benissimo ed è per questo che suo padre è entrato in politica...per salvare se stesso, le sue aziende e dare a lei e ai suoi fratelli un futuro economico certo...ma solo economico perchè non sarà certo sereno infangati come siete dalle azioni vergognose di suo padre! A conclusione: PER UNA PERSONA CHE SI MACCHIA DI REATI LA SENTENZA GIA' SCRITTA. Questo lo si sa non occorreva che lo dicesse anche lei.

matrix86

Mar, 25/06/2013 - 11:12

giorgio 1952 sicuramente è uno dei tanti che vuole vedere quello che gli fa comodo a lui ecco uno dei tanti motivi o forse il piu' importante per cui bisogna andare via da questa nazione di merda e da italiano non sono certo contento a dire questo e lasciare qui solo comunisti e stranieri che fanno quello cazzo che vogliono loro, ditelo a DEL RIO ex sindaco di REGGIO EMILIA che gli da ai suoi amici indennizzi giornalieri, terre per abitarci con le loro case/baracche e uno sperpero di soldi pubblici per ampliare l'ospedale che adesso che lui si trova a roma chissa' come mai i lavori sono stati bloccati con grande sacrificio per tutti coloro che hanno bisogno di cure con un personale decisamente ridotto,ma ormai non ha piu' bisogno di vantarsi di quello che stava facendo, pero' se per berlusconi l'uomo potente che e' andato in politica per farsi i fatti suoi come dicono quella voragine di comunisti ipocriti schifosi (che comunque le disgrazie che hanno combinato loro con prodi e compagnia bella che si vedeva con gheddafi di nascosto da tutto e tutti, li non si tramava niente e non si faceva nulla di cosi irreparabile,se vai a parlare con questa feccia di gente ) ma come berlusconi imprenditori che si sono fatti i cazzi loro c'è ne a valanga pero' non si processa nessuno guardate la olivetti fine che ha fatto con quell' imprenditore da strapazzo. Speriamo che qualcuno c'è ne liberi al piu' presto di questa infamia di gente di merda. LODE ALLA GERMANIA VISTO CHE OGGI SI E' FATTO FUORI IL "NEMICO" COLUI CHE POTEVA CONTRASTARE IL LORO DOMINIO SU DI NOI DA OGGI CI DOBBIAMO CONSIDERARE ALLE LORO DIPENDENZE PEGGIO CHE LA GUERRA FREDDA. GRAZIE AI COMUNISTI, IN ITALIA SE SEI INNOCENTE MA SEI DI DESTRA TI INCULANO SE SEI DI SINISTRA E COLPEVOLE TI SALVI. CHE ITALIA DEMOCRATICA

Mario-64

Mar, 25/06/2013 - 11:14

Giorgio 1952 ,l'Economist puo' srivere le cretinate che vuole ,dopo cinque anni di governi a guida Berlusconi (2006) i disoccupati erano al minimo storico (6%) e il P.I.L. faceva +2% . Chi ha mandato a "puttane" il Paese sono quarant'anni di strapotere sindacale , l'eredita' del '68 ecc. ecc. Quanto al processo e' ovvio che la sentenza fosse gia' scritta ,se si arriva a definire spergiuri i testimoni solo perche' non ti danno ragione la faccenda e' seria. Una dimostrazione di forza della magistratura che vuol far capire chi comanda veramente in questo Paese. E questa storia va' avanti da vent'anni ,dai tempi di tangentopoli , ben prima delle vicende attuali.

zitina46@libero.it

Mar, 25/06/2013 - 11:15

in risposta a MAURODER78,SEI UN DEBOSCIATO AMANTE DELL'ODIO non ho alcuna fiducia nella magistratura ,prego di non capitarci in mezzo,a te lo auguro.

zitina46@libero.it

Mar, 25/06/2013 - 11:17

ma siete tutti dei malati sessuali!!!!!!!!!!!!!!!!!!!vedete sporcizia ovunque ,forse xche' vi appartiene!!!!!!!!!!!

