La Cassazione attacca anche il Giornale

Dopo il blitz contro il Cav, il presidente della Suprema Corte se la prende con il Giornale: "Linguaggio poco consono"

La Cassazione (in combutta con il Corriere della Sera) è il protagonista indiscusso di questi ultimi due giorni. Dopo l'articolo di ieri del quotidiano di via Solferino che - individuando una mina in grado di affossare il processo per i diritti tv ha innescato l'accelerazione improvvisa da parte della Cassazione che ha anticipato l'udienza al 30 luglio - oggi ne è arrivato un altro quasi a giustificare l'operato della Suprema Corte. Che poche ore dopo ha rincarato la dose spiegando le sue ragioni.

Ma la Cassazione non si è fermata a questo, anzi ha provveduto a irritarsi e a criticare chiunque vedesse nel suo operato qualcosa di strano, in primis il Giornale e il fondo del direttore Alessandro Sallusti ("Banditi di Stato", leggi l'articolo). "Ci siamo abituati a un linguaggio poco consono a una democrazia, tutti sono liberi di esprimere opinioni, ma nella correttezza", ha dichiarato il presidente della Cassazione, Giorgio Santacroce.

Che ha tenuto a precisare che da parte della Cassazione "non c’è nessuno zelo particolare, nessun atteggiamento da Speedy Gonzales, è stata applicata la legge, i procedimenti urgenti devono andare alla sezione feriale, non c’è nessun accanimento, il senatore Berlusconi è stato trattato come qualunque altra persona imputata in un processo con prescrizione imminente". 

Santacroce ha pure risposto indirettamente al legale di Silvio Berlusconi, Franco Coppi: "Non c’è nessuna ragione per sentirsi esterrefatti". Secondo Santacroce, la data del 30 luglio prossimo per il processo Mediaset è stata stabilita sulla base del rilievo che la prescrizione di uno dei reati scatterebbe il 1 agosto prossimo, ma nulla vieta al collegio di poter stabilire che il termine di prescrizione sia invece successivo e che quindi la Corte possa, accogliendo istanze difensive, disporre un rinvio".

Inoltre, "se si fosse lasciato correre, ci sarebbero stati attacchi dall’altra parte", ha concluso Santacroce, spiegando che i giudici della Cassazione hanno fissato l’udienza prima del termine di prescrizione "anche per evitare responsabilità disciplinari". Sarà, intanto non è un caso che la decisione della Corte ha suscitato reazioni diverse e contrapposto anche tra gli addetti ai lavori. Così come non è un caso che proprio poche ore dopo la pubblicazione del primo articolo del Corriere della Sera la Cassazione abbia accelerato l'iter. 

Commenti
Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Mer, 10/07/2013 - 14:43

Non c'e' proprio limite all'arroganza-- Al voto SUBITO

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 10/07/2013 - 14:47

Concordo con la Cassazione

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 10/07/2013 - 14:48

Non solo banditi , ma personaggi da operetta.Viviamo oramai in dittatura, quella piu becera.La comunista.

chiara 2

Mer, 10/07/2013 - 14:48

Si bravo Santacroce...ma mi faccia il piacere, buffone! Nessuno di voi interviene mai quando altre testate intervengono in modo moooolto più pesante verso altre cariche a voi invise

janry 45

Mer, 10/07/2013 - 14:48

L'abbiamo capito siamo al marchese del Grillo " io sono io e voi non siete un caxxo" questo concetto è molto più consono per una democrazia

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 10/07/2013 - 14:50

A proposito, complimenti. In questo momento i primi 7 ARTICOLI riguardano solo questo argomento. C'e' la crisi e la guerra civile in Egitto, ma per voi questa e' la notizia del giorno.

linoalo1

Mer, 10/07/2013 - 14:51

E' chiaro che ormai è cominciata una guerra!Sotto il mirino ci sono tutti i Berlusconiani e chi lo favoreggia!Non mi stupirei che venissero attaccate anche tutte le sue Imprese!Lino.

egi

Mer, 10/07/2013 - 14:51

Loro con metodi fascisti mafiosi, prepararsi.

benny.manocchia

Mer, 10/07/2013 - 14:52

AANTACROCE,E NOI CI SIAMO ABITUATI A UNA MAGISTRATURA BOLSCEVICA CHE - COME IN ALTRE NAZIONI DEL MONDO - ANCHE IN iTALIA NON AVRA' VITA LUNGA... un ITALIANO IN usa

uprincipa

Mer, 10/07/2013 - 14:55

Siete dei bugiardi !!!!!! Avete pubblicato le sentenze in cui Berlusconi è o è stato indagato ma avete scritto delle falsità !!! - Lodo Mondadori : Assolto -FALSO! Andato in prescrizione - All Iberian 1 : Assolto - FALSO! Andato in prescrizione - Consolidato Fininvest : Assolto - FALSO ! Prescritto - All Iberian 2 : Assolto - Solo perchè il suo governo aveva abolito il falso in bilancio... - Lentini : Assolto - FALSO!! Prescritto - MAcherio : Assolto solo per un reato;amnistiato per l'altro - Sme-Ariosto falso in bilancio : Assolto - Solo perchè il suo governo aveva abolito il falso in bilancio... Solo dei bananas lobotomizzati possono credervi senza fare verifiche...

Ritratto di Geppa

Geppa

Mer, 10/07/2013 - 14:55

Bhe'che fate giornalismo, nella forma e nel contenuto, piuttosto misero lo sapete anche voi, ma va bene finche' qualcuno non ve lo fa notare, allora non c'e' da sorprensersi o rimanere offesi o strumentalizzare.

egi

Mer, 10/07/2013 - 14:56

Giusto titolo si sono saldati con gli ex fascisti ora comunisti.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mer, 10/07/2013 - 14:58

Il direttore Sallusti è uno dei pochi che ha il coraggio di chiamarli con il loro nome: BANDITI. Loro ed i loro colleghi della corte dei conti piemontese che giudica "insindacabile" il furto di denaro pubblico perpetrato dalla giunta piemontese col loro "magna rimborsi". BANDITI. Io sono pronto a disubbidire ai BANDITI.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 10/07/2013 - 15:00

"Che ha tenuto a precisare che da parte della Cassazione "non c’è nessuno zelo particolare, nessun atteggiamento da Speedy Gonzales". Se questa no è Speedy Gonzales allora chiamiamola, alla velocità della luce. L'attacco al Giornale di Giorgio Santacroce è la dimostrazione dell'astio contro qualsiasi cosa o persona che conduce a Berlusconi. Questa è la dimostrazione che la condanna è stata già scritta.

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mer, 10/07/2013 - 15:00

@massega chi se ne frega dell'Egitto

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 10/07/2013 - 15:00

Si sono risentiti perché il Giornale ha messo in evidenza il legame tra la magistratura e i poteri forti che stanno dietro al Corriere della Sera.

eso71

Mer, 10/07/2013 - 15:01

Gente che muore in Siria ed Egitto e a tutto titolo troviamo: "La cassazione attacca Il Giornale" Complimenti! Comunque concordo con la cassazione.

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Mer, 10/07/2013 - 15:01

La legge prevede ( art. 169 cpp ) che si possano ridurre i giorni per l'udienza in Cassazione da 30 a 20 se si rischia la prescrizione dandone tempestiva comunicazione ai difensori.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mer, 10/07/2013 - 15:02

i chiedo perchè' la Cassazione non abbia chiesto alla difesa di prosporre a data indeterminata il termine della prescrizione non sarebbe successo nulla e il processo sarebbe iniziato non in sessione estiva ma fine anno o inizio 2014 nos parla dell'intervento segreto ( di pulcinella) della magistratura di Milano che ha necesità assoluta di mettere alla gogna Berlusconi una volta per sempre con 6 anni di interdizion, per una causa di mediaset dove la corruzione deve essere dimostrata e non ci sono prove per farlo, anzi esistono prove lampanti che Berlusconi non ha nulla a che vedere con quel processo.

FerguSSon

Mer, 10/07/2013 - 15:02

@marforio: dici solo scemenze. solo il fatto che tu possa scrivere queste minchiate ti da la prova di non essere in dittatura. Dimmi un po' spaccone, la vorresti provare una vera dittatura? se vuoi ti consiglio io. ciarli, ciarli, ciarli come una gallinella.

benny.manocchia

Mer, 10/07/2013 - 15:05

MASSIGA,SE NON LE PIACE VADA A LEGGERE L'UNITA',LA REPUBBLICA IL CORRIERE DI M... UN ITALIANO IN USA

corradolat

Mer, 10/07/2013 - 15:05

Signori del Pdl,volete gentilmente, a noi votanti del centrodestra, dimostrare di avere gli attributi? Non è possibile subire passivamente tutte le angherie che dal centrosinistra o dai magistrati ci vengono propilate un giorno dopo l'altro.Facciamo sentire PESANTEMENTE a questa "gente superiore" che siamo capaci di ben altro comportamento se tirati al gioco duro.O pensano di essere duri soltanto loro?

killkoms

Mer, 10/07/2013 - 15:07

normale procedura?chiedetelo a quanti sono usciti dal gabbio per la mancata depositazione delle motivazioni della sentenza di condanna,o a quelli che sono morti aspettando invano una sentenza della suprema corte!la legge NON è uguale per tutti!

giuseppebr

Mer, 10/07/2013 - 15:07

non c’è nessun accanimento, il senatore Berlusconi è stato trattato come qualunque altra persona imputata in un processo con prescrizione imminente". Mica male, come cazzata, questa della Corte di Cazzazzione, sai che roba se la media dei 200 giorni intercorsi per non cadere nella prescrizione fosse pari a 30 come hanno fatto con Berlusconi? Quasi quasi non ci sarebbe più bisogno di riformare la giustizia. …E insistono col dire, quei maia.., che non c'è accanimento!

Soldato

Mer, 10/07/2013 - 15:08

Linguaggio poco consono: ti danno un calcio nelle palle e poi ti dicono che sei un maleducato perché urli!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 10/07/2013 - 15:09

Strana reazione quella della suprema corte, non pensavo che avessero la coda di paglia!

meyer

Mer, 10/07/2013 - 15:09

Ma è evidente che la Magistratura attacchi IL GIORNALE ! Ormai si tratta dell'unica voce dell'opposizione anti-sfascista, ed è quindi normale che una dittatura l'attacchi e la metta a tacere. La storia, in Italia, si ripete.

Ilgenerale

Mer, 10/07/2013 - 15:10

Questi magistrati e i loro compagni affonderanno il paese!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 10/07/2013 - 15:11

Avrà attaccato il Giornale perchè, nell'articolo apparso oggi e riportanto anche nella versione online (senza possibilità di commento), vi siete "inavvertitamente" dimenticati qualche piccolo dettaglio... tipo tre processi in corso con condanne in primo o secondo grado! E che dire poi di un solo processo conclusosi con la prescrizione???

teoalfieri

Mer, 10/07/2013 - 15:12

Siete semplicemente ridicoli..... ha ragione Grillo...siete qui a difendere l'indifendibile..... sempre con questa storia dei comunisti...ma meglio di niente siete al governo con la vostra minoranza....è veramente tutto ridicolo!

Soldato

Mer, 10/07/2013 - 15:12

Massiga, precisato che la guerra civile in Egitto è il risultato della fallimentare strategia dell'amministrazione Obama (che alla sinistra piace tanto), le notizie a cui dà giustamente risalto il Giornale sono importanti perché da venti anni è in atto una guerra civile contro Berlusconi e i suoi elettori.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/07/2013 - 15:12

E risponde pure al legale del Cav: "Non c'è nessuna ragione per sentirsi esterrefatti", infatti, tanto caos per nulla solo perchè l'imputato è il kapo, se fosse successo ad altri nessuno si sarebbe accorto di niente.

lamwolf

Mer, 10/07/2013 - 15:17

Auspichiamo come italiani in un paese che si dichiara democratico e liberale che la stessa premura e sollecitudine avvenga per ogni cittadino di questo paese. Ho i miei dubbi, anzi non succederà mai.....