mauroder78

Mar, 25/06/2013 - 11:40

zitina46... "odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano), per cui, anche se fosse, ne vado fiero... comunque le preciso che il disprezzo non è per la persona in sé, ma per i valori che rappresenta (inganno, furbizia, ecc.), di cui voi siete portatori (non sani).... bye bye

Pierofco

Mar, 25/06/2013 - 11:53

Ha ragione Marina, grande imprenditrice con cervello sopraffino, donna che si è fatta da sola una fulgida carriera: la sentenza era già scritta!! Del resto, se uno è posseduto da una naturale, ma straordinaria, predisposizione a delinquere prima o dopo viene condannato per uno (o più) degli innumerevoli reati che ha commesso. E' lapalissiano... Vedo qui anime pie che invocano la signora a prendere il posto del padre anche in politica; ecco, ci mancava la dinastia reale dei Berlusconi per distruggere l'Italia non per decenni, come accaduto, ma per secoli!!! Attendo insulti, ma per favore non datemi del komunista o del grillino, perché non sono né l'uno né l'altro...

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mar, 25/06/2013 - 11:58

quella giustizia ke ha permeso 30 anni e più fà a suo padre e al siciliano gestore dei beni di una minorenne (bambina) di rubargli tutto anke la villa in cui è cresciuta lei è cresciuta cara Marina? consiglio di leggere "il colore dei soldi". Guarda caso ne ssuno al o scrittore lo ha smentito. Ma si sà la memoria corta è un valore aggiunto come certe amicizie ..nn è vero????

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mar, 25/06/2013 - 12:02

quella giustizia ke ha permesso 30 anni e più fà a suo padre e al siciliano gestore dei beni di una minorenne (bambina) di rubargli tutto anke la villa in cui lei è cresciuta cara Marina? Consiglio di leggere "il colore dei soldi". allo scrittore nn lo ha smentito nessuno. Ma si sà la memoria corta è un valore aggiunto come certe amicizie ..nn è vero????

sphinx

Mar, 25/06/2013 - 12:43

Come disse a suo tempo il divo Giulio: "Non basta avere ragione, c'è bisogno anche che qualcuno te la dia". E questi giudici hanno confermato ancora una volta la loro totale inaffidabilità.

facendis

Mar, 25/06/2013 - 12:45

I magisinistrati imperversano... ora anche il calcio è sotto accusa! Indagano tutti e tutto tranne , come sempre, solo una certa parte. Della banca di Siena e dei miliardi spariti nessuna traccia. Mai come in questo caso il silenzio è d'oro.Il caso Vendola ha dimostrato come un giudice amico può assolvere un imputato indipendentemente dai fatti, quindi ne consegue che un giudice nemico può condannare un imputato sempre indipendentemente dai fatti.Questa è l'Italia sinistrata dai sinistrati. Non avessimo avuto così tanti comunisti in casa ora saremmo più ricchi della Germania, basta pensare a tutte le giornate di sciopero in 60 e più anni di repubblica e per cosa poi... il lavoratore italiano è il peggio pagato di tutta la U! Grazie di esistere sinistrati!

Giacinto49

Mar, 25/06/2013 - 13:01

Quanto la "rossa" Boccassini fosse prevenuta lo conferma il lapsus "lo condanno" pronunciato durante la requisitoria.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 25/06/2013 - 13:13

Signora Berlusconi, da figlia non ha mai trovato un attimo di imbarazzo per i comportamenti di suo padre?

Howl

Mar, 25/06/2013 - 13:35

pipporm : ma cosa dice ??? secondo Lei Marina è diversa da Silvio ? imbarazzo ? li approva

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 25/06/2013 - 14:12

howl. Ma, lei non ha mai provato vergogna per la sua ignoranza, di vedere le cose con gli occhi di chi ignora che da 70 anni il komunismo ha rovinato l,italia?certo che bisogna avere uno stomaco di Ferro vedere i komunisti spolpare il nostro paese é non dire una parola contro questo scempio, certo che bisogna essere cretini per non vedere gli scandali dei komunisti italiani che Hanno rubato 100ia di miliardi di euro, é ancora ci sono dei balordi come i sinistronzi che li difendono, io penso che balordi come lei sono al soldo di questa gentaglia, altronde non mi posso spiegare tanta stronzaggine da parte sua!.

fiducioso

Mar, 25/06/2013 - 14:38

Marina, quando tuo padre si stancherà di questa persecuzione e manderà tutti aff...., o se dovesse essere costretto a lasciare, tu sei l'unica a poter prendere in mano le redini del CDX. Hai carisma da vendere, sei intelligente, volitiva e decisa. Inoltre hai il motivo di vendicare tutte le malefatte verso tuo padre e, cosa più importante, ti chiami Berlusconi, il che vorrebbe dire che la magistratura comunista ha lavorato vent'anni per nulla, per ottenere solo il passaggio della leadership da padre in figlia. Questo, per loro, sarebbe lo scorno in assoluto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 25/06/2013 - 14:41

Mario Pante: AHAHAHAHAHAH...FENOMENALE! Chi te l'ha suggerita... Ghedini???

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 25/06/2013 - 14:47

sydneysider: scusi la domanda... cosa rende Marina Berlusconi perfetta per l'arena politica? Cos'ha di più che altri personaggi del PdL già non hanno???

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 14:54

A Marina e Pier Silvio, non c'è alcun dubbio sull'intento della procura e del tribunale di sfregiare il Cav. Quello che però non capisco è come non si comprenda che non si può per battere l'avversario mandare all'aria una nazione. Il danno che questa sentenza creerà all'Italia nei rapporti politici ed economici internazionali sarà assoluto, oltretutto in un momento in cui occorreva prudenza e misura. La certezza che questi sciagurati non pagheranno mai per quanto fatto mi fa distrugge ancor più della condanna. B colpevole o innocente è uno, ma gli altri pagheranno il fio di avere dato corda a questi irresponsabili, e il danno sarà irrecuperabile, non sarà l'appello o la Cassazione a rifonderlo.

Ritratto di woman

woman

Mar, 25/06/2013 - 15:01

Ma i comunisti non erano per l'amore libero?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 25/06/2013 - 15:05

sei proprio senza vergogna.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 25/06/2013 - 15:16

Se il disgustante e pustoloso GIUDICIUME Politico (e SUCCHIASANGUE ...) espletato da certi Fetentissimi "magistrati" Cialtroni, Felloni e Usurpatori di Toghe, specie ora che passeranno alla Storia (della Scelleratezza) perchè sono stati costretti (dall'Odio ?) a togliersi la maschera nella turpe Farsa del "processo" Ruby, si ravvedesse un poco e invece di Oltraggiare e CALUNNIARE Vigliaccamente (una Folla di gente perbene) pensasse solo a LAVORARE Onestamente, nell'Assassinato POPOLO non sorgerebbe dal fondo del cuore il desiderio imperioso e irrefrenabile di buttarli in un fetido Cesso (mai quanto loro, purtroppo ...) e tirare immantinente la catena; così parlò Zione. --- ruotologiu@libero.it

Ritratto di Nopci

Nopci

Mar, 25/06/2013 - 16:25

Dreamer_66 IL LOGO E' TUTTO DIRE!MA E' LUI O NON E' LUI?CERTO CHE E' LUI HOMER!!!!!!!MITICO!!!!!!!

Duke_Samedi

Mar, 25/06/2013 - 17:27

Bravissima Marina! Si esprima con tutto lo sdegno verso una sentenza che dimostra la reale portata della "malagiustizia" in Italia; condannare in assenza di prove certe e circostanziate e, addirittura, incriminare ed intimorire ogni testimone a favore dell'imputato è degno delle peggiori dittature mai esistite! L'ulteriore preoccupazione che esprimo è la seguente: parlando Marina Berlusconi come il (naturale) successore del padre, e cioè da fututo politico di successo, quanto impiegheranno i magistrati, novelli "compagni Berjia", a coinvolgerla in qualche indagine creata ad arte? Si aprono le scommesse...