Mario Marcenaro

Mer, 10/07/2013 - 15:19

..."anche per evitare responsabilità disciplinari": a carico di chi? Per caso si tratta di gente di legge?Hmm!

cicero08

Mer, 10/07/2013 - 15:19

Malgrado un direttore graziato da Re Giorgio non è certo la continena il vostro punto di forza. E poi il Presidente della Cassazione ha usato un linguaggio assolutamente consono alla circostanza.

angelomaria

Mer, 10/07/2013 - 15:21

papapeppe sono daddordo conte su egitto con iproblemi nostrani abbiamo abbastanza yalibani in casa

Altaj

Mer, 10/07/2013 - 15:22

Questo rappresentante della casta dichiara che hanno preso la corsa per evitare le critiche dall'altra parte (sic)! Sarebbe quindi una partita fra opposti gruppi politici, quindi la giustizia non c'entra, si tratta di scontro fra opposti e loro si schierano con una parte. Un classico della ruffianeria di questi babbioni.

gigi0000

Mer, 10/07/2013 - 15:23

La legge si adopera quando fa comodo, altrimenti la si getta alle ortiche. Tutte queste pantomime sulla correttezza dei giudici, sul rispetto del codice e della legge, mettono ancor più in risalto l'indebita loro azione. Mai s'è vista tanta imbecillità, compresa anche quella della pedestre applicazione dell'art. 169 cpp, poiché, se invece di 20 giorni, fossero stati previsti 30 per fissare l'udienza, la prescrizione non sarebbe intervenuta. Con questo gesto si è quindi voluto sottolineare l'indiscusso potere di vita e di morte dei magistrati. Ma non tutti gli italiani sono rincitrulliti come i SINISTRI BUFFONI e, prima o poi, qualcuno le farà pagare tutte, con gli interessi.

Giorgio Mandozzi

Mer, 10/07/2013 - 15:23

Non se ne può proprio più! Dopo la pronuncia della Corte dei Conti sulla non perseguibilità dei reati dei consiglieri comunali con i soldi del "finanziamento pubblico", c'è da chiedersi come si fa ancora a credere nella giustizia italiana. Emettono solo sentenze a loro comodo: il contributo di solidarietà per le pensioni d'oro: incostituzionale!; ruberie di soldi pubblici di consiglieri regionali e provinciali: valgono solo dal 2013 e non possono essere retroattivi; ma come, la riforma delle pensioni ha creato forse 100000, no forse 150000, no forse 300000 esodati (nessuno ancora lo sa!) con norma retroattiva e nessuno si è fatto scrupolo di dichiararla incostituzionale - tanto riguardava la povera gente e che importanza poteva avere il fatto che fosse stato stabilito un contratto con lo stato?

unosolo

Mer, 10/07/2013 - 15:27

allora come mai hanno scarcerato delinquenti incalliti per non processarli ? paura ? o come si dice qualcuno ungeva quei ingranaggi per farli slittare ? nessun giudice o PM è stato indagato per ritardi o inefficienza , ieri si sono tutti purificati ed oggi invitano al silenzio ? la stranezza in cui si coprono è strana , addirittura quasi si scusano per avergli fatto fare un periodo in galera , quanti delinquenti sono in libertà e quanti hanno ricevuto anche dei bei soldoni per i loro errori, ma a pagare siamo sempre noi cittadini che manteniamo tantissime persone con sontuosi stipendi, stipendi che in nessuna altra nazione prendono. La cassazione blocca i tagli alla casta ma non ai pensionati in pratica si guardano i c,,, loro .forse sbaglio nel ragionamento ma i fatti lo fanno pensare . per anticipare al 30 di questo mese il processo a Berlusconi non hanno neanche dovuto spostare altri processi in quanto dovevano essere in ferie , come gli anni precedenti , non è strano ? poi dicono che è per tutti uguale , ci sono persone che aspettano da anni per essere scagionati.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 10/07/2013 - 15:27

Intanto della truffa del secolo dell'MPS non si sa più niente, e il picconatore Kabobo è già in libertà. La priorità della 'magistratura' italiana è una sola: ELIMINARE BERLUSCONI.

Iuchi

Mer, 10/07/2013 - 15:30

Ma cosa volevate da questi giudici di cassazione? L'assoluzione o il rinvio? Non lo darebbero neanche a Cristo perché loro sono superiori a tutti!! Credo che in Italia si stava molto meglio quando governava Benito Mussolini dato che nel peggiore dei casi era solo lui ad occuparsi delle cose in Italia e a trarne vantaggi; qui ora sono una nuova casta a trarne vantaggi e sopratutto se ne fregano degli italiani. Loro hanno le pance piene e noi siamo senza lavoro e soldi per fare la spesa e mandare i figli a scuola. Bella Italia!! Dovrà cambiare qualcosa vero? E per questa gente, li, faremo i conti e vorrei vederli tremare come se vedessero la morte in faccia dato che oggi ridono dei poteri che si sono attribuiti. Se fosse per il popolo italiano non avrebbero poteri nè denari!! Cari giudici arretate tutta l'Italia che vi sfotte e vi giudica se siete capaci!!

Altaj

Mer, 10/07/2013 - 15:34

Se i tempi della giustizia (si fa per dire) fossero quelli impiegati contro il noto uomo di Arcore, l' Italia sarebbe la prima della lista ed elogiata da tutto il mondo per la sua efficienza. Peccato che io, che non sono nessuno, ho depositato 5 anni fa un querela contro l'Agenzia delle Entrate, ma a tutt'oggi nessuno la ha minimamente discussa. Quando si dice la legge è uguale per tutti.....fatevi una risata.

Iuchi

Mer, 10/07/2013 - 15:41

Cari Italiani, se ci fate caso, tutte le merdate vengono fatte in Italia a fine Luglio o Agosto quando il popolo dovrebbe essere in vacanza. Pensateci bene sopra!! Poi dite se non è così!

benny.manocchia

Mer, 10/07/2013 - 15:41

CRISTO COME SIAMO RIDOTTI...UN AVVOCATO AMERICANO CHE CONOSCE L'ITALIA MI HA TELEFONATO PER DIRMI:DA NOI VEDRESTI LA GUERRA CIVILE DI FRONTE A UNA SFACCIATA MAGISTRATURA COME LA VOSTRA. iL MIO AMICO NON SA CHE COSA BOLLE NELLE MENTI DI MILIONI DI ITALIANI... uN ITALIANO IN usa

Massimo Bocci

Mer, 10/07/2013 - 15:41

Davvero voi del Giornale, con che modi vi rivolgete al GOTA (la cream della cream DEL REGIME 47, oh questi l'hanno scelti tutti uno per uno, questi sono stati de benedetti (anche da lui) ma soprattutto dal REGIME fondato e pasciuto Stalin-Togliatti e Papalini dal 47 fino a oggi 8CHE RUNANO!!) non ve lo hanno insegnato come si OBBEDISCE AL PADRONE COMPAGNO!!! Il REGIME???? Presto lo imparerete sulla vostra PELLE, ve lo sentenzieranno loro cosa vuol dire REGIME!!!! COMUNISTA!!! Per più informazioni leggere Wikipedia alla voce CRIMINI DEL REGIME COMUNISTA, il Top della gamma, i number one!!! Dei criminali dell'UMANITÀ'!!!