fabio tincati

Mar, 25/06/2013 - 18:21

indubbbiamente il tentativo di spostare a sinistra il governo è sotto gli occhi di tutti.Con Grillo vendola e l'ex pci potrebbero avere i numeri per la maggioranza,governare poi è un'altro discorso.Anche perchè una elezione creerebbe problemi sopratutto a Grillo ed aiuterebbe il cavaliere.Mi vengono in mente le parole di Gorbaciov tanti anni fa quando in visita in Italia disse:"sembra che tutti vogliano vincere,salvo poi non sapere che fare"Questa è la stessa situazione il sel non è capace di governare pretende di istruire i cittadini,sono solo dei radical chic la gauche au caviar,il pci è indietro agli anni 50 e ,a parte Renzi che sembra più un piazzista,gli altri sono fermi alla casa del popolo.Grillo ha lanciato un sasso in piccionaia,ma è solo un attore.La burocrazia dello stato vuole comandare,ma non è capace sono buoni solo ad aumentarsi gli stipendi.Se Berlusconi non ce la fa (a parte le fesserie che scrivono) corriamo seriamente il rischio di diventare una semplice espressione geografica come nel 1810,ma ve lo vedete un Bersani che chiama gli investitori esteri?!Berlusconi aveva fatto ottimi affari con Gheddafi (che hanno fatto fuori per questo)e con Putin noi andremo a fare i maggiordomi per la Merkel.No future!

albertzanna

Mar, 25/06/2013 - 19:35

Correva l'anno 1994 quando Berlusconi, neofita appena sceso (*) in politica, vinse le prime elezioni cui partecipava con la neonata Forza Italia, e le vinse. Nulla di strano in questo, la storia è piena di esempi di outsiders di qualche cosa che hanno sconfitto campioni consolidati. Ma nel suo caso lui aveva sconfitto tre potenti: -il PCI, che pochissimi anni prima Occhetto aveva trasformato in un improbabile PDS (partito democratico della sinistra), mirabile operazione di cosmesi con la quale un'anitra azzoppata dal crollo del muro, dalla dissoluzione dell'URSS e dalla fine delle illusioni dell’utopia comunista, tentava di riprendere il volo verso il sol dell’avvenire indossando le piume d’aquila prese a prestito nella sartoria teatrale del Bolshoi -lo stesso Occhetto, e con lui tutta la dirigenza del partito e del sindacato di sinistra, che avevano incantato i cuori e infiammate le fantasie degli orfani di Stalìn e Togliatti proclamando l’invincibilità della “gioiosa macchina da guerra” approntata per le elezioni che uscivano dall’operazione “Mani Pulite”. -La magistratura politicizzata dal PCI, creata dal partito in decenni di selezioni e indottrinamenti a cui avevano sottoposto decine di giovani laureati in legge, nucleo di base di una magistratura orientata che avrebbe dovuto rinverdire i fasti della giustizia proletaria che si amministrava nei tribunali di Mosca e dintorni. E quella sconfitta bruciava sulla pelle di chi, già dal 1948, si era convinto che la conquista comunista dell’Italia sarebbe stata solo una questione di tempo e pazienza. Una sconfitta che si era incistata in quella parte della politica e della magistratura che ha sempre considerato la democrazia parlamentare e il diritto alla libertà degli elettori il peggiore dei mali di un popolo che doveva essere rieducato. Tentativo non riuscito già alla prima votazione della storia repubblicana quando il PCI si prese la prima sonora batosta. C’è un vecchi detto che recita: “I comunisti sono uomini piccoli piccoli. Se non possono vincere sparano e la chiamano "rivoluzione". Se non possono sparare insultano e la chiamano "satira, se non possono insultare indossano la toga di magistrati ed “applicano la legge”, troppo spesso interpretata secondo la loro convenienza.” E i comunisti sono rancorosi e vendicativi, contro Berlusconi c’è una vendetta da consumare, e non interessa a quelle giudichesse se per sentenziare il loro verdetto hanno fatto strame del diritto e delle testimonianze a favore dell’imputato. Hanno emesso la sentenza, addirittura più pesante di quella richiesta dalla Erinni dai capelli tinti di rosso, e lo hanno fatto senza battere ciglio. Ora sicuramente ci sarà un appello, poi gli altri gradi di giudizio, che potrebbero anche ribaltare totalmente questa sentenza, ma loro saranno per sempre delle eroine nell’immaginario collettivo che marcia dietro la bandiera rossa. Provo un profondo senso di pena per il mio paese, così umiliato in un luogo che dovrebbe essere il tempio della giustizia uguale per tutti. Albert (*) Berlusconi scese in politica. Da uomo pratico, capace di vivere nel mondo reale, lui non ebbe la pretesa di “salire” in politica, cioè entrare nell’empireo degli Illuminati, cosa proclamata da quell’altro, poi precipitevolissimevolmente rovinato nella polvere, senza neppure l’aiuto di giudici nemici. Ecco perché Berlusconi mi piacque da subito, con tutti i suoi difetti ed i suoi comportamenti da bauscione.