Giangi2

Mer, 10/07/2013 - 15:44

Una domanda mi sorge spontanea magari qualcuno di voi può rispondermi, come mai di solito nelle società per azioni normalmente risponde l'amministratore delegato, civilmente e penalmente mentre per quanto riguarda le ditte di Berlusconi ne risponde sempre lui in prima persona anche quando lui non figura come amministratore o membro del cda.

Iuchi

Mer, 10/07/2013 - 15:48

Bravo ALB chiediamo in coro a questi giudici zelanti a che punto è la questione MPS dato che sembra riguardi in esclusiva i Rossi come le toghe che loro portano in pompa magna!! Perchè ci mettono così tanto ad andare a sentenza? Forse perchè quello è il loro partito di riferimento?

tiptap

Mer, 10/07/2013 - 15:49

Qui ci stiamo giocando la libertà. Ultima corsa. Se riescono ad affondare Berlusconi, siamo tutti schiavi comunisti.

Cristiano2

Mer, 10/07/2013 - 15:50

È vero, non c'è limite all'arroganza, ma qui non basta il voto. Qui ci vuole l'Esercito! Qui ci vuole un nuovo salvatore della patria alla Ataturk che cancelli quell'aborto di Costituzione che abbiamo, rimetta al loro posto questi malevoli Beria (ormai autoreferenziali e perfettamente consapevoli della loro integrale intoccabilità) e trasformi questo Circo in un paese civile!

Rossana Rossi

Mer, 10/07/2013 - 15:50

Sallusti ha perfettamente ragione, Spero che il PDL si decida a fare qualcosa di eclatante contro questa dittatura dei giudici sostenuti dai media schierati con i trinaricciuti. Se non ira, quando?

Lu mazzica

Mer, 10/07/2013 - 15:52

" Ci siamo abituati a un linguaggio poco consono a una democrazia, tutti sono liberi di esprimere opinioni, ma nella correttezza", ha dichiarato il Presidente della Cassazione !! Lo possiamo dire ?? Lo possiamo dire ?? : " Ci siamo abituati ai comportamenti poco consoni a una democrazia , tutti sono liberi di comportarsi a loro piacimento, ma con correttezza " !! Lo possiamo dire ?? Lo possiamo dire ?? Rgds., Lu mazzica

Giangi2

Mer, 10/07/2013 - 15:56

Cosa c'è' di strano se un processo viene chiuso nei termini? Niente in un paese civile dove ciò è' la regola. Qui in ITalia e' l'eccezione e guarda un po riguarda il cittadino più amato dalla magistratura, che combinazione. Per gli altri innumerevoli caso in cui la giustizia italiana non rispetta i tempi massimi previsti, si può pure pagare (pagare? Hahahahaha) sanzioni disciplinari

LAMBRO

Mer, 10/07/2013 - 15:59

Perchè questa è una democrazia? O è una Oligarchia delle toghe rosse? O è la democrazia Bolscevica della dittatura della casta(proletariato)? O è collusione fra Stampa - magistratura- Comunisti ? che non vogliono far decollare l'Italia? Oltre alle tasse,al redditometro, al controllo dei conti cc. della povera gente, alle gabelle sulla proprietà (degli altri)...a quando la censura sulla stampa e il capofabbricato??? Se questa è democrazia io sono un angelo!!

odifrep

Mer, 10/07/2013 - 16:01

Non credo che gli faccia onore al presidente di Cassazione Santacroce esternare un "sproloquio" intervenendo in una diatriba di due noti Direttori di quotidiani. Si, qualcuno sta dicendo che, il giudice, invece, risponde a SALLUSTI per l'articolo "Banditi di Stato". Ebbene, no. Il Presidente di Corte prende la parola al posto di Mieli che, usa così la cosiddetta vendetta trasversale. Emerita Corte, quando emetterà il verdetto dal quale si evincerà la destinazione del domicilio di BERLUSCONI, dovrà cercare di "secretare" la località, altrimenti potrà accadere che centinaia di migliaia di pensionati, alternandosi con il sottoscritto, non avendo a chi rompere le scatole, si recheranno presso quella abitazione allo scopo di non far sentire solo, il Cavaliere. O la Legge lo vieta.

nonnoaldo

Mer, 10/07/2013 - 16:02

Excusatio non petita, accusatio manifesta. Si è mosso nientepopodimeno che il primo presidente della corte di cassazione, vuoi vedere che Sallusti aveva colpito nel segno!

marco.iso

Mer, 10/07/2013 - 16:04

A me sembra che la cassazione abbia risposto chiaramente, spiegando le motivazioni della decisione inmodo inappuntabile. La corte ha ricevuto ieri il fascicolo (così mi risulta) e ha immediatamente disposto la data dell'udienza sulla base degli elementi OGGETTIVI che ha ricevuto. Del resto, chi è stato il primo a parlare di settembre per l'udienza? un giornalista, un politico, un avvocato? di sicuro non la corte, che era l'unica titolata a farlo. allora perchè tanto sconcerto? Credo sia tempo, per il bene dell'Italia ma anche della destra, che B. venga lasciato ad affrontare i suoi processi come ogni comune cittadino.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 10/07/2013 - 16:07

uprincipa...si reputa intelligente e "imparato"...BUGIARDO!!! E.A.

BlackMen

Mer, 10/07/2013 - 16:12

Mi limiterò ad analizzare i fatti riportati. Dunque voi de Il Giornale gli date dei "banditi"...e non è la prima volta. Loro rispondono che "...tutti sono liberi di esprimere opinioni, ma nella correttezza".... ..scusate ma a me sembra che il Il Giornale abbia attaccato la Cassazione e non il contrario.

nonnoaldo

Mer, 10/07/2013 - 16:13

L'esimio presidente Santacroce avrebbe dovuto dimostrare con i fatti l'infondatezza delle accuse di velocità ad personam. Bastava dichiarare che il numero dei giudizi pendenti in cassazione a rischio di prescrizione è praticamente nullo, tanto che la calendarizzazione al 30 luglio non è altro che l'assegnazione della prima data libera. Non lo ha fatto, forse perchè avrebbe spudoratamente mentito? Domando allora al direttore se non è possibile conoscere i dati suddetti, varrebbero molto di più che le solite chiacchiere.

baio57

Mer, 10/07/2013 - 16:15

@ massiga (14,50) - Da buon sinistri-ota posti solo per allenare le dita della mano .Ti chiedo umilmente se hai fatto una sbirciatina sulle prime pagine online dei feuilletons di tuo riferimento . No vero ? Te le illustro io : Repubblica , la prima notizia è questa ne più ne meno ,poi si parla di Grillo, ancora del Cav.,poi c'è la cronaca con ben tre trafiletti , relegato in fondo alla pagina c'è l'articolo a te tanto caro dell'Egitto. Veniamo ora al Fatto: prima notizia sempre la stessa , poi Grillo ,poi il Fatto TV , poi articolo sull'ABI, ancora il Fatto tv,poi finalmente un trafiletto sull'Egitto ,seguito dalla vicenda RCS e dal calcioscommesse.Veniamo ora alla "bibbia sinistra" e cioè L'Unità ,oltre la notizia principale del giorno,trafiletti vari e addirittura non c'è menzione delle vicende Egiziane. Quindi per finire ,prima di sparare caZZate aziona il ditino e consultati ,evitando poi di fare figure da solito sinistri-ota prevenuto.

Iuchi

Mer, 10/07/2013 - 16:21

Egregi Italiani, domani mattina, prima di aprire la porta di casa per andare al lavoro aprite la finestra e controllate che non ci siano carri armati in strada!!

odifrep

Mer, 10/07/2013 - 16:27

La Cassazione attacca anche il Giornale - 21 min 44 sec fa, ho così commentato: """"""Non credo che gli faccia onore al presidente di Cassazione Santacroce esternare un "sproloquio" intervenendo in una diatriba di due noti Direttori di quotidiani. Si, qualcuno sta dicendo che, il giudice, invece, risponde a SALLUSTI per l'articolo "Banditi di Stato". Ebbene, no. Il Presidente di Corte prende la parola al posto di Mieli che, usa così la cosiddetta vendetta trasversale. Emerita Corte, quando emetterà il verdetto dal quale si evincerà la destinazione del domicilio di BERLUSCONI, dovrà cercare di "secretare" la località, altrimenti potrà accadere che centinaia di migliaia di pensionati, alternandosi con il sottoscritto, non avendo a chi rompere le scatole, si recheranno presso quella abitazione allo scopo di non far sentire solo, il Cavaliere. O la Legge lo vieta.""""""". Il fine è sempre quello: attaccare il mostro di Arcore che antecedente al '94, poteva essere soltanto un benefattore : chissà se pure di persone appartenenti alla giustizia italiana. Mah! Chi lo sà.

honhil

Mer, 10/07/2013 - 16:28

Il giudice naturale, di un giornalista e di un giornale che usa “un linguaggio poco consono”, è il lettore. In un paese democratico. L’irritualità di questi ripetuti interventi del primo presidente della Corte di Cassazione, però, sembrano soltanto salvaguardare una certa lunga coda di paglia, dalle scintille sprigionate dall’incandescente situazione. Il fatto, poi, che lui, il Presidente, si possa sentire tra l’incudine e il martello, rende ancora la cosa più inquietante. Per Berlusconi. Perché se il quel frangente ci sarà da buttare la croce su qualcuno, quel qualcuno non potrà che essere il Cavaliere.

gedeone@libero.it

Mer, 10/07/2013 - 16:31

Non solo non si parla più di MPS e di Penati prescritto ma Tedesco del PD è stato assolto da un GUP, proprio come Vendola ed Errani. Hanno i GUP loro...

gigi0000

Mer, 10/07/2013 - 16:35

Un mio cliente, ormai ultranovantenne, già qualche lustro fa si diceva contento d'essere vecchio, poiché sperava di non assistere allo sfacelo dell'Italia, che gli pareva di scorgere tra le pieghe d'una democrazia solo di facciata. Lo sfacelo è arrivato, egli è vivo e vegeto, soltanto s'appoggia ad un bastone per camminare, ma sempre lucido, attento e qualificato critico del malandazzo a cui assistiamo e che nessuno, tranne lui, si sarebbe mai nemmeno immaginato. Anche un'altra delle sue ipotesi, allora assolutamente incredibile, si è avverata: quella della distruzione di Berlusconi per via giudiziaria ed egli, moderato sostenitore del Cavaliere, ma, soprattutto fiero paladino della libertà, mi rammentava d'aver vissuto il fascismo, d'esser stato combattente e poi reduce dei campi di sterminio nazisti, d'esser un fervente cattolico e di ritenere l'unico vero tesoro degli uomini, appunto la libertà. Egli presagiva la catastrofe che si consumerebbe proprio a partire dall'eliminazione di Berlusconi e coll'avvento del caos. Comincio anch'io ad essere contento d'esser alle soglie della terza età!

bruno36

Mer, 10/07/2013 - 16:39

vuoi un processo lampo? cambia nome, chiamati berlusconi e in quattro e quattrotto il tuo processo verrà istruito! ma che faccia hanno questi giudici? vogliono imitare i bronzi di riace?stanno innescando una bommba e quando esploderà nessuno si salverà!(di loro)

carpa1

Mer, 10/07/2013 - 16:41

Leggo " i giudici della Cassazione hanno fissato l’udienza prima del termine di prescrizione "anche per evitare responsabilità disciplinari". Mi sbaglio o per molti altri processi lasciati cadere in prescrizione non si è dimostrato da parte della magistratura, ordinaria e non, tanto zelo? E quanto alle resposabilità disciplinari non se ne è molto parlato, o mi sbaglio?. Forse che non si sono ravvisate, per cui i responsabili non hanno pagato? Mi sembra la storia dei cechi che vedono, gli storpi che camminano; si spendono fior di quattrini per incastrarli, tanta pubblicità quando vengono smascherati e poi? più nulla, soprattutto non si sente mai quali pene vengano comminate non solo ai furbetti ma, e soprattutto, a coloro che questi falsi handicap hanno certificato. Ho schifo di questo paese cui ho giurato fedeltà, col servizio militare assolto nel lontano 1962, e che ora non riesco più a riconoscere tanto è decaduto; preciso, non è il paese in se, geograficamente, ma il decadimento delle istituzioni in genere a darmi un senso di ribrezzo.