Titanio

Mar, 25/06/2013 - 19:49

purtroppo per il Bisignani, le statistiche sono contro di lui, solo il 5% dei figli fa meglio del padre e purtroppo la Cavaliera non rientra in questo 5%

ilbarzo

Mar, 25/06/2013 - 22:06

L'Italia ha necessita' di una Marine Le Pen e Marima Berlusconi ne e' la copia perfetta ,per cui se decidesse di prendere il posto del padre alla guida del partito,direi che avremmo sicuraamente un nuovo leader politico degno di rappresentare la destra Italiana ed in grado di rimettere l'Italia in carreggiata,in quanto ormai allo sbando ed in mano alla magistratura politicizzata,la quale deve essere messa in grado di non dover nuocere a chi non la pensa come loro.

ilbarzo

Mar, 25/06/2013 - 22:14

Mi domando perche' certi magistrati si ritirano in Camera di Consiglio per decidere sul destino di una persona, la cui sentenza era stata gia' scritta prima della fine della celebrazione del processo,come nel caso attuale di Berlusconi.

guidode.zolt

Mer, 26/06/2013 - 09:06

Titanio - ci sarebbe riuscito anche un bambino...quindi anche Baffino...? con la sua Red TV...? oppure Lei, perchè no...?

tartavit

Mer, 26/06/2013 - 09:56

Ma zittitevi e andate a farvi una passeggiata. Per non dire altro. Di brutte figure con il cavaliere ne abbiamo fatte tante e ne stiamo facendo ancora, adesso manca solo la figlia che ha dato già una bella immagine di sé per non essersi vergognata del padre (nonno e Presidente del Consiglio) che fa le serate con le escort travestite.

laura.canu

Mer, 26/06/2013 - 10:21

omar el mukhtar... senti....nome improponibile....dimmi la verità...ti sarebbe piaciuto partecipare anche te ad un bunga-bunga???.....eh...l'invidia cosa fa dire..o meglio...cosa fa scrivere....ma tornatene in burundi..

guidode.zolt

Mer, 26/06/2013 - 10:35

tartavit - sta facendo confusione con Marrazzo e col portavoce di Prodi...

Rossana Rossi

Mer, 26/06/2013 - 11:20

In Italia la giustizia non è dettata dall'applicazione delle leggi ma dall'opinione dei giudici come nel Medio Evo ed è una cosa estremamente pericolosa, non solo per chi si chiama Berlusconi ma per tutti..........

Howl

Mer, 26/06/2013 - 13:46

pasquale.esposito lei non sa neanche cosa vuol dire ignoranza........scrive come un bambino ed esprime opinioni tanto banali e superficiali che quanto meno deve avere deficienze mentali. komunisti, sinistronzi........poverino che minus habens ! è evidente che Lei non è dotato di intelligenza

Howl

Mer, 26/06/2013 - 13:47

pasquale.esposito lei non sa neanche cosa vuol dire ignoranza........scrive come un bambino ed esprime opinioni tanto banali e superficiali che quanto meno deve avere deficienze mentali. komunisti, sinistronzi........poverino che minus habens ! è evidente che Lei non è dotato di intelligenza