Angela P.

Mer, 10/07/2013 - 16:54

Komunisti che continuate a scrivere su questo giornale: come mai il tribunale di Milano non ha informato il Corriere della sera che il processo Penati andava in prescrizione? E come mai nessuno ha fiatato quando è andato in prescrizione anche l'ex governatore Bassolino? Sono sicura che il processo brevissimo non verrà applicato a MPS. E l'altro kompagno Vendola? Poveri piccoli .....

Sinistra al caviale

Mer, 10/07/2013 - 16:55

Kompagno "uprincipa" prenditi una camomilla e torna a leggere il Fatto, ti servirà anche come carta igienica..inoltre li potrai leggere le sentenze come dovrebbero essere a tuo piacimento, più false di qualunque falsario.

Angelo48

Mer, 10/07/2013 - 17:20

utentegiornale12: vorrebbe cortesemente correggere il suo scritto stante il fatto che l'art. 169 c.p.p. è riferito solo ed esclusivamente agli atti da notificare all'imputato residente all'estero? Nel contempo, ci dica CON ESATTEZZA in quale articolo riscontra quella possibilità/facoltà prevista dal codice penale o da quello di procedura penale!

untergas

Mer, 10/07/2013 - 17:27

ma insomma, pensate che ci sia in atto un colpo di stato della magistratura? pensate che berlusconi sia un tenero agnello che i magistrati vogliono sacrificare per imporre la dittatura del proletariato? Pensate che ci sia una trama contro berlusconi che ritenete sia leader indiscusso e amato dalla maggioranza degli italiani? Allora fate ciò che scrivete nei vostri esaltati articoli e commenti ... e non rompete più il ca..o!

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mer, 10/07/2013 - 17:27

ECCO LA GIUSTIFICAZIONE DELLA CORTE SUPREMA! Sono esterefatto. La giustificazione è: ABBIAMO ACCELERATO PER EVITARE LA PRESCRIZIONE! Non ho parole. Vorrei consigliare alla corte suprema che il modo migliore per evirare la PRESCRIZIONE sarebbe stato di CONDANNARE SENZA PROCESSO. Evidentemente per tale corte i DIRITTI DELLA DIFESA CONTANO MEN CHE ZERO. Se la prescrizione, scoperta a mezzo stampa, fosse SCADUTA DOMANI mi chiedo: IL PROCESSO SI SAREBBE FATTO STASERA con relativa tempistica condanna? GRADIREI UNA RISPOSTA ma ... lo sconforto è tanto. QUESTA CORTE SUPREMA ha un CONCETTO DI DIRITTO che IO NON CAPISCO. Ormai mi capico solo con il PRODE SALLUSTI.

FerguSSon

Mer, 10/07/2013 - 17:45

@_alb_: mi spiace correggerla ma Kabobo non è in libertà, purtroppo la sua notizia è falsa. le converrebbe prima verificarle le notizie (e le fonti) anziché spararle "ad minchiam". saluti

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 10/07/2013 - 17:48

Carissimo Salustri E Feltri attenzione che questi giudici rossi presto vi potrebbero inviare in Siberia unitamente a Berlusconi. tutto giò che odora in Berlusconi è da eliminare

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 10/07/2013 - 17:54

Non abbiate dubbi ,col tempo, riusciranno a chiudere anche il Giornale.

ilbarzo

Mer, 10/07/2013 - 17:59

Naturalmente la Magistrtatura ,compresa la Cassazione attacca tutto cio' che e' di destra.Tra non molto vedremo molte persone mutilate,mancante del braccio destro,causa amputazione.

procto

Mer, 10/07/2013 - 18:01

Legittima reazione della Cassazione.

BlackMen

Mer, 10/07/2013 - 18:17

Angela P.: e come mai Berlusconi è già stato prescritto svariate volte nonostante i giudici comunisti ce lo dice lei?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/07/2013 - 18:18

una casta di mafiosi, con l'avallo dei comunisti, e peggio ancora, sostenuti dai 10 milioni di lobotomizzati, che fanno di tutto per affondare l'italia, credendo di salvarla con questi metodi mafiosi. ah grazie! complimenti! l'intelligenza è proprio una rarità....

odifrep

Mer, 10/07/2013 - 18:23

utentegiornale12 - perdoni la mia incompetenza in materia, ma quando avrà letto l'art.169 c.p.p., quest'ultimo stava per : codice procedura personale? cioè il suo? @ Caro Angelo48 - sai benissimo quanti di questi che, votano a sx, si trovano poi sflacellati contro il muro. Saluti.

Angelo48

Mer, 10/07/2013 - 18:25

FerguSSon: egregio sir...Alex, (perdoni la battuta)anche a lei converrebbe verificare lo "status viventi" del sig. (eufemismo) kabobo. Glie lo riassumo brevemente. Prima che commettesse quel folle gesto, il Kabobo il 15/04 u.s. era già stato fermato a Milano e rilasciato perché dai controlli della Questura, risultava che lo stesso aveva chiesto asilo politico sin dal luglio 2011 appena arrivato in quel di Bari. Infatti, in seguito alla richiesta di asilo politico, Kabobo fu trasferito dopo il suo arrivo in Italia, al Centro di accoglienza per i richiedenti asilo (Cara) di Bari dove ha avuto occasione di mettersi in mostra. Ad agosto, infatti, all'interno del centro scoppia una rivolta: Kabobo, insieme ad altri 200 immigrati, viene arrestato per lesioni,furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Subito dopo, viene trasferito nella mia città (Foggia)dove ad appena 5 gg. dal suo arrivo, compie una rapina per poco non sfociata nel sangue. A seguito di ciò, non riceve un arresto, ma un semplice "obbligo di dimora" che 2 gg. dopo disattende per venire arrestato nuovamente e trasferito in quel di Lecce. Appena vi arriva (10/01/2012)si mette subìto in mostra: durante una rissa rompe un televisore del carcere. Conseguenza? Il 17/02 successivo viene rilasciato con la seguente "ESEMPLARE" motivazione: decorrenza dei termini di custodia. Ha letto e capito bene sig...Alex? Poi girovaga per il paese sino a quando giunge a Milano quel 15 aprile u.s. dove viene fermato e rilasciato nei modi spiegati all'inizio del commento. Può darsi che il lettore ALB debba avere la necessità di informarsi meglio, ma lei deve NECESSARIAMENTE studiare l'evoluzione completa degli eventi prima di sparare valutazioni "ad capocchiam" verso altri lettori. Dopo aver letto con attenzione quanto le ho sottoposto, crede che il "vulnus" maggiore sia attribuibile a quel lettore oppure allo stato di "permissività" che taluni soggetti ottengono una volta entrati nel nostro accoglientissimo paese?

ugsirio

Mer, 10/07/2013 - 18:26

Tutto normale per un paese in cui se si esprime una verità, condivisa da molti, si viene multati per mille euro.

baio57

Mer, 10/07/2013 - 18:37

untergas - Fino a prova contraria qui sei "intruso" e ringrazia che pubblichino le tue stronzate. Poi "..non rompete più il caZZo" lo dici a tua sorella ,hai capito sinistr-iota da strapazzo ?

antisallusti

Mer, 10/07/2013 - 18:42

Siete solo dei pericolosi esaltati e fanatici. E Berlusconi è, ormai da vent'anni, la vergogna di questo disgraziato Paese! Speriamo venga eliminato quanto prima. Cavaliere...che schifo!

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 10/07/2013 - 18:47

Non preoccupatevi,il vostro padrone si è già salvato venti volte,con la prescrizione(tempi modificati a suo piacimento,sempre per il bene dell'Italia eh..)si salverà anche stavolta....

mastra.20

Mer, 10/07/2013 - 18:50

io risponderei al presidente della cassazione che abbiamo una magistratura poco consona ad una democrazia in questo paese, una magistratura che vede solo con un occhio destro , quello sinistro E DORMIENTE, fa quello che vuole(vedi il trattamento dello scandolo MPS),PRESIDENTE DELLA CASSAZIONE QUESTO NON è UNA MAGISTRATURA, COME DICE lEI CONSONA,,,BELLA MAGISTRATURA ,IO QUESTA Magistrura la butterei nel VATER ,,,

brunog

Mer, 10/07/2013 - 18:50

E' questa magistratura bolscevica ad essere poco consona di un paese civile. I magistrati italiani in un altro paese non li prenderebbero neanche come portacarte. Il giorno che il paese si sara' liberato di questa magistratura allora potra' dirsi normale.

ilguastateste

Mer, 10/07/2013 - 18:55

In un qualunque paese civile, un capo politico rispettoso della propria dignità e del proprio ruolo, accusato di un reato grave contro la comunità come l'evasione fiscale, avrebbe fatto di tutto perché la sentenza nei suoi confronti fosse pronunciata il più presto possibile,e non ritardata all'infinito. In un qualunque paese civile, nessun giornalista, neanche il più fazioso, si sarebbe mai pernesso di utilizzare contro un tribunale le espressioni insultanti che Sallusti ha scritto contro la Cassazione, e se l'avesse fatto, avrebbe avuto la riprovazione di tutti i suoi lettori. In un qualunque paese civile, nessuno crederebbe alla ridicola storiella che la Cassazione ha preso la sua decisione sulla spinta di un articolo di giornale pubblicato poche ore prima.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/07/2013 - 19:04

BLACKMEN, continui a negare la realtà! e la neghi sapendo di negarla! siamo NOI, insieme a Berlusconi, quelli attaccati da oltre 20 anni di assurde accuse, assurdi attacchi, assurdi complotti fatti ad arte per mascherare le proprie inefficienze! davanti a queste mostruosità, noi reagiamo. e rispondiamo per le rime! ma non attacchiamo senza una ragione! la vostra UNICA ragione per attaccarci, è che crediamo in Berlusconi! pare che questo sia un problema per voi! ed allora resisteremo! e reagiamo ai violenti attacchi, come tu stai facendo, cosi come fanno i leoni davanti ad un pericolo! che razza di mafiosi che siete!!!

Martin Lutero

Mer, 10/07/2013 - 19:12

Forse parlano di lesa maestà della casta magistratica sinistrica a proposito del "LINGUAGGIO POCO CONSONO" ? Ma è "POCO CONSONO" che in una DEMO-CRAZIA ci siano magistrati dichiaratamente schierati falce&martello !

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mer, 10/07/2013 - 19:18

Si vede che vivono i8n una campana di vetro o sono sordi

scipione

Mer, 10/07/2013 - 19:46

Giorgio Santacroce ,CHI? Se ritiene giusta una accelerazione che non si e' mai vista nella giustizia italiana in qualsiasi grado di giudizio,allora vuol dire che abbiamo un presidente di cassazione che non sa in quali condizioni pietose e' la giustizia italiana : un orrore assurdo !!!!!! DIMETTITI.

tiro

Mer, 10/07/2013 - 19:46

Cara Redazione de Il Giornale, prendete lezioni di moralità e comportamenti di nobile ed eccelsa democrazia elargite dalla Suprema Corte. Purtroppo sia Voi come redazione sia Noi come cittadini/elettori sostenitori del Cavaliere risultiamo impertinenti, e al contempo fautori di atteggiamenti poco consoni all'equilibrato ed imparziale lavoro espletato dalla Suprema Corte nei confronti di tutti i cittadini italiani e di Berlusconi. Per cui alla luce di quest'ultimo nobile richiamo della suprema istituzione, è opportuno per noi, non ancora doverosamente sudditi al sistema giustizia di sinistra, che si ritorni a scuola per apprendere, questa volta in maniera ineluttabile, le lezioni di alta democrazia, di libertà e di equità di giudizio per poi essere omologati ed immessi nello stato di diritto sotto legita del fantomatico regime di “Giustizia di Sinistra filo cubana”. Cari Amici della Redazione de “Il Giornale” dinanzi a queste eiaculazioni a parole di certi dotti scellerati della giustizia italiana rispondo dicendo che potrei tollerare l’atteggiamento fortemente di parte, strafottente e poco giudizioso nei confronti di alcuni imputati non graditi evidentemente al sistema comunista, ma di certo non accetterei in nessun modo e ancor di più con supponenza una dichiarazione del genere ("non c’è nessuno zelo particolare, nessun atteggiamento da Speedy Gonzales, è stata applicata la legge, i procedimenti urgenti devono andare alla sezione feriale, non c’è nessun accanimento, il senatore Berlusconi è stato trattato come qualunque altra persona imputata in un processo con prescrizione imminente"). Tutto questo significa essere preso per i fondelli! Personalmente a questo giogo meschino, istituzionale, non mi assoggetto e semmai rivendico con estremo orgoglio comportamenti più rispettosi e congruenti da parte delle Istituzioni, per chi orgogliosamente vanta cittadinanza italiana. Tuttavia è opportuno evidenziare oggettivamente che la solerzia messa in campo per questo processo non ha precedenti nella storia d’Italia.

gianni71

Mer, 10/07/2013 - 19:48

..mortimermouse...mi fai pena. Coglionazzo decerebrato!

Thefibber

Mer, 10/07/2013 - 19:54

"se si fosse lasciato correre, ci sarebbero stati attacchi dall’altra parte". ecco la pistola fumante.

gimuma

Mer, 10/07/2013 - 20:32

Responsabilita' disciplinari????Ma mi faccia il piacere!SANTACROCE:guardi che e' da tempo che non abbiamo piu' l'anello al naso.La smetta di prenderci per i fondelli.Responsabilita' disciplinari....ma vada a seccare il fumo va!

gianfranco1966

Mer, 10/07/2013 - 20:33

la dittatura dei comunisti sta diventando ormai sempre piu insorpottabile sempre piu pesante....i comunisti possono rubare fare orgie nei palazzi di firenze, con le loro banche possono far sparire milioni di euro senza mai sapere come, sui loro giornali possono usare tutto il linguaggio che vogliono senza che nessuno si possa lamentare....mentre silvio berlusconi per una scopata o forse mezza scopata gli viene dati sette anni di galera...se vince renzi prossimamente saranno altri anni persi e la situazione peggiorera ancora....questa è l italia dei comunisti.

lust

Mer, 10/07/2013 - 20:35

Mi hanno insegnato i miei maestri di diritto, sia civile sia penale, ai miei primi anni accademici l'antico brocardo latino: ex causativo non petita accusativo manifesta! Ebbene la nota degli ermellini diramata oggi pomeriggio, contro le esternazioni legittime dei quotidiani o dei proff. Avvocati difensori del Sen. Berlusconi evidentemente non era sta richiesta da alcuno almeno nella sede giudiziaria ove i commenti di qualsivoglia natura legittimano una risposta o replica. non è così, donde la prova della malafede dei supremi giudici che hanno già condannato l'impianto!

lust

Mer, 10/07/2013 - 20:49

"Ma nulla vieta al collegio di stabilire che il termine di prescrizione sia più lungo e quindi accedere a richieste di rinvio da parte della difesa"? Cos'è questa se non una anticipazione della sentenza!?!?! Ghedini e Prof. Coppi, qui si che ci sta la ricusazione!? L'arroganza della magistratura è diventata imbarazzante almeno quanto la mancanza di imparzialità!

FerguSSon

Mer, 10/07/2013 - 21:07

@angelo48: a me preme che non si dcano bugie :-) per suffragare le proprie idee, cosa tipica di voi della stessa specie. PEr quello che riguarda la storia del sig. Kabobo evidentemente c'e' un vuoto legislativo da colmare. un vuoto creato anche e forse proprio per colpa della tua bossi-fini. cuntent???

luigi civelli

Mer, 10/07/2013 - 22:33

Mi stupisce l'irritazione della Cassazione per il titolo del fondo di Sallusti:'banditi di Stato' è un titolo sobrio,misurato,educato,'british'direi;conoscendo l'eleganza lessicale del direttore,mi sarei aspettato 'criminali di Stato' o 'servi del Potere Rosso' o 'killer dalle toghe rosse'.

susci 22

Mer, 10/07/2013 - 23:01

rivoluzione

frabelli1

Gio, 11/07/2013 - 00:02

Questo Paese mi spaventa sempre più ogni giorno che passa. Ora la libertà di parola e di pensiero diventa oggetto di dibattimento, la cassazione non tollera critiche e minaccia chiunque ne parli male. Prossimamente, da quello che leggo, essere eterosessuali diventerà un problema, spazio solo alle diversità, in tutti i sensi sessuali, essere etero diventerà pericoloso e chi parlerà male delle diversità potrà essere imprigionato. Questo paese mi fa paura, mi spaventa, peggio dell'estremismo islamico

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 11/07/2013 - 00:57

Bisogna rispondere a quelle arroganti toghe rosse della cassazione CHE SE C'E' QUALCOSA DI POCO CONSONO IN ITALIA E' UNA MAGISTRATURA CHE FA POLITICA. SI VERGOGNINO. SONO TRADITORI DELLA COSTITUZIONE.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 11/07/2013 - 01:39

Ottimo intervento

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Gio, 11/07/2013 - 12:02

Secondo me tutto questo casino dipende dalle alte temperature e umidità di questi giorni. Tutti hanno perso il senso della misura e della realtà.

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Gio, 11/07/2013 - 12:05

Paura di dover andare a lavorare ? Di perdere le comode poltrone ?

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 11/07/2013 - 12:20

Sig. presidente della suprema corte, un giornale commenta e informa i cittadini che (SONO LO STATO), di quello che accade nel paese. Se il Giornale esce dai parametri, che vede e sente lo potete richiamare, ma se il Giornale vede e sente che VOI Signori della Cassazione, uscite dai BINARI della legalità, è nel suo diritto informare. Non siete i padroni dello STATO, siete dei LAVORATORI, chiamati a dare giudizio ARBITRARIO per un fatto (GIUDICATO) colposo, ma se questo è incerto o non esiste non avete alcun DIRITTO di INVEIRE sul PRESUNTO, rovesciando o aggiungendo colpe a lui non contestate, pur di portarlo in sede di colpevolezza. Questo é REATO e deve essere PUNITO.

Ritratto di barbara ferrari

barbara ferrari

Gio, 11/07/2013 - 12:26

Penati, prescritta la concussione per gli appalti sull'area ex Falck L'ex esponente Pd non era presente in aula: «Farò ricorso in Cassazione per annullare la sentenza di prescrizione» intanto se la ride...vero sinistri??

Angela P.

Gio, 11/07/2013 - 18:23

Caro sig. komunista, se Berlusconi è prescritto diverse volte, le ricordo che i processi a carico dei Kompagni che sbagliano, non sono manco iniziati. Sono morti sul nascere.